Home / ComeDonChisciotte / VOLO RUSSO 7K9268 KOGALYMAVIA: LE FORZE NATO DIETRO L'ABBATTIMENTO DI UN ALTRO VOLO CIVILE ?
15448-thumb.jpg

VOLO RUSSO 7K9268 KOGALYMAVIA: LE FORZE NATO DIETRO L'ABBATTIMENTO DI UN ALTRO VOLO CIVILE ?


DI LUDOVICO NOBILE

Riceviamo e volentieri pubblichiamo

Come un altro? Ma chi lo ha detto che la catastrofe aerea del 31 Ottobre 2015 in Egitto sia l’ennesima false flag organizzata dai servizi segreti occidentali?

Andiamo per ordine riassumendo cosa è successo queste ultime settimane:

  • il 28 Settembre 2015 il Presidente della Federazione Russa Vladimir Putin alle 18 e 05 ora di New York comincia il suo discorso alle Nazioni Unite:

…le “cosiddette rivoluzioni democratiche” hanno portato violenza, povertà, e disastri sociali. A nessuno interessano i diritti umani. Si tratta solo di politiche basate su “eccezionalismo e impunità”. Lo Stato Islamico è nato dopo l’invasione statunitense dell’Iraq nel 2003 [1]. Ed ora che si è espanso ad altre regioni “la situazione è più che pericolosa”. E’ stato un “grave errore” non cooperare con il Governo Siriano contro l’ISIS. Dobbiamo riconoscere che nessuno, a parte Assad e il suo esercito sta davvero combattendo l’IS in Siria.” Lo stato corrente degli affari nel mondo non può più essere tollerato. Ci deve essere un grande coalizione contro il terrorismo simile a quella formata contro Hitler durante la seconda guerra mondiale….

Il presidente della Federazione Russa stava avvisando l’Occidente che non avrebbe permesso l’ennesimo colpo di stato in Siria nel contempo offrendo agli americani una scappatoia dalla situazione che permettesse loro di non perdere la faccia di fronte alle masse.

Da quel momento il Presidente della Federazione Russa sempre più apertamente denuncia il comportamento ipocrita dei paesi occidentali che finanziano , addestrano , riforniscono e aiutano con il solo scopo di far cadere Assad [2] e le bugie dei media si sciolgono al caldo sole del Medio Oriente.

  • Il 30 Settembre 2015 il parlamento della Federazione Russa, dietro richiesta di aiuto della Repubblica Araba di Siria approva un intervento militare contro l’ISIS. La Russia di fatto è il primo e l’unico paese ad intervenire in Siria nel rispetto delle leggi interazionali. Questo ancora una volta mette in difficoltà l’Occidente che invece è in Siria senza una risoluzione delle Nazione Unite o senza una richiesta del Governo siriano ; proprio come in Iraq, come in Libia Francesi, Inglesi, Americani con i loro alleati ‘democratici’[3] (Arabia Saudita, Quatar e Israele) stanno illegalmente intervenendo nel territorio di un paese sovrano per rovesciare un governo a loro ostile e quindi non democratico.
  • Nello stesso giorno dell’autorizzazione da parte del parlamento, la Russia inizia le operazioni militari in Siria e finalmente l’ISIS deve confrontarsi con un esercito moderno e preparato che li vuole combattere. La NATO nella voce del segretario della Difesa Ash Carter si affretta ad avvisare che la Russia dovrà pagare le conseguenze prevedendo che nei prossimi giorni la Russia avrebbe sofferto la perdita di uomini[4]. Una dichiarazione molto strana se si considera il pochissimo personale militare che la Russia ha in Siria….ma già dopo l’abbattimento del volo 7K9268 Kogalymavia queste dichiarazioni assumono un significato che ha senso.
  • Prima ancora che gli aerei Russi prendessero il volo la macchina della disinformazione occidentale comincia ad inventare notizie circa i maldestri bombardamenti russi finiti sui civili siriani[5] iniziando poi un ‘ardito ed ingegnoso’ tentativo di distinzione tra ISIS e ‘ribelli moderati’. L’occidente forte dell’ignoranza di noi cittadini tenuti all’oscuro dai telegiornali prende apertamente le difese di gruppi terroristici pur di non dissimulare la verità agli occhi dei telespettatori. Ed in una versione moderna del ‘bue che dice all’asino che ha le corna’ i mezzi di stampa occidental cominciano a denunciare il bombardamento di un ospedale civile in Siria da parte dei Russi , senza nessuna prova, senza riscontri. Proprio pochi gioni prima gli Stati Uniti hanno bombardato un ospedale di Medici Senza Frontiere in Afghanistan[6] e l’Arabia Saudita uno in Yemen[7].
  • Un mese dopo l’inizio delle operazioni militari russe in Siria , il mondo osserva attonito cosa voglia dire veramente combattere il terrorismo. Tutti capiscono che l’Occidente si nasconde dietro l’ISIS per prendere controllo del territorio siriano di vitale importanza per controllare il trasporto di prodotti energetici permettendo un accesso in linea retta al Mediterrano dal Golfo Persico senza dover circumnavigare la penisola arabica. L’evidenza che le forze occidentali stessero solo facendo finta di combattere l’ISIS è nei numeri pubblicati dal prestigioso Council of Foreign Relations[8] : http://blogs.cfr.org/zenko/2015/07/06/comparing-the-islamic-state-air-war-with-history/

