Home / ComeDonChisciotte / STRAGI SU STRAGI. E CI FANNO CREDERE CHE…
16478-thumb.jpg

STRAGI SU STRAGI. E CI FANNO CREDERE CHE…

DI DIEGO FUSARO

facebook.com

Stragi su stragi. Senza tregua. Quasi una al giorno, ormai. Chissà perché, poi, questi orrendi attentati si abbattono sempre nei luoghi pubblici facendo strage di povera gente, di persone comuni, lavoratori e disoccupati, ragazzi e studenti.
Mai una volta – avete notato? – che l’ira delirante dei terroristi si abbatta nei luoghi del potere e della finanza. Mai. Mai un signore della finanza colpito, mai uno statista, mai un “pezzo grosso” dell’Occidente. Strano, davvero, che i pazzi alfieri del terrorismo, che in teoria – si dice – avrebbero dichiarato guerra all’Occidente non prendano di mira chi l’Occidente davvero lo governa.

Se non ci dicessero un giorno sì e l’altro pure che il terrorismo islamico ha dichiarato guerra all’Occidente si avrebbe quasi l’impressione che si tratti di una guerra di classe – gestita poi da chi? – contro lavoratori, disoccupati, classi disagiate: una lotta di classe tremenda, ordita per tenere a bada i dominati, per tenerli sotto tensione, proprio ora che, mentre stanno perdendo tutto, iniziano a sollevarsi (è il caso della Francia della “loi travail”, uno dei Paesi più colpiti dal terrorismo).

E intanto, a reti unificate, ci fanno credere che il nostro nemico sia l’Islam e non il terrorismo quotidiano permanente dell’economia di mercato.

Ci fanno credere che il nemico, per il giovane disoccupato cristiano, sia il giovane disoccupato islamico e non il delocalizzatore, il magnate della finanza, il fautore delle “riforme” che uccidono il mondo del lavoro: il conflitto Servo-Signore è, ancora una volta, frammentato alla base. Nell’ennesima guerra tra poveri, della quale a beneficiare sono coloro che poveri non sono.

Il terrorismo, quali ne siano gli agenti, è un’arma nelle mani dei potenti: fa il loro interesse. E lo fa per più ragioni.
Intanto, perché frammenta il conflitto di classe e mette i servi in lotta tra loro (Islamici vs Cristiani, Orientali vs Occidentali): lo “scontro di civiltà” di Huntington va a occultare la “lotta di classe di Marx”. Il tutto condito con le tirate à la Fallaci.

Lo scontro delle civiltà e il nuovo ordine mondiale. Il futuro geopolitico del pianeta

In secondo luogo perché attiva il paradigma securitario, modello “Patriot Act” Usa: per garantire sicurezza, si toglie libertà. Et voilà, il gioco è fatto.

In terzo luogo, si crea adesione al partito unico della produzione capitalistica anche in chi avrebbe solo motivi per contestarla: l’Occidente “buono” contro l’Oriente cattivo e terrorista.

In quarto luogo, si prepara il terreno – prepariamoci – per nuove guerre: guerre in nome del terrore, come fu in Afghanistan (2001) e non molto fa con i bombardamenti in Siria. Il terrorismo diventa una “opportunità” – sit venia verbo – per guerre di aggressione imperialistiche.

Questo lo scenario. V’è poco da stare allegri. Ma è meglio essere informati, se non altro.

Diego Fusaro

Fonte: www.facebook.com

Link: https://www.facebook.com/fusaro.diego/posts/10210398574186630?pnref=story

26.07.2016

Pubblicato da Davide

  • giannis

     il popolo occidentale si comandare dai suoi capi assassini senza amore guerrafondai , e quindi merita la distruzione 

  • sotis

    Giuste riflessioni sopratutto nella primA parte.

  • PikeBishop

    [quote]il terrorismo quotidiano permanente dell’economia di mercato.[/quote]

