Home / ComeDonChisciotte / OSTELLO BAR GORINO (I prossimi 30-50 anni)
goro protesta italia

OSTELLO BAR GORINO (I prossimi 30-50 anni)

FONTE: ROSSLAND (BLOG)
La vicepresidente della Giunta regionale, Elisabetta Gualmini, interviene condannando la protesta di alcuni abitanti dei due paesi in provincia di Ferrara che hanno piazzato barriere nelle strade d’accesso per evitare l’ingresso di 12 donne migranti e dei loro figli, così come stabilito dal prefetto…

“Sia chiaro- prosegue- che né a Goro né in Sicilia riusciremo a fermare flussi di immigrazione globale che continueranno per i prossimi 30-50 anni. Chi pensa il contrario vende illusioni e utopie. L’unica soluzione, dunque, al di là delle divisioni politiche, è gestire al meglio questi fenomeni, come chi occupa posizioni di governo prova a fare”.

Continueranno per i prossimi 30-50 anni? 

Quindi la signora Gualmini ci conferma che non di “profughi di guerra” né di “migranti economici” si tratta, ma di un’invasione programmata per i tempi lunghi il cui scopo non è “aiutare chi sta peggio di noi”, ma proprio quello di svuotare l’Africa per trasferirla in Europa.

E gli europei?

Nel video pubblicato QUI da La Nuova Ferrara, spiega alle forze dell’ordine uno dei cittadini intervenuti alla protesta che ha fatto fare dietro front al Prefetto:

“…Non è per razzismo…i nostri paesi (Goro e Gorino) sono isolati dal mondo, qui non c’é nulla…Prendere un ostello, dove ci siamo svenati per riuscire a fare qualcosa per il turismo, da domani non abbiamo più il turismo. E’ l’unico posto dove ci sono 30 camere…Le sembra normale che l’unico posto che ha 30 posti letto, da domani noi non abbiamo più nessuno da portare in giro per la Laguna?…Ma è una cosa assurda…”.

Così assurda, da convincermi ulteriormente che l’obiettivo “profughi” sia quello di smantellare ogni più minuscola singola attività imprenditoriale italiana così da fare dell’Italia un unico sterminato campo profughi.
Al servizio dei quali, gli italiani si adatteranno a servire pasti cooperativi (o a fare la fame), in attesa di “formarli” a nostre spese per poi rifornirli già pronti alle catene di montaggio della Grande Germania Unificata, così da togliere il pane di bocca anche agli Hartz IV tedeschi.

Assurdo.

Assurdo è che si colpevolizzino gli italiani che protestano, quando dovrebbero essere premiati per il coraggio di opporsi ai 30-50 anni di immigrazione prevista a botte di migliaia l’anno. Sostenuta e incentivata da chi, evidentemente, questo stivale sempre più malandato lo vuol vedere ridotto a un pollaio per umani Beta da dislocare nelle periferie, lasciando i centri storici (tutti ormai clinicamente pavimentati in marmo bianco e decorati con striminziti alberelli che non fanno ombra neanche ai passeri), al turismo da spenno, così che l’1% che compra alberghi e palazzi storici in centro possa campare di rendita senza sentire il puzzo dei polli che vien su dalle fondamenta.

P.S.
Confortante l’affermazione del Prefetto dopo la soluzione del caso deviando le 12 migranti su altre sedi:
Quello di Gorino è un precedente inquietante, ma i Comuni virtuosi credo che continueranno a dare una mano”.

Se è inquietante, vuol dire che “i Comuni virtuosi che continueranno a dare una mano” hanno sindaci che sono contro chi protesta per avere almeno diritto di parola su decisioni che si pretende vengano invece calate loro sulla testa, senza pro-testa.

Fonte: http://rossland.blogspot.it
Link: http://rossland.blogspot.it/2016/10/i-prossimi-30-50-anni.html
25.10.2016

Pubblicato da Davide

  • vocenellanotte

    Dov’è quello con le sabbie negli ingranaggi del cervello a illuminarci?

    • ga950

      Abbia pazienza che arriverà.

  • PietroGE

    Il caso della Gualmini è interessante come caso psichiatrico, propone un tipo di suicidio che oltrepassa la persona e si estende all’intero popolo italiano, anzi all’intera Europa. Gente come lei sa benissimo che già con i numeri correnti gli immigrati non si integreranno mai, l’esempio francese lo dimostra. E allora perché queste affermazioni? È il desiderio di sparire e di portarsi con se l’intera civiltà europea.
    La sua affermazione : “Chi pensa il contrario vende illusioni e utopie.” può essere benissimo ribaltata contro di lei. Chi crede che possano arrivare milioni senza che si scateni una lotta per il controllo del territorio, e quindi una guerra civile, crede alla Befana. Vedere quello che succede in Germania e altrove in Europa oggi e che succederà anche qui.

