Home / ComeDonChisciotte / PRONTI A PAGARE (TUTTA) L'IMU ? LA SUPERCAZZOLA GRECA DI ALPHANOS E BERLUSKONIS
12298-thumb.jpg

PRONTI A PAGARE (TUTTA) L'IMU ? LA SUPERCAZZOLA GRECA DI ALPHANOS E BERLUSKONIS

DI FUNNYKING
rischiocalcolato.it

Che il Partito Democratico voglia fare pagare una gigantesca imposta patrimoniale a tutti i cittadini italiani è cosa nota, al di la delle fregnacce raccontate da Epifani e da qualche suo luogotenente. Quella è l’impostazione del partito:

  • Cieca obbedienza all’Europa
  • Più tasse e più Stato per tutti
  • Esproprio dei patrimoni privati per le necessità dello Stato

A malincuore devo dare l’onore della coerenza a Stefano Fassina che per lo meno non è mai stato così ipocrita come i suoi compagni di partito.

Poi c’è il rottame del PDL, che formalmente è contro l’IMU esattamente come era contro l’innalzamento dell’IVA. Ma è l’Europa a chiedercelo ed anzi lo ha fatto direttamente inviandoci il commissario e vicepresidente dell’Unione Europea, Olli Rehn.

Come si fa? Come si fa ad obbedire all’Europa avendo stracciato l’apparato riproduttivo di tutti gli italiani per mesi dicendo niente nuove tasse, abolizione dell’Imu (e restituzione di quella pagata nel 2012 ahahhahahaha) , niente innalzamento dell’IVA (oops già fatto e Sacconi, PDL?, dice che ormai non si può tornare indietro)

Grande idea: con una bella Supercazzola Greca.

Un spaccatura del PDL con annesse liti da cortile per distrarre gli elettori condite da accuse incrociate e finte riappacificazioni. Si arriva poi allo Zenith con il leader che si immola e poi fa il papà buono per non spaccare il partito.

Risultato: il decreto che abolisce l’IVA NON è convertito e con tutta probabilità non lo sarà. Pagheremo l’Imu e la pagheremo tutta.

Scopa della Supercazzola Greca; mantenere il consenso all’interno del recinto PDL – PD e fare ingoiare agli elettori di Berluskonis l’IMU (e l’IVA e tutto quello che seguirà).

I fatti parlano chiaro: i conti pubblici italiani sono allo sfascio, e in particolare le entrate fiscali crollano a causa di meno consumi e meno reddito.

Cosa rimane?

Oh bè, Case, Assicurazioni private, Titoli e Conti Correnti senza dimenticare i soldi dei correntisti postali con l’uso della Cassa Depositi e Prestiti. Ed è li che sta proseguendo la festa cominciata da Mario Monti.

Quindi alla fine mi sbagliavo, si trattava davvero di una Supercazzola Greca messa in scena da Alphanos e Berluskonis per cercare di tenersi uno straccio di consenso facendo l’esatto contrario di quanto promesso agli elettori.

da Corriere della Sera

La trasformazione in legge del decreto sull’Imu è ancora in alto mare per le tensioni all’interno della maggioranza. E’ stato infatti riammesso l’emendamento del Pd al decreto che è all’esame della Camera, che prevedeva la riduzione della platea di esenti al di sotto del tetto di una rendita catastale pari a 750 euro per la prima casa. È stata esclusa solo la parte dell’emendamento che destinava i maggiori introiti derivanti dalla riduzione dell’esenzione al ripristino dell’aliquota Iva dal 22% al 21%. Il testo sarà votato martedì.

CONTRASTI – La mossa del Pd spiazzava in un primo tempo il presidente della Commissione Bilancio Francesco Boccia che spiegava che «la proposta avanzata dal Pd che prevede la riduzione degli esenti dal pagamento dell’Imu mira a una progressività della tassa ed è per questo corretta. Ma io credo che debba fare riferimento alla riforma che introdurrà la Service tax». Una reazione che dimostrava ancora una volta come il post-fiducia avesse dato sì maggior forza al governo, ma che il nuovo equilibrio politico sui provvedimenti concreti fosse ancora da trovare. Molti deputati del Pd infatti vorrebbero subito varare norme più «di sinistra», come appunto far pagare l’Imu ai redditi più alti, ma questo potrebbe mettere in difficoltà il segretario Angelino Alfano all’interno del Pdl…….

Buona Supercazzola a tutti, io ne ho avuto abbastanza.

Keep Calm and go to Switzerland

p.s. non me ne vogliano i miei amici greci, siamo 18 mesi indietro ma stiamo arrivando

Funny King
Fonte: www.rischiocalcolato.it
Link: http://www.rischiocalcolato.it/2013/10/pronti-a-pagare-tutta-limu-la-suprecazzola-greca-di-alphanos-e-berluskonis.html
8.10.2013

Pubblicato da Davide

  • patrocloo

    Avrei qualche dubbio soltanto sulla parte del secondo punto “..più Stato per tutti”. Magari fosse così, l verità è che i pidioti, da veri servi dei poteri finanziari, faranno il possibile per privatizzare tutto il privatizzabile, anche l’aria che respiriamo. Accetto scommesse.
    Per il resto dell’articolo niente da dire: è vangelo.