    E daie.  Questi terroristi di statalisti foraggiati dalle tasse sfruttano la situazione per sparare le solite cazzate.  L’economia di mercato e’ un po’ che non si vede.  C’e’ l’economia delle grandi corporazioni che hanno comprato i Governi, e che sono LA NEGAZIONE DELL’ECONOMIA DI MERCATO.  Gli Stati sono il loro braccio armato. Senza la collaborazione e la direzione del mafioso piu’ grande, quello che ha le forze armate e che con il suo pizzo ha i soldi per fare qualsiasi operazione terroristica e nel frattempo farci credere che abbiamo lui perche’ ce lo meritiamo, ci siamo scelti il nostro terrorista preferito, nemmeno le corporazioni potrebbero molto.  Invece questi geni ci distraggono prendendo al volo l’opportunita’ che il terrorismo da loro di avere il loro stipendio principesco per imbonirci e togliere un po’ di pressione al loro padrone.  Tutta colpa della Tatcher, leggo su un delirante articolo di un’altro mantenuto statale.  Sono loro i terroristi.
    [quote]Ci fanno credere che il nemico, per il giovane disoccupato cristiano, sia il giovane disoccupato islamico e non il delocalizzatore, il magnate della finanza, il fautore delle “riforme” che uccidono il mondo del lavoro[/quote]
    Il nemico E’ anche il giovane disoccupato che arriva dali paesi coloniali.
    E’ inutile che questo mantenuto ci distolga dai fatti come sono sposando a pieno questa propaganda assassina e terroristica per cui gli immigrati di massa sono "islamici".
    Il giovane disoccupato straniero, inseritosi qui con la forza e l’inganno, e’ l’ARMA con cui i governi stanno asservendo le classi subalterne europee e come tale va affrontato. Se non fosse stato portato qui dai Governi europei, non ci sarebbe carne da cannone per questa guerra.  Il Colonialismo e’ sbagliato, ma questa invasione anche e bisognerebbe difendersi.  Il nostro nemico ha deciso di attaccare su piu’ di un fronte ma questo non significa che si possa lasciarne uno sguarnito: di nuovo queste schifezze imbrattacarta di mantenuti stanno facendo il loro sporco lavoro per i loro padroni e ci dicono "guarda entrano dalla finestra!" mentre il portone e’ spalancato.  Mai mettere i discussione lo Stato, che sei tu: no, non siamo noi manco per il cazzo!!!! Lo Stato e’ il nemico, quello che fa le leggi speciali contro di noi dopo avere fatto entrare milioni di invasori.
    [quote]per garantire sicurezza, si toglie libertà. Et voilà, il gioco è fatto.[/quote]
    E chi lo farebbe, questo gioco, il Tubboccappitalismo?  Il libbero meccatto? Margaret Tatcher dalla tomba?  Questi pennivendoli prendono per il culo in maniera palesemente offensiva.
    [quote]si prepara il terreno – prepariamoci – per nuove guerre: guerre in nome del terrore, come fu in Afghanistan (2001) e non molto fa con i bombardamenti in Siria. Il terrorismo diventa una “opportunità” – sit venia verbo – per guerre di aggressione imperialistiche.[/quote]
    Un po’ di Latinorum, tanto per, che fa sempre classe dirigente.  Peccato che le guerre le finanzino con la rapina fiscale, non col tubbocappitalismo, le conducano dipendenti statali, e le dichiarino i Governi.  Questa era sfuggita, chissa’ come mai…. magari perche’ "Ci vvuole piu’ Ssstato!!!!"?
    [quote] V’è poco da stare allegri. Ma è meglio essere informati, se non altro.[/quote]
    Allegramente ci stanno dicendo di farci i cazzi nostri che non c’e’ niente da fare, tranne che pagare con le tasse questa propaganda di regime.  Essere informati comporta evitarla come la peste.
  • allpet

    E’ una guerra tra poveri……

  • PikeBishop

    E’ una guerra contro di TE.  Se ti sparano non richiedi il 740 per vedere se devi rispondere al fuoco.

  • whugo

    Esemplare Diego Fusaro!

