Home / ComeDonChisciotte / MASSONI SOCIETA' A RESPONSABILITA' LIMITATA – LA SCOPERTA DELLE UR-LODGES
14042-thumb.jpg

MASSONI SOCIETA' A RESPONSABILITA' LIMITATA – LA SCOPERTA DELLE UR-LODGES

DI HS

comedonchisciotte.org

Gent.le Davide e gent.issimi amici di comedonchisciotte,

forse in questi giorni i “complottisti” potrebbero incassare una clamorosa rivincita nei confronti degli scettici e, ovviamente, di chi ha tutto l’interesse a rigettare e dileggiare certe teorie scomode.

Domani sera il Gran Maestro del Grande Oriente d’Italia Gioele Magaldi presenterà il suo sconcertante album dei più grandi massoni d’Italia e del mondo ne “I massoni” che sarà pubblicato in questi giorni da Chiarelettere.

A quanto, pare, dalle parole del facoltoso massone e da quanti hanno avuto occasione di leggere il testo, si squaderna una realtà sconcertante perchè non vi sarebbe stato potente – oggi e nel passato – che non abbia aderito alla “Fratellanza”, ma non è tutto…

Il libro del Gran Maestro non citerebbe le fonti, ma sarebbe pronto a esibire i documenti a sostegno delle proprie gravi e sorprendenti dichiarazioni in caso di contestazione. “Massoni” è soprattutto incentrato sul disvelamento delle cosiddette Ur – Lodges, ovvero le logge sovranazionali e internazionali al di sopra di quelle nazionali come il Grande Oriente d’Italia, che governerebbero il mondo. Le superlogge si dividerebbero in liberaldemocratiche e progressiste da un lato e in neoaristocratiche e conservatrici dall’altro. Altrettante espressioni ed emanazioni delle superlogge sarebbero famigerati think tank come il Bilderberg club e la Trilateral e la celeberrima loggia nazionale coperta Propaganda Due del vecchio Gelli.

Non ne so molto di più, ma le sorprese – quantomeno le “chicche” – sarebbero numerose. Quel che, invece, mi pare di capire è che l’universo delle superlogge sia, da un lato, l’espressione dell’egemonia dell’elemento “anglofono” – quindi statunitense e britannico – e, dall’altro, del bel mondo dell’alta finanza, dei grandi banchieri, delle multinazionali, delle corporations e della grande e più quotata industria.

Comunque l’autentica novità è che un testo simile venga licenziato da “dentro”, dal Gran Maestro progressista di un loggia nazionale. Quindi se dovesse essere supportato da una valida e incontrovertibile documentazione ci sarà molto da riscrivere sulla nostra storia – più o meno recente e sulla cronaca -. Nessuno potrà facilmente muovere accuse di “complottismo”.

HS

Fonte: www.comedonchisciotte.org

18.11.2014

Pubblicato da Davide

  • Truman

    Segnalo che la notizia è anche nei forum:

    Massoneria, libro shock del gran maestro Magaldi
    La Cupola della Massoneria.

    Comunque consiglio di muoversi con piedi di piombo. Il libro di Magaldi potrebbe dire cose vere ma allo stesso tempo essere depistante.
    Insomma la dimostrazione che i dati riportati sono veri non c’è e i motivi dell’operazione non sono chiari.
    L’idea che ci sia una massoneria cattiva che domina il mondo ed una buona che la sputtana non regge nemmeno in una favola per bambini.

  • GioCo

    Sono convinto che se isoliamo il problema all’individuo nel contesto, smettendo di ragionare per gruppi di individui (lo stato, la multinazionale, la banca, la società segreta, etc.) come fossero entità viventi, inizieremmo a restituire al contesto un opzione di pressione sull’individuo, ne univoca, ne prioritaria.

    Dovremmo pero costruire un pensiero poliedrico, interrelato, composto, dinamico, plasmide, proprio dei multiversi e non dell’universo (mentale) entro cui siamo confinati.

    Ad esempio sapere che si e no sono opposti nel pensiero universale, ma non nel multiversale, dove assumono il carattere di sfumature infinite che rendono ogni cosa coesistente e interdipendente. Quindi appare difficile poi conservare una morale, ammettere che vi sia mai stata una virtù o una capacità di giudizio e da qui al passo che fa "saltare in aria" l’idea di responsabilità il passo è breve.