Si vede chiaramente che quando gli Americani fanno sul serio hanno possono esprimere una potenza di fuoco molto maggiore di quella ‘cosmetica e pantomimica’ utilizzate in Siria. Per non parlare poi del fatto di essersi fatti beccare a rifornire di armi l’ISIS [9] o di fornire le belle jeep Toyota[10] su cui i terroristi si fanno fotografare .

  • Gli americani contavano sulla passività dei Russi; passività alla quale si sono presto abituati dopo la dissoluzione dell’Unione sovietica subito provata con l’invasione di Panama (1989) , seguita poi da colpi di stato, rivoluzioni ed interventi militari tra i quali Yugoslavia (1999-2000), Ecuador (2000), Afghanistan 2001, Venezuela (2002), Iraq (2003), Haiti (2004), Somalia (dal 2007 ad oggi), Honduras (2009), Libya (2011), Syria (2012), Ukraine (2014). Ma i Russi sono tornati sul palcoscenico geopolitico mondiale dando prova di avere un esercito moderno e preparato che vuole veramente sconfiggere la minaccia del terrorismo in quanto nuovo strumento per combattere le guerre senza perdere soldati e confrontarsi con l‘opinione pubblica.

Ma allora perché parliamo di un altro abbattimento? Perché’ l’MH17 della Malaysian Airline è stato abbattuto con la complicità dei servizi segreti americani, questa è l’unica conclusione alla quale si può arrivare se si capisce come funziona il sistema dell’informazione e come si crea uno spin.

Cosa abbiamo osservato quando è stato abbattuto l’MH17[11] ?

  1. All’unisono tutte le testate giornalistiche del mondo coordinate dal Pentagono hanno dato la colpa a Vladimir Putin pubblicando filmati dimostratisi finti e caricati sul web prima che l’evento accadesse.
  2. Non si è mai risposto sul perché abbiano fatto cambiare rotta all’aereo facendolo passare su una zona già chiusa al traffico aereo civile. Tutte le conversazioni con la torre di controllo sono state immediatamente segretate. Generalmente dopo un incidente del genere tutte le registrazioni erano al vaglio dei mezzi di informazione mentre in questo caso solo cortissimi ed irrilevanti frammenti delle conversazioni sono state rilasciati dopo lunga attesa.
  3. Gli Stati Uniti non hanno reso pubbliche le immagini satellitari dell’incidente, quale indicibile verità nascondevano?
  4. Fu firmato un accordo tra i paesi facenti parte del comitato investigativo affinché nessun membro del comitato potesse rilasciare informazioni ottenute nel corso delle indagini senza il consenso di tutti gli altri paesi. Di fatto l’Ucraina sospettata essere responsabile dell’incidente ha avuto un veto rispetto alle informazioni che potevano essere divulgate al pubblico.
  5. Gli esperti Malesiani sono stati esclusi dal comitato investigativo dell’incidente[12].
  6. Il giorno dell’abbattimento vennero registrate dagli organi di stampa testimonianze oculari della presenza di altri velivoli. Il 23 luglio 2014, la corrispondente della BBC Olga Ivshina fu censurata dalla direzione della BBC. Nel suo servizio, testimoni di Donetsk confermano la presenza di un altro aereo da guerra ucraino presso il MH-17, al momento dell’incidente. Improvvisamente, la storia di Olga Ivshina smentisce anche la versione dello SBU ucraino, che parla di missile superficie-aria.
  7. Michael Bociurkiw osservatore dell’OCSE in un’intervista poco dopo l’incidente del 17 luglio dichiarò che due o tre pezzi di fusoliera che mostrano segni di pesanti mitragliatrici e nessuna evidenza di danno missile. Qualche giorno dopo il 22 luglio un giornalista della BBC dichiara che alcune sezioni della fusoliera sembravano diverse da quando viste precedentemente.
  8. Il 21 luglio 2014 il Capo di stato maggiore generale e il comandante dell’aeronautica, Tenenti-Generale Andrej Kartopolov e Igor Makushev, hanno reso pubblici i dati registrati dai propri radar dimostrato l’esistenza di un aereo da combattimento ucraino che avrebbe intercettato il Malaysia Airlines, tre minuti prima dell’incidente, stimando la distanza che lo separava dal Malaysia Airlines a 3-5 km.
  9. Le fotografie della fusoliera rilasciati inizialmente e poi censurate mostravano chiaramente fori delle mitragliatrici 30 mm.
  10. E per finire che nessuno dei punti qui sopra è stato coperto dal rapporto del comitato di inchiesta internazionale che si è rivelato un esercizio per non escludere una eventuale responsabilità dei russi assolvendo le gravissime responsabilità ucraine.

