Home / ComeDonChisciotte / VINCE PUTIN

VINCE PUTIN

vladimir.puti

DI PAOLO BARNARD

paolobarnard.info

Il dominio geopolitico dell’Impero del XX e XXI secolo esiste perché l’avete visto nei film. Siete tutti infarciti di cazzate sugli Amerikani, sulla CIA (che regolarmente non ci capisce un cazzo di nulla e le sbaglia TUTTE), sulla potenza militare USA, tutti voi guardate i loro film falsati e v’infarcite di cazzate. La realtà è un’altra. L’America è un Paese fatto di pistoloni che hanno fallito tutto dal 1945 a oggi. Le hanno prese da tutti, dai Vietnamiti in pigiama e ciabattine, dagli iraniani, dagli afghani in turbante e fucili della prima guerra mondiale, dagli iracheni che alla fine si sono tenuti il petrolio e hanno sfanculato Halliburton, Cheney, Bush e Carlyle.

Le hanno prese dai Siriani, e ancora prima dai Libanesi, dagli Israeliani persino. Hanno finto di aver ucciso Bin Laden, morto 7 anni prima di una malattia renale, e neppure sanno gestire i Sauditi, sti cazzoni a strisce e stelle.

Gli Amerikani sono stati capaci di vincere all’estero solo quando hanno finanziato dittatori e camere di tortura, campi di concentramento, però gestiti da altri, perché se li gestivano loro gli scappavano anche i gatti dopo due settimane.

Ora quel pistolone di Obama ha fatto la pensata del Secolo: “Se permetto ai Sauditi di abbassare il prezzo del petrolio ai minimi, io ci guadagno il collasso di tutti i ‘cattivi’ che a noi ci rompono le palle, perché vivono producendo petrolio: Venezuela post-Chavez, Russia, Siria, Iran. Evvai!”, dice il negretto bianco che più bianco di lui c’è solo un bianco. E tutti i pirla della gloriosa CIA, NSA, Council on Foreign Relations, International Crisis Group, Brzezinski, Kissinger e altri, tutti a dire “Siiiiì”, perché sti mostri putrefatti sono rimasti a Chruscev, mai andati oltre con la testa.

Allora, i Sauditi hanno fatto collassare il prezzo del petrolio, e questo ha messo in difficoltà i Paesi produttori nemici degli USA, ma… Ma gente, questo ha anche messo l’America in ginocchio e pure l’Europa. Sul perché la UE va nella merda leggete miei articoli precedenti. Ma dovete sapere che le compagnie d’estrazione americane avevano investito centinaia di miliardi di dollari nell’estrazione di questo magico Shale Gas, gas prodotto da una specie di argilla, e che prometteva solo pochi mesi fa di essere più economico del petrolio, anzi, di sostituire il greggio. Sti estrattori hanno contratto prestiti con le banche americane per cifre da capogiro pur di avventurarsi a estrarre l’oro gassoso del XXI secolo. Ok? Ma adesso i Sauditi hanno abbassato il prezzo del petrolio al punto che sto miracoloso Shale Gas COSTA DI PIU’ DEL GREGGIO. E così sti investitori/estrattori ci stanno perdendo centinaia di miliardi, e non sanno più come ripagare i prestiti dalle mega banche USA, le quali a loro volta ricadono nella cacca esattamente come accadde nel 2007, quando milioni di americani non sapevano più come ripagare i loro mutui bancari (crisi dei subprime).

Fra l’altro Warren Mosler ha calcolato che la tanto sbandierata crescita americana degli ultimi anni era dovuta a una espansione del credito bancario proprio per sti produttori/estrattori di gas shale. E ora che tutto questo evapora?