  • yago

    Bhè la tasse vanno pagate altrimenti Amato e migliaia come lui rischiano di dover rinunciare alla cuccagna.

  • alvise

    «da Corriere della Sera

    La trasformazione in legge del decreto sull’Imu è ancora in alto mare per le tensioni all’interno della maggioranza.»

    Questa frase in cui si cita la “maggioranza” mi fa andare in bestia perchè i media mainstream vogliono inculcare alla gente (come una sorta di messaggio subliminale), il fatto che ci sia una maggioranza e opposizione, di destra e di sinistra, le due più grandi coalizioni.Tutti conosciamo l’enorme vaccata che rasenta l’incostituzionalità a partire dal governo monti fino ad arrivare a questo, ma tantè l’ipocrisia è sempre latente, non si vuole creare il concetto che se veramente un’era è finita, si apre quella di un nuovo partito feudale, il P.D.I (Partito Del Inciucio).Allora mi chiedo; se c’è una maggioranza è perchè c’è una minoranza (opposizione), come il concetto dell’ombra se c’è il sole, Ma se sono diventati fratelli, dove azzo sta l’opposizione? Il 5 stelle?Sel?Come diceva Totò? “ma mi faccia il piacere mi faccia”.Quindi il fatto di dover pagare tutta l’IMU, in un contesto feudale non c’è da sorprenderci.Il pensiero corre, ma si ferma ad un punto: fino a quando e a quanto si può tirare una corda?Se la risposta è “la storia insegna”, non credo ci siano esempi da confrontare, non ne esistono, questo è il dramma.Ci provò Spartaco, diventò potente, ma contro il denaro di Roma non la spuntò.Nemmeno noi, questo si che ci insegna qualcosa….E poi c’è un nume tutelare che incombe, dal nome, napolitano.Sta pensando ad una amministia.Forse ci prende veramente per fessi, non abbiamo capito il motivo, come nooo……

  • grillone

    secondo me abolire l’imu è stato un errore(ovviamente la mamma di questa supercazzola è stato l’abolizione dell’ici da parte di berlusconi). dovevano farla pagare meno a tutti, compreso a chi a un xapannone, un pezzo di terra, e percomunque che no, un pò meno anche lalle seconde case! ma abolirla ha messo in ginocchio praticamente tutti i comuni italiani

  • pantos

    risposta sbagliata. Più tasse, MENO Stato. Esproprio privato E PUBBLICO per necessità delle loro imprese/banche.

  • Allarmerosso

    Intanto sarebbe bello che lei scrivesse in Italiano e nel qualcaso rilegesse quanto scrive per vede se vi siano errori anche solo di battitura.
    Tassare la casa di propietà o il capannone che da lavoro con i costi gia presenti attualmente è una follia ed un bel mondo per far chiudere e far scappare la gente dal paese.

  • Allarmerosso

    CHIUDETE TUTTE LE ATTIVITA’ LAVORATE SOLO IN NERO , LA NOSTRA UNICA ARMA è FARE DI QUESTO PAESE UN VERO E PROPRIO DESERTO UN PAESE FANTASMA IN CUI LO STATO NON ABBIA PIU’ NESSUNO A CUI CHIEDERE TASSE PERCHè NESSUNO RISULTA LAVORATORE.

    BISOGNA FARLI MORIRE E FORSE SI CI RENDERA’ CONTO DEL DRAMMA IN CUI CI STANNO INFILANDO. MIGLIAIA DI NOSTRI CONNAZIONALI , I NOSTRI NONNI HANNO DATO LA VITA PER QUESTO PAESE E NOI SIAMO QUI A FARCI PRENDERE PER IL CULO.

    SVEGLIAMOCI !!!

    IO LA MIA DITTA LA CHIUDO LA SETTIMANA PROSSIMA E LAVORO SOLO IN NERO , ANDATEAFFANCULOTUTTI.

  • ericvonmaan

    Grande! si, credo che questa sia l’unica strada, non possono mettere in galera 60 milioni di italiani

  • mimmogranoduro

    Si vede che sei un po alticcio-fatti una doccia e ritorna a mente serena-pagare l’imu sulla prima casa e il capannone per permettere ai comuni di alimentare sprechi e inttrallazzi?piuttosto cominciassero a tagliare,le consulenze esterne,le varie municipalizzate e tutti i giochini con i vari servizi appaltati a società e cooperative di amici e parenti-altro che pagare,qui la prima cosa da fare e smettere di pagare anche il giusto-i comuni come il resto del paese sono amministrati da ladri cialtroni corrotti e corruttori-basta dare i nostri soldi a questa gente.sveglia?