Ora cosa abbiamo osservato nel caso del volo 9268 Kogalymavia?

  1. L’informazione dell’incidente si è diffusa ad una velocità sospetta ed all’unisono come solo il Pentagono sa organizzare quando deve organizzare lo spin di una notizia[13]. New York Times, Washington Post, New York Post, e Financial Times ci informano che l’aereo è stato abbattuto dall’ISIS. Come per l’MH17 il colpevole è già trovato prima ancora del delitto, così funziona l’informazione moderna.
  2. Immediatamente dopo l’incidente erano disponibili pagine e pagine in 33 lingue circa l’incidente su wikipedia https://en.wikipedia.org/wiki/Kogalymavia_Flight_9268 con più di 50 referenze ed informazioni che non erano disponibili al pubblico, chiaro segno che questa è un operazione militare. Ci sarebbe voluto un team dedicato di persone qualche giorno a scrivere queste cose….evidentemente c’era.
  3. Il rilievo dato dai mezzi di stampa occidentale è stato basso, non certo quello che è successo con l’MH17.
  4. Come per l’MH17 il colpevole è già trovato prima dell’indagine
  5. Il presidente ucraino Poroshenko ha porto le sue condoglianze alle famiglie delle vittime.

Non ci sono elementi concludenti per comprendere quanto sia successo ma la dinamica di come si diffusa l’informazione indica chiaramente che questa è una psyop diretta dai servizi segreti occidentali. I russi, silenziosi si raccolgono nel dolore subendo con compostezza l’ennesima provocazione e riflettendo con intelligenza alla prossima mossa.

Ludovico Nobile

1.11.2015

NOTE

[1] quello che è stato definito da Noam Chomsky – il più grande intellettuale dei nostri tempi – il più grande crimine del ventunesimo secolo https://www.youtube.com/watch?v=YUc8ukdVtMs

Lista di governi rovesciati dagli Stati Uniti:

http://williamblum.org/essays/read/overthrowing-other-peoples-governments-the-master-list

Lista di ‘bravate’ della CIA:

http://www.globalresearch.ca/a-timeline-of-cia-atrocities/5348804

[2] Se non avevate capito che dietro l’ISIS ci sono i servizi segreti dei soliti paesi Occidentali vi consiglio un corso di storia contemporanea e geopolitica ed un test per verificare se avete capito qualcosa http://www.proprofs.com/quiz-school/story.php?title=test-di-storia-e-attualit .

