Home / ComeDonChisciotte / TROPPI ANNI DI BUGIE: DA MOSSADEQ ALL'11 SETTEMBRE

TROPPI ANNI DI BUGIE: DA MOSSADEQ ALL'11 SETTEMBRE

DI PAUL CRAIG ROBERTS
paulcraigroberts.org

Washington è stata in guerra per 12 anni. Secondo esperti come Joseph Stiglitz e Linda Bilmes, queste guerre sono costate agli americani circa 6.000 miliardi di dollari, abbastanza per finanziare il Medicare per anni. Quello che c’è da mostrare come conseguenza di 12 anni di guerra sono saldi bancari molto positivi per l’industria degli armamenti e un elenco di paesi distrutti, con milioni di morti e di profughi che non hanno mai alzato un dito contro gli Stati Uniti.

Il costo pagato dai soldati e dai contribuenti americani è eccessivo. Il segretario del Veteran Affairs Erik Shinseki dichiarò nel novembre 2009 che “dal 2001 a oggi si sono suicidati più veterani di quanti ne abbiamo persi sui campi di battaglia in Iraq e Afghanistan”. Molte migliaia di nostre truppe hanno subito amputazioni e danni cerebrali. Al Marine Corps War College Jim Lacey ha calcolato che il costo annuale della guerra afghana è stato di $ 1,5 miliardi per ciascun membro di al-Qaeda in Afghanistan. Molti soldati americani della coalizione hanno pagato con la vita per ogni membro di al-Qaeda ucciso. Su nessuna base la guerra ha mai avuto senso.

Le guerre di Washington hanno distrutto l’immagine favorevole degli USA creata nei decenni della guerra fredda. Oggi gli USA non sono visti come la speranza del genere umano, ma come una minaccia il cui governo non può essere credibile.

Le guerre che hanno ridotto la reputazione americana a brandelli sono la conseguenza dell’11 settembre. I neoconservatori che propugnano l’egemonia americana nel mondo avevano chiesto “una nuova Pearl Harbor” che avrebbe permesso loro di lanciare guerre di conquista. Il loro piano per la conquista del Medio Oriente come punto di partenza era sancito dal neoconservatore “Progetto per il Nuovo Secolo Americano”. E’ stato affermato chiaramente dal redattore Norman Podhoretz e anche da molti altri neoconservatori.

Gli argomenti dei neocon si riducono all’affermazione che la storia ha scelto “il capitalismo democratico” e non Karl Marx come il futuro. Per rispettare la scelta della storia, gli USA devono rinforzare il loro esercito e imporre il modello americano a tutto il mondo.

In altre parole, come ha scritto Claes Ryn, i neoconservatori americani sono i “nuovi giacobini”, un riferimento alla Rivoluzione francese del 1789, che mirava a rovesciare l’Europa aristocratica e sostituirla con “libertà, uguaglianza, fraternità”, ma diede invece all’Europa un quarto di secolo di guerra, morte e distruzione.

Le ideologie sono pericolose, perché sono immuni dai fatti. Ora che gli Stati Uniti non sono più governati dalla Costituzione degli Stati Uniti, ma da un’ideologia folle che ha dato origine a uno stato di polizia nazionale più completo di quella della Germania Est comunista e ad uno stato di guerra che attacca i paesi sovrani sulla base di nulla se non di notizie inventate, ci ritroviamo con l’ironia che la Russia e la Cina sono viste come capaci di limitare la capacità di Washington di infliggere il male, la morte e la distruzione del mondo.
I due stati paria del 20° secolo sono diventati la speranza del genere umano nel 21° secolo !

Come dimostrano Oliver Stone e Peter Kuznick nel loro libro, “La Storia mai raccontata degli Stati Uniti”, il governo americano non ha mai meritato la sua buona reputazione. Washington ha avuto molto successo nel travestire i suoi crimini con un linguaggio moralistico e nasconderli con la segretezza. Solo decenni dopo gli eventi la verità viene fuori.