    Tuttavia il multi-verso non è privo di ordine o di morale, tutto l’opposto. Infatti è nel concetto univoco di assoluto che abbiamo concepito gli orrori peggiori. Sempre. Questo perché il contraltare di una rigida disciplina morale dettata per i molti è la certezza della mancanza dell’errore: se seguo "a paperetta" gli orrori-errori, a prescindere da quali essi siano, non sono che un mero esecutore di ragioni superiori, quindi di fatto non-responsabile.
    Peccato che la responsabilità sia frutto di una intensa ricerca individuale che ci porta al necessario continuo dubbio e alla contemplazione dell’ignoto, alla valutazione e rivalutazione in occasione degli eventi che ci obbligano all’azione, al sapere dei nostri limiti e dei nostri equilibri davanti a sfide che troppo spesso paiono travalicarli. Al saperci capaci di reggere il dolore della colpa quel tanto che basta a rielaborare, a riconsiderare a sapere trasformare una sicura sconfitta i una fonte inesauribile di speranza.

    Ma chi oggi si allena nel difficile esercizio del funambolo che procede sul sottile filo del fato e sulle trame che intreccia tra gli uomini? Chi ha sentore del pericolo che riserva, oziare l’allenamento alla propria responsabilità nel giudizio?

    Sapere che cosa fa o non fa questo Magalli ci alleggerirebbe di questo peso? Dice qualcosa sulla lotta tra logge? Oppure ci dirà come i singoli le hanno usate per i loro scopi? Ci potrà forse dire se erano impostori (dal punto di vista del segreto della loggia)? Ci dirà se ci sono individui "ribelli"? Che potere effettivo hanno coloro che sono indicati?

    Io credo che Magalli sa bene che il suo sarà un lavoro che farà un grande rumore, ambiguo quanto basta per piacere senza dare risposte nette. Come molti lavori noti, prima del suo.

  • albsorio
  • albsorio
  • gimo

    La parola COMPLOTTISMO applicata a chi cerca di capire, studia la storia, mette insieme i pezzi e non si beve la becera propaganda. È RIDICOLA.

  • TheLazy

    Concordo pienamente con Gimo!

    Infatti l’aggettivo "complottisti" è totalmente improprio ed è stato chiaramente scelto da chi invece sostiene i complotti in atto.
    E’ come se il rapinatore chiamasse "ladri" le vittime delle sue rapine.
    Siamo noi che dovremmo per primi cominciare a definirci in ben altro modo facendo eclissare questo termine.
    Potremmo sostituirlo con qualche sinonimo di "quelli-che-non-se-la-bevono" 
  • GiovanniMayer

    A meno che non la si scriva tra virgolette. Come ha fatto l’autore.

  • riefelis

    La mia non è una domanda polemica o provocatoria ma semplicemente non sono in grado di valutare:
    GIOELE MAGALDI E’ ATTENDIBILE.

    Non so chi sia e cosa mai aia fatto fino ad ora ma posso fidarmi delle sue esternazioni?

  • rbk

    Non capisco la confusione che si stà creando su questo argomento quando già  2 anni or sono, il Gran maestro del grande oriente, in una intervista di Lucia Annunziata sulla Rai, aveva affermato che più di 2000 dirigenti del pd facevano o hanno fatto parte della loggia.

    L’intervista è in Mezzora

    http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-e2bb2d6e-1956-45a8-8042-3dd22a9daa61.html

    Ho notato anche una certa confusione sui think thank etc e quindi credo che forse può essere utile questo link

    http://it.wikipedia.org/wiki/Sistema_politico_degli_Stati_Uniti_d%27America#Gruppi_di_pressione_politica

    Se poi volessimo ammettere che il potere mondiale sia gestito da un’organizzazione massonica occulta allora bisogna anche ammettere  che questa agisca attraverso le direttive di una sola persona,essendo la massoneria un’organizzazione a carattere gerarchico il cui apice è un re con la funzione di intermediario tra l’umanità e dio,o meglio dire,il contrario,ossia con la funzione di interprete della volontà di dio.
    A supporto di questa interpretazione consiglio di vedere il film matrix,(la serie,ma la correta visione di quel film può realizzarsi solo attraverso gli occhi di un massone.

  • rbk

    gran maestro Gustavo Raffi

  • riefelis

    Hai pienamente ragione. Non capisco se questo Magaldi sia un apersona attendibile o meno?

  • riefelis

    Come ho ripetuto più volte, non riesco a capire se siano delle storie reali. Vale l pena di spendere qualche euro per comrare questo libro o solo favole palesemnte inventae?