    Il sistema sta collassando, serve puntellarlo in ogni modo possibile, anche con il terrorismo con le stragi con le guerre economiche e militari.
    Altro che scontro di civiltà dei miei co****** !!!!!!
    Serve mantenere il capitalismo criminale in tutti i modi, serve preservare una visione economica assassina, vanon bene tutti per lo scopo…. vanno bene i globalisti anzi benissimo, ma a mio  avviso, vanno bene pure per qualche anno i nazionalisti che se la prendono con i barconi  ma mantengono in essere il sistema finanziario attuale mettendolo in second ordine in termini di importanza.
    Distraeteli quei pirla italiani francesi tedeschi spagnoli inglesi ecc. , date loro in pasto un pericolo fittizio creato ad arte rimbambiteli con Isis Islam terrorismo, riempiteli di emarginati africani e mediorientali distruggete il tessuto sociale impoveriteli e poi metteteli contro le stesse torme di profughi migranti inoculata in precedenza, si scorneranno fra loro e fra i due litiganti co****** il terzo gode o meglio continua a godere.
    Ecco a cosa servono i matti i pregiudicati i frequentatori di puttane e locali gay, gli alcolizzati bisessuali, i passeggiatori con i braccialetti elettronici in libera uscita che si "radicalizzano" e diventano martiri per la jihad in dieci giorni via internet, che vengono utilizzati per creare il caos.
    Ecco a cosa servono i migranti depredati in precedenza e riversati in massa in una società che non può accoglierli in così grande numero senza creare scompensi enormi.
    Ecco lo scontro delle civiltà, quello creato pubblicato sponsorizzato, da Trilateristi, neocon, e da think tank occidentalisti da dove escono i Samuel Huntinghton i Brezinsky e tutta la crema o meglio la feccia che ben si conosce.
    Quello stesso Isis che si schiera con Usa e Francia ed ammazza i Siriani musulmani pro Assad, gli Irakeni  gli sciiti in Afganistan diventa integralista islamico e Anti occidentale qui da noi .
    Quella al Quaeda per la quale sono stati inceneriti a milioni Afghani ed Irakeni adesso è alleata in Siria.
    Apriamo gli occhi e iniziamo a ragionare.
  • PietroGE

    Eh già, tempi duri per la sinistra. Prima è crollato il sistema economico e ora anche l’internazionalismo proletario. Il cosiddetto ‘soggetto rivoluzionario’ che doveva sostituire la classe operaia autoctona che orma vota a destra, invece di fare la rivoluzione e assaltare il palazzo d’inverno del liberismo, si mette ad ammazzare dei poveri preti o degli adolescenti in un McDonald. È proprio il caso di dirlo : non c’è più religione!

    Le arrampicate sugli specchi però continuano senza sosta : Noooo, quelli non sono islamici, sono… i radicalizzati, Daesh, islamisti, malati di mente, disadattati, depressi ecc.  Facciamo un altro esorcismo contro lo scontro di civiltà. Uno scontro che non esiste perché… non deve esistere, lo vieta l’internazionalismo proletario.

    Con simili analisi e articoli, il terrorismo ha una autostrada davanti.

  • whugo

    Tu invece che credi che Kennedy sia stato ucciso da Lee Harvey Oswald, il Reichstag sia stato incendiato da Marius van Der Lubbe e i comunisti mangiavano i bambini sei un argine insuperabile contro il terrorismo.

  • Eshin
  • PietroGE

    No io credo che questi, al contrario dei Lee Harvey Oswald, non si lasciano manovrare da nessuno.  Gli ingenui sono proprio quelli che si illudono di usarli come soggetto rivoluzionario. A questi del capitalismo o del comunismo non interessa un fico secco. Le uniche volte che fanno dimostrazioni è per avere più moschee. Ma tutto questo è difficile da spiegare a certa sinistra buonista e illusa che si aggrappa con le unghie e con i denti alle poche briciole di ideologia che le sono rimaste, praticamente solo l’internazionalismo.

  • PietroGE

    …..terrorismo per squilibrio, per imitazione, per impazzimento generale". 

    Ma sì, squilibrati, Daesh, marionette dei servizi deviati o no, grande vecchio ecc. ecc.

    Quindi, Hollande avrebbe deciso di suicidarsi politicamente e di far eleggere la Le Pen alle prossime elezioni e così organizza stragi della propria gente. La stessa cosa fa la Merkel in Germania. Strano.

  • Eshin

    Contano davvero Hollande e la Merkel? 

  • illupodeicieli

     mai uno statista, mai un “pezzo grosso” dell’Occidente.

    Ma in Oriente, però, sì: penso a gente come Gandhi, compresa Indira,o Benazir Bhutto. Per quanto riguarda il conflitto di civiltà, può darsi che non sia una cosa accettabile , che non rientra quindi nei nostri desideri , ma se uno per sbaglio si fa un giro in Oriente, è palese che è un modo di vivere e intendere la realtà che è completamente diverso dal nostro. E fin qui, nulla di male : ma diventa un male nel momento stesso in cui quel modo di vivere e intendere la vita, viene imposto, volenti o nolenti, nella nostra vita quotidiana. Come? Cominciando dall’avere gente che cucina sotto la tua biancheria stesa, per finire con l’importi usi e costumi non tuoi e che, presto o tardi dovrai accettare per legge. Parlando di mense con cibi "dedicati" a chi ha una cultura diversa dalla tua. Il senso penso sia chiaro. Che poi sia giusto il modo di intendere le cose così come le abbiamo vissute fino a pochi anni addietro, non lo so: ma cominciare col vedere gente che sputa per terra o si fruga i denti con uno stecchino alle 8 del mattino, o gente che non si lava e con cui devi viaggiare in autobus ad altezza di ascella…ecco sono cose che non mi pare logico dover accettare. Aggiungo che c’è , per come intendiamo noi la vita, una totale assenza da parte degli immigrati o naturalizzati, come consumatori: queste persone comprano nei supermercati o nei discount o dai cinesi, quasi mai nei nostri negozi o in quelli che sono rimasti. In più non è che siano frequentatori di bar o ristoranti, se non di quelli che praticano offerte all inclusive. 
  • whugo

