Home / ComeDonChisciotte / UCRAINA: L'ORRORE INDICIBILE DELLA PACE DI POROSHENKO
13839-thumb.jpg

UCRAINA: L'ORRORE INDICIBILE DELLA PACE DI POROSHENKO

DI GEORGE ELIASON

opednews.com

Con l’accordo raggiunto a Minsk, è stata raggiunta la pace in Novo Russia (Donbass); oppure no? L’esercito di Poroshenko avrebbero dovuto onorare un cessate il fuoco e non l’ha fatto e continua ad attaccare ancora città, paesi e villaggi.

Dovevano ritirarsi e invece si stanno riposizionando. Kiev sta portando in Novo-Russia altre attrezzature, altri carri armati e altra artiglieria.

L’Orrore della Pace

Le città continuano ad essere bombardate e la gente continua ad scomparire. L’impatto provocato da combattimenti tanto violenti ha prodotto dei momenti di vera angoscia quando sono state trovare le fosse comuni. Ancora non si sa per certo quante siano le persone scomparse. I corpi di chi è stato rapito, torturato, violentato e fatto a pezzi dalle forze di Kiev (1) e dai battaglioni inviati a punire Donbass, Aydar, Azov, e Schaktar vengono dissepolti da tombe poco profonde (2) dove li hanno buttati. Una delle vittime era una donna incinta. Tutte le vittime sono state legate prima di essere uccise e una è stata trovata decapitata.

Prima che cominciassero il ritiro sono arrivati dei camion enormi e si sono portati via tutto, qualsiasi cosa di valore dalle televisioni alle fedi di matrimonio. Hanno rubato e si sono portati via tutto.

Il 17 settembre il battaglione Aydar ha rapito Yana Chereneva (una ragazza di 21 anni) che gestiva una pagina su un social network di Shastias. Il suo corpo è stato visto galleggiare nel fiume Seversky Donets il 24 settembre.

Il battaglione Aydar ha rapito delle persone che stavano distribuendo aiuti umanitari e stavano dando una mano a chi stava scappando: risultano ancora dispersi dal momento dell’accordo Minsk.

Il 24 settembre a Nizhnyaya Krynka, l’OSCE ha visitato la miniera Kommunarskaya e ha trovato tre fosse comuni. Il Primo Ministro della Repubblica di Donetsk (Donetsk e Lughansk compongono la Novo-Russia), ha detto che vi sono stati trovati circa quaranta corpi. Una delle tombe era piena di civili, ma non solo, c’erano dei corpi a cui mancavano degli organi interni. Maggiori dettagli verranno fuori durante l’inchiesta.

Prima che l’accordo di Minsk entrasse in vigore, questa zona era controllata dalle forze di Kiev. Certe stime dell’intelligence della Novo-Russia dicono che c’erano oltre 6500 soldati e “Punitori” accampati nella zona. Molte ragazze giovani, la maggior parte di quelle che si erano portati al campo, non sono più state trovate. Sono stati trovati i corpi di due di queste ragazze, erano state stuprate e poi uccise con un colpo sparato in testa a bruciapelo. Altra gente è stata assassinata, buttata dentro una fossa e lasciata in pasto ai cani (3).

A dieci chilometri da Lughansk, il battaglione Aydar ha annegato una donna in una zona di villeggiatura. Prima di essere assassinata, era stata legata mani e piedi, aveva una mascella rotta e un dito le era stato staccato da un colpo di arma da fuoco. Accanto al suo corpo sono stati trovati dei contenitori (MRE) vuoti, quelli che danno come razioni ai militari dell’esercito USA.

L’Olocausto in miniatura

In occasione del ritrovamento dei resti di 37 civili a Dnipropetrovsk, Oleg Pankevich ha fatto una interpellanza al Parlamento ucraino, mettendo in dubbio la sanità mentale di Igor Kolomoisky.

Kolomoisky è uno dei principali leader ebrei di tutta l’ Europa ed ha un suo battaglione schierato nella guerra in Donbass, secondo il suo assistente Boris Filatov, il battaglione Dnipr è composto da animali neo-nazisti ed è pieno di svastiche e di mercenari neonazisti arruolati in Ucraina e in altri paesi. Tra le sue imprese più importanti, Kolomoisky ha finanziato e pianificato il MASSACRO alla Camera di Commercio di Odessa della scorsa primavera.