    • Emilia2

      In Germania e’ diverso. Noi Italiani siamo pacifici; arrivera’ mezzo miliardo di Africani e noi cercheremo di fuggire.

    • ga950

      Non solo a Goro è iniziata la ribellione, anche in altre comunità, solo che i mass-media nazionali non ne parlano. A dire la verità il primo comune a ribellarsi alla politica dell’accoglienza è stato Paese in provincia di Treviso dove il prefetto è stato immediatamente rimosso perché non ha rispettato e quindi attuato la volontà di Roma.

  • dadaolta

    “Il Piano Kalergi non esiste,è solo roba da psicopatici complottisti!”
    Ma … viene portato avanti lo stesso! 😉

  • Mario Vincenti

    Il piano Kalergi sta procedendo magnis itineribus, con una piccola variante: il piano originale prevedeva il progressivo incrocio tra popolazione africana e popolazione europea, ma oggi gli unici due paesi europei che stanno sostenendo in pieno il peso di questo piano sciagurato sono Italia e Grecia che stanno diventando due campi profughi a cielo aperto con la situazione completamente sfuggita di mano ai rispettivi governi. Le altre nazioni, chi piu’ chi meno, chi ufficialmente chi ufficiosamente, hanno di fatto chiuso le frontiere dimostrando di non accettare questo andamento. Noi non possiamo, almeno fino a che saremo governati da persone come la Gualmini.

  • MarioG

    Da wikipedia:
    Elisabetta Gualmini (Modena, 17 maggio 1968) è una politica e politologa italiana, professore ordinario di Scienza Politica presso l’Università di Bologna. Già presidente della fondazione di ricerca Istituto Carlo Cattaneo[1][2], attualmente è vicepresidente e assessore alle politiche di welfare e politiche abitative della Regione Emilia-Romagna[3].
    Autrice di vari libri e saggi sulla politica italiana, come parte del suo percorso formativo è stata visiting scholar presso diverse università come l’UC Berkeley, l’UCLA e la London School of Economics[4]. Dopo aver diretto la Rivista Italiana di Politiche Pubbliche (ed. Il Mulino), dall’ottobre del 2012 è anche editorialista del quotidiano La Stampa[5]. Nel 2005 le è stato conferito il premio della Società italiana di scienza politica per il miglior volume di scienza politica scritto da un socio con meno di 40 anni, per l’opera L’amministrazione nelle democrazie contemporanee[6].

    Sono sicuro che sa di cosa parla la signora cooptata quando dice:
    “Sia chiaro che né a Goro né in Sicilia riusciremo a fermare flussi di immigrazione globale che continueranno per i prossimi 30-50 anni. ”
    Quel “Sia chiaro” la dice lunga.
    A me e’ chiaro, che se mai per grazia divina verra’ il momento di un po’ di pulizia, questi sono tutti personaggi che dovranno comparire davanti ai tribunali popolari.

    • Viktor Zokas

      Io se fossi come la Guelmini avrei paura lo confesso…adesso fa la grande, ma dopo ill primo politico morto ammazzato tutta sta gente vivra’ come i vermi della terra. Gia’ adesso li odiano, sta montando una cieca rabbia preludio delle rivoluzioni o almeno dei linciaggi.

      • ga950

        Cos è una sua speranza?
        Di quello che lei intravede gl’italiani non hanno mai inverato nulla!
        Non ne hanno le palle!!

        • Viktor Zokas

          diciamolo pure e’ un sogno, pero’ e’ pur sempre una possibilita’. Ai tempi delle Brigate Rosse c’ero e mi ricordo che molti politici volavano basso specie i democristiani

          • ga950

            Quelle che lei definisce Brigate Rosse, visto che c’ero anch’io, erano degli idioti guidati dai servizi a cui non interessavano affatto i peones democristiani. E se avevano paura era perché ricordavano il don Abbondio del Manzoni.
            Comunque qualche volta i sogni s’avverano, auguriamoci che sia il nostro caso.

    • lenolazzari

      Tribunali popolari ?
      Allora si che stiamo freschi . Con la DX che abbiamo la SX sta tranquilla al potere per molto tempo a venire .
      Purtroppo

  • fastidioso

    questi sono tutti personaggi che dovranno comparire davanti ai tribunali popolari.

