Home / ComeDonChisciotte / PERCHE' HO SCELTO CHARLESTON. (IL MANIFESTO DI DYLANN ROOF)

PERCHE' HO SCELTO CHARLESTON. (IL MANIFESTO DI DYLANN ROOF)

DI DYLANN ROOF

informationclearinghouse.info

Io non sono cresciuto in una casa né in un ambiente razzista. Vivendo al Sud, quasi ogni persona Bianca ha una piccola dose di consapevolezza razziale, semplicemente a causa del numero di negri in questa parte del paese. Ma è una consapevolezza superficiale. Crescendo, a scuola, il Bianco e i ragazzi neri facevano volentieri dileggi razziali l’uno verso l’altro, ma tutti erano solo scherzi. Io e gli amici Bianchi a volte avremmo giudicato che le cose facevano pensare che “i neri erano i razzisti veri” e altri pensieri elementari come questo, ma non c’era vera consapevolezza in tutto ciò.

Nella foto: Dylan Roof, autore della strage di Charleston e presunto autore di questo “manifesto”

L’evento che veramente mi ha svegliato era il caso Trayvon Martin. Continuavo a sentire e vedere il suo nome, e alla fine ho deciso di indagarvi sopra. Ho letto l’articolo di Wikipedia e subito sono stato in grado di capire che cosa fosse il grosso problema. Era evidente che Zimmerman aveva ragione. Ma ancora più importante questo mi ha spinto a digitare le parole “delitti dei neri sui Bianchi ” in Google, e da quel giorno sono cambiato per sempre. Il primo sito web cui sono venuto a imbattermi è stato il Consiglio dei Cittadini Conservatori. C’erano pagine su pagine di questi brutali omicidi del nero contro il Bianco. Ero incredulo. Da sto momento mi sono reso conto che qualcosa non andava. Come poteva essere tutto sto casino sul caso Trayvon Martin mentre centinaia di questi omicidi dei neri contro i Bianchi venivano ignorati?

Da questo punto ho ricercato più profondamente e ho scoperto che cosa stava accadendo in Europa. Ho visto che le stesse cose stavano accadendo in Inghilterra e in Francia, e in tutti gli altri paesi dell’Europa occidentale. Ancora una volta mi sono trovato incredulo. Come americani ci hanno insegnato ad accettare di vivere nel crogiolo di razze che siamo, e che neri e altre minoranze hanno altrettanto diritto di essere qui come noi, dal momento che siamo tutti delli immigrati. Ma l’Europa è la patria della gente Bianca, e per molti versi la situazione è ancora peggiore lì. Da qui ho scoperto il problema ebraico ed altre questioni che ha di fronte la nostra razza, e posso dire oggi che sono completamente razzialmente consapevole.

I NERI

Penso che è giusto iniziare con il gruppo con che ho la più reale esperienza di vita da vicino, e il gruppo che è il più grande problema per gli americani.

I negracci sono stupidi e violenti. Allo stesso tempo, hanno la capacità di essere molto morbidoni e viscidi. I negri vedono tutto attraverso una lente razziale. Questo è quello che è la consapevolezza razziale, la sua visione che tutto ciò che avviene accade attraverso una lente razziale. Sono sempre lì pensando al fatto che sono neri. Questo è parte del motivo per cui si offendono così facilmente, a pensare che ogni cosa che gli dici dev’essere roba di razzisti contro loro, anche quando una persona Bianca non sta pensando alla razza. L’altro motivo è la sobillazione che fanno gli ebrei nella razza nera.

I neri sono razzialmente consapevoli quasi dalla nascita, ma la gente Bianca nella media non pensano alla razza nella loro vita quotidiana. E questo è il nostro problema. Abbiamo bisogno di pensare sempre così.

Diciamo che si dovesse assistere a un cane mentre è picchiato da un uomo. Si è quasi sicuramente molto dispiaciuti per quel cane. Ma poi diciamo che si dovesse assistere a un cane che morde un uomo. È molto probabile che non si sente la stessa pena che si sentiva per il cane picchiato dal

l’uomo. Perché? Perché i cani sono inferiori rispetto agli uomini.

Questa stessa analogia vale per i rapporti in Bianco e nero. Anche oggi, i neri sono visti inconsciamente da persone bianche come esseri inferiori. Essi sono tenuti ad un livello più basso in generale. Questo è il motivo per cui sono in grado di farla franca con cose come un comportamento odioso in pubblico. Poiché è una cosa che ci si aspetta da loro.