Quindi le banche USA stanno scivolando verso la prossima super crisi (hey operaio italiano, hey PMI italiana, vi ricordate cosa vi ha fatto la precedente crisi?), ma non solo loro. Gli inglesi col Brent (petrolio estratto nel mare del Nord britannico) stanno andando in vacca anche loro, perché coi Sauditi che oggi vendono petrolio di altissima qualità a prezzi da resto del caffè, anche gli inglesi si trovano nel guano, non ci stanno più dentro coi costi del loro Brent, e il danno economico a Londra è di migliaia di disoccupati in più, investimenti delle banche inglesi sul Brent che crollano, panico ecc. ecc.

Tutto questo perché quel cazzone di Obama pensa di picchiare i cattivi nel Medioriente. Non c’è nulla da fare, il mondo è ancora oggi dominato da gente, gli americani, che ancora credono che il Pianeta si divide in Cow Boys contro Indiani, razza di giandoni incompetenti, e criminali.

Putin: bè, non c’è dubbio che rublo e petrolio Russo abbiano preso una sberla considerevole. So what? (chissenefotte in inglese). Pochi vogliono oggi ricordare che nel 1998 il rublo collassò del 70%, il doppio di oggi, e alla fine non è successo un gran che a Mosca. E la Turchia? Negli anni ’90 ebbe il… il… 100% d’inflazione, ma ancora esiste va bene. Questo perché tutti, e anche i grandi ‘esperti’ che pontificano puttanate ovunque, si scordano che i Real Terms of Trade, cioè l’economia che conta davvero, sono i beni reali e la piena occupazione, e mai la moneta. Ma vaglielo a far capire.

Sapete cosa veramente conta per Putin? Che ha il gas, quello buono, quello che usiamo noi, e ha i cinesi. E Cina e Russia oggi scambiano PIL in rubli e yuan, non più dollari, e se ne fottono del mondo. Immaginate: il potere del gas russo, le ricchezze del suo suolo, a braccetto della forza lavoro cinese che fra pochi anni sarà la prima economia del mondo. Mi viene da ridere. Questi fra 10 anni ci guardano in faccia e ci fanno un peto… che a Washington sbiancherà anche il finto negretto Obama e la sua pensione da ex presidente pirla. Putin vince, e stravince. Fate passare qualche anno.

Vedete, il fatto è questo: gli Stati Uniti possono solo infastidire la Russia sul fronte Occidentale, e infatti stanno facendo di tutto in questo senso, ma NON SUL FRONTE ORIENTALE (leggi: Cina), dove ormai i giochi sono fatti e Washington la prenderà in quel posto. Gli americani sono scemi, ma questo l’hanno capito. Nipotini nostri, salutate Washington, e guardate a est.

Le conseguenze di tutto questo sulla famiglia italiana, e sull’azienda di Carpi, le ho già spiegate cento mila volte e sono stanco. Cazzi loro, gli italiani sono troppo scemi per vivere, e a me frega un cazzo. Si occupino di PD e Grillo.

(Mosler Economics per l’Interesse Pubblico)

Paolo Barnard

Fonte: http://paolobarnard.info

Link: http://paolobarnard.info/intervento_mostra_go.php?id=1030

19.12.2014

Pubblicato da Davide

  • lucamartinelli

    A parte lo stile discutibile di Barnard, le sue considerazioni non fanno una grinza e si accordano con quelle di autori prestigiosi e indipendenti. Personalmente vorrei aggiungerne una mia di considerazione: gli yankee hanno fatto guerre per molto meno e questo mi preoccupa veramente.

  • Earth

    Vero, ma se la sono sempre presa contro i piu’ deboli.

    Infatti Putin ha detto subito, se la Russia viene attaccata anche con le semplici armi convenzionali, risponderemo con l’ atomica. Scacco matto, nessuno puo’ fare piu’ niente.
    Chissa’ se esiste un sondaggio di quanti americani vogliono fare una guerra contro l’ atomica Russia 😉
  • Emanuele_C

    1) Vince Putin – > E per fortuna

    2) Gli USA ce l’hanno avuta la possibilità di avere un futuro diverso, non dico migliore in assoluto ma certamente differente: Ron Paul, secondo me il miglior presidente degli ultimi anni, lo hanno sfanculato

  • albsorio

    Come scrissi in passato il punto di forza russo, l’accordo commerciale con la Cina, è anche il suo punto debole, come si può osteggiare il dollaro appongiandosi alla Cina che ha con quella moneta un cambio fisso? 