    Mi prenoto per fare il tricoteur…

    • ga950

      Mi affianco.

      • Altai

        bene, almeno lavorerete a maglia, signore.

    • Apollonio

      Mi prenoto come Tribuno del Popolo…!
      ……………Ceterum Censeo Islam Esse Delendum……..

  • lenolazzari

    Eppure un precedente capitolino c’era stato perché lo stato capisse i rischi di concentrare tanta gente in zone dove diventano giocoforza un problema di per se. Mi riferisco agli accadimenti di un paio d’anni fa a Roma al quartiere popolare di Tor Tre Teste e Torrevecchia .
    Perseverare nel pressapochismo, far piovere decisioni dall’alto senza tenere in considerazione problemi locali pregressi vuol dire caricare situazioni di disagio dove il disagio esiste già .
    Qualcuno dice che la transumanza non si può fermare. Qualcun altro che ci sono decine di milioni di africani e medio orientali sulla via di Lampedusa e Grecia.
    Di questo passo ce n’è per sostituire la popolazione del Belpaese con migranti a vario titolo .
    E Germania etc si guardano bene dall’assecondare la nostra sinistra ideologica .
    Leno

    • ga950

      Quelle che lei esprime sono opinioni, io sono dell’avviso opposto e se fossi al comando glielo potrei dimostrare nel giro di 24h quanto si sbagliano coloro che lei cita.

      • lenolazzari

        Magari una soluzione in stile Erdogan ?
        Se così mi pare una “soluzione” (tutta da vedersi) un tantino estremo .

        • ga950

          Non ho niente da spartire con Erdogan, non lo riconosco come uomo ma come zombi.

          • lenolazzari

            Le soluzioni che arrivano nel giro di ventiquattro ore dovrebbero preoccuparti perché sono la specialità di personaggi poco raccomandabili .
            Quelli che una volta arrivati te li ritrovi sul groppone per un ventennio e più, come quelli che mandavano i nemici politici in vacanza in Siberia .
            E anche le rivoluzioni “dal basso” non mi piacciono granché ……… hanno la tendenza a usare le ghigliottine un pò troppo facilmente . Insomma, non vano proprio per il sottile e di mezzo ci vanno anche innocenti .

  • ga950

    Mi è insopportabile la volontà di personaggi che me la vogliono a tutti i costi imporre!
    Perché la signora in questione non si associa al papa e se li portano a casetta loro senza rompere le palle agli altri?

  • mago

    Medaglia d`oro a questo Paese alla resistenza..si come qualche anno fa..solo che a questi Signori non vi sarà nessun mattarella di turno ad onorarli,il Tg 5 ieri sera commentando il fatto ha dato prova di essere sprofondato ai minimi termini in quanto testata giornalistica,buona solo per il grande fratello e de filippi e/o urso vari..

    • gianni

      butta la televisione che dice solo il falso

  • Truman

    Nei forum il commento di Eugenio Orso:

    Eugenio Orso – Gorino e Goro primi segnali dell’implosione?

    • ga950

      Corregga il titolo perché manca la G prima di orino (Gorino).

  • bender

    Il governo, lo Stato, salvano i migranti, li fanno approdare sul nostro territorio poi li dividono in gruppi, li portano in un comune a caso e li scaricano dicendo: “arrangiatevi”. Questa è la politica dell’accoglienza che 600 cittadini di Gorino hanno contestato. Invece per i media ce l’avevano con 12 donne, di cui una incinta e 8 bambini: sono proprio crudeli questi cittadini.
    Persino il sindaco di Milano, che condivide la politica dell’accoglienza disorganizzata e senza strutture dello Stato, alla fine è sbottato dicendo: siamo al collasso!

  • lenolazzari

    Per come la vedo io a Gorino ha sbagliato lo Stato (tramite il prefetto) a calare dall’alto e senza avvertire ne consultarsi almeno col sindaco e hanno sbagliato i gorinesi (?) a non fare marcia indietro dopo saputo che si trattava di sole donne (vedove ?) con bambini al seguito .
    Come al solito ci si complica la vita per non voler ragionare sulle cose………… ma si sa che il pragmatismo non è una nostra caratterisca .
    Leno

    • Apollonio

      Per come la vedo io lo Stato avrebbe dovuto imbarcarle sul primo volo di linea..! destinazione governo della nazione di origine, oppure l ‘ ONU o il Vaticano, anche perché Signor Leno lei che è un liberale chi li mantiene 8 donne + figliolanza e di seguito i parenti che arriveranno dall’ africa per ricongiunzione famigliare ?
      una minuscola comunità povera in economia come quella di Gorino come può integrare delle donne scaricate lì come francobolli appiccicati ad un pacco postale.
      Qui non si tratta di pragmatismo Italiano ..! ma di volontà SovraNazionali che siccome in Europa siamo i meno Inquinati dagli Extracomunitari hanno interesse per liquidarci nella loro SOCIETA ‘ LIQUIDA
      Signor Leno non è che lei è il solito liberale con il portafogli altrui …!