    Certo che no, questi sono delle menti raffinatissime imprendibili per i servizi segreti, ma che scherzi? Alcolizzati e pregiudicati per furterelli nei supermercati e per spaccio di Maria sono corpi d élite di cui qualunque armata affiderebbe le proprie sorti.

  • PietroGE

    Non c’è bisogno di essere delle menti raffinatissime, basta avere le motivazioni giuste. I criminali da due soldi, marionette o meno dei servizi (o centri di potere con grande vecchio), non si suicidano.

  • PietroGE

    Sono o non sono loro che gestiscono i servizi segreti? E se non sono loro, lasciano che qualcuno li faccia fuori politicamente senza dire un Ah?. E poi chi sarebbe il centro di potere che vuole spingere i popoli europei a votare per la destra (quella vera) o i neonazisti, Israele, gli USA, a quale scopo?

  • pierodeola

    STRAGI SU STRAGI. E CI FANNO CREDERE CHE…

    In questo momento di massima tensione e di stragi quotidiane ora anche in chiesa,ma cristiana,mi vien da riflettere sul fatto che i musulmani acerrimi nemici degli ebrei fino ad ora non ne hanno ucciso neanche uno neppure negli attentati di massa dove le folle sono confuse tra di loro,mentre in diversi casi,vedi Egitto,sono stati colpiti copti e cristiani.
    Qualcuno mi può aiutare a capire e a eliminare quel brutto dubbio che mi balena in testa e che mi porta a pensare che il Mossad non sia estraneo assieme ai servizi occidentali e che patti e avvertimenti preventivi scongiurino vittime elette?

  • edoro

    mmmh, mi pare che il secolo sia iniziato con l’attacco alle torri, il World Trade Center, una roba grossa e potente per definizione, ah già era un lavoro casalingo, in quella casa dove le cose le sanno fare grazie agli enormi capitali che investono in guerre per procura, guerre e basta, primavere a casa d’altri ed ammazzamenti diretti …      in Italia le nuove BR (non eterodirette) si sono distinte con Biagi e D’Antona, che avevano messo le basi alla deregolamentazione del lavoro, mai target fu più azzeccato.

  • whugo

    A Nizza è stato eliminato

    A Rouen sono stati eliminati
    Charlie Hebdo tutti eliminati
    Afghano in Germania eliminato
    Maratona di Boston uno eliminato uno arrestato
    "Mente" di Parigi arrestato a Molenbeeck
    Bataclan eliminati
    Monaco si spara ma non c entra u tubo con Isis
    S. Bernardino eliminati
    Locale gay Florida eliminato
    Continuo?
  • giannis

    Bravissimo

  • Arcadia

    standing ovation.

  • giannis

    Ad holland non gli frega un cazzo del popolo francese , lui esegue gli ordini e se alle prossime elezioni perdera’ che gli frega , avra’ una ricca pensione per tutta la vita

  • giannis

    Gli ebrei di merda hanno in mano tutto l’ occidente compreso la televisione , sono complici degli attentati ISIS

  • Truman

    Se Fusaro non ti piace e ti rifiuti di leggerlo, eserciti una tua opzione, ma
    far finta di averlo letto e citarlo a sproposito è scorretto.
    In particolare
    Fusaro non usa mai la parola "Stato", il che mi appare ragionevole nella
    tradizione di sinistra, la quale guarda alle classi indipendentemente dalla
    nazionalità.
    Nella stessa logica, se Fusaro parla di "economia di mercato"
    credo sottintenda come opposto un’economia socialista, o comunista, o almeno
    socialdemocratica.
    Quella che per te è la discriminante (economia asservita
    alle multinazionali) per Fusaro rientra nell’economia di mercato. Il sottinteso
    è che se di tutto si può fare commercio, allora le aziende possono comprare i
    governi e gli Stati.
    Il capitalismo reale è proprio questo, un mondo nel
    quale la legge del mercato abolisce tutte le altre leggi. Non esiste alcun
    capitalismo teorico che è andato in deviazione. Forse lo riassumeva bene
    Hoeg: "quel miscuglio tipicamente occidentale di egoismo e avidità".

