Home / ComeDonChisciotte / METTIAMO I NOSTRI SOLDI NELLE MANI DI QUESTO RAGAZZO !!
14340-thumb.jpg

METTIAMO I NOSTRI SOLDI NELLE MANI DI QUESTO RAGAZZO !!

FONTE: ZEROHEDGE.COM

Di questi tempi, quando gli hedge fund non possono più ESSERE garantiti” dalle “cortesie della Gerson Lehrman o di qualche altra rete di esperti”, quando le banche centrali ormai non si preoccupano di salvare la faccia o di cercare almeno di dimostrare di essere invincibili e di fare tutto il necessario “per sostenere gli effetti della ricchezza, e dove gli hedge fund non riescono più a superare le previsioni dell’indice S & P per il 6 ° anno consecutivo … sembra proprio che non esista più niente che sia una cosa sicura.

Sbagliato. Perché, se ci puntassero una pistola alla tempia, e se dovessimo mettere tutti i nostri soldi in mano ad un trader, in mano ad un unico trader, noi sapremmo chi scegliere senza nessuna esitazionei.

Di chi stiamo parlando? Giacomo Draghi, figlio del famigerato ex dipendente della Goldman, attualmente responsabile della stamperia europea.

Perché quando si tratta di negoziare tariffe europee o CHF swap, chi potrebbe mai essere la persona più giusta da avere in squadra, se non il figlio della persona che decide, da solo, quale sarà il “valore-giusto/il fair value” di ogni singolo titolo e di ogni mercato in Europa?

E a proposito di cose sicure , prendiamo a testimoni i lettori di Luglio 2012, quando presentammo al mondo il giovane Giacomo, dicendo quanto segue:

Una cosa è certa: a differenza di diversi altri hedge fund, praticamente di tutti i fondi principali di Ginevra, e anche di Brevan Howard e di Morgan Stanley Lui non sarà mai implicato in nessun Lieborgate o in nessuna manipolazione dei tassi.

Mai.

Ed è vero !!

Fonte: http://www.zerohedge.com

Link: http://www.zerohedge.com/news/2015-01-23/our-money-guy

23.01.205

Il testo di questo articolo è liberamente utilizzabile a scopi non commerciali, citando la fonte comedonchisciotte.org e l’autore della traduzione Bosque Primario.

Pubblicato da Bosque Primario

  • albsorio
  • Franco-Traduttore

    Che mondo di merda, che vergogna! E lo vorrebbero anche fare il Presidente della Repubblica. A proposito … e di Giulio Napolitano che si dice?

  • KATANGA

    ma vaaaaaaaaaaaaaaa??????

    e’ ovvio che parla seriamente!!!!
  • KATANGA

    io gli metto in mano subito, oggi, 2 milioni di euro che ho risparmiato vendendo bottoni!

  • AlbertoConti

    Ma anche il figlio di Monti fa lo stesso mestiere, e forse è anche più bravo.
    Del resto il padre è l’unico che ne ha azzeccata una: "Qual’è il maggior
    successo dell’euro? La Grecia!".

  • Earth

    Dopo aver visto la faccia di ‘sto qua… sto iniziando a pensare che i rettiliani esistano veramente…

  • borat

    Articolo ipocrita e sciocco per questi semplici motivi:

    • se il padre decide di avere successo per fare stare meglio i figli non solo è lecito ma anche apprezzabile
    • se i figli vogliono seguire le orme del padre di successo invece che aspettare l’eredità non c’è nulla di male
    e anche:
    • se non vogliamo investire in hedge found abbiamo mille alternative valide 
    • se vogliamo investire in hedge found preferiamo rivolgerci a chi ne sa più di noi  
  • AlbertoConti

    Discorso perfetto per una ‘ndrina che si dedica al movimento terra nella
    Lombardia dei Formigoni-Maroni-Coglioni.

  • lillino

    "se il padre decide di avere successo per fare stare meglio i figli non solo è lecito ma anche apprezzabile"

    E’ lecito e apprezzabile se sei il figlio di Draghi, e credo sia facile da dimostrare.
    Agli orecchi di chi non è lui (e non ragiona egoisticamente ma invece pensare alle conseguenze) questa frase descrive qualcosa di immorale.

  • lillino

    ERRATA CORRIGE
    "pensa" al posto di "pensare"

  • lanzo

    Ammazza quanti capelli che cia’ sul cranio !  Immagino corrispettivi ai peli sullo stomaco.

  • makkia

    Come disse Berlusconi a proposito dei villoni in Sardegna "ma uno non può neanche comprare delle casette pensando al futuro dei suoi figli?"
    Al mormorio che si levò dalla sala, persino Maurizio Costanzo dovette intervenire "Eh, no, Presidè’… se dice così questi me s’incazzeno"