    I primi problemi, ora che la lotta si fa dura appaiono nel "matrimonio" russo cinese.
  • brumbrum

    che vinca il migliore..

  • Emanuele_C

    Intendevo dire "candidato presidente"

  • Rasna

    Sono daccordo con Barnard ma anche io temo una guerra.

    E la cosa peggiore è che chiunque vinca poco conta, le spese le paghiamo noi!
  • Tetris1917

    Salvando lo stile di PB che risulta sempre una attrattiva, per il resto devo dissentire. Chiramente fare degli americani un gruppo clown della geopolitica un po’ maldestro risulta veramente balzana fantasia. La questione rimane sempre e solo una: fino a quando a livello planetario lo scambio del petrolio sara’ regolato in primis in dollari, nessuna egemonia Usa e’ in discussione. Pacifico! Infatti questo prezzo del barile greggio a 60/70 dollari e’ basso rispetto alle speculazioni passate, ma garantisce comunque al sistema di reggere. Ma la cosa che forse non e’ chiara  a molti di voi e’ questa: il crollo del prezzo attuale e’ solo l’ultima mossa USA per punire l’orso russo, ma ci sta da chiedersi cosa faranno dopo gli americani anche perche’ dopo ci saranno poche alternative se non la guerra diretta con cannoni soldati e missili. Capito? Guerra nel cuore dell’europa. 

    P.s il gas russo in Cina fluisce se la Cina continuasse almeno a un 6-7% annuo di crescita, ma non e’ piu’ cosi’. Il rischio piu’ che concreto e’ che la Cina per mantenersi il mercato americano buono, commerci di meno con Putin. Sono clown questi americani?
  • storpio

    Ah ah ah ah diciamo che il politichese è una lingua a te fortunatamente sconosciuta.. pptrebbero darti il premio della sintesi… ma immagino che lo useresti per pulirti il culo se e solo se finissi una borbida carta igenica.. 

    Però quante parole e quando potere decisionale stai dando a burat obama..
    Questo individuo, non uomo… individuo, manco decide quale colore di calza indossare la mattina.. ha lo stesso ruolo di fantoRenzi marketing per la plebaglia ignorante..
    Lo schifo è che la plebaglia di coglioni formano la maggioranza.. ed è una maggioranza che non ha capicità cognitiva ma ha il diritto di votare..
    Votare… ah ah ah altra barzelletta..
    Bastano 4 cazzo di luci fuori dalle case per impolverare ogni problema..
    Ricordiamo che mo scade la legge per la coltivazione degli OGM  e arriva il TTIP (TANTO TI INCULO PAGLIACCIO ).
    Putin vince ma NOI italiani che appoggiamo I buffoni, che li ospitiamo, che li sosteniamo..perdiamo miseramente..
    La mia fottuta trediicesima se la son mangiata ancor prima di darmela con imu tasi tares e come cazzo le vogliono chiamare… 
    Il vancro ce l’abbiamo noi nel cervello popolo di coglioni pronti ad incularci a vicenda sempre.
    Il nostro limite è il potere che abbiamo.. non hai nessun potere..
    Allora mi inculi mentre guidi  mi inculi alla fila del supermercato mi inculi se sbaglio a darti il resto mi inculi scappando da uncidente… siamo un popolo di furbi..
    L’unica cosa saggia che mi ha insegnato un professore di elettrotecnica alle superiori..
    Il furbo è un ladro !!!
    Non ti entra in casa ne ti sfila il portafogli ma comunque qualcosa ti sta prendendo.
    Mi sta davvero in culo la chiesa per mille ragioni la ttovo sbagliata tranne che per un insegnamento.. non chiedetemi quale sia dei 10 comandamenti perchè non me ne frega ma è:
    Non fare agli altri ciò che non vorresti fosse fatto a te.. e aggiungerei
    Fai agli altri ciò che vorresti fosse fatto a te..
  • alvise