Le lezioni di storia moderna instillano un inconscio complesso di superiorità Bianca nei Bianchi e un complesso di inferiorità nei neri. Questo complesso di superiorità bianca che deriva dall’apprendimento di come abbiamo dominato altri popoli è anche parte del problema che ho appena citato. Ma naturalmente io non voglio negare che siamo in realtà superiori.

Vorrei con tutto il cuore che i negri siano stati trattati terribilmente nel corso della storia da Bianchi, che ogni persona Bianca ha un antenato che possedeva schiavi, che la segregazione era un male e un’istituzione oppressiva, e così via. Perché se era stato tutto vero, renderebbe molto più facile per me accettare la nostra situazione attuale. Ma non è vero, per niente. Ci viene detto di accettare ciò che sta accadendo a noi a causa del cattivo comportamento degli antenati, ma è tutto basato su menzogne ​​storiche, esagerazioni e miti. Ho cercato incessantemente di pensare alle ragioni per cui ci meritiamo questo, e mi son solo più irritato perché in realtà non ci sono ragioni.

Solo da un quarto a un terzo delle persone nel Sud ebbe proprietà anche di un solo schiavo. Eppure ogni persona Bianca viene trattata come se aveva un antenato schiavista. Questo vale per gli Stati dove la schiavitù non è mai esistita, così come le persone le cui famiglie immigrate dopo che la schiavitù è stata abolita. Ho letto centinaia di narrazioni di schiavi dal mio stato. E quasi tutti erano positive. Uno mi rimane nella mia mente, quello dove un vecchio ex schiavo ha raccontato come il giorno della morte della sua padrona è stato uno dei giorni più tristi della sua vita. E in molti di questi racconti gli ex-schiavi raccontano di come i loro padroni non hanno nemmeno mai consentito le frustate nella loro piantagione.

La segregazione non era una cosa negativa. E ‘stata una misura difensiva. La segregazione non serviva a trattenere negri, ma per proteggerci da loro. E voglio dire in più modi. Non solo ci protegge da dover interagire con loro, o di essere fisicamente danneggiati da loro, ma da essere portati al loro livello. L’integrazione non ha fatto altro che portare i Bianchi fino al livello di animali bruti. Il miglior esempio di questo è, ovviamente, il nostro sistema scolastico.

Ora i genitori bianchi sono costretti a trasferirsi in suburbia per poter mandare i figli alle “buone scuole”. Ma cos’è ciò che costituisce una “buona scuola”? Il fatto è che per buon scuola se ne intende una che sia il più possibile Bianca. Io odio con una passione l’idea di periferia, di suburbia. Per me non rappresenta altro che la fuga dei Bianchi spaventati. Fuga perché sono troppo deboli, spaventati, e lavati nel cervello per combattere. Perché dovremmo abbandonare le città che abbiamo creato per la sicurezza delle periferie suburbane? Perché le periferie sono poi sicure, in primo luogo? Perché sono Bianche. La cosa patetica è che queste persone Bianche neppure ammettono a se stessi perché traslocano. Loro stessi dicono che è per le scuole migliori o semplicemente di vivere in un quartiere più bello. Ma è onestamente solo un modo per sfuggire agli sporchi negri ed altre minoranze.

Ma che ne sarà della gente Bianca che si sono lasciati alle spalle? Che dire dei bambini Bianchi che, a causa delle leggi urbanistiche della scuola, sono costretti ad andare in una scuola dove il 90 per cento è nero? Pensiamo davvero che quel ragazzo Bianco sarà in grado di andare in giro senza un giorno essere preso di mira per il suo essere Bianco, o chiamato “ragazzo bianco”? E chi si batte per lui? Chi si batte per queste persone Bianche costrette dalla situazione economica a vivere tra negri? Nessuno, ma qualcuno dovrà prima o poi farlo.

Qui vorrei anche a toccare l’idea di un Fronte Nord-Occidentale. Penso che questa idea va oltre la stupidità. Perché dovrei per esempio, rinunciare alla bellezza e la storia del mio stato per andare al Nordovest? Per me l’idea è in parallelo con quella gente Bianca in fuga per la periferia. L’idea è patetica ed è solo un altro modo per scansare il problema senza affrontarlo.

