Home / ComeDonChisciotte / SAPETE COSA VI DICO? SE NON CAPITE QUESTO, VI MERITATE DI ESSERE CANI. :))
13549-thumb.jpg

SAPETE COSA VI DICO? SE NON CAPITE QUESTO, VI MERITATE DI ESSERE CANI. :))

DI PAOLO BARNARD

paolobarnard.info

E’ tanto, troppo tempo che vi spieghiamo le cose. Ve le spieghiamo col linguaggio della 3° media, in Tv, sui giornali, nel web, nelle piazze. Ma voi no, voi… Grillo Renzi e la Casta e i rigassificatori bla bla bla… Non avete capite nulla del Vero Potere finora? Cavoli vostri, e citando di nuovo Moshe Dayan, “vivrete come cani”, perché non capite mai nulla d’importante, ed è giusto (Dayan).

Qui sotto alcune news, e se non ne capite le implicazioni per la vostra vita, per il negozio o per tuo figlio, bè, “vivrete come cani”. Che è giusto.

Trent’anni fa le aziende occidentali (anche quella di fianco a casa tua) hanno delocalizzato posti di lavoro in Cina per un totale di 46 mila miliardi di dollari. Oggi le aziende dei nostri paraggi scoprono che delocalizzare in Cina costa troppo, e delocalizzano in Viet Nam. Ma anche la Cina lo fa, perché anche la Cina oggi ritiene che i suoi lavoratori zeppi di cancro da inquinanti occidentali costano troppo per i nostri mercati. E Pechino delocalizza a sua volta. Non so se avete capito: chiedere 430 euro al mese qui, fra qualche anno, sarà preso a risate in faccia (tu cerca lavoro a Imola, dai, coraggio).

In Francia c’è la ripresa, quella di Renzi. La disoccupazione nella fascia d’età più produttiva è appena aumentata del 3,3%; quella nell’età più fragile, dai 50 in su, è aumentata dell’11,5%. Sono una manciata di centinaia di miliardi di euro di PIL che se ne vanno al cesso (più una manciata di destini umani all’inferno), mentre la Francia fa le riforme come Renzi, e come Renzi dice che c’è la ripresa. Ok.

Von Rompuy, il tuo Padrone, ha appena annunciato che la UE punirà Putin. Gli mettono sanzioni sull’importazione di pezzi di ricambio per l’industria del petrolio. Perché Obama ha detto che Putin è cattivo. Ma sembra che tutti sti vostri Padroni si siano dimenticati che Putin ci dà il gas. Ops, e se s’incazza e chiude i rubinetti? 1973, Yom Kippur reloaded? Yom Kippur fu una catastrofe, leggere Wikipedia se non sapete cos’è.

Nel frattempo una direttiva UE, la IP10 918, stabilisce che la garanzia sul tuo deposito bancario, in caso di fallimento bancario, è compito delle banche… che sono già fallite!, Unicredit Intesa e soprattutto le piccole medie. Ok. Bacini. Tanto tutto va bene finché va bene.

Buona lettura della polemica sulle riforme e sul voto segreto su Repubblica o il Fatto Quotidiano. Quella di certo salva la tua vita, e quella dei tuoi cuccioli (volevo dire figli, ma Dayan non la pensa così). :))

Paolo Barnard

Fonte: http://paolobarnard.info

Link: http://paolobarnard.info/intervento_mostra_go.php?id=893

24.07.2014

Pubblicato da Davide

  • Cataldo

    Visto che al solito gli appuntamenti di lavoro del sabato mattina generano ritardi vi propino il seguente 😉

    Barnard scrive tante cose giuste, ma nella foga aggiunge troppo alle argomentazioni, finendo per mettere dentro cose che contraddicono il senso del discorso principale.

    Questa volta cita la guerra arabo-israeliana del 1973, iniziata, appunto, durante lo Yom Kippur, questa guerra qui è citata perchè portò ad un blocco delle esportazioni di petrolio da parte dell’OPEC, che allora contava molto più di oggi, di conseguenza il prezzo del barile schizzò alle stelle in poche settimane e il sistema distributivi venne fortemente menomato. I meno giovani ricorderanno le domeniche dell"austerity" senza auto in giro per contenere i consumi.

    Ebbene le conseguenze dello schock petrolifero non furono affatto tutte negative, anzi, intanto si rilanciò al massimo la ricerca di sistemi produttivi meno energivori, con una spinta fortissima verso investimenti di base che portarorno alla ridefinizione dei paradigmi produttivi in quasi tutti i settori industriali; questi investimenti diedero i loro frutti negli anni successivi, con una impressionante riduzione dell’impatto dei costi energetici, e quindi dei costi di produzione per unità di PIL generato. In parole povere fu data una sferzata al normale ciclo di ammortamento degli investimenti con una accellerazione importantissima.

