Home / ComeDonChisciotte / PERCHE', GIORNALISTI, PER VOI HILLARY E' PROGRESSISTA ?
16293-thumb.jpg

PERCHE', GIORNALISTI, PER VOI HILLARY E' PROGRESSISTA ?

DI MAURIZIO BLONDET

maurizioblondet.it

“Per Israele, distruggerò la Siria”.

E’ una delle e-mail della candidata democratica alla Casa Bianca. L’ha rivelata Wikileaks di Julian Assange. Recita:

“Il modo migliore di aiutare Israele a gestire la crescente capacità nucleare dell’Iran è aiutare il popolo siriano a rovesciare il regime di Bachar al-Assad”. Anzi, aggiunge, “sarebbe buona cosa minacciare di morte direttamente la famiglia del residente Assad”.

Attenzione: si tratta della mail declassificata dal Dipartimento di Stato con il numero di dossier F-2014-20439, Doc NO. C05794498, parte della grossa quantità di documenti che si sono dovuti rendere pubblici dopo che si è scoperto che, mentre era segretaria di Stato, usava un server mail privato. Proprio per questo (al Dipartimento è ancora incistata la Nudelman in Kagan, in arte Nuland) potrebbe essere un falso, o un documento manipolato, diffuso per farci cascare i “complottisti”. Lo suggerisce in parte anche il testo – un po’ troppo esplicativo – e la data, che Wikileaks data 31 dicembre 2000. Può essere un errore materiale: la Clinton essendo stata ministra degli esteri dal 2009 al 2013, e date le allusioni nel testo alle trattative dell’Iran per fargli ridimensionare il suo programma nucleare, Istanbul 2012. Può essere invece la sbavatura inserita volutamente per screditare il messaggio.

Non occorrono prove per sapere quanto la signora Clinton si rallegri dei suoi delitti, con una risata di trionfo che agghiaccia il cuore. Abbiamo un buon numero di video: quello del 20 ottobre 2011 in cui, in una intervista alla CNBC, ride quando apprende che in Libia è stato trucidato Gheddafi; e, emulando il detto d Cesare – Veni Vidi Vici – se la ride: “Siamo venuti, abbiamo visto, lui è morto”. Un anno dopo, ad essere ammazzato fu l’ambasciatore Usa in Libia Chris Stevens, che lei – la ministra – aveva lanciato in un losco traffico di armi rubate dagli arsenali di Gheddafi per mandarle in Siria, ai jihadisti gestiti dalla Cia.

Sulla volontà di Hillary di provocare la guerra al servizio di Israele- con l’Iran o con chiunque altro – circola il VIDEO di un talk show cn James Baker III (ex segretario di Stato come lei, uomo dell’Establishment se ce n’è uno) dove, ridendo istericamente, lo dichiara apertamente e scompisciandosi dalle risate. Il video è dell’ottobre 2013, quando Hillary era segretaria di Stato.Si parla delle trattative in corso con l’Iran sulla riduzione dell’embargo se Teheran accetta di azzerare il suo programma atomico. James Baker dice che Israele è preoccupata… “Alla fin fine, se non otteniamo il risultato cui adesso lavora l’Amministrazione (Obama), dovremo eliminarli.”

“Ci stiamo lavorando duro!”, se la ride Hillary. Tutti gli altri si scompisciano con lei. “Tutte le opzioni sono sul tavolo – e poi, francamente, ci sono quelli che dicono: la cosa migliore che può capitarci sarebbe di essere aggrediti da qualcuno. Fatti sotto! Perché questo ci unificherebbe. Legittimerebbe il regime. Non cederemo su nessun punto. Di fatto provocheremo un attacco perché allora saremo al potere più di quanto chiunque possa immaginare”.

Sembra che attribuisca queste intenzioni al regime iraniano, che sono notoriamente un modus operandi americano….Ma nel discorso che la candidata ha tenuto all’AIPAC (la lobby) il 20 marzo scorso, per ricevere voti e soldi dagli ebrei, ha detto: “Mentre siamo qui riuniti, tre minacce sono in corso: la continua aggressione dell’Iran (sic)…” e promesso tutto quanto si può promettere ai fanatici sionisti. Del resto, se la Clinton diventa presidente, è più che probabile che segretaria di stato diventi la Nuland in Kagan, quella che ha dedicato 5 miliardi di dollari per il golpe anti-russo in Ucraina, e la vita a regolare i conti con Mosca. Due guerrafondai neocon con l’aggravante del messianismo talmudico, pronti a scatenare la guerra mondiale contro la Russia.

http://russia-insider.com/en/dreadful-kagan-clan-hillarys-warmongers-waiting/ri14651