4534677

Alcune persone si sentono come se il Sud è perduto, che abbiamo troppi neri qui. Per questo dico, guardate la storia. Il Sud ha avuto un più alto rapporto di neri quando li tenevano come schiavi. Guardate il Sudafrica, e come una piccola minoranza ha tenuto il nero in apartheid per anni e anni. Parlando di Sud Africa, se qualcuno pensa che alla fine hanno solo cambiato in meglio, considerate come in Sud Africa hanno preso provvedimenti positivi per la popolazione nera che rappresenta l’80 per cento del popolo.

E ‘ben lungi dall’essere troppo tardi per l’America o in Europa. Credo che anche se siamo solo il 30 per cento della popolazione ci si potrebbe riprendere di nuovo completamente. Ma in nessun modo dovremmo aspettare di più a prendere misure drastiche.

Chi pensa che il Bianco e le persone di colore nero sono diverse solo al di fuori, ma sono in qualche modo magicamente lo stesso di dentro, sta delirando. Come potrebbero i nostri volti, la pelle, i capelli, e la struttura del corpo tutti essere diversi, ma il nostri cervelli siano esattamente la stessa cosa? Questa è la sciocchezza che siamo portati a credere.

I negri hanno QI inferiori, minore controllo degli impulsi, e livelli di testosterone più elevati in generale. Solo queste tre cose sono una ricetta sicura per un comportamento violento. Se uno scienziato pubblica un documento sulle differenze tra le razze in Europa occidentale o tra gli americani, si può aspettare di perdere il posto di lavoro. Ci sono tratti della personalità all’interno delle famiglie umane, e in diverse razze di gatti o cani, quindi perché non fra le razze?

Un cavallo e un asino possono accoppiarsi per fare un mulo, ma sono ancora due animali completamente diversi. Solo perché siamo in grado di accoppiarci con le altre razze non rende noi la stessa razza.

In una moderna lezione di storia è sempre sottolineato che, quando si parla di cose “cattive” i Bianchi che hanno fatto la storia, erano Bianchi. Ma quando abbiamo imparato sulle numerose, quasi innumerevoli cose meravigliose che i Bianchi hanno fatto, non è mai sottolineato che queste persone erano Bianche. Eppure, quando impariamo qualcosa di importante fatto da una persona di colore nella storia, si è sempre sottolineato ripetutamente che erano neri. Per esempio quando impariamo come George Washington Carver è stato il primo negraccio abbastanza intelligente per aprire una nocciolina.

Poi c’è un altro argomento su cui voglio pronunciarmi. Molti Bianchi sentono come se non avessero una cultura unica al mondo. La ragione di questo è che la cultura Bianca è una cultura mondiale. Non voglio dire che la nostra cultura è costituita da altre culture, voglio invece dire che la nostra cultura è stata adottata da tutti nel mondo. Questo ci ha portati a sentire come se la nostra cultura non sia niente di speciale o di unico. Diciamo per esempio che è come se ogni uomo d’affari in tutto il mondo indossi il kimono, che ogni grattacielo abbia la forma di una pagoda, che ogni porta sia di tipo scorrevole, e che tutti mangiano con le bacchette. Ciò probabilmente farebbe sentire ogni giapponese come se non avesse una unica cultura tradizionale.

Ho un grande disprezzo verso i matrimoni misti per le donne Bianche all’interno della comunità Bianca nazionalista, cosa per me che rasenta la pazzia. Queste donne sono vittime, e possono essere salvate. Stop.

EBREI

A differenza di molti nazionalisti Bianchi, io sono del parere che la maggioranza degli ebrei Americani ed Europei sono bianchi. A mio parere, il problema con gli ebrei non è il loro sangue, ma la loro identità. Penso che se potessimo in qualche modo distruggere l’identità ebraica, smetterebbero di essere un gran problema. Il problema è che gli ebrei hanno il look bianco, e in molti casi sono Bianchi, eppure si considerano una minoranza. Proprio come i negri, la maggior parte degli ebrei sono sempre lì a pensare che sono ebrei. L’altra questione è che fanno molto clan, sono compatti fra loro. Se potessimo in qualche modo dipingere ogni ebreo di blu per 24 ore, penso che ci sarebbe un risveglio di massa, perché la gente sarebbe in grado di vedere chiaramente cosa stanno combinando.

Io non pretendo di capire perché gli ebrei fanno quello che fanno. Sono un enigma per me.