[3] Come spiegato da Barak Obama , Presidente degli Stati Uniti d’America nel suo discorso alle Nazione Unite il 28 Settembre 2015 “I believe that what is true for America is true for virtually all mature democracies”, ovvero se stai con gli Stati Uniti sei democratico. http://www.globalresearch.ca/a-timeline-of-cia-atrocities/5348804

[4] “This will have consequences for Russia itself, which is rightfully fearful of attack upon Russia,” Defense Secretary Ash Carter said. “And I also expect that in coming days, the Russians will begin to suffer casualties in Syria.”

http://www.wsj.com/articles/defense-ministers-from-nato-hit-out-at-russian-action-in-syria-1444291618

[5] https://www.rt.com/news/317170-russia-accused-civilians-syria/

[6] http://www.medicisenzafrontiere.it/bombardato-il-nostro-ospedale-kunduz

[7] http://www.ilgiornale.it/news/mondo/ospedale-medici-senza-frontiere-yemen-finisce-sotto-attacco-1187812.html

[8] una organizzazione paramassonica attraverso la quale gli interessi privati delle maggiori aziende americane controllano la politica estera degli Stati Uniti

[9] http://www.theguardian.com/world/2015/oct/13/us-syria-rebels-ammunition-airdrop-isis-assad-regime

[10] http://www.lantidiplomatico.it/dettnews.php?idx=82&pg=12991

[11] https://aurorasito.wordpress.com/2014/08/11/il-volo-mh-17-abbattuto-da-un-jet-da-combattimento-ucraino/

http://www.globalresearch.ca/mh-17-the-unanswered-questions/5465618

[12] https://www.rt.com/news/209759-mh17-investigation-malaysia-excluded/

[13] http://www.veteranstoday.com/2015/10/31/new-york-post-new-york-times-washington-post-and-financial-times-isis-is-responsible-for-russian-airliner-crash/

Pubblicato da Davide

  • ludoviconobile

    CAPISCI QUELLO CHE SUCCEDE NEL MONDO?

  • ludoviconobile
    Volkswagen: La Germania ricattata a non uscire dalla coalizione anti-Siriana

    http://www.lantidiplomatico.it/dettnews.php?idx=82&pg=12855 [www.lantidiplomatico.it]

    C’era una volta l’Europa – L’Unione oligaro-corporocratica d’Europa -Parte del ciclo ‘pillola rossa’
    STATI (IMP)UNITI D’AMERICA
    Vedere Matrix… chi comanda il mondo?
  • temuchindallaCina

    E perché non parliamo di uno dei più grandi misteri della storia aerea? Quale? Ma ovviamente il volo MH370 Kuala Lumpur-Beijing.

    Mistero ovviamente per la gente comune…..

  • Tao

    L’aereo passeggeri russo 7k9268 della compagnia aerea Kogalymavia
    con 217 passeggeri e 7 memebri dell’equipaggio si è schiantato nella
    regione del Sinai all’interno dello spazio aereo (teoricamente)
    Egiziano.

    da Sputnik News [it.sputniknews.com]

    I media locali hanno comunicato che le
    macerie dell’Airbus-321, volo 9268, Sharm el-Sheikh – San Pietroburgo,
    sono state trovate sabato al centro della penisola del Sinai.

    Prima una fonte a “Rosaviatsia”, ente aeronautico russo,
    ha comunicato che l’aereo era partito dall’Egitto alle 6.21 di Mosca e
    scomparso dai radar 23 minuti dopo il decollo, con 217 passeggeri e 7
    membri dell’equipaggio a bordo.

    Vedremo quali saranno i risultati delle prime indagini delle autorità locali e russe.

    Per ora mi vien da dire: Tu guarda le coincidenze, proprio quando
    i Russi avevano distrutto la strategia occidentale li vicino, in Siria.

    Giova ricordare che la penisola del Sinai è una zona
    militarizzata a controllo congiunto fra autorità occidentali, israeliane
    e egiziane. Chiunque ci abbia fatto anche solo un giretto turistico sa
    di cosa parlo.

    Qui si scherza col fuoco.

    p.s. ah giusto è stato l’Isis, si si come no.


    [www.rischiocalcolato.it]

    FunnyKing [www.rischiocalcolato.it]

    Fonte: http://www.rischiocalcolato.it

    1..11.2015

  • Aironeblu

    Le affermazioni di Nobile, sono piu’ che giustificate, aspettiamo qualcheriscontro oggettivo dalla commissione di indagine, questa volta non controllata da Washington.