Del resto è evidente che la NATO, spinta dai neocon e da Obama, sta avvicinando alla Russia missili AEGIS a testata potenzialmente nucleare, e moltiplica provocazioni belliciste che hanno lo scopo di sfidare la Russia, e costringerla ad umiliarsi. Un istruttivo articolo del Saker Italia spiega tutto ciò, e la reazione dei generali russi – contrariamente agli americani che non hanno mai provato la guerra sul loro territorio, i russi conoscono l’invasione, le decine di milioni di morti, e per loro la guerra non è un esercizio da comodi uffici, ma la vita o la morte come popolo.

http://sakeritalia.it/sfera-di-civilta-russa/come-la-russia-si-sta-preparando-alla-terza-guerra-mondiale/

La Clinton ridens alla Casa Bianca continuerà e peggiorerò la politica di Obama, il Nobel per la Pace, e dunque la possibilità di una guerra che si combatterà in Europa. Tutto ciò è noto, se non al grande pubblico, almeno ai giornalisti italiani che si occupano di esteri. Ora, quindi, la domanda sarebbe da fare a loro: perché continuate a dire, e persino credere, che Hillary Clinton è progressista, e invece Donald Trump un fascista, populista, un pericolo per la pace mondiale?

Maurizio Blondet

Fonte: www.maurizioblondet.it

Link: http://www.maurizioblondet.it/perche-giornalisti-hillary-progressista/

29.06.2016

Pubblicato da Davide

  • GioCo

    Perchè uno con manie di grandezza (e forse di persecuzione) con la sindrome da bullismo è certamente più caricaturale che un avvocato in gonnella che sorride sempre. La gente non si volta a guardare le entità antropomorfi ben cammuffate nella parte umana, ma quelli di cartapesta, che per necessità sceniche incorporano la loro mostruosità nell’estetica, sulla superficie. Cioè dove di solito qualunque buon cattivo ci tiene a tenere lontano ogni possibile traccia identificatrice.

    Poi c’è l’altro problema. Non c’è niente da fare, l’uomo non segue la logica razionale praticamente mai, per costituzione (è provato da praticamente tutti gli studi che si occupano di chiarire come pensiamo). Seguemo pattern di decodifica che in parte derivano dalla cultura (le nostre relazioni vicine) e in parte sono radicate nell’esperienza e che rappresentano buone approssimazioni di decisioni razionali, pur non essendo razionali. Seguono il principio di minimo sforzo, per ciò se sei nato in ambiente neocon, frequenti amicizie neocon, coltivi esperienze che radicalizzano la tua identità neocon, alla fine pensi di essere "speciale" per mandato divino in quanto nato predestinato alla guida del mondo (tutto). Ogni singola ca%%o di giornata la passi rinforzando questa evidenza, perché se ti chiami Clinton, quantomeno non nasci con la preoccupazione di imporre la tua volontà a una massa variamente sterminata di pecore, a prescindere se sei o meno "umano" (nel senso che condividi una "moralità alternativa", molto poco condivisibile con la massa su cui eserciti potere).

    Ma se noi siamo abituati a vedere "il Re" come buono e giusto, non importa quanto covi nell’intimo un aspetto moralmente disgustoso, la "pelle pubblica" sarà sempre linda e pulita, perennemente tenuta tale, meglio che se fosse un pannolino.

  • FBF
    Per essere Presidente si deve  essere cattolico. Ricordo che anche per andare a scaricare dovetti farmi la tessera della DC. L’errore fu quello di non capire altrimenti sarei rimasto iscritto. L’intromissione del Vaticano negli affari interni dei paesi è una prassi nota. Il cattolico è per natura progressista con piccole pause apparentemente conservatrici.
    Inizio con Bush e termino con la Clinton. Bush il Battista, affermò: «Dio mi ha detto di colpire Al Qaeda e io l’ho colpita; poi mi ha ordinato di colpire Saddam, e l’ho fatto…”
    Continuo con Obama:  “Obama dichiara anzi dichiarò, «Continuiamo ad elevare insieme le lodi», «Sono sicuro che possiamo creare il Regno già subito, qui sulla terra».
    Ed ecco Hillary: «la religione è stata sempre importante per me», «da first lady partecipava a riunione di preghiera». Eletta al Senato nel 2000 si è aggregò «a un gruppo di preghiera senatoriale». 
    Donald Trump invece … è cattolico pure lui. Ad una domanda sulla candidatura presidenziale di Donald J. Trump il Pontefice ha risposto affermando che “una persona che pensa di costruire muri, ovunque essi siano, e non ponti, non è un cristiano”, riferendosi all’idea di Trump di costruire un muro al confine con il Messico. La storia e la letteratura insegna invece il contrario. Ogni muro cadendo ha portato con sé ideologia che lo sosteneva. Per cui si materializza l’ideologia nel muro e poi si abbatte. 
    Per cui il candidato vincente è probabilmente lui. E’ chiaro oramai che quello che sta accadendo in Europa accadrà anche tra Messico e Stati Uniti.
    Rileggiamo William Shakespeare in Romeo e Giulietta.
    – Giulietta: Come sei potuto venir qui, dimmi, e perché? I muri del giardino sono alti, e difficili a scalare, e per te, considerando chi sei, questo è un luogo di morte, se alcuno dei miei parenti ti trova qui.
    – Romeo: Con le leggere ali d’amore ho superati questi muri, poiché non ci sono limiti di pietra che possano vietare il passo ad amore: e ciò che amore può fare, amore osa tentarlo; perciò i tuoi parenti per me non sono un ostacolo.
    La forza dell’amore o meglio dell’amoR
    Anche  William Shakespeare era cattolico.
  • annibale51