  • PietroGE

    Quella è tutta gente che va ad attaccare sapendo di morire, e non gliene importa niente perché è l’unico modo per gli islamici di andare sicuri in paradiso. Saranno anche depressi ma non sono scemi.

    L’IS c’entra fino ad un certo punto e solo per alcuni. Chi colpisce non è Daesh o IS, è l’islam. Anche se nessuno qui ha il coraggio di dirlo. Per questo si inventano cospirazioni di servizi segreti, grandi vecchi e dulcis in fundo il famoso ‘disegno del capitale’ di quando andavo a scuola io.

    La realtà è molto più semplice : l’invasione e la conquista dell’Europa.  Finanziata dagli stessi europei e senza neanche sparare un colpo. Anzi qualche colpo si spara, ma quelli che sparano vengono catalogati come ‘depressi’ e al servizio dei ‘servizi’.

  • Jor-el

    Poco fa al TG hanno intervistato Frattini, due volte Ministro degli Esteri  e ex Commissario Europeo. Cosa ha detto? Sinteticamente, ha dato una lettura della situazione internazionale dopo i recenti attentati perfettamente allineata alla tesi dello scontro di civiltà tanto cara ai NeoCon e Israele: l’Islam ha dichiarato guerra alla Cristianità e all’Occidente. A suffragio di questa considerazione ha anche citato una Sura del Corano. Quel che è interessante non è tanto l’analisi di Frattini, quanto la sua ricetta per combattere e vincere questa secolare guerra dei Cristiani contro l’Islam: Più Europa (aumentare l’integrazione fra i servizi segreti e le polizie e potenziare le istituzioni dell’UE), meno libertà individuali (purtroppo siamo in guerra) e, soprattutto, meno Internet (che, secondo lui, è il principale strumento di reclutamento dell’ISIS).

  • PietroGE

    Esatto! È la cosa che sto notando anch’io da diverso tempo. Ci sono quasi un milione di ebrei in Europa e tranne qualche episodio, tipo quello che è andato nella scuola ebraica e l’altro nel negozio kosher, gli ebrei, acerrimi nemici di tutti i musulmani non sono stati bersaglio di attacchi.  Secondo me per tre ragioni

    1.Gli ebrei si vendicano e riescono a volte a colpire non solo la manovalanza ma anche i mandanti. Questa è anche la ragione per cui i barconi con i rifugiati non arrivano mai in Israele.

    2.Gli islamici si preoccupano del bersaglio grosso. L’Europa è il continente da conquistare e gli europei non solo non protestano, ma finanziano persino l’invasione. Perché allora preoccuparsi di Israele?

    3. Dei palestinesi, nei Paesi arabi non interessa più a nessuno.

  • Holodoc

    Caro PikeBishop sei tu che fai demagogia basata sulla tua ideologia destrorsa.

    Il libero mercato BUONO che sottintendi tu non esiste SE NON VIENE REGOLAMENTATO E CONTROLLATO DALLO STATO.

    Il libero mercato puro, ovvero la concorrenza senza regole, dove pesce grande mangia pesce piccolo, porta inevitabilmente al prevalere dei più ricchi verso i più poveri. Punto.

    A quanto pare questo sistema a te piace su scala nazionale ma non su scala mondiale, probabilmente perché sul piano nazionale tu e la tua famiglia ci avete guadagnato, sul piano internazionale ci stai rimettendo.

    Dammi retta, goditi i tuoi soldi senza inventarti storielle per pulirti la coscienza.

  • Truman

    Correggo la citazione di Hoeg: "quella mistura tipicamente occidentale di
    cupidigia e ingenuità".

  • Tanita

    Magnifica sintesi.

