Home / ComeDonChisciotte / MIRACOLO !
16368-thumb.jpg

MIRACOLO !

DI NATALINO BALASSO

facebook.com

L’opera d’arte del Christo sulle acque del lago d’Iseo a me piace. Mi piace l’idea intendiamoci, perché è un’opera che non si guarda né in fotografia né dal vivo, dell’opera se ne è parte nel momento in cui ci si cammina sopra e si è parte del bellissimo paesaggio di Sulzano, di Monte Isola, di San Paolo. Mi direte, ma in quel paesaggio io posso immergermi senza bisogno che un artista me lo dica.

Certo, ma scommetto che stare sull’acqua, sopra qualcosa che si adegua al movimento delle onde, vedere le cose da punti di vista inusitati, camminare anche, possa dare una consapevolezza diversa. E credo che questo sia ciò che fa l’artista: offrire punti di vista inusitati E non sto parlando solo della vista oculare, ovviamente.

Il fatto che lui si chiami Christo e che la gente cammini sull’acqua, nella nazione del Vaticano fa parte del marketing. E il fatto che molta gente che non andrebbe mai in un museo affolli quelle passerelle faccia gridare allo scandalo a chi crede nell’arte come elitaria espressione dell’aristocrazia (classe che questo paese borghese ha sempre invidiato) testimonia che ancora l’arte non riesce ad essere oggi quello che è stata a volte in passato: consumo del mondo senza tornaconto fisico.
Ma non è di questo che volevo parlarvi.

Christo dice che l’opera (15 milioni) se l’è pagata tutta da solo. Ma come, in Italia, un artista che non chiede soldi pubblici? Miracolo!

Natalino Balasso

Fonte: www.facebook.com

Link: https://www.facebook.com/natalinobalasz/posts/1269247026426782

22.06.2016

Pubblicato da Davide

  • PietroGE

    Tutti si sentivano come…C(h)risto.

  • Albertof

    Semplicemente aberrante: chi l’ha fatto, chi ha permesso di farlo e chi ci va. Non abbiamo speranze.

  • clausneghe

    Non è una brutta cosa, la sperimentavano già gli abitanti delle palafitte.

    E soprattutto si può togliere, da meno fastidio di tante altre opere umane, alcune veramente nefaste, come i poligoni militari per esempio… o il TAV…
  • DESERTBOY

    Io sono sicuramente il peggiore di tutti voi, soprattutto se faccio certi pensieri.
    Ma l’idea di andare a camminare su una "stronzata" costata 15 mil di euro, e sollazzarmi alla dolce brezza del lago, quando a casa mi aspetta un’altro giorno da disoccupato, mi fa venire la nausea.
    Alla fine, non è per voler far parte del partito del "ma anche", ma con quei soldi si poteva garantire lo stipendio per 1 anno a più di 1200 famiglie.
    Tra l’altro quel posto è già un’opera d’arte, senza l’intervento di Christo!

  • edoro

    Ma che ne sarà del materiale di cui è composta l’opera, molto, una volta che essa verrà smantellata?

    Nella pagina dedicata si legge: "… sarà smontata e riciclata attraverso un processo industriale."
    mmh chilometri di passerella galleggiante larga 15 metri prodotti, installati e riciclati per una performance di 16 giorni, peccato che abbia dovuto spendere solo 1,5 milioni.
  • edoro

    ops, 15 milioni, ma l’analisi non cambia, con un bel rendering da 15 euro si sarebbe gavato la soddisfazione.

  • dainroad
    -Pare che alla comunità non sia costato un €, già questa è un’eccezione positiva.
    -Opera bella oppure brutta? Se pensiamo di trovare un accordo su questo proprio siamo sulla strada sbagliata: i gusti son gusti ed ognuno ha i suoi! 
    -Non ci andrà molto per fare due conti: quanta gente visiterà il luogo quali vantaggi apporterà alla comunità locale. Tutto questo chiarirà inequivocabilmente  il successo o meno dell’opera.
    -Il resto saranno le solite riflessioni all’italiana del tutti contro tutti tanto per fare Democrazia.
    Walter
  • natascia

    Sempre un omaggio alla sua innamorata.

  • sun

    Opera d’arte? Direi stupro della natura, l’ennesimo stupro della natura, anche se temporaneo, per sollazzare un branco di formichine pronte a muoversi in massa, perchè incapaci di vedere la bellezza nel giardino di casa propria.