    Accipicchia…vuoi vedere che tocca cambiare nome all’ Impero del Caos: si dovrà chiamare Impero di Israele!… e utili idioti. Quanto alla Clinton…ci sono tantissime vite stroncate che chiedono giustizia.

  • clausneghe

    I nostri "giornalisti" sono indegni di questo titolo.

    Sono una massa di morti di fame presuntuosi, ignoranti, corrotti e arroganti.
    La Clinton è una donnaccia strega e satanista oltre che felicemente cornuta.
    Provino ad attaccare la Russia e vedranno per la prima volta morte e distruzione sul loro territorio, che, non dimentichiamolo, hanno rubato ammazzando e sterminando i nativi Americani.
    Popolo maledetto generato da antenati Inglesi ed Europei ladri prostituti e assassini avranno quello che si merita il loro Karma.
    Forza Illary, provaci…su dai, provaci..
  • FBF
    Riassumendo la Sua: 
    (…) i NOSTRI giornalisti – ITALIANI che non difendo – (…) sono una massa di morti di fame presuntuosi, ignoranti, corrotti e arroganti.(…)
    La Clinton – che non difendo per niente INGLESE – (…) è una donnaccia strega e satanista oltre che felicemente cornuta (…).
    Il – Popolo maledetto (gli statunitensi) generato da antenati Inglesi ed Europei – dimentica tutti popoli e cioè almeno 45 etnie, di tutti i continenti, africani inclusi e i 18 milioni di ITALIANI – sono figli di ladri prostituti e assassini, e avranno quello che si merita il loro Karma.
    Come dire teologicamente che i due angeli giunti a Sodoma -gli stranieri – dovevano essere lasciati da Lot ai sodomiti per essere sodomizzati perché potenzialmente figli di figli di ladri prostitute e assassini.
    Domanda: gli ITALIANI doc, non dico quelli più evidenti come i mafiosi o i parassiti vari e tanti altri che non starò ad elencare, ma solo i giornalisti, avranno quello che si meritano? 
    Oppure si adegueranno al sistema e il sistema si adeguerà a loro? 
    Non è per caso che i leader politici e chi sta dietro, ingannano i popoli che poi credono di fare la cosa giusta?
    Ad esempio ai tedeschi hanno combattuto con il vessillo della svastica – simbolo pasquale prima di altri eventi – contro il comunismo, contro il capitalismo, contro la grande finanza mondiale perciò contro gli ebrei definiti dalla chiesa "razza maledetta", e con Dio poiché hanno detto loro Got mit Uns.  Dio è con noi. Per cui chi era veramente Hitler?
      
    Come mai questo amore improvviso per la Russia? quando anche quel popolo ingannato dallo studente gesuita Stalin, ha causato morte e sofferenze? 
    Ma Lei pensa per morale indotta da altri (da altri giornalisti)  o perché sa?
    Legga il mio commento che è molto meno meno moderato del Suo.
  • clausneghe

    Nessun amore improvviso per la Russia, caro FBF, ma piuttosto questa mia invettiva è diretta contro chi è "omicida sin dal principio" e cioè quella Nazione che si è realizzata con la rapina e l’omicidio, a spese dei Nativi. E continuano, sono in guerra da sempre, si meritano una lezione e l’avranno,La Clinton la detesto da sempre. è veramente satanica oltre che brutta e repellente. Poi io non penso per "morale indotta" ho 60 anni e so.

    Distinti saluti. (la svastica se non erro è un simbolo antico Indiano, non pasquale)
  • LinCad

    Giornalisti???? Quali, dove? Quelli che scrivono su repubblica? sul corriere? ma via, quelli sono imbecilli o venduti o entrambe le cose. I giornalisti sono pochi e non scrivono sui giornali nazionali e non vanno in tv.