Ad esempio, il 19 agosto 1953, il governo democraticamente eletto dell’Iran fu rovesciato da un colpo di stato istigato dal governo USA. Sessanta anni dopo l’evento i documenti  declassificati della CIA mostrano in dettaglio come l’operazione segreta della CIA ha rovesciato un governo democratico e ha imposto un burattino di Washington ai danni del popolo dell’Iran.

I documenti resi pubblici non potevano mostrarlo più chiaramente: “Il colpo di stato militare che rovesciò Mossadeq e il suo gabinetto del Fronte Nazionale è stato realizzato sotto la direzione della CIA come un atto di politica estera degli USA, concepito e approvato ai più alti livelli di governo”.

Nel 21° secolo, Washington sta cercando di ripetere la sua impresa del 1953 di rovesciare il governo iraniano, questa volta usando la finta “rivoluzione verde” finanziata da Washington. Quando questa fallisce, Washington passa alle azioni militari.

Se 60 anni è il tempo che deve trascorrere prima che i crimini di Washington possano essere riconosciuti, il governo degli Stati Uniti ammetterà la verità sull’11 settembre 2001 l’11 settembre 2061. Nel 2013, in questo 12° anniversario dell’11 settembre, abbiamo solo 48 anni da aspettare prima che Washington ammetta la verità. Ahimè, i membri del movimento per la verità sull’11 settembre non saranno ancora in vita per avere la loro rivincita.

Ma come è noto da decenni che Washington rovesciò Mossadeq, sappiamo già che la versione ufficiale dell’11 settembre è una sciocchezza.

Non esiste alcuna prova che supporti la versione del governo sull’11 settembre. La Commissione sull’11 settembre è stata un raduno politico gestito da un operativo neocon della Casa Bianca. I membri della Commissione si sono seduti e hanno ascoltato la storia del governo e l’hanno trascritta. Nessuna indagine di qualsiasi tipo è stata fatta. Un membro della Commissione si è dimesso, dicendo che c’era già la correzione. Dopo che la relazione è stata pubblicata, entrambi i co-presidenti della Commissione e il consulente legale hanno scritto libri per dissociarsi dal rapporto. Hanno scritto che la Commissione sull’11 settembre è stata “costruita per fallire”.

I calcoli del NIST sul cedimento strutturale delle torri gemelle sono una simulazione al computer sulla base di ipotesi scelte appositamente per ottenere un certo risultato. Il NIST si rifiuta di sottoporre la sua spiegazione fantasiosa all’esame degli esperti. Il motivo è ovvio. La spiegazione del NIST del cedimento strutturale delle torri non può sopravvivere ad una analisi seria.

Ci sono molte organizzazioni per la verità sull’11 settembre, i cui membri sono architetti di grattacieli, ingegneri strutturisti, fisici, chimici e nanochimici, piloti di aerei civili e militari, vigili del fuoco e addetti al pronto intervento, ex funzionari governativi di primo piano, e famiglie delle vittime dell’11 settembre. Le prove che hanno accumulato travolgono la debole versione ufficiale.

E’ stato dimostrato in modo conclusivo che l’edificio 7 del World Trade Center è crollato in caduta libera, cosa che si può ottenere solo con una demolizione controllata che elimina ogni resistenza interna ai detriti che cadono dall’alto in modo che non si perde tempo a vincere la resistenza di strutture intatte. Il NIST ha riconosciuto questo fatto, ma non ha cambiato la sua storia.

In altre parole, ancora oggi negli USA la smentita ufficiale ha la precedenza sulla scienza e su incontestabili fatti noti.
Su questo 12 ° anniversario di un evento preordinato, non è necessario che io riporti la quantità di prove che dimostra definitivamente che la versione ufficiale è una bugia. Si può leggere da soli. E’ disponibile on-line. Potete leggere quello che hanno da dire gli architetti e gli ingegneri. Potete leggere i rapporti degli scienziati. È possibile sentirla dai primi soccorritori che erano nelle torri del WTC. Potete leggere i piloti che dicono che le manovre dell’aereo che avrebbe colpito il Pentagono sono al di là delle loro competenze e di certo non sono stati eseguite da piloti inesperti.

Potete leggere molti libri di David Griffin. È possibile guardare il film prodotto da Richard Gage e “Architects & Engineers for 9/11 Truth”.

