Home / 2005 / Febbraio / 28

Archivi giornalieri: 28 Febbraio 2005 , 14:05

BUSH E CAMUS SULLA LIBERTA'

“Pareva tanto dannatamente sicuro di sé, vedete” Di GARY LEUPP Lo sappiamo che ci sono molti ostacoli e sappiamo che la strada è lunga. Albert Camus lo ha scritto, “La libertà è una corsa a lunga distanza.” Siamo impegnati in quella corsa per tutta la sua durata — e c’è ragione di essere ottimisti. L’oppressione non è l’onda del futuro; è la disperata tattica di alcuni uomini che guardano indietro. Le nazioni democratiche crescono in forza perché ricompensano e rispettano …

Leggi tutto »

IL GRILLO DELLE VERITA'

I politici sono superati: non ci rappresentano più. Solo il web ci può salvare. Io non voglio votare pro o contro Fassino. Voglio votare pro o contro Scaroni, Tronchetti Provera, Romiti, perché è questa gente che mi cambia la vita…. DI ANDREA SCANZI Nel 1991, un sondaggio Abacus attestò che Beppe Grillo era il comico più famoso d’Italia. Oggi, a giudicare dai Palasport puntualmente pieni, non molto è cambiato. Eppure Grillo non fa più televisione. Da molto tempo. Niente più …

Leggi tutto »

POLITICS AND THE LANGUAGE

George Orwell, collected essays. (How, decadence of language, can be an instrument at service of totalitarianism and regimes.) Most people who bother with the matter at all would admit that the English language is in a bad way, but it is generally assumed that we cannot by conscious action do anything about it. Our civilization is decadent, and our language—so the argument runs—must inevitably share in the general collapse. It follows that any struggle against the abuse of language is …

Leggi tutto »