Home / ComeDonChisciotte / MH17: ECCO IL RAPPORTO DEI SERVIZI SEGRETI TEDESCHI
13908-thumb.jpg

MH17: ECCO IL RAPPORTO DEI SERVIZI SEGRETI TEDESCHI

DI ALEXANDER MERCOURIS

vineyardsaker.blogspot.it

Sembra che l’agenzia di intelligence tedesca BND abbia consegnato al Bundestag un rapporto in cui si attribuisce ancora una volta l’abbattimento del MH17 alle forze della NAF – Novorossiya Armed Forces –
Il rapporto non è stato pubblicato, ma per me la cosa più interessante è che, a quanto pare, finalmente si demolisce la teoria che Il MH17 sia stato abbattuto da un sistema BUK segretamente fornito dai russi alla NAF. Siamo tornati, sembra, alla teoria che la NAF abbia abbattuto il MH17 con un sistema di missili BUK, dopo averlo catturato agli ucraini.

Su questo argomento ci sono un sacco di cose da dire:

1. Nel momento in cui il MH17 fu abbattuto, tutti i media occidentali si sono schierati additando i russi come responsabili. Sono circolate storie di ogni tipo su come un missile del sistema BUK potrebbe essere stato segretamente contrabbandato dalla Russia attraverso il confine e consegnato ai NAF e che poi i NAF lo abbiamo utilizzato per sparare e abbattere il MH17. Queste storie hanno svolto un ruolo chiave nell’influenzare l’opinione pubblica occidentale contro la Russia ed i tedeschi hanno costretto altri stati dell’Unione Europea ad imporre altre sanzioni contro la Russia, per essere stata responsabile di questa tragedia, avendo passato le armi ai NAF.

Le storie sul sistema missilistico BUK segretamente contrabbandato avanti e indietro lungo il confine (e i film che forse sono stati scelti dai social media, proprio per dimostrare questa teoria) hanno senza dubbio giocato un ruolo nel dare credito a queste supposizioni. La BND ora ha confermato che i russi non sono stati coinvolti nell’abbattimento del MH17 e che il MH17 non è stato abbattuto da un sistema missilistico BUK. Si scopre quindi che tutti quegli affari che sono serviti a far concentrare tanta attenzione e che hanno tanto danneggiato l’immagine della Russia erano tutte false. Mi chiedo se si sarebbe deciso di mettere altre sanzioni alla Russia se si fosse saputo allora che tutte quelle storie erano false.

2. Dicendo che l’ MH17 era stato abbattuto dalle NAF con un sistema di missili BUK catturato (durante la guerra con quelli di Kiev), la BND contraddice quello che ha sempre detto la giunta allora e quello che continua a ripetere oggi. La giunta nega ancora che uno qualsiasi dei suoi sistemi BUK siano stati catturati dalla NAF. Al contrario il BND ora ammette che quello che stavano dicendo i russi, già dallo scorso luglio cioè che loro non avevano dato nessun sistema BUK ai NAF e che non erano assolutamente coinvolti nell’attacco che ha abbattuto il MH17 era vero.

3. La BND ha anche apparentemente ammesso che esistono “prove” che quelle presentate dalla giunta, sull’aereo abbattuto, ai social media siano state tutte costruite o falsificate. Questo è importante perché è la prima ammissione occidentale che la giunta abbia mentito. Fino ad ora nessun governo e nessuna agenzia occidentale avevano mai messo in discussione tutto ciò che la giunta aveva detto. Naturalmente se la giunta ha falsificato o ha costruito delle prove sul MH17 perché non avrebbe potuto farlo anche per altre questioni ? ( es. I cecchini di Kiev o l’incendio di Odessa).

4. Prima della tragedia del MH17 ci furono alcuni rapporti che dicevano effettivamente che i NAF avevano catturato (a quelli di Kiev) un sistema missilistico BUK. E’ comunque difficile dire quanto siano credibili certi documenti anche perché, come ho già detto, dato che la cattura di un sistema di questa portata sarebbe stato un colpo di notevole importanza e ci si sarebbe aspettati che i novorussi avrebbero subito reso pubblico il fatto mostrando le foto del sistema BUK che avevano catturato. Ma questo non è mai successo. L’assenza di prove non è necessariamente una prova-che-non-sia-avvenuto-niente, ma mi piacerebbe vedere qualche prova convincente che mostri che i NAF abbiano davvero potuto disporre di un sistema missilistico BUK (e che disponessero di un equipaggio in grado di farlo funzionare) prima credere a questa versione. Esistono delle dichiarazioni non confermate che negano questa versione dei fatti e poi, dato che questa versione degli ucraini è stata data nel bel mezzo di un conflitto armato, quando tutti sono naturalmente portati ad ogni sorta di esagerazione, queste prove non sono sufficienti e non provano nulla.

In assenza di prove-evidenti tutto quello che posso fare è prendere nota che :

  1. La NAF continua a negare l’uso di un sistema BUK al momento dell’abbattimento del MH17
  2. Non esiste nessuna prova e non è stata resa pubblica nessuna prova che confuti questa negazione.

5. I rapporti dei media sulla relazione della BND dicono che è stata mostrata una prova alla commissione del Bundestag e che forse sono incluse anche immagini satellitari. Comunque la prova non è stata resa pubblica e ci si deve chiedere ancora: perché? E’ poco credibile che il modo in cui sono state raccolte queste prove sia qualcosa di tanto segreto da impedire che possano essere rese pubbliche. I russi e i cinesi sicuramente già sanno tutto quello che c’è da sapere su come le potenze occidentali raccolgono immagini e altre informazioni dai loro satelliti. Quindi non sarà certo con la pubblicazione di queste prove che si andrebbe a compromettere una qualche fonte di intelligence o il suo futuro. Perché allora mantenere tutta questa segretezza soprattutto su una questione tanto importante? Sia che le potenze occidentali vogliano o che non-vogliano ammettere questo fatto, basta il rifiuto di renderlo pubblico per lasciare un lecito dubbio sull’autenticità di questa prova.

