Home / ComeDonChisciotte / TUTTA COLPA DEGLI ITALIANI
11698-thumb.jpg

TUTTA COLPA DEGLI ITALIANI

DI ALESSIO MANNINO
ilribelle.com

Italiani di destra e sinistra, vi meritate tutto questo. Vi meritate un governo che non è nient’altro che un Monti bis, solo più furbesco (la ministra di colore, la Convenzione per riforme eterne incompiute, qualche taglietto ridicolo agli stipendi ministeriali) ma ugualmente scientifico nel perseguire la politica economica e sociale dettata dai mercati e dall’Eurocrazia (con la disgustosa retorica del “buon padre di famiglia” evocata dal premier Letta: come se non ricordassimo che fu proprio il suo maestro, Andreatta, l’autore della privatizzazione della Banca d’Italia, che diede la stura istituzionale al debito inestinguibile contrattato nella bisca dei titoli).

Ve la meritate, questa ennesima conferma sfacciata dell’assoluta identità di fondo dei partiti difensori della Repubblica oligarchica. Siete voi che siete andati ancora una volta a legittimare col vostro voto chi non può fare a meno dell’ammucchiata conservatrice, per mantenere il potere e le comode posizioni di privilegio personale e di casta, obbedienti ai padroni Usa e Ue, voi i responsabili oggettivi della cappa di pensiero unico, e ora, nuovamente, di governo unico che ci ritroviamo sulla testa.

Voi che, ragliando beatamente e beotamente gli inni della illusoria guerra elettorale, avete infilato la vostra brava scheda nell’urna, come al solito sperando che la vostra squadra del cuore vinca, ma non vince mai perché la partita è truccata in partenza (leggi elettorali inguardabili, interessi trasversali, patti per tutelarsi a vicenda). Vi fate sempre fregare, e così anche questa volta siete rimasti fregati.

Voi di sinistra che avete votato la coalizione Pd-Sel: complimentoni. Voi democratici ve le bevete proprio tutte, uscite dai gangheri per qualche giorno ma al dunque tornate nei ranghi, lobotomizzati dal mito fasullo, di origine democristiana e comunista, del Partito unica fonte di salvezza. Coprite con la menzogna della “responsabilità” l’acquiescenza pecorona a qualsiasi intruglio parlamentare, fino ad accettare la copula con Berlusconi che era la vostra bestia nera fino a ieri e oggi è diventato l’alleato senza alternative. Siete senza spina dorsale, senza dignità.

Voi sellini cercate di rifarvi una verginità passando all’opposizione, ma la vostra strada è una ed è obbligata: rimettervi assieme a ciò che sta immediatamente alla vostra destra, cioè il Pd o quel che ne resterà. Siete chiacchiere e distintivo.

Voi del PdL potete gongolare: il vostro beniamino e messia Berlusconi è rinato, smentendo tutti coloro, fra cui noi, che lo davano politicamente finito. Ma il berlusconismo è al capolinea, così come il leghismo, la cui carica di rivalsa anti-statale è stata scippata dal grillismo, più fresco e credibile anche se impreparato a farne un uso efficace. Vi crogiolate nel vedere questo vecchio marpione delinquenziale prendersi la sua rivincita e tornare a Palazzo Chigi per interposto Alfano, e tanto vi basta. Il vostro anti-sinistrismo viscerale e quarantottesco? Accantonato in un batter di tacchi, sull’attenti, perché Silvio ha sempre ragione.

Voi leghisti avete toccato il punto più basso della vostra parabola politica: attaccati con le unghie e coi denti alle tre regioni del Nord favoleggiando di una macroregione che mai vedrà la luce, ma che vi terrà buoni e creduloni dopo aver inseguito per decenni paradisi artificiali con nomi sempre nuovi (indipendenza, federalismo, Padania, devolution), avete votato Napolitano al Quirinale e state vivendo il vostro declino stando un po’ dentro e un po’ fuori, né in maggioranza né all’opposizione. Una italianissima e cialtronissima non belligeranza.

Sì, siete tutti voi i colpevoli, voi milioni di boccaloni. Alla fine torniamo sempre lì: agli àpoti di Prezzolini, quelli che non se la bevono. Ma mentre l’indimenticabile e purtroppo dimenticato Prezzo ne faceva motivo per uno scettico distacco dopo anni di battaglie giornalistiche e politiche da italiano inutile quale si sentiva, io penso che la repulsione anzitutto morale che suscitate deve farsi carburante di un’attiva rivolta esistenziale e politica. Compreso un netto, se si vuole aristocratico ma nient’affatto snobistico sentimento di distanza dall’italiano beone e beota che incarnate così bene. No, non è la riedizione della diversità antropologica di berlingueriana memoria, quella sì snob e antisociale (sia pur testimoniato da una militanza Pci che appunto fino a Berlinguer poteva dirsi di una serietà impeccabile), né tanto meno intolleranza livellatrice di ascendenza fascista. La differenza consapevole di cui sto parlando non è ostentato e sprezzante complesso di superiorità, perché voi, comportandovi come vi comportate, avete la colpa di tradire i vostri stessi interessi, che sono quelli dei molti contro i pochi, del popolo contro la cricca. Non siete “nemici di classe” come pensavano quei tardoni dei tardo-marxisti, né “antinazionali” da purgare e bandire dalla vita civile com’era prassi per i gorilla fascistoni.

Voi, plaudendo alla sceneggiata partitocratica, siete i peggiori nemici di voi stessi. 

