Home / ComeDonChisciotte / UN CAFFE' CORRETTO PER SCAJOLA ?
13279-thumb.jpg

UN CAFFE' CORRETTO PER SCAJOLA ?

DI ALDO GIANNULI

aldogiannuli.it

Il “fatto” ha pubblicato il testo di una intercettazione telefonica fra Scajola e la moglie, una telefonata molto strana che merita qualche commento. Se non l’avete ascoltata, fatelo ora, vi assicuro che sono 4 minuti ben spesi.

Sentito? Ragioniamo: la prima cosa che colpisce è che Scajola faccia di questi discorsi per telefono, sapendo che la magistratura gli sta addosso. La moglie è evidentemente imbarazzata, parla per allusioni e si capisce che teme di essere intercettata da qualcuno: dice “La….” Lasciando in sospeso la parola, sperando che lui capisca, e lui “CHI, NAPOLI?” ci manca solo che aggiunga nome e cognome del sostituto che indaga. Lui no, un ex ministro dell’Interno, allievo di Paolo Taviani, che si vanta di avere un suo personale servizio di intelligence e che sicuramente ha ancora gente amica in organi di polizia e dei servizi, parla libero e sciolto come se recitasse il “Salve Regina”, ignaro di eventuali ascolti. Possibile? L’uomo non è mai stato un genio, ma mi pare un po’ troppo anche per lui.

Ma poi, che bisogno c’è di fare quella telefonata, visto che, come si sente nella conclusione, la donna deve incontrarla dopo qualche ora? Che bisogno c’è di fare quella sparata? E poi, cosa è quell’enfasi sul “Sto lavorando molto molto molto molto bene” ripetuto almeno altre tre volte? La moglie avrà capito già dalla prima. Sembra invece che lui voglia attirare l’attenzione di altri su qualcosa.

Poi c’è quell’esplicito “faccio scoppiare un casino che non avete idea” che fa pensare ad un vero e proprio ricatto al Berluska, ma per avere cosa? La candidatura alle europee per l’immunità? Sembrerebbe di si, ma forse si parla anche d’altro. Comunque, è anche chiaro che la candidatura non l’ha ottenuta, come, peraltro, non sembra aver ottenuto nulla. Ed allora il “casino” di cui di diceva, come mai non è scoppiato? Solo una sparata a salve?

Difficile crederlo: l’uomo non è un pivello e non sta minacciando le Figlie di Maria: è tutta gente navigata, con foreste di peli sullo stomaco, che non si impressiona per una minaccia a vuoto e uno come Scajola lo sa perfettamente, perché è uno come loro. Ma allora, cosa è successo di mezzo sino al suo arresto? Evidentemente c’è stato tutto uno sviluppo che ignoriamo e su cui ameremmo sapere di più.

Peraltro, anche se l’ex Cavaliere lo avesse candidato, non avrebbe evitato l’arresto che è avvenuto 4 giorni dopo quella telefonata. Magari, se fosse stato eletto, poi sarebbe uscito (ma non prima di qualche mese fra campagna elettorale, verifica poteri, proclamazione…). Forse gli è stato promesso (ma da chi ed in che modo?) che comunque sarebbe uscito prima. Magari, dopo il tempo di qualche verbale…

Infine quello stranissimo accenno agli americani che ce la avrebbero con lui per la storia della Crimea: che c’entra lui con la Crimea? Cosa può aver fatto da fare arrabbiare lo zio Sam?

Allora, tiriamo le somme:

1. con ogni probabilità, Scajola sapeva perfettamente di essere intercettato e voleva dire quelle cose a chi era in ascolto, perché le riferisse ad altri (un’offerta di collaborazione? O altro?)

2. l’allusione al casino probabilmente è l’offerta di succose rivelazioni, evidentemente sul suo capo, che starà cercando di cautelarsi diversamente

3. L’insistenza sullo stare lavorando “molto, molto, molto bene” potrebbe anche indicare l’offerta non solo di parole, ma di supporti cartacei e qui casca a fagiolo la vanteria sul proprio servizio segreto personale

4. L’accenno alla Crimea fa pensare anche ad una dimensione internazionale dell’intrigo, che porta verso Putin e, forse quello che avrebbe più da temere dallo zio Sam non è lui ma proprio l’ex Cavaliere

5. E qui salta fuori la questione dell’archivio personale, così pieno di carte dei servizi, che alcuni dicono essere già stato saccheggiato da diverse Procure, altri dicono per buona parte finito in casa di uno 007, altri ancora giurano ancora essere ben succoso… gli archivi sono sempre stati la mia passione: quanto mi piacerebbe vedere questo!

6. Concludendo: se tanto mi dà tanto, occorre che lo Scajola si sbrighi a parlare prima che gli arrivi un caffè corretto. Sapete quel caffè così buono che chi lo beve parla con gli Angeli…

Comunque, ci sarà da seguire le prossime puntate. Caso appassionante e solo all’inizio.