Ora Kolomoisky ha un nuovo problema per i Nazisti (4) . Dei 37 civili che sono stati trovati torturati, mutilati e uccisi 19 erano ebrei. Ecco perché Pankevich ha definito questa azione un mini-olocausto. L’Assistente di Kolomoisky, Boris Filatov, quando si è messo in contatto con l’Ucraino-Americano Aaron Levin, Presidente della Comunità ebrea di Kiev (5) e del Forum Mondiale dell’ebraismo russo, per riferire sull’incidente, ha detto che il governo non era al corrente che fossero state uccise delle persone innocenti, ma sembra che Israele invece fosse già al corrente dei ritrovamenti e che non avesse intenzione di credere che l’uccisione di civili ebrei possa essere avvenuta senza precisi ordini di Kolomoisky.

Sono preoccupati per come riusciranno a tirare fuori dagli impiici il loro capo. Israele ha detto che vuole togliergli la cittadinanza israeliana. Dopo tutto un grande Capo ebreo che è responsabile di un genocidio e che si è appena occupato di commettere, nel vero senso della parole, un mini-olocausto … non è che possa aspettarsi una calda accoglienza al suo rientro in patria.

Filatov lancia un messaggio che qualcuno potrebbe interpretare come il via libera per fare imboscate al Battaglione Dnipr e per fargliela pagare. L’unica cosa che su cui può contare il governo ucraino è che il mondo reagirà a questo mini-olocausto e al resto delle loro altre atrocità allo stesso modo in cui reagì nella seconda guerra mondiale.

Dal 1933 in poi il mondo restò fermo e in silenzio mentre stavano costruendo i campi di concentramento.
L’Occidente e la comunità ebraica di tutto l’occidente restarono a guardare in silenzio anche quando i campi di sterminio cominciarono a ammazzare milioni di persone che arrivavano da tutta Europa e dall’Unione Sovietica.

Igor Kolomoisky e la giunta ucraina contano sul fatto che la gente non cambia, e che ci vuole tanto tempo per farla cambiare.

La tortura dei prigionieri

Alcuni soldati della Novo-Russia sono stati trovati torturati e decapitati e quelli che sono riusciti a fuggire hanno raccontato di essere rimasti legati agli alberi proprio davanti alle linee di artiglieria, che li usavano da scudo mentre i loro compagni stavano contrattaccando. Chi è stato fatto prigioniero, ha potuto testimoniare le umiliazioni, le torture e le mutilazioni (6) che ha sofferto durante la sua prigionia a Kiev.

Il 24 settembre erano state trovate decine di fosse comuni e il 29 se ne erano scoperte centinaia nelle aree controllate da Kiev, dove bisognerà indagare più profondamente.

Il 1° ottobre, si sono trovate fosse comuni con centinaia di corpi vicino a Donetsk. Una donna dalla zona racconta che le bande di quelli di Kiev sono andate in giro a stuprare e brutalizzare ragazze (qualcuna aveva appena 12 anni) e anche donne anziane, prima che le vittime fossero ammazzate. E’ quanto ha detto l’ attivista per i diritti umani lettone, Ejnars Graudiņš che è testimone insieme a un gruppo di esperti OCSE (7) dei ritrovamenti delle tombe.

Secondo Graudiņš :

Dicono che i mercenari del battaglione “Azov” e “Donbass” spesso violentavano le donne del villaggio e che le vittime di abusi erano anche adolescenti di 12 anni e donne anziane.

Di fronte a me era una di quelle vittime – una ragazza di 13 anni, magra, debole, con gli occhi spiritati. Sua madre gridava che i soldati ucraini avevano ripetutamente violentato la figlia. Il dolore della madre non riesciva ad essere espresso a parole, ma solo con la forza dei suoi urli per gridare l’orrore.