    Quello che non capisco in PB, al di là del fatto che trovi interessante o no, quello che dice, è il motivo psicologico che lo spinge a citarci, con i "voi", "siete", "non capite un cazzo", ecc. Barnard, mi rivolgo a te con le stesse espressioni che usi per gli utenti del blog:  MA CHE CAZZO C’ENTRIAMO NOI CON LE TUE ACCUSE? Volevi un bersaglio per le tue frustrazioni? E va bene, coprimi di insulti se ti va, dopotutto un favore non lo si rifiuta a nessuno

  • makkia

    La CIA non vale un cazzo e noi ci facciamo condizionare dai film
    dillo alle centinaia di migliaia di morti centro/sudamericani, giamaicani, africani, haitiani, che la CIA non è potente.
    Hai visto troppi film alla "giorni del Condor", dove la CIA si fa mettere in crisi da un pinco-pallo qualsiasi. Guardati invece qualche film sui golpe argentino e cileno.

    Gli irakeni si sono tenuti il petrolio
    Ehh??? Infatti adesso è l’ISIS o i kurdi che controllano i pozzi e vendono petrolio. E sono tutti due creature degli USA. Gli iracheni (come i libici) del greggio di casa loro non vedono un centesimo.

    vincono solo finanziando i dittatori
    a parte che li CREANO i dittatori, ma poi: e ti pare poco? Ripeto: centinaia di migliaia di morti e intere economie svendute alle multinazionali USA.

    lo Shale-gas costa meno del greggio
    Coooosaaaa!?!? Ma se lo shalegas è la bufala del secolo! Costa una madonna di prospezione, impiantistica, estrazione/lavorazione e alla fine della fiera rende pochissimo. E’ VAGAMENTE competitivo solo se il greggio andasse alle stelle (ben oltre i 200 al barile)

    il petrolio saudita è di ottima qualità
    Mapperfavore! E’ solo a buon prezzo e a fiumi, ma non è davvero di qualità

    nel ’98 in Russia il rublo scese del 70% e non successe niente
    Tranne la svendita di tutta l’industria pesante ed estrattiva alle multinazionali e a una manciata di oligarchi. Tranne morti assiderati a valanghe e la fame fino a episodi di cannibalismo. Tranne lo sbando dell’esercito. Tranne l’esplosione delle mafie. Tranne la distruzione dell’agricoltura. Tranne (continua ad libitum)
    Quello fu un decennius horribilis per la Russia. 15 anni ci ha messo a rimettersi in qualche modo in piedi, e solo grazie al gas, e ha tutt’ora fior di problemi (es.: eccesso di import, mercato interno depresso, alcolismo di massa, fuga di cervelli).

    Una bella badilata di facilonerie per sbatterci in faccia (tanto per cambiare) che lui ha capito tutto e noi niente.

    Ma che scrivo a fare? Il livello dell’articolo non invita a repliche più articolate di:
    "Specchio riflesso! Gné gné gné"

  • AlbertoConti

    Sotto sotto Barnard tradisce il suo inconfessabile amore per gli States,
    dipingendoli come un impero fantozziano, cioè il migliore degli imperi
    possibili.

    Comunque il consiglio finale è condivisibilissimo, e anzi
    suggerisce la strada:

    tutti snobbano la Turchia? E’ il momento di
    recuperarla da parte di noi mediterranei come ponte euroasiatico, con un occhio
    diveso e benevolo verso l’islam moderato. Perfino il "nuovo southstream" ci
    suggerisce la strada giusta!