  • oriundo2006

    Airone, penso che il momento stesso in cui i Russi hanno la certezza matematica che vi è stato attentato e che questo è dovuto ad uno stato straniero, ebbene in quel momento partono i bombardieri ed i missili nucleari vengono armati e pronti al lancio. E’ una provocazione cui i Russi non possono che reagire militarmente. Probabilmente è per questo che è stata fatta, per costringerli a ‘far vedere le carte’ ( poker ). Direi che questo è un ‘casus belli’ di prim’ordine e di sicuro avrà un seguito. La risposta militare ci sarà. E’ interessante peraltro notare che il campo occidentale non-Usa pare prudentemente volerci vedere chiaro: il volo Germanwings insegna, ed esperti francesi sono al lavoro sul relitto e sui dati delle scatole nere. Personalmente spero che vengano desecretate le risultanze dei satelliti anche per gli altri due aerei malesi. Sarebbe un colpo d’immagine devastante per gli Usa ed i sui sicari. 

  • Cataldo

    L’intento sarà Nobile per l’autore, ma questo pezzo non porta nulla alla tesi del titolo, cosi senza punto interrogativo. Non è mai corretto nell’immediatezza andare oltre il caso concreto, e addurre argomentazioni di quadro che non sono collegate per via diretta con il fatto, che poi sia in atto una continua spyop sui media controllati dalla NATO lo sappiamo da lustri.

  • Truman

    Personalmente mi tengo prudente, ma l’analisi del comportamento dei media segnalato da Nobile mi appare sensata.

    Anche io in questi casi tendo ad osservare i media più servili, per cercare di capire se e quanto sono stati ammaestrati. Finora si può che gli indizi di operazione pilotata ci sono.

    Comunque guardo la foto all’inizio dell’articolo ed è quella di un aereo scoperchiato, del tutto incompatibile con le spiegazioni fornite finora, che parlavano di “difficoltà di avviamento di un motore”.

    Oggi si parla invece di “areo esploso in volo”, ipotesi anche questa incompatibile con la foto.

    (L’aereo russo è esploso in volo , nei forum)Cerco di capirci qualcosa di più appena ho tempo.

  • Fedeledellacroce

    E’ sensato attendere prima di arrivare a conclusioni affrettate.
    Purtroppo l’osservazione di Oriundo2006 appare realistica. Se i russi sgamano che sono stati USRAEL, sarebbe un "casus belli" con conseguenze fuori dalla nostra comprensione, ma sicuramente devastanti per il fragile equilibrio di una pace apparente. La III guerra mondiale é giá iniziata e sono in pochi ad averlo notato.

  • Affus

    Tieni presente che circa  una settimana fa Putin ha vietato il pagamento in dollari del petrolio russo , punto .

  • temuchindallaCina

    La foto dell’aereo, non è dell’aereo russo che tra l’altro ha una livrea azzurra e non rossa, mi sembra che è un aereo della Malaysia Airlines dal logo

  • ludoviconobile
  • ludoviconobile

    ….ancora nessuno che ha risposto correttamente alle 15 domande!

  • Tao

    Grave disanttenzione.

    Il titolo avrebbe dovuto avere il punto esclamativo finale. L’ho aggiunto solo pochio minuti fa.

  • Truman

    Dovrebbe essere il volo Asiana Airlines 214 (https://it.wikipedia.org/wiki/Volo_Asiana_Airlines_214) quindi l’immagine non ha niente a che vedere con l’areo russo.

  • clausneghe

    Più che altro per Truman che sembra interessato a capirne di più.

    Ma anche per gli altri utenti interessati, ovvio.
    Eccovi il link al video marcato RT della veduta aerea sul luogo del disastro.
  • edoro
  • Cataldo

    No, questa volta aurorasito riporta di terza mano una fonte bufala e comunque il Javelin qui citato non può assolutamente colpire un aereo sopra i 5-6000 metri.
    Nell’articolo citato ci sono altri evidenti cavolate.

  • Cataldo

    L’unica novità di stamane sembra essere le dichiarazioni della compagnia, che parlano di "fonte esterna" per il disastro, ma è una informazione comunque  basata sulla mancanza di altre informazioni. Lo stato finanziario comatoso della compagnia fa pensare, se è un guasto tecnico, per quanto grave ed improvviso,  avrà lasciato traccia nelle scatole nere, che sono in mano ai russi ed agli egiziani.