      • lenolazzari

        Caro amico, evidentemente non sono riuscito a spiegarmi in merito almeno al pragmatismo . Al Pragmatismo è tenuto uno stato degno del termine e un simile stato ha innanzi tutto dovuto in-for-ma-re la cittadinanza attraverso il suo sindaco e poi, fondamentale, accertarsi del tipo di territorio e le sue condizioni economiche e la sua popolazione .
        Lo stato, il Premier, hanno toppato da gli azzeccagarbugli che sono .
        Due parole sul “chi li mantiene” : Ieri ci si è messo anche il solitamente lucido ancorché incazzoso oltre modo Vittorio Sgarbi dicendo che profughi in fuga per la vita o immigrati a scopo di lavoro sono la stessa cosa . Non sono affatto d’accordo. Io credo che abbiamo il diritto dovere di fare una distinzione, se non altro per i numeri degli sbarcati a vario titolo che non si sa quando finirà . Insomma, se accogliessimo, come ci im-po-ne il diritto internazionale, soltanto i profughi certificatamente tali i numeri complessivi sarebbero molto diversi ma la SX qui è in conflitto di interessi perchè ha tutto l’interesse ad allargare le maglie . Uno perché attraverso le sue coop ci mangia a quattro ganasce e due perché in puro stile soviet secondo me mira da sempre a “diluire” in noi ogni sentimento che possa somigliare al nazionalismo . Intendo dire che un popolo imbastardito per i tanti “innesti” non autoctoni è più facilmente governabile, o meglio, abbindolabile .
        Io sono un liberale fino all’anima ma anche un concreto realista, dunque credo che noi NON SI POSSA DEROGARE unilateralmente dalla legge internazionale (da trattati internazionali firmati anche da noi) per cui dobbiamo accogliere chiunque arrivi, cercando la democrazia che non c’è nel suo paese, che gli nega un’esistenza umana ma anche, banale ma vero, il diritto allo studio . Tanto per il diritto internazionale .Semmai, lo ripeto prendendo spunto dai titoli di oggi per cui un parassita conclamato di rumeno (ce ne sono anche di civilissimi) è stato arrestato per furto, processato per direttissima a tre (?) mesi di carcere e rimesso subito in libertà NONOSTANTE avesse già ben cento precedenti specifici. Semmai, dicevo, devi prendertela con lo schifo di stato che abbiamo e con la SX (Magistratura Democratica compresa !) per i quali chi delinque è sempre vittima della società .
        Leno

        • Apollonio

          Signor Leno …La Sovranità appartiene al Popolo, non ai trattati Internazionali e poi quali…? non sono stati fatti referendum sul trattato di Lisbona o gli accordi di Dublino che come vediamo gli altri Partners Eu non hanno rispettato
          Lei continua a parlare sempre di responsabilità della sx.. come se la dx fosse immune dalle responsabilità di questo stato di cose..
          Allora le ricordo che i trattati Internazionali a cui lei allude sono stati controfirmati dal Centrodx. di silvio Berlusconi non dalla sx.
          Esistono su Youtube Video di Silvio Berlusconi che si rivolgeva alle Comunità Magrebine invintandole ad emigrare in Italia mentre allo stesso tempo in Italia diceva di combattere l’ immigrazione economica .
          Concludo che se non lo sapesse esistono liberali di Dx. e di Sx
          quelli di sx. sono chiamati Neocon gli altri di dx. si rifanno alla scuola di Friedman praticamente in campo economico se non è zuppa è pan bagnato..!
          quindi è inutile che cerchi sempre di differenziare le responsabilità tra Dx. e Sx., ora sono la stessa cosa e Renzie è la dimostrazione
          è appoggiato da Dx. che da Sx..