Aldo Giannuli

Fonte: www.aldogiannuli.it

Link: http://www.aldogiannuli.it/2014/05/telefonata-scajola-alla-moglie/

21.05.2014

Titolo originale: Ma che strana telefonata che fa Scajola alla moglie… ascoltatela

Pubblicato da Davide

  • Notturno

    Non so se sia vero, ma…… quanto sarebbe bello se cominciasse a cantare come un fringuellino….

    Uhhhhhhhhhhhhh!!!! 😀 😀 😀

  • glab

    non credo sia così sprovveduto da rivelare i suoi punti di forza nel gioco;
    quel che rivela, secondo me, non è direttamente connesso ai suoi punti di forza ma è direttamente connesso ai punti di forza dei suoi "nemici" e con questo dice ai suoi "nemici" che lui ha provveduto a "tutto" e che ammazzandolo non risolvono i loro problemi poichè ciò a cui ha provveduto non si ferma con la sua vita e solo la sua vita potrebbe, volendo, fermarlo.

  • fromagnol750

    Volentieri..e il conto al bar lo paghiamo noi….

    Non so se "l’insaputo" parlasse a moglie perchè suocera intenda, a me sembra la solita figuraccia dell’omuncolo politico, e ne abbiamo sentite di intercettazioni penose in questi anni!!, che si sente potente e intoccabile, d’altronde, da poco l’aveva fatta franca sulla storia della casa al Colosseo.
    Sicuramente essendo stato al Viminale di cose ne sa parecchie, metteteci che di fatti ne sa abbastanza anche sullo statista di Arcore, ma secondo me, chi pensa che vuoterà il sacco, rivelando retroscena da inchiodare chissachì, bè, si metta il cuore in pace, chi fa parte di quel sistema rimane sempre nel sistema, l’omertà e l’opportunismo pagano, anche quando sembra che le cose comincino a girar male, è come per le mafie se ci entri, non ne esci più.
    Tranquilli, smetterà di bere "caffè"e continuerà a bere Champagne….
  • Whistleblower

    La mia opinione è che le oligarchie stanno abbandonando al loro destino i vassalli del regime "precedente", quello che c’era prima delle elezioni del 25 maggio 2014, che presumibilmente segneranno lo spartiacque fra due sistemi molto diversi fra loro (almeno negli uomini, nelle prassi lo vedremo…).
    Non toccherà solo ai seguaci di Berlusconi; fra poco, se il risultato delle elezioni sarà davvero un trionfo per Grillo e gli altri antagonisti in tutta Europa, sarà la volta del PD e vedrete che se le europee saranno una disfatta molti topi abbandoneranno precipitosamente la nave.

    Ora questo è stato pianificato dagli americani? Il fine segreto sarebbe che tramite il M5S si vuole inoculare il virus del liberismo sfrenato in Italia e in Europa?
    Abbiate pazienza, ma chissenefrega? Intanto mi pare che sta inoculazione sia cominciata qualche annetto prima che nascesse il movimento; ma nel frattempo cancelliamo definitivamente dalla faccia della terra il PD, partito immondizia di finta sinistra nato dal tradimento del PCI, poi se M5S non ci piacerà più non lo voteremo la prossima volta, no?

  • glab

    ottimo! … intanto non votiamo più chi non ci dà più affidabilità;
    anche se ci si è cimentato con ogni fatica imbrogliona per farci credere che ci piace ancora, che è ancora affidabile alla nostra esistenza.
    poi continueremo non votando più chi ci si è mostrato piacioso ma che ha tradito le aspettative che ha proiettato su di noi "esistenti"; ma se noi "esistenti" non ci fossimo più costoro potrebbero continuare?.

  • Cornelia

    Ma l’hai mai sentito Grillo?

    Uno che vuole nazionalizzare banche, ferrovie, rete elettrica secondo te è un liberista sfrenato mandato dagli americani?
    Non date aria alla bocca, vá.
  • Primadellesabbie

    Certo che queste mogli…

    Sì, sì…sarà anche perché l’intercettatore prenda buona nota…ma sembra tanto un abituale rendiconto sullo stato di avanzamento dei compitini assegnati.
    …e poi si devono rispettare le "quote rosa"!
  • Notturno
    Si, certo, è vero.
    Ma prova a immaginare se uno di questi "potenti" di colpo impazzisse e
    cominciasse a raccontare tutte le maialate sue e dei suoi "compari"!
    Ma tu pensa che sarebbe!!!!
    😀

  • Notturno

    ehehehehe E’ vero!

    Sembra proprio lui che rendiconta a
    lei!

    Mannaggia, però… certo che queste intercettazioni sollecitano la
    parte peggiore di ciascuno di noi…. e ci ritroviamo a ficcare il naso nelle
    storie moglie-marito, che onestamente non sarebbero né cavoletti nostri e né le
    cose più urgenti da affrontare….

    Però il gusto c’è… eheheheh eccome
    se c’è….