Home / ComeDonChisciotte / VIVI LIBERO O MUORI. IL PRESIDENTE UCRAINO RESUSCITA L'UNIONE SOVIETICA

VIVI LIBERO O MUORI. IL PRESIDENTE UCRAINO RESUSCITA L'UNIONE SOVIETICA

DI CORVO

corvide.blogspot.it

Buoni contro cattivi, Libertá o Barbarie, vivi libero o muori, lotta al terrorismo.

In un discorso pieno di retorica e toni apocalittici, spesso interrotto da applausi disciplinati del congresso americano che sembrava un gruppo di cheer leaders, il presidente Ucraino raccoglie il supporto per la guerra che definirà il futuro del mondo.

Poroshenko fa capire che il cessate il fuoco é solo una farsa per raccogliere armi. Il suo obbiettivo é vincere la guerra per la democrazia contro la Russia. La quale viene presentata come in un film americano. L’Ucraina, paladina della democrazia e dei valori occidentali, contro la Russia, oscuro mostro cripto sovietico. La battaglia contro l’Orso é la stessa della battaglia al terrorismo. Poroshenko (o chi per lui scrive questi orribili discorsi) non si lascia sfuggire nessuna metafora, nessun accostamento. Addirittura parla di “Pandemia dell’Odio”, paragonando la sua lotta a contro Ebola. In una nota di colore lo speaker della camera John Boehnner alle spalle di Poroshenko, ogni volta che non applaude disciplinatamente, incrocia le dita in maniera ossessiva per contenersi di fronte alle sparate piú grosse. Vediamone qualcuna
Si inizia con gli applausi ma lui replica modesto:

questi applausi non sono per me, ma per il popolo Ucraino che é in prima fila per combattere per la battaglia globale per la Democrazia

applausi battaglieri

Il popolo Ucraino questo inverno ha combattuto per la libertá.
Molti di voi (rivolto a membri del congresso NdC) erano insieme a noi in questo inverno drammatico. E io vi ringrazio per la vostra solidareitá.

continua spiegando come i difensori della libertá di Maidan erano pronti a sacrificare la loro vita per un futuro migliore di sicuro non il loro. Magari quello del Congresso Americano. Come disse Victoria Nuland “abbiamo speso 5 miliardi di dollari per dare all’Ucraina il futuro che si merita”. Poi da la stoccata:

l’unione sovietica é crollata troppo in fretta, creando l’impressione che questa storia fosse finita per sempre. Ma sfortunatamente nella mente della gente non é finita

Poroshenko accusa la Russia di imperialismo e snocciola una lista di paesi in cui si trovano Russi, concludendo con effetto a sorpresa.

Anche in Germania si trovano russi. CHI SARÁ IL PROSSIMO?!?

pausa drammatica di riflessione

Io vi invito a non lasciare l’Ucraina da sola di fronte a questa aggressione

applausoni

Noi non siamo soli, siamo uniti (a voi) in questa guerra (contro la Russia NdC)

Gli USA hanno preso un impegno per mantenere l’integritá territoriale Ucraina e e io sono sicuro che manterranno questa promessa

applausi pieni di promesse, tutti i congressmen si alzano. Segue la minaccia manco velata:

Se le democrazie non si supportano a vicenda verranno eliminate una a una

Il risultato della guerra odierna determinerá se noi saremo forzati ad accettare la realtá di un’ Europa oscura, parte di un Nuovo Ordine Mondiale.

questa non é una guerra Ucraina, é anche Europea e americana. è una guerra per il Mondo Libero. (scandisce) P E R I L M O N D O L I B E R O

Applausi liberatori. Poroshenko insiste e collega la lotta contro i Russi a quella contro il terrorismo. Invita gli americani a fermare il nemico (Russi e terroristi) prima che arrivi nel loro continente.

Per prevenire questo (anche il “terrorismo islamico russo”) migliaia di soldati ucraini sono sulla linea del fuoco adesso (anche se c’é un cessate il fuoco NdC)

(???)