          • lenolazzari

            Prima di tutto sul blog siamo tu Apollonio e io Leno, se a te sta bene . Per quanto poi attiene ai trattato di Ginevra (vedi il link) non ha nulla a che vedere con Lisbona, Ratisbona o l’Irlanda . Ti chiedo di leggerlo e poi di considerare che SE in Italia andrà al potere, un esempio improbabile (thank God), Nicki Vendola e tu da destro ti trovassi minacciato, discriminato o altro puoi partire-scappare in Austria come negli USA, in Islanda come anche in Giappone e ottenere asilo politico come rifugiato appelladoti a quel trattato .

            http://www.tgcom24.mediaset.it/mondo/rifugiati-la-convenzione-di-ginevra-equita-e-obbligo-di-accoglienza_2110663-201502a.shtml

            Se non ci piace questo stato di cose basta mettere in piedi un movimento che, se abbastanza forte, potrà essere attenzionato da un partito destroide che potrà, forse, ma ne dubito, recedere da quell’accordo . Fino ad allora facciamo parte di una comunità internazionale democratica e a quel trattato dobbiamo attenerci, ti pare ?

            Vero anche che i liberali siano sia di DX che di SX ma da noi i partiti soffiano di continuo sul sacro fuoco della distinzione tra l’una e l’altra parte. E comunque, la distinzione che ho fatto tra gli uni e gli altri attiene ai partiti fino a pochissimi anni fa. Per l’oggi sono d’accordo con te. Ne tanto meno mi sentirei a disagio se un partito di SX portasse il VERO liberismo in Italia . Liberismo, s’intende, temperato da regole per impedire un uso strumentale e troppo largo del termine .

            Accennavi a Berlusconi e al Magreb . Penso dunque che tu intenda la Tunisia, Algeria e il Marocco che con quello che accade in Libia non c’entrano nulla e neanche c’entrano molto o affatto con la gran parte dei disgraziati che dalla stessa partono a rischio della propria vita .

            Mi manderesti il link di quel video di Berlusconi che dici sopra ? Ho provato a trovarlo ma forse uso i termini sbagliati .
            Leno

          • Apollonio

            Signor Leno ..Ce ne sono molti di video al riguardo

            https://www.youtube.com/watch?v=UkmsUUIuulc

          • lenolazzari

            Grazie per il disturbo Apollonio . L’ho ascoltato tutto e non mi sorprende. Anzi, è la conferma di quanto ti avevo scritto . Il punto è che erano altri tempi, anche per l’economia e direi che l’immigrazione potesse essere considerata benaccetta .

            Oggi, in altri tempi, i numeri sono molto diversi e comunque, come si evince dall’articolo di cui in questo link :

            http://www.lenius.it/migranti-2016/

            …..tra gli immigrati a vario titolo dei giorni d’oggi troviamo gente che scappa da ben altri paesi ma non da quelli del Magreb ai quali secondo quel video il Berlusca si rivolgeva .
            La sostanza è molto diversa .
            E torno a ripetere che se non fosse per la politica scellerata della SX (della SX o di quello che ne resta) sull’immigrazione (non distingue tra profughi e immigrati per motivi economici) non assisteremmo oggi a questo mega esodo cui non possiamo più far fronte come testimonia anche il fatto che ci sono migliaia di minori che dopo essere entrati in Italia sono spariti e nessuno sa dove . Saranno fuggiti dai centri ? Qualcuno li ha fatti sparire ? Poco importa. Quello che davvero importa è che questo governo se ne è fatto carico per poi non saper dire che fine abbiano fatto ed è una cosa grave oltre ogni dire .

  • fastidioso

    Di questo passo ce n’è per sostituire la popolazione del Belpaese con migranti a vario titolo .
    ________
    Immigrazione. Presidente Basilicata Pittella: “Disponibili ad accogliere ulteriori migranti. Sono una risorsa” 12/10/2016

    http://www.radio24.ilsole24ore.com/notizie/immigrazione-presidente-basilicata-pittella-144418-gSLAr5iJ3B
    ________
    p.s.
    Costui è il fratello del vice di Juncker…..alla Commissione europea.
    p.p.s.
    Informatevi su wekepedia chi sono i fratelli pittella
    Buona lettura…

    • lenolazzari

      MIrano al rincoglionimento e la perdita di identità dei popoli europei per meglio fotterli…………..noi compresi .
      Io ho sessantasette anni e non credo che vedrò il giorno . Sokkazzi di chi è più giovane .
      E’ possibile che il M5S sia fuori da questi giochi interni al paese e anche esterni .
      Visto che ormai DX e SX pari sono forse ci toccherà bere l’amaro calice .