Home / ComeDonChisciotte / PERCHE' MI SPAVENTA L'IDEA DI UN SENTIMENTO LOW COST
16090-thumb.jpg

PERCHE' MI SPAVENTA L'IDEA DI UN SENTIMENTO LOW COST

DI BEPPE GRILLO
corriere.it

Il fenomeno del low cost avvicina molti esseri umani a stati transitori di benessere immaginario quando, nella migliore delle ipotesi, quelle stesse persone stanno facendo da tristi tappabuchi, nelle sempre più disperse, e tante, basse stagioni di ogni cosa: il prezzo dell’albergo di lusso, quello di una vacanza romantica, quello della felicità, e quello dei diritti rende le idee delle persone sempre più confuse!

Ed è curioso come il prezzo delle creature viventi possa diventare così basso, e trattabile, proprio quando è altissimo il pericolo di sconvolgimenti irreparabili dello stato sociale e morale di un popolo. Proprio le creature viventi, e tutto ciò che le garantisce in vita, mi sembra non abbiano più un valore percepito.

Peggio vanno le cose e più sono le nullità che scorrono sugli schermi utilizzando le parole amore, felicità, dignità umana…come se anche queste stessero subendo una sorta di inflazione.
Mentre confondiamo l’economia con la finanza ancora peggio ci comportiamo, anche nel nostro intimo, quando confondiamo quelli che adesso mi permetto di chiamare diritti intimi! Come la paternità, la maternità e l’amore.

Sento utilizzare la parola amore in modo talmente pressappochista da provare un dolore, intenso, che nessuna forma di ironia può risolvere. È veramente possibile che si blateri di amore e diritti intimi pensando a Vendola proprio mentre stiamo dimenticando chi ha messo al mondo noi? Mi riferisco a quelli che chiamiamo anziani, quelli che stiamo dichiarando inutili senza neppure più arrossire!
E allora: chi sono io per dire alle persone di rinunciare a delle opportunità che appaiono stupefacenti? E se è così: chi sarei io per rivendicare, al semplice scopo di salvarli, i diritti della persona a cominciare dalla sua dignità, per finire con il fatto che si tratta di una certa persona, di una tal coppia oppure di un operaio, di un poliziotto, un pensionato, un bambino in Siria dove ti uccidono i videogiochi dal cielo, insieme a tutti gli individui che compongono il tessuto interstiziale della società.
Forse uccidere a distanza degli esseri umani provoca una gioia che io non ho alcun diritto di criticare. Se tutto è possibile, uccidere giocando è diventata una realtà prima che nasca la perversione giusta per gioirne. Quanto è lontano Nichi Vendola da quello che sta succedendo nel mondo reale per permettersi di comportarsi con una majorette che rotea strane mazze colorate guidando un corteo di pareri in svendita.

C’è qualcosa del concetto di utero in affitto che mi spaventa. E non ha nulla a che fare con l’omosessualità oppure l’eterosessualità; mi spaventa la logica del «lo facciamo perché è possibile»: un po’ com’è diventato facile attaccare tutto alla bolletta della luce.
Così, mi perdo in questi nuovi moti di provare dolore e manifestare gioia, spaventato dalla facilità con cui li modifichiamo. Terrorizzato dal contesto di assoluta disinformazione da cui sentiamo provenire quelle parole. Incredulo e confuso: nessuno vorrà spiegare perché stiamo vivendo nel mondo del precotto low cost delle idee, dei riferimenti morali e della gioia.
Scandalizzarsi perché qualcuno trova buffo Vendola ma non dice nulla — oppure dimentica apposta — quello che sta succedendo a chi si suicida per un debito mi spaventa. Insieme a quelle definizioni strane: utero in affitto, soldato, sacrificio, insostenibilità, abbandono… Tutti rinchiusi e allontanati dalla vista mentre si chiacchiera pensando soltanto se ci si è sbiancati a sufficienza i denti da mostrare nell’ennesimo talk show.

Beppe Grillo

Fonte: www.corriere.it

Link: http://www.corriere.it/politica/16_febbraio_29/utero-affitto-beppe-grillo-perche-mi-spaventa-l-idea-un-sentimento-low-cost-598d0f26-df1d-11e5-8660-2dd950039afc.shtml

1.03.2016

Pubblicato da Davide

  • gilberto6666

    La logica del "lo facciamo perche è possibile" ha portato al successo i parlamentari low cost. 

  • Hito

    Si, infatti, come possa esserci ancora gente che vota ‘sti gaglioffi non si capisce, coerenza zero

  • Hito

    Fa veramente ridere, sono distaccati dalla realtà come tutti i politici e manco se ne rendono conto, sembrano disconoscere ciò che hanno sempre propagandato, sono loro che hanno iniziato a parlare di decrescita “felice”, politici che si dimezzano lo stipendio, reddito di sussistenza per tutti, poi quando si arriva ad una massa di idioti facilmente manipolabili e acquistabili da chiunque si presenti con 30 denari si stupiscono… la nostra costituzione, che questi orrori li aveva contemplati, fornendone una via d’uscita, andrebbe ripristinata e fatta applicare in TOTO.

  • SerUgo

    Caro Gilberto6666, spero che il numero indichi la data di nascita e non una bieca dimostrazione di qualche potenza occulta, comunque sorvolo a pié pari, é solo una mera e frivola constatazione che sinceramente non mi sfiora l’ intelletto.