ISPANICI

Gli Ispanici sono ovviamente un problema enorme per gli Americani. Ma ci sono buoni e cattivi ispanici . Mi ricordo che durante la visione di canali televisivi ispanici, gli spettacoli e anche gli spot erano più Bianchi della nostra. Hanno rispetto per la bellezza Bianca, e una buona parte di ispanici sono Bianchi. E ‘un fatto ben noto che gli ispanici Bianchi compongono l’elite della maggior parte dei paesi ispanici. C’è buon sangue Bianco da salvare in Uruguay, Argentina, Cile e perfino in Brasile.

Ma sono ancora nostri nemici.

ASIATICI ORIENTALI

Ho grande rispetto per le razze dell’Asia orientale. Anche se noi dovessimo andare estinti so che loro potrebbero portare avanti qualche cosa di buono. Essi sono per natura molto razzisti e potrebbero essere grandi alleati della razza Bianca. Io non sono contrario agli alleati delle razze asiatiche nord-orientali.
Patriottismo

Odio la vista della bandiera Americana. Il moderno patriottismo americano è una vera presa in giro. Le persone che fan finta di avere qualcosa di cui essere orgogliosi, mentre i Bianchi vengono uccisi ogni giorno per le strade. Molti veterani ritengono che dobbiamo loro qualcosa per “aver protetto il nostro modo di vita” o “proteggere la nostra libertà”. Ma non sono sicuro quale stile di vita stanno parlando. Che ne dici piuttosto di proteggere la razza Bianca e di smettere di combattere per gli ebrei? Devo dire questo, però, mi sarebbe piaciuto piuttosto vivere da Americano nel 1940 che nella Germania nazista, e questo non è ignoranza, è solo la mia opinione. Quindi io non biasimo i veterani di tutte le guerre fino a dopo il Vietnam, perché almeno avevano un Americano di cui andare fieri e combattere.

UNA SPIEGAZIONE

Per prendere un detto da un film, “Vedo tutto quel che succede, e non vedo nessuno che faccia qualcosa al riguardo. E’ questo che mi fa incazzare.”. Per prendere un detto del mio film preferito: “Anche se la mia vita vale meno di un granello di polvere, voglio usarla per il bene della società.”.

Non ho scelta. Io non sono in grado di andare tutto solo nel ghetto a combattere. Ho scelto Charleston, perché è la città più storica nel mio stato, e una volta ha avuto il più alto rapporto di neri a Bianchi nel paese. Non abbiamo teste rasate, nessun vero Ku Klux Klan, nessuno capace di fare qualsiasi cosa, oltre a blaterare su internet. Ebbene qualcuno deve avere il coraggio di riportarlo al mondo reale, e credo che devo essere io.

Purtroppo al momento in cui scrivo sono di gran fretta e alcuni dei miei pensieri migliori, in realtà moltissimi saranno lasciati fuori e persi per sempre. Ma io credo abbastanza che grandi menti Bianche siano già là fuori in attesa.

Si prega di perdonare eventuali errori di battitura, non ho avuto il tempo di controllare.

Dylann Roof

Fonte: www.informationclearinghouse.info

Link: http://www.informationclearinghouse.info/article42202.htm

20.06.2015

Traduzione per www.comedonchisciotte.org a cura di ROBERTO MAROCCHESI

NOTE DEL TRADUTTORE

Tradurre o interpretare significa rendere fedelmente, magari adattando anche il testo alla mentalità della lingua in cui si fa la versione. Qui ho avuto l’ingrato compito di esser fedele al linguaggio razzista e parziale per i Bianchi (con la B maiuscola) dell’autore, vero o falso che sia, con inoltre alcune leggere sgrammaticature che ho interpretato massacrando deliberatamente qualche congiuntivo.

Dylann Roof, l’autore, è il giovane accusato della strage di neri a Charleston, SC, pochi giorni fa.

Il caso Trayvon Martin: questi, giovane nero, fu ucciso (sparato) da un bianco tale Zimmermann, in una rissa, che fu assolto per “legittima difesa” laddove questa non pareva affatto sussistere; da qui, una enorme protesta in tutti gli USA, poi caduta nel nulla come in molte uccisioni di neri, con palese ingiustizia da parte di polizia e giudici.

Il NordOvest è l’area negli USA (Alaska, Washington State, Idaho, Montana, Dakota ecc.) a più bassa concentrazione di minoranza Nera, al contrario del SudEst (Georgia, Carolinas, Mississippi ecc.) dove essi sono pari, o più, dei caucasici.

Pubblicato da Davide