     La domanda interna dei paesi importatori fu appena scalfita dallo shock, anche perchè allora i sindacati esistevano ancora e la redistribuzione del reddito avveniva in modo più realistico e plausibile, mentre esplose quella dei paesi esportatori. In tutto il mondo si rilanciò l’industria estrattiva con una formidabile spinta verso la globalizzazione vera, figlia dei satelliti di comunicazione manmano che diventavano ubiquitari, proprio in quel frangente si affacciarono al commercio internazionale paesi che erano ancora confinati negli scambi interni*.

     Insomma non è stata una catastrofe come vorrrebe far credere Barnard, anzi. Al momento molti la pensavano come Barnard oggi, vi ricordo che nel 1973 erano appena disponibili le conclusioni del "Club di Roma" sulla finitezza prossima delle risorse, etc etc,  solo pochi controcorrente, spesso ostracizzati ingiustamente perchè visti come "reazionari di destra" si rendevano conto che c’era molto da approfondire sulla "crisi" e che la vulgata corrente era monca.

    Come al solito la realtà delle cose complesse è fortemente controintuitiva, questo è da ricordare sempre ai giovani 🙂 Quindi questa eventuale "catastrofe energetica" paventata da Barnard magari potrebbe diventare il volano di un nuovo sviluppo svincolato dall’estensione orizzontale del consumo, anzi questa ipotesi la vedo meno peregrina delle sue, alla luce della storia ecopnomica, per quello che vale come supporto alle valutazioni sul nostro futuro.

    *Ovviamente qui non si danno giudizi di valore su  questo sviluppo, ma si constata solo lo sviluppo in se

  • Zret

    Non dipenderemmo dal gas né dal petrolio né dall’uranio, perché… 

  • Tao

    Più che altro diffonde il suo malessere…

    Eshin

  • radisol

    A parte che un legame tra le cosiddette "riforme istituzionali" e quanto dice Barnard c’è  …. e come se c’è …

    Quello che veramente non capisco è dove Barnard, a parte l’auto-esaltazione e la chiara manifestazione di un personale malessere, vorrebbe arrivare …
    Ammettiamo pure che tutti o quasi capissero le tre cose semplici semplici che dice Barnard … poi ?
    Facciamo la rivoluzione  o almeno una durissima rivolta di piazza ?
    O semplicemente eleggiamo Barnard a nostro "vate" che poi, non si capisce bene come, ci pensa lui ?
  • radisol

    La citazione, poi in questo momento, di  Moschè Dayan se la poteva proprio risparmiare …

  • jake

    La prosopopea di Barnard non ha limite!!!!

    Siamo cani lo abbiamo capito.
    Ma Lui che oramai non se lo fila più nessuno cos’è?
  • clausneghe

    Barnard è ricaduto nelle invettive. Ma ne ha ben ragione e lo comprendo, succede anche a me quando mi accorgo di come sia sciocca e sotto ipnosi la maggioranza delle persone con le quali ho a che fare, sia virtualmente che materialmente. Vorrei gridare loro e a volte lo faccio, che stanno, stiamo, camminando sull’orlo dell’abisso, abbiamo la guerra alle porte e piuttosto prima che poi le sfonderà queste porte, allora entrerà con il vento della desolazione anche in casa nostra, l’Itaglia degli Italioti vili e meschini che preferiscono morire (anche se non lo credono) piuttosto che svegliarsi.

    Altro che abbassamento del tenore di vita o incertezza nelle pensioni, quì viene avanti ben altro di inaudito e mai visto, come non ne avete idea.
  • jake

    Purtroppo oramai tutti lo abbiamo capito!

    Barnard ha la sua (più o meno giusta)  visione dei fatti e opinione..
    E come Grillo vuole solo seguaci.
    E come Grillo di risposte e di coerenza ne ha ben poca!
  • clausneghe

    Perchè?

  • makkia

    OK.
    Benebravobis.
    Mia mamma ha i suoi pochi risparmi in Unicred. Quindi vado da lei e le dico: "le banche non ti rimborsano in caso di crack!"

    Dopo il dovuto colpo apoplettico e la flebo di Prozac, COSA dovrebbe fare!?