  • AcidBoy

    Ne ho sbagliate due, ma alcune delle risposte che dai sono sbagliate. Se
    fai un test del genere almeno assicurati di formulare le domande corrette e dare
    le giuste soluzioni

  • Truman

    L’aereo che fu abbattuto a Ustica nel 1980 era dell’Itavia, piccola compagnia aerea che fu molto criticata dopo l’incidente e fu costretta a chiudere.
    Eppure l’areo era stato abbattuto da (almeno un) un missile, partito da un aereo in volo. L’ipotesi dell’abbattimento a opera di un missile fu negata per decenni.

  • Rosanna

    Egitto aereo russo precipitato sharm sul Sinai

    https://www.youtube.com/watch?v=esWsFJX6gGk


    Egitto 31 Ottobre 2015 aereo russo precipita sul Sinai: 224 morti.
    L’Airbus
    321 della compagnia Kogalymavia, decollato da Sharm el-Sheikh aveva a
    bordo 217 passeggeri, dei quali 27 bambini, più 7 membri
    dell’equipaggio. Il volo era diretto a San Pietroburgo. Probabile
    avaria, i piloti avevano denunciato problemi nei giorni scorsi. I
    jihadisti rivendicano postando un video, ma Il Cairo e Mosca
    smentiscono: "Volava troppo alto". Putin dichiara lutto nazionale.

    IL
    CAIRO – Tragedia nei cieli del Mediterraneo. Un aereo russo con 224
    persone a bordo è precipitato sulle montagne del Sinai. A bordo
    soprattutto turisti russi di ritorno da una vacanza sul Mar Rosso. Tra
    loro, 27 bambini. Nessun superstite. La causa sarebbe un’avaria tecnica.
    Ma alla tragedia si è aggiunto il giallo. L’Isis ha rivendicato la
    caduta del velivolo, affermazione smentita sia dalle autorità russe che
    da quelle egiziane. Le notizie sono ancora contrastanti: nessun "myday"
    sarebbe stato lanciato dai piloti prima dell’impatto. Anche se nei
    giorni scorsi, più volte gli stessi piloti avevano denunciato problemi
    tecnici del velivolo.

    Le tracce dell’aereo si erano perse intorno
    alle 8 del mattino dopo il decollo dalla località sul Mar Rosso di
    Sharm el-Sheikh. Il volo era diretto all’aeroporto Pulkovo di San
    Pietroburgo, dove era atteso per le ore 12:10 Russe (le 10:10
    In italia). L’aereo è precipitato in picchiata verticale vicino
    all’area dove l’esercito egiziano sta combattendo i militanti dello
    Stato islamico-Is, tra Arish, Hasna e Nekhel, più vicino alla città di
    el-Arish. Fonti della sicurezza egiziane hanno affermato che ha avuto
    "un guasto tecnico" e hanno "escluso qualsiasi tipo di atto terroristico
    all’origine del disastro", anche se l’Is su alcuni siti jihadisti ha
    diffuso una rivendicazione: "I soldati del califfato sono riusciti ad
    abbattere un aereo russo sul Sinai", si legge nella dichiarazione
    circolata sui social media. Su alcuni siti arabi è stato pubblicato un
    video, nel quale si afferma di riprendere "il momento della caduta
    dell’aereo russo". Fonti della sicurezza egiziana smentiscono
    l’autenticità della rivendicazione e del video e affermano che il
    velivolo volava a un’altitudine (10.000 metri) tale da non poter essere
    abbattuto dai jihadisti. Anche Mosca definisce "non attendibile" la
    rivendicazione.

  • Rosanna

    100 corpi, inclusi 5 bambini, estratti da luogo dello schianto 7K9268 A321

    https://www.youtube.com/watch?v=grshGj8kb_8

    Aggiornamenti in tempo reale:      http://on.rt.com/6v35 [on.rt.com]

    https://www.rt.com/news/320225-plane-crash-russian-egypt/

  • Rosanna
  • Cataldo

    Si, in quel caso il depistaggio inizio subito su tutti i livelli possibili, anche lo status della compagnia russa è chiaramente da valutare come potenzialmente propedeutico, nell’ipotesi di un’operazione di qualche noto servizio, ovviamente.