  • AlbertoConti

    Male, stiamo male, su questo non ci piove. Tranne una elite dorata che è messa lì apposta per far incazzare i poveri, che però non s’incazzano per questo, ma per le mille false e stupide ragioni che i media inseguono e gonfiano, o viceversa.
    Ma poichè in Francia cominciano a soffiare venti realmente rivoluzionari, ecco che alle sofferenze croniche si è pensato bene di aggiungere il terrore in stile 9/11.
    L’analisi del percome è fin troppo facile: le intelligence imperiali se la suonano (finanziando l’ISIS) e se la cantano (lupi solitari, o meglio dementi solitari con biglietto di sola andata per l’inferno senza vergini). Fenomeno sociale? Certo, gli sceneggiatori delle intelligence hanno i popoli come teatro, e per quanto la regia lasci a desiderare c’è sempre l’apparato mediatico ad aggiustare le cose, col contributo attivo dei governi necessariamente corrotti in quanto sistemici.

    Giusta allora la domanda primaria: chi è il nemico? La classe dominante (scontro di classe)? Non è del tutto sbagliata questa risposta, peccato però che non sia in cima alla necessaria scala delle priorità.

    Ognuno in cima ci può mettere quello che crede essere la causa più importante di tutte, in base alla sua conoscenza e sensibilità nel merito.

    Più ci penso e più ci vedo in cima a questa scala la stupidità, l’incapacità di comprendere e di vedere la realtà nella sua interezza per via dei filtri che la nostra personale vita ci ha interiorizzato.

    Un esempio tra tutti la stupidità del rentier che vede nel dipendente statale un parassita mantenuto, orrore degli orrori, con le sue odiate tasse.

    Ma cosa c’è di più stupido di un ignorante come una capra che in nome di un Dio che non ha compreso aspetta l’ordine dal califfo di immolarsi ad una causa satanica? Qui siamo lontani mille miglia da una guerra civile minimamente sensata, come quella di classe delle nostre BR pre-infiltrazioni dei soliti 007 al servizio di sua maestà (non solo britannica evidentemente). Qui siamo ad un epifenomeno di un’auto-presa-per-il-culo.

    Tutti abbiamo un cuore, polmoni, fegato, ecc. ecc. fino al cervello, la più complessa struttura dell’universo, in grado di prestazioni strabilianti, ma non di  spostarci un tantino al di là di un super-ego per cambiare punto di vista, che solo ci darebbe una visione del mondo più normale e veritiera.

    Ci vorrebbe un’intera biblioteca per esemplificare anche solo una parte di questo fenomeno psicologico, che a volte chiamiamo impropriamente ipocrisia,  ma che per me è pura e semplice stupidità.

  • whugo
    Meraviglioso, non riesci neanche a rispondere a tema, sostieni una tesi che non sta in piedi e nel post successivo rigiri la frittata, quindi se sono ammazzati era perché erano sicuri di morire e quindi è come se fossero suicidi….. fantastico.
    Nessuno ha il coraggio di dire che è islam perché è una vaccata solenne, una volta completata la fantomatica conquista Dell Europa chi ne vanterebbe il dominio? Le teocrazia sunnite del golfo?
    Il califfo? Gli sciiti con l Iran in testa o magari Hezbollah? Qualche setta? Oppure gli stati del maghreb?
  • PietroGE

    Fantastica è la tua tesi : per mantenere il capitalismo si ricorre al terrorismo!!! È il sempre presente ‘disegno del capitale’ che ora usa il terrorismo….per far cosa? La strategia della tensione perché quando si è in tensione si compra di più? E poi chi coordina e gestisce questa gente? Che cosa vuole il capitale lo stato islamico, quello che non ammette interesse sul denaro?? Suvvia!

    Quanto agli jihadisti loro sanno benissimo che è più facile venir fuori vivi dalla Siria che da un attacco in una città europea. Nessuno si può permettere di lasciare che questa gente faccia proseliti in galera. E questo loro lo sanno benissimo. Tutte queste azioni sono azioni suicide. Come ho detto prima saranno matti o depressi ma non sono idioti.

  • whugo

    Vedo che non riesci mai a rispondere, rilanci con le stesse tematiche prive di logica, ti do una dritta il terrorismo non serve a mantenerlo il sistema, serve a salvarlo da fine certa.