Potete leggere il Rapporto di Toronto sull’11 settembre, Audizioni internazionali sull’ 11 settembre:

http://www.amazon.com/9-11-Toronto-Report

Si può leggere questo libro :

http://www.international.to/

In realtà, non hai bisogno di nessuna delle perizie per sapere che la storia del governo degli Stati Uniti è falsa. Come ho già sottolineato, se un gruppuscolo di giovani sauditi, i presunti dirottatori dell’11 settembre, fosse stato in grado di bypassare, senza il sostegno da parte dei governi e servizi segreti, non solo la CIA e l’FBI, ma tutti i sedici i servizi di intelligence degli Stati Uniti, i servizi di intelligence degli alleati NATO di Washington e il Mossad in Israele, il Consiglio di Sicurezza nazionale, il NORAD, lo stato maggiore, il controllo del traffico aereo, e di sconfiggere la Sicurezza aeroportuale quattro volte in un’ora nella stessa mattina, la Casa Bianca, il Congresso e i media avrebbero chiesto un’indagine su come la Sicurezza Nazionale abbia potuto fallire in modo così totale.

Invece, il presidente degli Stati Uniti e di tutti gli uffici del governo si sono opposti decisamente a qualsiasi indagine. E’ stato solo dopo un anno di richieste e l’aumento della pressione da parte delle famiglie delle vittime che la Commissione sull’11 settembre è stata creata per insabbiare la faccenda.

Nessuno nel governo è stato ritenuto responsabile dell’incredibile fallimento. La sicurezza nazionale è stata sconfitta da quattro straccioni musulmani armati di taglierini e da un vecchio malato che stava morendo di insufficienza renale, mentre era rintanato in una grotta in Afghanistan, e nessuna testa è caduta.

La totale assenza da parte del governo di una richiesta di indagine riguardo a un evento che è il più grande imbarazzo per una “superpotenza” nella storia del mondo è una completa dimostrazione che l’11 settembre è stato un evento preordinato. Il governo non ha voluto alcuna indagine, in quanto la versione ufficiale del governo non era in grado di sopravvivere a un’indagine.

Il governo ha potuto fare affidamento sulle mega-corporation nelle cui mani il regime corrotto di Clinton ha concentrato i media USA. Sostenendo invece di indagare sulla versione ufficiale del governo, i media hanno lasciato la maggioranza degli americani, che sono sensibili alla pressione dei loro simili, senza alcun supporto per i loro dubbi. In effetti, il ministero americano della Propaganda ha convalidato la falsa storia del governo.

Le comuni esperienze quotidiane degli americani smentiscono la versione del governo. Si considerino, ad esempio, i forni autopulenti. Quante case americane li hanno? Trenta milioni? Di più? Ne avete uno?

Sapete quali temperature raggiungono i forni autopulenti? Il ciclo di auto-pulizia dura diverse ore a 900 gradi Fahrenheit o 482 gradi Celsius. Il vostro forno autopulente fonde a 482 gradi Celsius? No, non è così. Si ammorbidisce il sottile acciaio da 3 mm del vostro forno e crolla? No, non è così.

Tenetelo a mente mentre leggete questo: secondo i test eseguiti dal NIST ( National Institute of Standards and Technology ), solo il 2% del WTC testato dal NIST raggiunto temperature fino a 250 gradi Celsius, circa la metà della temperatura raggiunta dal forno autopulente. Credete che tali basse temperature su aree tanto piccole delle torri del WTC abbiano ammorbidito le massicce e spesse colonne d’acciaio nelle torri e provocato il crollo degli edifici? Se lo fate, siete pregati di spiegare come mai il vostro forno autopulente non si indebolisce e si distrugge.

Nella sezione E.5 ( quì ) della sintesi del rapporto NIST di dice che: “E’ stato sviluppato un modello, utilizzando le osservazioni microscopiche delle crepe della vernice per stabilire se le parti in acciaio avevano sperimentato temperature superiori a 250° C. oltre 170 aree sono state esaminate. . . Solo tre parti avevano un risultato positivo che indicava che l’acciaio e la vernice potevano aver raggiunto temperature superiori a 250° C.” L’analisi delle microstrutture dell’acciaio “non mostra nessuna evidenza di esposizione a temperature superiori a 600° C per un tempo significativo.”