Alessio Mannino
Fonte: www.ilribelle.com
Link: http://www.ilribelle.com/la-voce-del-ribelle/2013/4/30/tutta-colpa-degli-italiani.html
30.04.2013

Pubblicato da Davide

  • FreeDo

    “Tutta colpa degli Italiani”. Manco fossimo in Italia!

  • ilsanto

    scusa ma non ho capito dopo tutta questa contumelia sugli Italiani beoni pecoroni cialtroni e che so io , TU COSA PROPONI ? di non votare ? di eliminare la democrazia ? di metterci tutti d’accordo per votarti ? di chiedere l’annessione alla Svizzera ? Di fare la rivoluzione ? Dicci pure sono tutt’orecchi.

  • MartinV

    mi pare che se la prenda con gli elettori dei due schieramenti che si sono accordati per fare il governo ma pure l’opposizione… insomma da quelli che ancora una volta hanno abboccato alla campgna elettorali ‘è colpa della destra’, ‘è colpa della sinistra’…

    c’è poco da proporre, magari solo sperare che le fette di prosciutto sugli occhi prima o poi la maggioranza degli italiani se le levi…

  • Renatoxr

    Beh, arm yourself with information!

  • Tauk

    Strano che nessuno abbia ancora trovato le parole per descrivere quelli che hanno votato monty, forse perchè quelle parole non esistono nemmeno nel peggiore dipartimento dell’inferno.

  • Shivadas

    Ecco un articolo condivisibilissimo, ma che come tutti gli altri presenta un vizio che è il paradigma della tragedia italiana. L’analisi è in buona parte ineccepibbile, ma non vi è soluzione o alternativa. Si tratta della solita e, ripeto, condivisibile analisi del quadro politico del nostro paese, ma che si conclude senza alternative (o meglio speranza). Da diverso tempo sostengo che non vi è una risposta o una soluzione alle molte analisi che si leggono tutte in gran parte ineccepibili, ma solo la possibilità di fare testimonianza della tragedia in cui ci troviamo. E’ perfettamente inutile canzonare gli elettori di PD-PDL-LEGA-SEL e compagnia quando non vi sono soluzioni. E’ il capolavoro dei poteri forti (o come diavolo ci piaccia chiamarli), che hanno delegittimato la politica, reso le elezioni inutili e consentito con pari dignità di criticare chi ha votato a destra o a sinistra. Intanto i loro uomini sono oramai infiltrati in ogni singolo apsetto dell’apparato di governo e non fanno neanche più mistero del loro progetto. I Letta (zio e nipote) sono l’esempio perfetto del capolavoro. Vent’anni in due di sottosegretariato alla Presidenza del Consiglio uno advisor Goldman e fondatore del Think Thank di noantri il veDrò che esprime sei minsitri e il nuovo sottosegretario alla Presidenza. L’altro, novello Monti delfino di tutt coloro che ci hanno portato in questa situazione (da Andreatta, allo zio da Monti all’Aspen). Qualcuno ha idea come passare dalla testimonianza all’azione ?

  • Arazzi

    “TU COSA PROPONI?” – se le opzioni disponibili non sono buone c’è sempre l’opzione di non scegliere – Volete fare qualcosa di concreto? non pagate più le tasse finchè non torniamo alla sovranità monetaria – “ehhhhhhh ma poi mi pignorano la casa!” – e continuate a chiamarla democrazia…

  • Ercole

    Caro Mannino nel capitalismo non esistono “COLPE” ma rapporti di forza :se il proletariato ha le idee,e la morale della classe dominante ,i borghesi continueranno a sottometterci ,se invece un giorno si riconosceranno come classe organizzando il loro partito con un programma rivoluzionario che metta in discussione il vigente sistema ci liberemo dalla schiavitù del capitale.Il tempo delle chiacchere è finito ,la crisi non aspetta è arrivato il tempo di schierarsi, il capitalismo non è riformabile o lo si accetta o lo si abbatte.Tu da che parte stai?

  • braveheart

    Articolo condivisibilissimo.
    D’altra parte la situazione politica non può che essere speculare ai cittadini che l’hanno eletta.
    A meno che qualcuno mi provi che la volontà degli elettori sia stata stravolta, ma allora il caso diventa un golpe, e allora le soluzioni sono altre.
    Ma se si chiede quale sia l’alternativa, bisogna partire dal problema:
    questo parlamento e’ stato votatato da milioni di cittadini, che, evidentemente, almeno un po’ in questi politici ci credono; ergo non si può che passare attraverso il cambio di coscienza degli a lettori stessi.
    Quindi, informazione, informazione, informazione…….
    Non c’è alternativa ne scorciatoia.
    E nel frattempo, per chi ha capito, non si vota nessuno .

  • Shivadas

    Braveheart mi sai che hai ragione, ma tra informazione, astensione e tesimonianza non vedo grande differenza. Il progetto criminale è ad uno stadio troppo avanzato e ora procede in accelerazione non possiamo permetterci ne una generazione e nemmeno un lustro per arginarlo o invertire la tendenza. Prova a immiginarti il nostro paese tra due o tre anni.

  • vraie

    caro Ercole:
    condivido … mi pare talmente ovvio ….. se ti presenti ti voto … ma riuscirò a riconoscerti fra grilli e altri partiti … false flag …. ???
    e gli altri 59.999.998 italiani?? … qua si sono venduti il cervello o c’hanno il microchip!
    … vado darmi un’occhiata anch’io

  • Mondart

    … ma cosa vi fumate ultimamente al ribelle ??

  • 5palle

    Sei tu il fornitore dovresti saperlo……