… [questi soldati] hanno bisogno di piú equipaggiamento, letale e non letale,

Applausi Letali

… urgentemente

ancora piú applausi Letali, Poroshenko continua:

le coperte sono importanti ma noi non possiamo vincere la guerra con le coperte

Poi si esce il supporto che gli americani danno a Israele.

proprio come Israele noi abbiamo diritto di difendere la nostra terra

In effetti un discorso del genere che usciva dalla bocca di un politico contemporaneo l’ho sentito solo dagli Israeliani
Io premo affinché l’America ci aiuti, io chiedo che l’America prenda la leadership!!!

applausi di coloro che sanno di essere speciali e destinati a guidare gli altri. al ché Poroshenko si lancia in una filippica in cui paragona lo spirito rivoluzionario Ucraino a quello Americano del 1776. Sostiene che l’Europa é scettica e li ha lasciati soli contro la minaccia russa.

è mio dovere dare all’Ucraina un esercito moderno e forte di cui possiamo essere fieri

é importante ricordare che il parlamento ucraino ha passato di recente una legge per armarsi nuclearmente.

A questo punto chiedo agli Americani di darci lo status piú alto esistente per un partner non NATO

chiedo che si continui a emettere sanzioni economiche. Le sanzioni economiche aiutano a distinguere chi é buono e chi é cattivo.

Capisco che i cittadini americani siano stanchi di guerra e di pagare per la guerra. La guerra in Ucraina é una guerra per la democrazia, che é piú importante della crescita economica

Sicuramente non della crescita economica Europea, Italiani aprite i portafogli e mettetevi a C*** a ponte

Noi non accetteremo l’occupazione della Crimea a nessun prezzo

Applausi economici del congresso americano, tutti si alzano in piedi, tranne quelli che hanno lanciato il file Excel “FuckTheEu.xls”. Imperterrito per l’Oligarca miliardario, Il problema non riguarda “cose difficili come il multipolarismo”: la scelta è semplice “libertá o barbarie”. Semplice, proprio come piace agli americani.

Il mondo libero deve resistere e con l’aiuto dell’America ci riuscirá!

applausi liberi. Il presidente sorride, affermando che l’aereo Malese é stato abbattuto da un missile russo. Il rapporto preliminare afferma che l’aereo é stato abbattuto da pallottole, non da una esplosione. Ma queste sono piccolezze. Poi afferma, fra gli applausi, che armare i ribelli anti governativi é un atto di “terrorismo di stato”.

Noi siamo al fronte della battaglia contro il terrorismo

Il congresso reagisce in maniera pavloviana, un poco fiaccato da 30 minuti di retorica e pensando che ancora devono votare gli aiuti ai “ribelli moderati Siriani”. Che é una cosa completamente diversa, si capisce. La bordata piú pesante di tutte é questa:

siamo alle soglie di un nuova guerra fredda? Esiste la possibilitá di una nuova terribile inimmaginabile guerra europea? Ció che fino a poco fa sembrava impensabile oggi é diventato una realtá? tristemente oggi, la risposta a tutte queste domande é SI

Questa volta il tentativo di applausi muore, mentre un senso di sgomento si intuisce anche fra i falchi piú accaniti.
A questo punto, forse consapevole che ha esagerato, Poroshenko inizia a moderare i toni. Afferma di volere la pace, parla di candele che bruciano nelle chiese, loda l’associazione con l’Europa che con le “necessarie riforme” porterà la prosperitá economica. Per realizzare le quali, il Presidente mai votato dal 30% della nazione che dice di rappresentare, ha bisogno degli Americani. Di nuovo. Chiede quindi al congresso di creare leggi speciali che favoriscano investimenti americani nel paese, e che li aiutino a riformare il sistema giudiziario (sic!).
Applau$i del congr€$$o, rumori di registratore di cassa
Conclude con il suo tema preferito: Guerra, Morte e Onore. “Vivi libero o muori!” era il motto della rivoluzione americana. Questo é lo stesso motto degli ucraini oggi.

Noi siamo il baluardo della democrazia nel mondo.

Quattro lunghi minuti di applausi. Poroshenko esce stringendo mani come una rock star.

