Home / ComeDonChisciotte / SE UN GRANDE TI “GASA” IL MONDO “ABBOZZA” ?
12192-thumb.jpg

SE UN GRANDE TI “GASA” IL MONDO “ABBOZZA” ?

DI GIC
corrieredellacollera.com

Quando Putin, nell’ ottobre 2002, fece pompare un gas rimasto di natura almeno poco chiara nel teatro Dubrovka a Mosca, durante l’assalto di terroristi ceceni e determinò la morte di almeno 200 persone, la comunità internazionale, come si dice, ammutolì.
Le conseguenze nel tempo di quella azione sui sopravvissuti furono ancora più gravi.

San Giovanni Paolo II non indisse digiuni e ognuno pregò se voleva. Piazza san Pietro rimase desolatamente vuota. Mi domando perchè ora la stessa comunità internazionale che allora tacque, ONU compresa, ora in Siria, chiunque sia stato a lanciare i gas, ha portato il mondo al bordo di una guerra dalle conseguenze imprevedibili.

Mi viene il dubbio che il gas e i poveri morti c’entrino poco, come al solito.

Gic
Fonte: http://corrieredellacollera.com
Link: http://corrieredellacollera.com/2013/09/11/gic-ha-un-dubbio-e-unottima-memoria-se-un-grande-ti-gasa-il-mondo-abbozza/#more-20601
1.09.2013

Pubblicato da Davide

  • andyconti

    Denunciare l’uso di gas in Siria serve per colpevolizzare Assad, anche se non si sa se sia stato lui a lanciarlo. Denunciare Putin avrebbe portato implicitamente un appoggio morale ai ceceni, ma un intervento in Cecenia non interessa e costituirebbe un’invasione della Russia, lo scontro indiretto in Siria invece rientra nella classica strategia gia’ adottata durante la Guerra Fredda, scaricando il confronto in conflitti regionali. E poi i fatti di Mosca vennero considerati una faccenda interna, la Siria la si sta facendo vedere come un evento internazionale. Comunque, se gli Usa attaccheranno non so se i russi reagiranno direttamente. Dopo Afghanistan e Irak l’occupazione del MO e’ diventata tutta una questione di “se” perche’ non e’ piu’ tanto facile per gli Usa giustificare una guerra infinita solo per servire Pentagono, petrolieri e Israele.

  • albsorio

    E quindi cosa dovrebbe fare il mondo con la Siria? Lasciare che i cani sciolti, ops “ribelli”, continuino ad ammazzare senza pietá? Che rispetto ai massacri di pesi e di misure ve ne siano piú di due è poco ma sicuro, cosí come è sicuro che la Siria è uno Stato Sovrano, aggredito da mercenari, pazzi furiosi e giornalisti faziosi.

  • kefos93

    Il Gas c’entra altro che c’entra, è quello della Siria e di Cipro che posseggono il più grande giacimento di Gas al mondo !!!

  • clausneghe

    Della serie: Come mai Pippo che è un cane pure lui è socio alla pari di Topolino, mentre invece Pluto è solo un cane? Mistero misterioso..

  • Aironeblu

    E pensa un po’ te, di fronte all’uso della forza contro l’attacco dei terroristi ceceni da parte del governo russo, che cosa avrebve dovuto dire la “comunità internazionale” riguardo all’inside job dell’11 set progettato, messo in atto e coperto dal governo americano…

    se si voleva fare un paragone sensato, invece di sbandierare la false flag costruita dai franco-israelo- american-sauditi contro Assad, si poteva parlare magari dell’assalto a Waco del ’93 da parte dell’FBI, con la differenza che lì fu attaccato l’edificio dei pacificissimi avventisti con 49 vittime bruciate vive, mentre a Mosca furono attaccati terroristi che stavano uccidendo gli ostaggi uno a uno.

    http://sapereeundovere.it/dieci-attacchi-chimici-di-cui-gli-usa-non-ci-vogliono-far-parlare/

  • polidoro

    prima di paragonare le “gasazioni” non sarebbe meglio vedere tutta la storia (o le storie) ?

    Secondo Ambrose Evans-Pritchgard del Telegraph, in un “tempestoso”, recente incontro a porte chiuse tra Putin e il principe Bandar Bin Sultan, capo dell’Intelligence saudita, fornitore del gas ai cosiddetti “ribelli” (mercenari tagliagole) in Siria, il principe Bandar
    ha fatto promesse di regali (se Putin abbandonava la Siria) ma ha fatto anche minacce. Nel corso del colloquio, ha detto: «…Per esempio, io posso garantirle la protezione delle Olimpiadi Invernali nella città di Soci l’anno prossimo. I gruppi ceceni che minacciano la sicurezza dei giochi sono da noi controllati ..»

    Quindi i terroristi ceceni non sono patrioti ceceni e gli “insorti” siriani non sono patrioti siriani. E’ il mondo intero una ribalta, no ? E Garibaldi non fece tutto da solo (allargandoci un pò), come le Torri Gemelle non sono “crollate” ma “demolite”, o no ?

  • AlbertoConti

    E’ ora che si pongano domande “banali” ma basiche, del tipo: è le armi “proibite” in mano ai big? USA e Israele in testa, gli inventori del concetto di “Stato Canaglia” (guardandosi allo specchio). Le tolleriamo perchè loro sono “buoni” e non le useranno mai? E allora perchè una ne fanno e cento ne pensano, in gran segreto, testandole nelle “guerre umanitarie” come in Irak, o in “piombo fuso”, o a Hiroshima e Nagasaki? Basta riflettere e il mondo migliora, e di molto!

  • eleo

    Non basterebbe impedire la produzione di gas micidiali in tutto il mondo? Sarebbe molto più semplice.

  • psy

    Che articolo stupido. Quoto clausneghe.

  • cavalierenero

    ma che c’entra?

  • TizianoS

    A proposito di armi chimiche in mano ai big, oggi leggo su Internet:

    Prima di prendere tutte le misure per attuare la proposta russa di cedere le sue scorte e mezzi di produzione di armi chimiche, Bashar Assad vuole che Israele ratifichi la Convenzione sulle armi chimiche, infatti Israele firmò il trattato nel 1993 ma non lo ha mai ratificato.

  • albsorio