    Ho un ricordo vivido dell’evento di ustica per due motivi, una carissima vicina di casa lavorava per la compagnia e perse anche il lavoro, l’ipotesi del cedimento strutturale faceva ridere amaramente tutto l’entourage del piccolo aeroporto dove lavorava, e dove lavorava spesso anche mio padre,  in posta come guardiafili, ma che faceva le notti per arrotondare allo smistamento posta aerea.
    Per di più, giorni dopo, a "Timpa della magara" andò in scena il ritrovamento del pilota libico, con relative prime autopsie che collocavano la morte in data sincrona con Ustica, autopsie che poi cambiarono in corso d’opera, compreso nel mentre uno strano pestaggio di due medici del locale ospedale, fatto anche questo che in città era notissimo all’epoca dei fatti.

  • mda1

    l’aereo russo è stato abbattuto da USraele come ritorsione del volo MH17abbattuto dai ribelli del Donbass e la cui responsabilità è da imputare a Mosca.

    Smettiamola con questa logica da antico testamento i buoni da una parte i cattivi dall’altra.  E’ la logica di Norimberga e delle guerre mondiali.
    davvero basta,
    I russi, come chi comanda in america,si fanno i cavolacci loro, non sono i salvatori della patria siriana. Sennò sarebbero intervenuti nel 2011  e non 4 anni dopo…
    sveglia.
    il più pulito ha la rogna.
  • Cataldo

    Qualche  considerazione di massima .

    Una bomba a bordo lascia tracce molto evidenti, visto che la carlinga è tutta accessibile è una ipotesi che si verifica in relativamente poco tempo, se è stata una bomba "normale" nel senso di un dispositivo esplodente realizzato con le tecnologie che sappiamo essere note ai "terroristi", diverso il discorso se si tratta invece di qualcosa di più sofisticato, che possa creare una depressurizzazione immediata in un’area critica lasciando minimali tracce chimiche, in questo caso ci vorrà molto più tempo per comprendere quanto è accaduto, ma sarebbe la firma certa di un’operazione di matrice governativa.

    L’ipotesi del missile con base a terra prevede che sia all’opera qualcosa di ben più grosso di un manpad, questi, anche nelle versioni più potenti ed aggiornate, difficilmente superano in quota operativa i 7.000 metri, quindi si tratterebbe di un’arma che lascia moltissime traccie, sia nel momento del  lancio, con una firma termica che su quella geografia e a quell’ora dovrebbe essere di automatica rilevazione,  sia come impronta logistica sul territorio.

    Sulla mano dietro l’eventuale atto terroristico.
    I Russi hanno un accesso diretto alle prove, mi sorprenderebbe molto che si scoprisse prima o poi una impronta della regia dei noti servizi, che hanno a disposizione mezzi e circostanze innumeri per agire in contesti meno problematici nella gestione degli eventi successivi all’atto.

  • Cataldo

    L’ipotesi dell’abbattimento da parte dei ribelli è ridicola, ogni versione proposta è minata in modo irreparabile, sono buone solo per i telegiornali di regime.

  • Rosanna

    Comunque una sorta di esplosione in aria è abbastanza visibile dal filmato …

  • mda1

    i ribelli dispongono di ottimi armamenti.

    viceversa sarebbero già stati spazzati via.
    basta con sta storia della russia cavaliere senza macchia e senza paura. si fanno gli stracazzi loro. 
    perchè non hanno aiutato assad nel 2011?
  • Veron

    Gli Stati Uniti sono gli artefici, gli ispiratori e i manovratori del terrorismo nel mondo (Italia compresa) da almeno 60 anni.

    Non ci sono buoni e cattivi. Ci sono i terroristi sintetici fabbricati a Washington e poi gestiti dalle agenzie della Nato (compresi Israele, Pakistan, Arabia Saudita), per vari obiettivi geostrategici, politici, economici. Poi c’è chi non ha nulla a che fare col terrorismo.

    Gli attacchi dell’11 settembre sono stati un’operazione interna decisa ai vertici dell’amministrazione americana con la partecipazione di numerosi apparati federali (NORAD, CIA, FBI, US Air Force, ecc.).

    E’ ora di farsene una ragione.

  • ludoviconobile

    amen!

  • ludoviconobile

    Abbiamo superato le 10,000 letture con questo pezzo!! Vi ringrazio per l’interesse e vi segnalo il seguente articolo;