    – Andare in svizzera e aprire un conto in franchi per qualche migliaio di eurii? (aiutino: no, sotto i 200.000€ non ti cagano proprio).
    – Investire in mattone/terreni? (giusto: si compra un canile o una fettina di uliveto nelle Terre del Fuoco. E se ha bisogno di un’operazione all’anca lo liquida "facilmente").
    – Comprare oro? (fantastico! Cerco su InterNIENT e la metto in mano a qualche misterioso broker che la pela, facendole comprare delle costosissime sterline-oro che non varranno MAI quello che ci ha speso, posto che gliele faccia comprare davvero e non sparisca col minuscolo malloppo)

    Oh, Nume Tutelare dei miseri e disgraziati! Se  accetto la denominazione di cane e scodinzolo per te, mi illumini su cosa cakkio ci posso fare con queste prodigiose e preziose informazioni che generosamente ci concedi?
    (E però: No. Dirle di investire in un ciclo di 5 conferenze sulla MMT, così capirà tutto sul leniniano Che Fare, è escluso. Altrettanto vale sul convertire tutto in BitCoin… perché vedi, Vate, è una cagna piuttosto ANZIANA… non capirebbe nessuna delle due operazioni).

    No, dimmi qualcosa di REALISTICO che può fare, poverina. A convincerla poi ci penso io. L’ho già salvata nel 2000 dagli amici che la stavano inducendo a investire tutto in azioni "ad alto rendimento"… adesso si fida di me.
    E quando il mondo crollerà e lei avrà salvato i suoi piccoli, miseri risparmi, farò in modo che ti eriga una statua condominiale in estruso di polipropilene, con te che contempli condiscendente noi cani mentre schiacci la Gabanelli sotto i piedi nudi, Immacolata-style.

  • Albertof

    tutte le volte che Barnard scrive un articolo ci sono persone che puntualmente sottolineano il fatto che Barnard non dice mai quello che bisogna fare per cambiare questo stato di cose. Insomma Barnard parla, parla, parla ma non da mai le soluzioni ai problemi. Forse è vero forse no. Faccio un esempio: il mondo del calcio è un mondo fatto di allenatori milionari, giocatori altrettanto milionari, è fatto di violenza, a volte anche uccisioni, è fatto, spesso e volentieri, di partite truccate e partite già preconfezionate. Cosa potrebbe fare il semplice cittadino per riportare il mondo del calcio in un ambito più normale o per mettere fine alle speculazioni di questo sport? Vediamo un pò? forse Barnard ci può dare una risposta. O forse basterebbe semplicemente non andare più alle partite di calcio, tra l’altro risparmiando pure un bel pò di soldini, non comprare più giornali sportivi, non guardare più quelle specie di trasmissioni pseudo sportive con dolci donzelle pagate per far vedere le cosce o qualcos’altro. Insomma chissà che anche il semplice cittadino con le sue scelte non possa condizionare alcuni aspetti malati della società contemporanea. Chissà? 

  • mazzam

    un’anziano ha dato.

    per gli altri sarebbe utile spegnere la televisione, sarebbe utile la morigeratezza.
    o forse, al punto in cui siamo, sarebbe stato utile.
  • Gibilee

    Bravo Makkia!

    Nei blogs si trovano analisi più o meno tecniche e/o attendibili, spesse volte ad uso di narcisistiche pretese dei loro ‘web master'(scrivono tutti animati da buoni propositi altruistici per la corretta informazione,educazione e la riabilitazione dei ‘cani lettori’ in alternativa p.e. alla Grande Stampa ?).
    Solo che in genere non possono fornirti alcuna soluzione perchè non sanno neppure loro che pesci pigliare. 
    PS Sarebbe interessante conoscere come mr.Paolo Barnard ed altri investono i loro pochi o tanti di quattrini, ammesso che ne abbiano. Se sono strapelati il problema non si pone. Oltre ad essere un pò più accorti nell’uso dei termini.
  • Teopratico

    Ma semplicemente il RIFIUTO come Soluzione? Rifiuto il più possibile di comprare prodotti inutili e dannosi, rifiuto di comprare petrolio per uso personale a discapito delle proprie aspirazioni professionali in primis, questo concetto Barnard lo dissimula, causa una rabbia personale che non gli permette forse in prima persona di RIFIUTARE, e lo lascia come sottointeso, ma non-inteso rimane alla fine. Come su un’altra discussione qui nel forum molto seguita il tema è anche il "narcisismo intellettuale", una visione "mitologica" della propria storia di individuale Dissenso, un rigurgito incosciente per un risarcimento personale che mai dovrebbe avvenire se l’interesse è la Comunità, come dovrebbe essere in un pensiero di Sinistra.