    Serve loro un cambio di rotta, servono i neri che si scontrano con i bianchi per tenere basso il prezzo di produzione, servono scontri sociali fra islamici e cristiani per evitare scioperi come quelli che hanno bloccato la Francia per la Loi travail,  servono cambi di governo fittizi per dare l impressione che tutto stia cambiando quando l unico scopo è far diventare l Europa terra di conquista non dei musulmani ma della grande finanza internazionale dei Board delle banche affari che DA SEMPRE regolano il mercato e gli scambi sostenendo prima Hitler e Mussolini poi la democrazia rappresentativa, poi il globalismo finanziarizzato e adesso magari Le Pen o 5 stelle o chissà chi altro ma l importante è che in tema economico/finanziario siano liberisti e liberali nelle scelte politiche, questo è il grande inganno, questa è la posta in gioco non la lotta per una supremazia religiosa che pur presente in alcune frange estremiste non rappresenta il tutto ma nemmeno la maggioranza di quel mondo.
    Le conquiste dei secoli passati erano funzionali a Quell economia e per questo avvenivano, ora non servono più perché per esempio il fondo sovrano del Qatar muove miliardi di dollari con un clic dei suoi analisti e il tuo stato fallito te lo compra a prezzo di saldo solo che in quello stato fallito serve un governo di burattini  che sostiene quelle scelte per fare in modo che la percezione della popolazione non sia quella di essere depredata.
    Serve che il sistema stia in piedi, serve che l euro stia in piedi, serve più Europa come dicono ad ogni pie’ sospinto per combattere il terrorismo, quando invece l europa unita serve solo ed esvlusivamente a FAR CONTINUARE A FAR FARE I MILIARDI AI MILIARDARI, A PERMETTERE ALL OLIGARCHIA DI PERPETUARE L OLIGARCHIA.
    Serve che nessuno ti dica o ti faccia pensare che l’euro è sulla orlo del baratro che gli Stati falliti come l Italia dove si è perso in 8 anni un quarto Dell industria sono tenuti in vita artificialmente per evitare il collasso del sistema DEL LORO SISTEMA.
    A questo è sempre servito il terrorismo, perpetuare Sine die  là sottomissione dei popoli, renderli conservatori o indurli a rivoluzionare l esistente con opzioni però già preparate rispetto ai programmi AI LORO PROGRAMMI!
    Non saranno gli islamici a depredaRe l Europa, loro sono solo funzionali in questo momento storico per permettere che altri la sottomettano completamente ai loro desiderata, mq questi hanno il colletto bianco e si aggirano per New York, Londra ed Abu Dhabi e da questi se non apriamo occhi e mente non ci saranno Lepanto Vienna o Poitiers a salvarci.
  • PikeBishop

    Ci vuole piu’ Stato!!!!!!

  • PikeBishop

    Fusaro non usa mai la parola Stato, ed e’ una omissione che vale di piu’ di una ammissione.  L’economia di Mercato, non esiste piu’ da almeno 100 anni, ma e’ un mistero come mai nessuno se ne sia accorto.  Il corporativismo mondialista non ha niente a che vedere con nessun mercato di nessun tipo.  Inoltre, come non parla di Stato non parla di roba come economia socialista, se ti rifiuti di leggerlo eserciti una tua opzione, ma far finta di averlo letto e citarlo a proposito e’ scorretto.

  • PikeBishop

    Quando stracavolo avrei mai citato il mercato buono?????  Il mercato NON ESISTE da cento anni a questa parte.  Lo Stato buono invece non e’ MAI esistito: e’ solo il mafioso piu’ grosso, quello che ha il potere sull’esercito e che ruba senza essere un criminale, perche’ c’e’ l’ha fatta, la legge sono loro.  Lo Stato controlla cosa vuole perche’ ha fondi senza limite e assassini con le armi migliori a sua disposizione.  Ora gli stati piccoli non vanno piu’ di moda e sono i Superstati a dettare legge.

    Sei un bugiardo matricolato perche’ e’ chiaro che questo sistema non mi piace, e inoltre non sai neanche in che mondo vivi, e da che sistema sei oppresso.  La mia famiglia non ha un quattrino, tutto e’ stato rubato da magistrati che fanno cio’ che vogliono senza dover mai pagare per quello che fanno.  Pulisciti la bocca prima di dare del ricco o del destroso a chicchessia, visto che non hai idea di che cosa si sta parlando, qui, e visto che appoggi proprio quelli che non avrebbero nessuna remora ad uccidere gran parte dei cittadini che depredano se gli conviene, come hanno fatto a suo tempo durante le guerre passate e faranno di nuovo.
    Certo che le grandi corporazioni fanno quello che vogliono, oggi come oggi.  Secondo te chi glielo permette lo Stato buonino che regola e controlla l’inesistente mercato?
  • PikeBishop

    Ci vuole piu’ Europa.

  • PikeBishop

    Ci vuole una legge sull’Islamicidio!

  • PikeBishop

    Ci vuole una legge per vietare le armi improprie e quelle illegali!

