Home / ComeDonChisciotte / ONU: LA RISTRUTTURAZIONE DEL DEBITO SOVRANO E GLI ASTENUTI

ONU: LA RISTRUTTURAZIONE DEL DEBITO SOVRANO E GLI ASTENUTI

DI GEORGIOS

comedonchisciotte.org

Il 9 Settembre e’ stata votata all’ONU la bozza di risoluzione che riguarda la ristrutturazione del debito sovrano che, secondo la bozza stessa, “stabilisce la struttura multilaterale per i paesi affinché emergano dai loro impegni finanziari”(qui).

Tradotto in linguaggio comprensibile ai più, ciò significa che finalmente qualcuno ha preso l’iniziativa di mettere delle regole alle arbitrarietà degli avvoltoi che tramite i loro “istituti” di “finanziamento” globale e le loro “agenzie di rating” fanno il bello e il cattivo tempo trascinando nella miseria, l’indigenza e la disperazione interi paesi.

La votazione ha dato i seguenti risultati:

Favorevoli – 124
Contrari – 11
Astenuti – 41

La bozza di risoluzione e’ stata presentata dalla Bolivia ma e’ chiaro che l’iniziativa fu del presidente argentino Cristina Fernandez dopo il vespaio che ha sollevato la decisione illegale e anticostituzionale a favore degli speculatori della peggior specie presa dal giudice Griesa.

Ed infatti la coraggiosa, dignitosa e patriota Cristina ha esultato su Facebook: “Oggi, veramente, e’ un grande giorno per tutti gli Argentini. Dobbiamo essere molto fieri”. (link)

In effetti l’Argentina non si e’ degnata neanche di rivolgersi al suddetto giudice ma ha coordinato la sua risposta a livello internazionale come doveva essere. (link)

Qui vediamo il risultato della votazione e possiamo analizzare un po’ il comportamento dei rappresentanti, cioè dei governi, dei vari paesi.

Tra i favorevoli troviamo la Cina e il grande nemico della civiltà e della democrazia occidentale, il paese che ha invaso l’Ucraina e che minaccia la pace in Europa: La Federazione Russa.

Tra i contrari notiamo la presenza al gran completo dei fiduciari della civiltà e della democrazia occidentale, cioè, USA, Australia, Canada, Giappone, Germania, Israele, Regno Unito e i lori scagnozzi.

Ci sono però anche quelli che si lavano le mani forse perché sono tanto democratici da tenersi perfettamente equidistanti o forse perché loro non hanno problemi di nessun genere per quel che riguarda il debito sovrano del proprio paese. O forse perché sono degli ipocriti.

Come per esempio la Grecia. Come Cipro. E come l’Italia. Sarà per questo che la notizia ha riempito le prime pagine di giornali e telegiornali in questi nostri orgogliosi paesi.

Georgios

Fonte: www.comedonchsciotte.org

10.09.2014

Nota: per chi volesse leggere le dichiarazioni della Fernandez senza utilizzare Facebook cliccare qui e andare sotto alla seconda foto della pagina.

Pubblicato da Davide