    Quello che invece mi infervora abbastanza é questo tuo concentrato semplicistico giudizio su un gruppo di persone e parlo della base, che sta dando quello che puó come puó, cercando di smuovere menti piene di Telecultura incrostate di arrogante saccenza. 
    Leggendo la tua illuminata critica, capisco effettivamente che questi ragazzi stanno perdendo il loro prezioso tempo dietro ad una illusione se credono di salvare L’ Italia da una Balcanizzazione.
    Con cotanti pensatori é impossibile sovvertire il risultato, ce li meritiamo tutti questi ominidi detti politici, ma trattati come tali solo dentro i nostri confini perché fuori sono delle vere macchiette da copertine scandalistiche.
    Ti anticipo il tuo pensiero chiarendoti che non sono ne 5S ne di altra parrocchia politica, perche mi fregio di ammettere che sono 32 (trentadue) anni che non voto, e continuero cosí per altrettanti se non riusciremo a creare una novitá in qursto losco orizzonte. 
    Non voto ma almeno non critico chi cerca di portare avanti un cambiamento, chiarisco mi riferisco sempre alla base 5S non ai vertici.
    Forza sono ora pronto fucilatemi.
  • Hamelin
    Quello che mi stupisce è che un Milionario Pluriomicida utilizzi la stessa falsa morale , gli stessi falsi diritti , la stessa falsa retorica ed il falso buonismo dei Vendola .

    Caro Beppe guardati allo specchio ne uscirà la versione etero di Vendola .
    Quindi prendetevi a braccetto ed andatevene pure Affanchiulo!

    In un modo o nell’altro siete entrambi dei venduti .

    Ma il vostro tempo sta per finire .

  • spadaccinonero

    e i cri cri che contano come la vedono?

    p.s. quoto Gilberto
  • oriundo2006

    Si, mi pare aria fritta…tra le altre cose cosa c’entra il ‘poliziotto’ ele altre categorie diversamente umane citate ? Il personaggio Grillo è in via di rottamazione mentale…

  • bysantium

    Sarò poco perspicace, sarà perché sono di fretta ma non ho capito dove Grillo voglia andare a parare.
    Lo leggerò con più calma più tardi, o anche no.

  • desibros

    Hai ragione, Grillo pluriomicida. I presidenti della repubblica che ci hanno e che continuano a venderci?

  • Fedeledellacroce

    Quanto veleno Hamelin.
    E tu chi sei, un poveraccio pluri-sparacazzate o un frocio come vendola e per questo isterica?

  • Fedeledellacroce

    niente fucilazioni.
    anzi sono d’accordo e ho trovato qualcosa in comune con te, anche io sono 32 anni che non voto, a dire il vero non ho mai votato…..

  • Holodoc

    La mia posizione sull’argomento maternità maschile è già stato affrontato 40 anni fa in maniera egregia dai grandi Monty Phyton:

  • Holodoc

    Scusate, ecco il link dei Monty Phyton:

    https://youtu.be/Sz9rJowh0pY

  • massi

    Grandissimi.

    Incredibile quanto fossero avanti… Brian di Nazareth è del 1979!
    Peccato non sia il primo doppiaggio.
  • ProjectCivilization

    Parole condivisibili…Peccato provengano da un attore che ha fatto commercio del future degli Italiani , partecipando a una messa in scena che ha dato un taglio netto alla speranza di metter su un Movimento Riformista . Vendolo , e’ un anarchico , ma Grillo e’ un venduto . Entrambi parlano bene e razzolano male .

  • Valdo

    No, credo (intuisco) che sia un sovranian-leghista. Uno che attacca l’unica forza politica (il M5S) che almeno tenta di difendere la Costituzione. Ma lui pensa che la nostra Carta fondamentale la farà rivivere Salvini assieme a Borghezio e Berlusconi, che certamente si farà convincere da qualche professore o giurista che a Mediaset conviene uscire dall’euro. Intanto lascialo imprecare sperando invano che il tempo del M5S stia per finire.

  • permaflex

    La questione su Vendola la vedo molto semplice,è a capo di un partito che nasconde sotto una facciata di maniera il suo essere parte della elite.Tutto qui si tratta di una campagna di marketing che permette ai figli dell’alta borghesia di mescolarsi ai coetanei delle classi sociali inferiori,questi soggetti potrebbere avere a loro campione Lapo Elkmann:ricco giovanile alternativo cioè drogato quindi totalmente dissociato ed avulso dalla realtà.Gente che fà dell’inutilità il proprio vessillo.

  • Fischio

    Questa nota anticipa il pesce di Aprile, o cosa? E’ normale che un individuo parli di sentimenti, bisogni e moralità, quando vacanseggia con un certo Briatore? O peggio ancora spende relazioni in sede europea con tipacci ultranazionalisti e razzisti? Di chi sono amici quelli che dichiarano:"Picchiare moglie e figli può far bene", o negano l’essere esistito l’Olocausto? In Psichiatria si chiama disturbo della personalità

  • Hamelin

    Veleno ma quale veleno ?!

    La pura verità  .

    Non sono una checca isterica e i tuoi insulti non mi toccano minimamente .

    A differenza di voi italioti io non abbocco all’amo ed al canto delle sirene per quanto invitanti siano le loro voci .

    Voi cercate la salvezza credendo nel lupo travestito da pecora .

  • Hamelin

    Fatti dire che hai un intuito che funziona poco .

    Io sono contro i partiti a maggior ragione la Lega ,  un partito di ladri approfittatori dell’ignoranza altrui .

  • Silger

    La banalità dei pregiudizi di gran parte dei commenti qui postati, cozza contro la realtà sotto gli occhi di tutti e  pure contro la profondità di un pensiero ancora libero. Auguroni!