6. In assenza della pubblicazione di questa prova (che consentirebbe adeguati esami e verifiche) resta impossibile prendere in considerazione tutti i prevedibili commenti. Ci sono già stati troppi casi di agenzie di intelligence occidentali che hanno dato garanzie sulle loro informazioni sulla base di “verità” rimaste segrete e che poi alla prova dei fatti si sono rivelate false. Tra gli esempi più recenti possiamo pensare alle false affermazioni fatte da tutte le agenzie di intelligence occidentali – tra cui anche la BNDsulle (inesistenti) armi di distruzione di massa di Saddam Hussein o sulle indicazioni sbagliate di enormi fondi neri russi nascosti a Cipro – in realtà messe in giro dalla stessa BND – e sulle successive smentite fatte da tutte le agenzie di intelligence occidentali – inclusa la BND – sul fatto che i ribelli siriani avessero utilizzato il gas sarin, che, da un rapporto dell’ ONU sembra che avessero in dotazione.


7. C’è un punto sul MH17 su cui mi voglio soffermare.

Tutto sommato e nonostante il fatto che il corpo di uno dei passeggeri sia stato trovato con indosso una maschera di ossigeno, penso ancora che la spiegazione più probabile per la tragedia sia che il MH17 sia stato abbattuto da un missile BUK. Mi rendo conto che altri ( es.: Petri Kohn) possano non essere d’accordo ed io non sono tecnicamente qualificato per pronunciarmi su questo punto.

Sono tuttavia preoccupato per il fatto che qualcuno stia cercando di portare tutto sul falso binario, cioè: SU25 = giunta oppure BUK = NAF. Come ha esattamente cercato di fare la BBC in una recente puntata del programma Panorama.

Quello che sarebbe più facile da giustificare è credere che il MH17 sia stato abbattuto da un SU25, in questo caso solo la giunta avrebbe potuto abbatterlo, perché nessuno ha mai detto che il NAF disponeva di un SU25 e che qualcuno fosse in grado di sparare e abbattere il MH17. Il pericolo che si crea insistendo nel voler credere che il MH17 sia stato abbattuto da un SU25 è che se saltasse fuori che il MH17 è stato per davvero abbattuto da un missile BUK, poi saranno in Occidente in molti a ricollegare questo fatto e considerarlo come prova che siano stati i NAF ad abbatterlo.

Ma questa non è una spiegazione. Per il momento non si può dire troppo forte perché non esistono prove che quando il MH17 è stato abbattuto il NAF avesse un aeromobile SU25 funzionante o un sistema di BUK funzionante, mentre esiste la prova definitiva che la giunta poteva disporre di entrambi questi mezzi.

Fino a quando la BND o qualche altra intelligence occidentale non renderà pubblica una prova che possa dimostrare il contrario, questa rimane la posizione.

Alexander Mercouris

Fonte: http://vineyardsaker.blogspot.it

Link: http://vineyardsaker.blogspot.it/2014/10/german-intelligence-report-on-mh17.html

21.10.2014

Il testo di questo articolo è liberamente utilizzabile a scopi non commerciali, citando la fonte comedonchisciotte.org e l’autore della traduzione Bosque Primario

Pubblicato da Bosque Primario

  • MarioG

    Al momento l’abbattimento da parte sel Sukoi sembra l’ipotesi piu’ ragionevole:
    l’inseguimento dell’aereo passeggeri da parte del caccia e’ stato provato dai dati radar dei Russi e non mi e’ parso che nessuna Agenzia occidentale sia stata in grado di smentirli.
    Un mesetto fa sono uscite le immagini dei rottami dell’aero con fori attribuiti a  mitragliamento.

    Qualcuno ha avuto notizia delle famose scatole nere?

  • SanPap

    Le sta decifrando Indiana Jones: sono inspiegabilmente scritte con geroglifici anatolici; si ipotizza un raro caso di contaminazione pseudogeografica.
    E’ invece ufficiale che i proiettili che hanno colpito, ad alta velocità, l’aeromobile
    provengano dallo stesso lotto a cui apparteneva la "pallottola magica" che ha ucciso JFK.

  • refrattario

    Ma è lo stesso servizio secreto tedesco che ha dato credito all’esule ingeniere iracheno su cui si sono basati i rapporti sulle armi di distruzione di massa di Saddam?

    AHAHAHH!

  • Eshin

    Il punto di Giulietto Chiesa: “Moody’s ai servizi segreti tedeschi: come fuorviare il pupo.”

  • refrattario

    (ANSA) – BERLINO, 22 SET – A 2 mesi dal tragico abbattimento
    del volo della Malaysia Airlines Mh17 sui cieli dell’Ucraina, i
    familiari di 3 delle 4 vittime tedesche intendono citare in
    giudizio lo Stato ucraino di fronte alla corte di Giustizia
    europea. Lo ha detto l’avvocato Elmar Giemulla, incaricato anche
    di chiedere indennizzi almeno un milione di euro a famiglia.
       
    Secondo Giemulla, Kiev é colpevole: "Per il diritto
    internazionale ogni Stato è responsabile per il proprio spazio
    aereo, se lo apre al sorvolo".

  • albsorio
  • AS

    92 minuti di applausi…