  • Giovina

    storpio ha scritto:

    " e aggiungerei Fai agli altri ciò che vorresti fosse fatto a te.. – "

    Qui sorgerebbe un grosso conflitto di interessi. Io proprio non vorrei che qualcuno facesse a me quello che vorrebbe fosse fatto a lui. E se poi quello che lui vorrebbe fosse fatto a se’ stesso non collimasse coi miei desideri…….? In questa aggiunta di Storpio vedo il seme della filosofia politica ed economica angloamericana……che e’ ormai paro paro poi quella della sua appendice europea……..
  • brumbrum

    ultimamente mi frulla in testa l’idea di sposarmi una marocchina
    cosa impensabile da parte mia solo qualche mese fa
    ma… stiamo a vedere

  • storpio

    No no giovina forse non mi son espresso bene… il mio pensiero era espressione di altruismo..

    Tu fai al tuo prossimo ciò che vorresti vosse fatto a te..
  • gimo

    Copio al100%

  • brumbrum

    meglio andarci piano con certe argomentazioni
    sappi che esistono persone desiderose di farsi fare un fisting, pure con i piedi….

  • storpio

    Su questo ti hai ragione all 100%

  • mago

    Non sarebbe male….auguri

  • TheLazy

    Concordo pienamente !!!

    Glielo abbiamo già’ ripetuto in tutte le salse… ma il povero Barnard evidentemente e’ al collasso….
  • bstrnt

    Forse esistono pirle più pirle degli americani.

    "Con l’Unione Europea il commercio russo è sceso del 4,3%, mentre le importazioni dall’UE sono scese al 7, all’8 e al 10%. Tuttavia, sono rimasto un po’ sorpreso che il commercio con gli Stati Uniti invece sia aumentato del 7%" ha detto il Presidente russo Vladimir Putin lunedì durante la riunione con i rappresentanti del Parlamento.
    Per saperne di più:  http://italian.ruvr.ru/news/2014_12_22/Putin-sorpreso-per-il-commercio-USA-Russia-3471/ [italian.ruvr.ru]
  • bstrnt

    Credi ancora che il presidente degli Stati Uniti lo voti il popolo?

    Le votazioni sono "democraticamente" una farsa, farsa che ci hanno esportato in Italie e in Europa!
  • bstrnt

    Direi che la Cina sarebbe governata da imbecilli se pensasse di poter crescere del 10% ogni anno.

    Siamo in un sistema limitato e la crescita infinita è impossibile!
    Gli accordi con la Russia sembrano vadano in questa direzione: la Russia ha territori e risorse enormi con poca popolazione, la Cina, a parte le terre rare e metalli preziosi è complementare; domanda: quanto ci possono mettere a piegare le gambe all’Occidente?
    Permanendo la mentalità della crescita infinita, tanto cara agli economisti miopi, l’unico escamotage può essere quello indicato nelle Giudestones della Georgia; rimane da metterci d’accordo su chi deve togliere l’incomodo!
  • bstrnt

    Il decennio della botte di vodka ubriaca (Eltsin) effettivamente ha marchiato pesantemente la Russia, che credo ne abbia tratto le dovute conseguenze.

    Ora mi sembra stiano risollevandosi egregiamente e, grazie alle sanzioni demenziali dell’Europa, stanno attrezzandosi a far tutto da soli (che non è poi così male).
    Comunque ha ragione Barnard; l’Europa governata da quisling, particolarmente imbecilli, imposti da oltre oceano si sta castrando da sola.
    Putin si è detto meravigliato che mentre le importazioni dall’Europa verso la Russia sono diminuite del 10% circa e le esportazioni del 4%, quelle da e verso gli USA sono aumentate di circa il 7% ….
    Che geni questi euroidioti!
    Ma il vero obiettivo del polo nascente (BRICS e SCO) è deporre il dollaro dal suo scranno, poi il collasso dell’Occidente sarà solo questione di tempo, ricordando che le loro economie sono in espansione o quantomeno stabili, quelle dell’Occidente decisamente in declino.