Home / ComeDonChisciotte / QUALE SAR IL PROSSIMO PAESE CHE DOVR VENDERSI L’ORO?
11642-thumb.jpg

QUALE SAR IL PROSSIMO PAESE CHE DOVR VENDERSI L’ORO?

DI TYLER DURDEN
zerohedge.com

La prima volta che i soci più reazionari della Troika tentarono di imporre una (non troppo) velata confisca dell’oro di un paese europeo insolvente era l’inizio del 2012, quando, come parte del più recente piano di salvataggio della Grecia si stilò un MOU, che – poi è stato scoperto – prevedeva che “i creditori della Grecia avrebbero avuto il diritto di incamerare le riserve auree della Banca di Grecia secondo i termini del nuovo accordo.”Tuttavia, l’indignazione pubblica era tanto forte che la Troika non ha avuto altra scelta che accantonare i suoi piani e procedere in alternativa ad una ristrutturazione completa dei fondi obbligazionari. Ma il progetto si è fatto di nuovo avanti prontamente la settimana scorsa, quando “l’avidità dell’Europa per l’oro fisico” è tracimata di nuovo, questa volta è rispuntata fuori da un comma dell’ “Analisi sulla sostenibilità del debito di Cipro”, e dalle successive osservazioni di Mario Draghi. Si è chiesto che la minuscola Cipro, la cui opposizione era già stata stroncata dalla confisca dei depositi non assicurati, e che pertanto avrebbe molto meno da protestare di quanto fece la Grecia, svenda € 400 milioni, cioè quasi tutto il suo oro sovrano, “oltre 10 delle sue 13,9 tonnellate” totali, per coprire gli ulteriori costi non pagati con i soldi di quel salvataggio del suo debito sovrano che continua a non decollare.

Allora, chi sarà il prossimo? Resta da vedere, anche se siamo certi che ci sarà una chiara correlazione che permetterà di scoprire il prossimo paese su cui si accaniranno verificando se il suo oro sarà “acquistato” da quelli dello “status quo”.

Vediamo che succederà nei prossimi due o tre mesi, se ci sarà qualche paese a cui si chiederà di vendere il proprio oro e se l’ammontare del totale dei prestiti dello stesso paese sarà “classificato non –performing dai bilanci delle banche.”
Nel prospetto qui di seguito troveremo qualche sorpresa:
Free Image Hosting at www.ImageShack.us

E, nel gergo di Goldman Sachs, sarebbe meglio per questi paesi che si sbrigassero a vendere, vendere e vendere subito. Prima che l’ oro non valga più niente, o addirittura vada in negativo.

Fonte: “World Gold Council

Link : http://www.zerohedge.com/news/2013-04-15/which-countrys-gold-will-be-sold-next
15.04.2013

Traduzione per www.ComeDonChisciotte.org a cura di BOSQUE PRIMARIO

Pubblicato da Bosque Primario

  • albsorio

    Qui:—-> http://orodainvestimento-s18k.blogspot.it/2012/07/grafico-oro-e-commento-giornaliero.html#more —- si legge :” Sprofonda il prezzo dell’oro sotto la gigantesca spinta ribassista causata dalla vendita di 4 milioni di once da parte della Banca d’Affari Merril Linch, venerdì all’apertura delle contrattazioni sui mercati americani. Una quantità enorme di oro (cartaceo sotto forma di contratti derivati), che ha affossato il prezzo e ha rotto tutti i più importanti supporti del metallo. ” —- un bello scambio, oro di cartaccia contro oro vero a prezzi stracciati…. magari dopo la confisca dell’oro europeo il prezzo dell’oro vero sale….

  • Aironeblu

    Sembra abbastanza evidente… Sarebbe ora pìu che mai un gran bene investire i propri risparmi in oro (quello vero), e sarebbe ancora meflio se lo facessero tutti gli italiani, in modo da disperdere in miliomi di piccole casseforti private il “malloppo” su cui gli europredatori vogliono mettere le mani. Posto naturalmente, che si tratta di far rientrare i nostri lingotti dalle casseforti USA.

  • AlbertoConti

    Se non facciamo qualcosa con la nostra testa, riprendendoci la dignità del vivere, cioè la sovranità di popolo, a breve dovremo venderci anche le mutande, come i greci. Certo è che la quarta riserva aurea mondiale, soprattutto di questi tempi, fa molta gola agli squali “emersi” dalle profondità degli abissi della povertà. Che si azzannino pure squali vecchi e nuovi, le nostre priorità sono altre. Ed è l’occasione per farle valere, una buona volta.

  • yago

    Credo che sia una manovra speculativa per far saltare i derivati , condita peraltro da molte vendite allo scoperto che dovranno essere ricoperte. Non vedo altri motivi per un cosi’ vistoso e repentino calo. Chi puo’ stampare denaro non credo rimarrà inerte anche per proteggere le loro riserve e sostituire carta con oro non è male. Di questi tempi è vero tutto ed il contrario di tutto , ma qualcosina ho comprato, fisico naturalmente.