Link: http://corvide.blogspot.it/2014/09/vivi-libero-o-muori-il-presidente.html

19.09.2014

Pubblicato da Truman

  • albsorio

    Speriamo che il burattino di cioccolato possa essere in futuro processato per crimini contro l’umanità 

  • Destrobenini

     Non avrei mai pensato a settant’anni compiuti di assistere a spettacoli del genere. Su pandora tv che ho anche sostenuto economicamente con 1000 euro ( sono un pensionato normale ) ho potuto documentarmi bene sui fatti accaduti in Ucraina. D’altronde " l’esportazione di democrazia " da parte degli stati uniti non è cosa di questi giorni e ne abbiamo ben visto i risultati in diverse parti del mondo. Se con un esercito ricostruito dagli americani il presidente ucraino riprenderà la guerra nel Donbass , può essere che Putin non possa non intervenire e lasciar massacrare ancora migliaia di civili distruggendo intere città. Sempre Poroshenko mi pare abbia affermato in un’ altra circostanza di volersi riprendere anche la Crimea…..

    Complimenti a ComeDonChisciotte per gli articoli sempre molto interessanti !

  • Marshall

    L’America è un serio pericolo per tutta l’umanità. Si sta a discutere sulla presunta invasione di territorio da parte della Russia al suo vicino di casa che un tempo era casa sua. Obama dichiara che in nome di non si sa quale interesse personale rifiutando fra l’altro ogni accordo col cattivone presidente siriano (per gli americani cresciuti a forza di fumetti di supereroi è tutta una questione di buoni e cattivi loro chiaramente sono semrpe nel ruolo dei buoni non sia mai) se ne va a sganciare bombe su due paesi sovrani distanti migliaia di chilometri in barba a qualsiasi convenzione e non si muove un fiato. Allora è vero l’America è padrona del mondo e può fare quello che vuole. Loro uccidono centinaia di migliaia di civili e non pagano mai nessuna accusa di crimini contro l’umanità, gli altri basta uno starnuto nel campo di battaglia sono già criminali di guerra.

  • Fedeledellacroce

    Complimenti per i suoi 70 anni, sono tanti quanti gli anni di pace in Europa occidentale.
    Purtroppo questi sono i preludi di una prossima guerra.
    Indotta e voluta dai soliti noti.
    Che, di nuovo, non vogliono che la Grande Russia e la Grande Germania siano unite e d’accordo.
    Troppo potenti insieme, oggi accellererebbero la caduta del dollaro e il castello di carta dell’economia americana.
    Ma il mappamondo non lo guardano?
    Il continente Euro-asiatico é unito fisicamente.

  • lucamartinelli

    Il golpista ucraino è un povero coglione venduto ai poteri forti. Bene i commenti degli amici ma noi ogni tanto ci ricordiamo di boicottare i prodotti made in Usa? Sennò rimaniamo solo alle chiacchiere…..buona domenica

  • Noumeno

    Kiev chiede armi. Obama manda coperte.

    http://www.pandoratv.it/?p=1846

  • yago

    Gli applausi sono preoccupanti, dimostrano che non esiste un minimo di riflessione critica che ognuno dovrebbe avere di fronte ad ogni propaganda. Forse l’impero americano è arrivato al suo disfacimento. Sembra una televendita alla Vanna Marchi rivolta ad un pubblico ti totali rincoglioniti. 

  • giu42su

    "mi pare abbia affermato in un’ altra circostanza di volersi riprendere anche la Crimea….."


    lo ribadisce anche qui quando afferma:
    "Noi non accetteremo l’occupazione della Crimea a nessun prezzo"

    ————————————————————–
    E’ veramente deprimente e scoraggiante vedere come si affermino delle enormi falsità impunemente davanti all’intero Congresso della "più grande Democrazia del mondo" senza che nessuno abbia il coraggio di ristabilire la Verità e ricevendo anzi una standing ovation per ogni bestialità affermata. Ma che gente eleggono gli Americani in Parlamento? E questi devono venire da noi a farci lezioni di Democrazia e Libertà?