  • Teopratico

    Prima ancora è essenziale creare orizzonti comunitari e sociali potenti e solidali naturalmente, ma questo concetto è ancor più raro per quanto semplice.

  • alvise

    Questo è il tuo  parere, che conta come il due di picche come lo  conta il mio, tuttavia c’è qualcosa che fa pendere a mio favore il mio giudizio, che è il seguente: La coerenza di Grillo, o comunque del movimento che lo rappresenta, è confortata dal programma, che probabilmente non hai letto.Comunque ha poca importanza se tu l’hai letto o no, quello che importano sono le idee, e quelle sono espresse in un programma. Che poi non ti piaccia (se lo conosci) non ha importanza, ma importa che inficia l’ultima tua frase.

  • antsr

    C’è una banca sicura non piccola con succursale anche in Spagna che x statuto non fa altro che il mestiere di banca e non specula x niente, è Banca Etica. Meglio di mettere i nostri pochi risparmi in mano a quei cani!

  • radisol

    con la semplicissima differenza che del calcio te ne puoi fregare e stop … mentre invece, se pure te ne freghi della politica, la politica si occupa lo stesso di te … e non venirmi a raccontare la puttanata dell’astensionismo … stanno facendo di tutto per farci smettere di votare … o quella di levare i soldi in banca, la maggior parte di noi è già in “rosso”, consentito o meno, con le banche, cosa vogliamo togliere ? …. rimane la “rivoluzione” o almeno una decisa “rivolta” … ci guida Barnard ? Magari se gli paghiamo un obolo, come alle sue conferenze, per questo ? dai, siamo seri …

    Grillo almeno, pur a mio giudizio sbagliando, pensa di risolvere tutto per via elettorale e lo dice apertamente …. Barnard cosa bisogna fare, invece, non ce lo dice proprio … la MMT, oltre a sembrarmi una barzelletta tardo/keynesiana tuttaltro che rivoluzionaria, a volerla realizzare, come si raggiunge ? per evoluzione della specie, per inerzia, per abbandono del ring da parte dei padroni del vapore ? risposte di Barnard, nisba … solo insulti a chi non lo riconosce come profeta assoluto …. sono anni che va avanti così, mò ha proprio rotto …

    Anche indipendentemente dalle sue ricorrenti “mattane” di altro genere … se poi ci mettiamo anche quelle, siamo alla commedia dell’arte …

  • uomospeciale

    E vabbeh!……….. Tanto, anche se per Barnard  io sarei solo uno dei tanti "cani",
    ( magari anche un cane ignorante visto che nella vita ho studiato pochissimo o quasi niente, e lavorato parecchio…)

    Sono già più di 20 anni che sto provvedendo a mettere  il mio peloso culo al riparo dalle tempeste.

    E in pratica, ci sono già riuscito pur senza aver mai agitato la coda per nessuno.
    Nè Dio, nè papa , nè politico, nè imbonitore, nè pifferaio, nè re.

    Almeno, sono stato un cane intelligente.

  • jake

    Che centra il programma con la coerenza?

    I fatti dicono che Grillo prima espelle i
    deputati “ops sorry…cittadini” perche vanno in TV e poi li manda tutti, Grillo
    dice mai “accordi” con il PD e poi mette in fila “10 Si” pur di dialogare con
    Renzi, Grillo dice che decide la rete e poi si dimentica di inserire i Verdi
    nelle votazioni in Rete.

    Vedi, forse il programma lo conosco meglio di te.
    Per quanto riguarda le idee devono essere supportate dai fatti… e su questo mi
    sembra che ci sia una bella confusione!

    Poche idee e ben confuse mi sembra.

    E Barnard come Grillo è consapevole di una sola
    cosa…. Di aver sciupato un sacco di opportunità!

    E a proposito di coerenza…

     

           Vorrei
    incontrare Grillo http://paolobarnard.info/intervento_mostra_go.php?id=868 [paolobarnard.info]
     – Allo stadio 5S la fede  è messianica http://paolobarnard.info/intervento_mostra_go.php?id=858 [paolobarnard.info]

           Cosa pensa Barnard dei Grillini http://paolobarnard.info/intervento_mostra_go.php?id=633 [paolobarnard.info]

  • Zret

    Perché da decenni i militari usano l’energia del punto zero, ma se la tengono ben stretta. 

  • Highlangher

    Ciao, se hai voglia di spiegarti meglio sul tema, sarei interessato a sapere la tua soluzione, grazie e buona vita.