  • PietroGE

    Devo purtroppo informarti che l’Europa È GIA’  STATA CONQUISTATA dal grande capitale il cui ‘disegno’ non contempla certo il clima di guerra civile che si sta instaurando dalla Svezia sino all’Italia. Il capitale vuole la pace sociale e la possibilità di esportare la produzione dove vuole. La società si controlla con i mezzi di comunicazione di massa e con i social, non con il terrorismo. Primo perché la feccia islamica non è controllabile e secondo perché provoca prima o poi la reazione della destra, quella che è contro l’internazionalismo finanziario e la libertà di produrre dove si vuole. Guarda il casino che hanno fatto negli USA perché Trump vuole abolire i trattati di libero scambio.

    La stabilità finanziaria (molto precaria direi) non si migliora con il terrorismo, anzi può essere la goccia che fa traboccare il vaso. L’argomento : ‘terrorismo servo dei padroni’ fa quindi acqua da tutte le parti. Quanto ai diversivi mediatici per tenere occupati i teleutenti, ce ne sono quanti ne vuoi, non c’è bisogno di aggiungerne altri.

    Il concetto di sviluppi storico economici come teatro di marionette manovrate con i fili da qualche elite finanziaria ha un campo d’applicazione limitato. Può andar bene per un certo tempo e in un certo luogo. Altrimenti gli USA non avrebbero perso tutte queste guerre e il MO non sarebbe esploso.

  • AlbertoConti

    Come sempre più spesso dissento da PietroGe e concordo con il Papa:
    siamo in guerra, ma non è una guerra di religione.

    Fratelli mussulmani, Isis, Boko Haram (che ne ha fatte in Africa 1.000 volte peggio di quanto cominciamo a vedere in Francia) non sono "manifestazioni spontanee" del radicalismo islamico, quanto piuttosto "manifestazioni spintanee" dell’intelligence imperiale che soffia sul fuoco dove c’è più paglia, fatta d’interessi materiali prima che religiosi. Certo nel mondo vi sono sacche di stupidità umana più intense, ed il lavoro delle suddette intelligence è proprio quello di scovarle e fomentarle per creare strumenti di caos e instabilità sotto falsa bandiera, al fine di soggiogare e dominare le aree più calde e strategicamente rilevanti. Lo scopo è insomma di gestire un fenomeno facendolo sembrare un altro. Per ogni coglione suicida ci sono centinaia di merceneri e farabutti d’ogni risma a far numero e a far guerra, alibi perfetto per i bombardamenti "umanitari" che gettano altra benzina sul fuoco. Agli interessi miserabili della ciurma sacrificabile corrispondono ben altri interessi finanziariamente organizzati in occidente. Questa è la III guerra mondiale di cui parla Francesco, che è cominciata a macchia di leopardo ma rischia di diventare presto globale, se non apriremo gli occhi per tempo su cosa sta realmente accadendo.

  • spadaccinonero

    mamma mia che commenti XD

  • PikeBishop

    Esattamente!

  • PikeBishop

    "Loro" non sono ne liberisti ne tantomeno liberali neanche in economia.  E’ un REGIME. E’ l’ancient regime che ritorna peggio di prima dopo 300 anni.  Infatti le famiglie che veramente contano non sono neanche quelle dei finti ebrei, sono quelle dei veri nobili.  Io sono imparentato e posso vedere dall’altra parte della cortina di fumo che hanno impiantato per fare fessi tutti gli altri.

  • Fischio

    Questa non è una discussione ma un’arrembaggio. Si dice tutto e il contrario di tutto. Non sarebbe più semplice ammettere che tutto ciò che si muove all’interno del Sistema Capitalistico (ivi compresa la Chiesa che ce la mena da millenni) è funzionale al Sistema stesso?

  • whugo

    Non sono sicuro di aver capito il tuo punto di vista, se mi dici che le élite sono un regime sono d accordo, io sostengo che i liberali e liberisti sono necessari al governo degli Stati o di quel che ne rimane, coloro che li sponsorizzato sono solo dei criminali non hanno nessuna ideologia particolare.

    Se è questo che volevi dire sono d accordo con te.
  • whugo

    Amico mio che dire non c è peggior sordo di chi non vuol sentire, prepara il fucile siamo in guerra con l Islam il terrorismo nasce e si sviluppa autonomamente la destra è contro l internazionali so finanziario e le marmotte incartano la cioccolata.

    In bocca al lupo.
  • pierodeola

    STRAGI SU STRAGI. E CI FANNO CREDERE CHE…

    e ci vogliono meno cretini.