Nella sezione 3.6 del rapporto NIST quì si afferma: “Il NIST ritiene che questa raccolta di campioni di acciaio dalle torri del WTC è adeguata ai fini delle indagini.”

Come hanno fatto queste verità a venire fuori? La mia spiegazione è che gli scienziati del NIST, infastiditi dalla minaccia per il loro lavoro e le future opportunità di occupazione e dalla pressione dell’ordine di produrre un rapporto falso, hanno rivelato l’inganno forzato includendo delle informazioni che i loro padroni politici non potevano capire. Affermando inequivocabilmente le reali temperature, gli scienziati del NIST mostrano la falsità della relazione forzata.

Il punto di fusione dell’acciaio è di circa 1500° C o 2600° F. L’acciaio può indebolirsi a temperature più basse, ma gli scienziati del NIST riferiscono che solo una piccola parte dell’acciaio è stata sottoposto a moderate temperature, inferiori rispetto a quelle ottenute dal forno auto-pulente di casa vostra.

Se avete bisogno di rifletterci ancora un po’, recuperate una copia di “The Making of the Atomic Bomb” di Richard Rhodes. Date un’occhiata al tram nella foto 108. La didascalia recita: “La palla di fuoco di Hiroshima ha immediatamente innalzato la temperatura della superficie entro un miglio dell’ipocentro ben al di sopra di 1.000° F.” Il tram è un pezzo di acciaio fuso? No, è strutturalmente integro, anche se annerito e con la vernice bruciata.

Washington vorrebbe far credere che l’acciaio che è sopravvissuto intatto alla bomba atomica sarebbe stato sciolto da fuochi d’ufficio isolati, di breve durata e a bassa temperatura. Cosa ne pensate di un governo che crede che voi siate tanto stupidi?

Chi potrebbe sostenere un governo che mente ogni volta che apre la bocca ?

I tre edifici del WTC che sono stati distrutti erano enormi dissipatori di calore. Dubito che gli incendi a bassa temperatura negli edifici, limitati e di breve durata,  siano riusciti a riscaldare le massicce strutture in acciaio.

Inoltre, non c’è una singola colonna in acciaio fusa o deformato dall’ammorbidimento. Le colonne sono state troncate a lunghezze fisse da cariche ad altissima temperatura poste sulle colonne.

In questo 12° anniversario dell’11 settembre, chiedetevi se volete veramente credere che delle temperature che sono la metà di quelle raggiunte dal vostro forno autopulente abbiano portato tre strutture in acciaio massiccio a ridursi in polvere.

Poi chiedetevi perché il vostro governo creda che voi siate così completamente stupidi da credere alla favola che il vostro governo ha raccontato sull’11 settembre.

Paul Craig Roberts è stato Assistente Segretario del Tesoro per la politica economica e associate editor del Wall Street Journal. E’ stato editorialista per Business Week, Scripps Howard News Service, e Creators Syndicate. Ha avuto molti incarichi universitari. Le sue colonne di internet hanno attirato un seguito in tutto il mondo. Il suo ultimo libro,  “The Failure of Laissez Faire Capitalism and Economic Dissolution of the West” è ora disponibile.

Fonte: www.paulcraigroberts.org
Link: http://www.paulcraigroberts.org/2013/09/10/too-many-years-of-lies-from-mossadeq-to-911/
10.09.2013

Traduzione per www.ComeDonChisciotte.org a cura di REMULAZZ 

Pubblicato da Davide

  • albsorio
  • andyconti

    Un colpo di stato puo’ essere effettuato da una piccolissima frazione della popolazione, ma se quella frazione occupa le posizioni di comando militare, il colpo e’ difficilmente arrestabile. E poi, meta’ degli americani approva queste guerre, nonostante i danni elencati nell’articolo e che sono i danni di tutte le guerre, guerre che gli americani cosi’ come tutti i paesi che vorranno farle continueranno a fare sempre perche’ questo e’ nella natura dell’essere umano e specialmente in un sistema turbocapitalistico.