Ma altre donne dicono anche che le loro case sono state saccheggiate e che poi i combattenti della ATU facevano la fila all’ufficio postale per mandare a casa il loro bottino. E dicono pure (ma forse lo credono solamente) che tutto il mondo ha saputo quanti e quali sono stati i terribili crimini che ha compiuto l’esercito ucraino.

La Reazione di Kiev

La giunta è stata molto rapida nel cercare di dissociarsi dalle atrocità che le sue forze stanno ancora commettendo e nel dire di non aver mai dato quegli ordini. Nel frattempo, stanno premiando i comandanti dei battaglioni, che si sono dimostrati più brutali nelle loro azioni di polizia, con medaglie per atti di eroismo. Kiev ha anche emanato una legge per cui nessuno che abbia prestato servizio nella ATO potrà essere perseguito per i suoi crimini perché si tratta di eroi dell’Ucraina. Molti dei comandanti, direttamente responsabili per le atrocità compiute, hanno espresso il loro vivo interesse per entrare nella “RADA” il Parlamento ucraino.
Se saranno eletti, saranno loro stessi a fare le leggi. La reazione di Poroshenko? E’ esultante.
A sentire le sue parole, quello che hanno dimostrato sul campo di battaglia è “eroismo” e sicuramente potranno essere grandi esempi nella Rada dell’Ucraina.

Nel frattempo Kiev sta facendo arrivare ancora più attrezzature pesanti. Carri armati e artiglieria in arrivo dagli USA stanno cominciando a vedersi nelle aree di sosta. Altri mercenari e riservisti delle Forze Speciali americane, (pensionati richiamati) arrivano per formare e insegnare a questi stupratori-assassini di Kiev tecniche speciali di combattimento tattico.

A questo punto non ho dubbi che sappiano bene quello che devono fare e a chi lo stiano insegnando. Spero che questi insegnanti di criminali nazisti incontrino la stessa pace che più di 200 mercenari americani hanno già trovato in Ucraina.

Chi sono i veri “Separatisti”? Saranno i separatisti che si battono per difendere la loro vita, o il governo che gli ha dato fuoco perché avevano sangue russo? L’ideologia nazionalista ucraina mette in chiaro che tutti i maschi di origine russa devono essere buttati fuori dal paese o abbattuti. Tutto quello che hanno scritto le persone recentemente emigrate (1980-2000) negli USA e in Canada dicono la stessa cosa.

Il governo ha messo ben in chiaro che più della metà della popolazione non ha diritti o non ha diritto alla vita. Un governo, può chiamarsi governo, se non applica il diritto vigente quando le sue proprie istituzioni o i suoi rappresentanti violano le leggi vigenti? (8)

Kiev invece premia con una medaglia i suoi generali. Ma di cosa stiamo parlando ?

Stiamo parlando di un Capo di governo che accetta l’omicidio come un atto di obbedienza all’ONU, invece di riconoscere che esiste un problema sistemico e che risolvendolo si potrebbe portare giustizia dentro le famiglie. Chiediamolo ai famigliari di Mark Brown: La sua morte è solo una delle tante che potrebbero non vedere mai giustizia.

Stiamo parlando di un governo che controlla i media (9) tanto accuratamente che vorrebbe che una schermata di un videogioco bastasse per essere presa come prova e si aspetta che tutti ci credano?

In Ucraina oggi, le notizie riportano solo quello che dice il governo. Questo è il nazionalismo ucraino.
E che cos’è un governo che ha bisogno di controllare tutti i suoi cittadini se non il governo di un paese-nazional-fascista? Ditemelo voi.

Ma di chi hanno paura Poroshenko e Obama? Non c’è dubbio che hanno paura che arrivino dei volontari stranieri ad aiutare il popolo della Novo-Russia. E’ un po’ di tempo che ne parlo, ma la grande maggioranza di chi difende la Novo-Russia è ancora gente del Donbass.

Poroshenko ha mandato un esercito di 60.000 uomini per ammazzare qualche migliaio di insorti-difensori. Quarantamila soldati ucraini, soldati della Guardia Nazionale, e dei battaglioni di “Punisher” ora si contano tra le vittime (KIA, MIA, disertori, feriti) di questa guerra. L’Ucraina continua a nascondere questi fatti insieme al vero numero dei morti, perché se si sapesse la verità, non combatterebbe più nessuno.