  • mimmogranoduro

    Il problema serio,e che tù,non chiudi per protesta,ma perchè non cè la fai più-questo è il nocciolo della questione-

    naturalmente,fai bene,non si può morire per garantire il benessere ad una banda di delinquenti-

    http://blip.tv/worldadaptive/enrico-brignano-censurato-anche-dal-canale-you-tube-delle-iene-fate-girare-6629127

  • MassimoContini

    esatto

  • pulpo

    Questa mi fa sobbalzare: “Esproprio dei patrimoni privati per le necessità dello Stato”. Se fosse vero se ne potrebbe anche discutere, e magari governare la successiva distribuzione ai cittadini, ma credo che sia esattamente il contrario: “si espropriano i cittadini (sia nella veste di piccoli soggetti privati che in quella di percettori di servizi pubblici) per le necessità dei grandi privati, banche et similia”.

    Intanto a me, che sono un dipendente pubblico, hanno bloccato da 4 anni gli scatti di anzianità, e spostato in avanti di 6 anni l’età pensionabile. Anche nel mio caso è stato “espropriato un patrimonio privato per le necessità dello Stato”?. Se così fosse potrei anche farmene una ragione, ma vi prego: ditemi che i miei diritti sono serviti per aiutare altri cittadini più in difficoltà di me, e non le maledette banche!

    Qui si fa il solito vecchio imbroglio: lo Stato è corrotto e spendaccione, per cui ogni imposta sui cittadini, ma anche ogni taglio ai diritti dei cittadini, è una ruberia dello Stato. Ah, fossimo virtuosi come i teutonici…. oops… ma non sono quello stesso popolo che ha realizzato, qualche decennio, fa il più sporco, mostruoso, corrotto sistema politico della storia? E adesso sono diventati tutti angioletti, mentre solo noi italiani siamo corrotti e spendaccioni?

  • eresiarca

    “Più stato per tutti”, con QUESTO stato ed in questo stato, è solo una sciagura.

  • Hamelin

    Concordo.
    Infatti il motto di colui che ha scritto l’articolo é.
    O andare all’estero o fare il meno possibile.
    Affamare la bestia accellererà lo scoppio atomico in cui é prossimo questo paese…

  • anita

    Giusto pagare, come si fa in tutta Europa. Ma che ci rendano conti quei bastardi impuniti di che fanno coi soldi nostri.

  • Nauseato

    Con la tua biciclettina perché di più non ti potresti permettere (poi be’, è ecologica…) vai dal fornaio, gli dai un paio d’Euro e lui ti dà due pagnotte come è nell’universale legge del do ut des.

    Se invece andassi dal fornaio e il paio d’Euro se li mettesse in tasca senza darti le pagnotte ma premurandosi di dirti che servono a suo cugino (il quale scorrazzando in Mercedes poco prima ti stava pure mettendo sotto anche se eri in zona pedonale, ma lui può) e tendendo la mano ne esigesse altri e poi altri ancora affermando di volta in volta che occorrono a questo e poi a quell’altro, immagino che tu glieli daresti pensando di volta in volta “Eh sì, giusto… come dicono che si fa in tutta Europa”.
    Poi quando perfino il bancomat ti comunica “transazione negata” e il pingue fornaio ha allora preteso pure le scarpe, se gli stavi simpatica esci in strada con mezzo panino della settimana prima (altrimenti nemmeno quello) ma giusto in tempo per vedere suo fratello obeso allontanarsi con la tua biciclettina.
    Sicuramente penserai “Ah ecco, giusto… il fornaio mi stava proprio dicendo dei due Euro necessari a suo fratello per un’indispensabile attività dimagrante…”. Sto immaginando bene, no?

  • Mariano6734

    grande rispetto ed ammirazione per costui!

  • patrocloo

    Complimenti! Hai vinto un posto da candidato nelle liste PiDiote per
    le prossime elezioni.

  • dana74

    “I fatti parlano chiaro: i conti pubblici italiani sono allo sfascio, e in particolare le entrate fiscali crollano a causa di meno consumi e meno reddito.” ma alla tivvù dicono ( e i giornali mainstream servi scrivono) che è tutta colpa dell’evasione

  • andyconti

    Il tema “tasse” in Italia e’ stranoto e straanalizzato da tempo. Le tasse sono troppo alte, malspese, in maggioranza ingiustificate, ma anche perche’ lo Stato si sente autorizzato a mantenerle cosi’ per l’aumento delle spese pubbliche dovuto anche al fatto che da sempre agli italiani che possono (pagando mazzette alla GDF) non le pagano. Si tratta quindi di un circolo vizioso che si romperebbe soltanto con la formazione di una forza politica di tipo civico sul modello del 5 Stelle pero’ solamente improntata a trattare con lo Stato la modifica della situazione fiscale iniziando con l’approvare lo scarico anche a favore dei dipendenti. Dovrebbe ovviamente essere un movimento formato dai dipendenti non statali, giacche’ quelli statali e gli autonomi sono interessati a mantenere lo stato delle cose come adesso, tranne quegli imprenditori onesti che finiscono con l’impiccarsi. Poiche’ questa categoria di dipendenti invece continua in maggioranza a votare i soliti partiti e a non prendere l’iniziativa di costituire una protesta permanente, ne paga il prezzo.