Vicino a Mariupol la scorsa settimana un carrarmato è entrato per le strade della città e l’hanno lasciato parcheggiato, mentre i soldati che lo guidavano sono entrati in un negozio. Un gruppo di giovani l’ha visto e, semplicemente, è entrato dentro il carrarmamato e se l’è portato via per consegnarlo all’esercito della NR fuori città.

Ecco come si è armato il Donbass.

Poroshenko e Obama hanno paura della gente normale che alza la testa (10) per reclamare il suo diritto alla vita. Hanno paura dei patrioti che non accettano la linea nazionalista del governo (11). Hanno paura perché i patrioti si preoccupano di pretendere che il governo lavori per il popolo e per il paese. I nazionalisti, invece, si preoccupano di dare il meglio ai loro governanti, ai loro capi e agli oligarchi a spese della libertà, della democrazia e, cosa assai più importante, a spese della maggior parte della popolazione.

Capito a che livello è arrivato il disprezzo che prova la gente per un Presidente (12) che ha separato la democrazia, ha separato il paese e ha separato le famiglie? … come riusciranno a giustificarlo?

GEORGE ELIASON

Fonte: http://www.opednews.com

Link: http://www.opednews.com/articles/3/Ukraine-The-Unspeakable-H-by-George-Eliason-Death_Girls_Kidnapped_Ukraine-Coup-141002-440.html

2.10.2014

Il testo di questo articolo è liberamente utilizzabile a scopi non commerciali, citando la fonte comedonchisciotte.org http://www.comedonchisciotte.org e l’autore della traduzione Bosque Primario http://bosqueprimario.blogspot.it

NOTE

1) http://english.pravda.ru/hotspots/crimes/25-09-2014/128612-ukraine_organ_trafficking-0/#.VCpo-eaM-hA.vk
2) http://rt.com/news/191236-ukraine-mass-graves-exhumation/

3) https://www.youtube.com/watch?v=ApJDSIAW0Qs

4) https://translate.google.com/translate?sl=ru&tl=en&js=y&prev=_t&hl=en&ie=UTF-8&u=http://dbelyaev.ru/how-kolomoysky-civilians-killed-18135.html&edit-text=

5) http://en.wikipedia.org/wiki/Alexander_%28Aaron%29_Levin

6) https://www.youtube.com/watch?v=QyDztuVdSjs

7) http://www.rg.ru/2014/09/30/donbass-site.html

8) http://www.washingtonpost.com/news/post-nation/wp/2014/08/15/ferguson-police-releasing-name-of-officer-who-shot-michael-brown/

9) http://www.zerohedge.com/news/2014-08-28/nato-releases-satellite-imagery-proof-russia-has-invaded-ukraine

10) https://www.youtube.com/watch?v=ahdROttr_o8

11) https://www.youtube.com/watch?v=YQFztkaOOII

12) https://www.youtube.com/watch?v=Lrv45Kuf_Po

Pubblicato da Davide

  • Ercole

    Il dramma di tutto ciò che sta accadendo in Ucraina e in quasi tutte le parti del mondo è che i proletari di fronte alla crisi e alle guerre imperialiste  anzichè unirsi si dividono e cadono vittime del nazionalismo creato ad arte da chi ci domina e si massacrano a vicenda e la borghesia ha buon giuoco purtroppo ….. essi devono imparare che il nemico è in casa loro e   organizzare il proprio esercito  in quanto classe sottomessa  e fargli la guerra giorno dopo giorno altrimenti prevarrà inevitabilmente la barbarie a tutti i livelli sociali .Dopotutto dalla crisi del 1929 il capitalismo la superò con la seconda guerra mondiale e oggi ci stiamo avviando al terzo macello mondiale è venuta meno la memoria storica solo il partito  Bolscevico ebbe la capacità e la guida rivoluzionaria  di organizzarsi come classe e indicarono la strada al proletariato mondiale di come bisogna agire contro la guerra : altre strade non cè ne sono.

  • albsorio

    Serve una nuova Norimberga, i vagiti del nazismo in Europa vanno stroncati sul nascere, il burattino di cioccalato e chi è responsabile materiale vanno puniti dalla legalità internazionale.

  • haward
    Sulla prima (e finora unica) Norimberga sono state poste le fondamenta di
    tutto quello che è accaduto dopo e che, attualmente, sta portando l’Europa ed il
    mondo alla rovina. I vagiti del nazismo, come li hai chiamati tu, li emettono
    creature nate a Norimberga e cresciute, amorevolmente, da chi Norimberga ha
    organizzato ed imposto al mondo intero.

  • oriundo2006

    Ovvero sempre i soliti. C’è da dire che ogni tanto i golem da loro creati si rivoltano contro, come citato nell’articolo. Tranquilli, niente paura però: i soliti che strillano agli ‘antisemiti’ faranno di tutto per far dimenticare questo ed altro, addossandone le colpe agli str. di turno, animali umani a ciò apposta plagiati. Quando nel ’42 il codice Rocco inserì il reato di plagio sapeva bene quello che faceva ( adesso è stato levato non a caso ). 

  • giannis

    andra’ molto peggio se PORCOSCEMPIO  decidera’ di attaccare la crimea , volevo chiedere : ma in ucraina se non sbaglio ci sono diverse centrali nucleari , sono funzionanti ? , sono a rischio di un eventuale attacco , non e’ che ci sono armi nucleari ?

  • clausneghe

    Questi mangia lardo Ucraini sono solo stupidi e feroci, sono i nuovi barbari che già i nostri antichi padri,i Romani, chiamavano con disprezzo "schiavoni" (Da qui il toponimo "Schiavon Vicentino" perchè era il posto dove commerciavano questi schiavi di guerra catturati dai Romani nel profondo nord-est. Ma mi consola sapere che essi vanno incontro a sicura sconfitta militare. Anche ieri ho visto un video streaming con protagonisti gli armati del Battalion Motorola, dove si vede l’aeroporto di Donestk sbrindellato dai colpi ricevuti, vedevo in diretta le cannonate da 122 mm che colpivano l’alta torre di controllo, fino a lasciarne uno scheletro. E così le sale di attesa e gli angar e varie strutture, tutte fatte a pezzi e tutto distrutto. I resistenti Ucraini che non si arrendono, sono rintanati in un angolo dell’aeroporto, sottoterra nei bunker da dove escono solo per sparacchiare a caso sulla città.

    Militarmente Poroshemo ha già perso, ha subito una gigantesca disfatta con il 65% delle attrezzature militari distrutte o catturate e dai trenta ai quarantamila soldati messi ko. Il suo regime si sostiene grazie alla massiccia propaganda dei media, che la gente arretrata e ignorante oltre che violenta e miserabile, si beve senza batter ciglio. Ma perderanno, bastano i Cosacchi del Don per farli fuori malamente, l’unica speranza che hanno per limitare i danni, è una completa de-nazificazione dello Stato oggi controllato appunto da bande neo-naziste criminali e folli che hanno venduto il Paese come carne di cannone per compiacere il brigante Obama & soci.
  • clausneghe

    Ercole, che cosa devo insegnare a Vovod, il Moldavo mio "compagno" di lavoro nel vigneto che per farsi bello davanti ai suoi connazionali e al Padrone mi ha aggredito verbalmente e quasi fisicamente, facendomi andar via dopo le minacce e facendomi perdere il pur misero guadagno che potevo realizzare. Sì, posso capirlo, ma porgere l’altra guancia è troppo, per me. I Padroni hanno buon gioco a metterci gli uni contro gli altri, è vero, ricordiamoci dei Crumiri, che erano Tunisini impiegati dal padronato Francese nel 1900 per sostituire i lavoratori in sciopero. Sono pessimista sul "proletari di tutto il mondo unitevi" lanciato già 150 anni or sono e mai messo in pratica, se non fintamente..

  • orckrist

    Si scoprono fosse comuni di vittime civili variamente squartate in Ucraina ma "fortunatamente" l’ISIS decapita un altro ostaggio e subito la notizia viene coperta dal "vibrante sdegno per la barbarie islamica".

  • giannis

    la gente non deve sapere che in ucraina ce un governo nazista assassino