  • rbk

    Non ho capito cosa non hai capito e soprattutto quali risposte ti attendi da quel libro per definirlo attendibile.
    Riguardo quell’ opuscolo  non credo proprio che una donna sia titolata a parlare di massoneria.

  • riefelis

    Semplicissim. Il contenuto è attendibile o sono fregnacce?

  • rbk

    ma se il libro ancora non è uscito come cxxx faccio a saperlo ?
    Posso dirti però che anche ammettendo che c siano cose interessanti da leggere queste si rivelano solo ad un pubblico dall’ occhio illuminato.

    tu lo 6 illuminato?

  • Arcadia

    Massoneria, Perucchietti: “Magaldi non mi convince. Sul messia multietnico Obama…” [www.intelligonews.it]

    20 Nov 2014 [www.intelligonews.it]
    Adriano Scianca [www.intelligonews.it]
    0 [www.intelligonews.it]

    perucchietti [www.intelligonews.it]“Le rivelazioni di Gioele Magaldi [www.intelligonews.it]? Restano ancora troppi dubbi. Ma le superlogge esistono davvero”. La scrittrice Enrica Perucchietti,
    che ha pubblicato diversi saggi sulle lobby e gli assetti occulti del
    potere globale, non si fida pienamente del libro del Gran Maestro, pur
    ritenendo molte sue affermazioni “verosimili”: “Che esista un filone
    massonico progressista buono in opposizione a uno conservatore cattivo
    non è credibile: Obama non sta forse proseguendo l’opera dei Bush?”

    Perucchietti, che idea si è fatta a proposito di questo libro di Magaldi?

    «Non ho ancora letto il libro, ma chi conosce Magaldi sa che lui
    tende a spettacolarizzare molto. Inoltre sappiamo (lo scrive l’editore
    nella nota iniziale, ndr) che nel libro non è citata alcuna prova
    documentale, ma che c’è l’impegno a tirare fuori i documenti in caso di
    contestazioni giudiziarie. Ma chi dovrebbe denunciarlo? Obama, Putin,
    Draghi? Mah, direi che questo basta a farci sospendere il giudizio».

    Sulle tesi centrali del libro cosa pensa? Per esempio, queste superlogge, esistono o no?

    «Se ne parla da tempo in verità. Esistono intanto delle logge
    coperte, come è logico: non si può pensare che i capi di governo vadano
    alla stessa loggia del commercialista di quartiere. E poi ci sono i
    gradi ancora superiori. Solo che quando queste cose le scrivevamo noi
    eravamo dei complottisti, ora che le scrive un Gran Maestro la gente
    inizia a crederci».

    E questa idea delle superlogge di sinistra contro superlogge di destra?

    «Qui sono abbastanza d’accordo con Adinolfi [www.intelligonews.it]:
    le idee di fondo della massoneria sono sempre le stesse. Ci sono
    certamente scontri di potere tra veri indirizzi, ma non sono scontri
    ideologici. Lo stesso Magaldi ha fondato un suo Grande Oriente
    Democratico in polemica con il Grande Oriente d’Italia, ma poi quando si
    è trattato di difendere l’allora Gran Maestro del Goi Raffi si è
    comunque allineato».

    Insomma, lo scontro apocalittico tra logge del bene e logge del male non la convince?

    «No. Anche perché per esempio Magaldi attribuisce tutte le
    malefatte degli ultimi anni, 11 settembre compreso, alla superloggia
    impazzita fondata da Bush senior, la Hathor Pentalpha, la “loggia della
    vendetta e della sete di sangue”. Poi ci sarebbe Obama che fa parte
    delle superlogge buone. Obama però ha dimostrato di non essere il messia
    multietnico tanto atteso, mi sembra che abbia anzi proseguito il lavoro
    dei due Bush. Insomma, a quei livelli non ci sono buoni o cattivi…».

    I dubbi sul saggio rimangono, quindi…

    «Sì, rimangono. Del resto dobbiamo farci delle
    domande: di quanto viene scritto quanto è vero, quanto è verosimile,
    come è stato possibile che glielo abbiano permesso, a quale potere fa
    comodo rivelarsi oggi, in mezzo alle informazioni vere quanta
    disinformazione c’è… Inoltre mi chiedo come sia possibile che tutta la
    storia segreta sia ricostruibile tramite documenti raccolti in studi
    legali in giro per il mondo, per quanto segreti».

    Un po’ come nei falsi “Protocolli dei Savi Anziani di Sion”,
    che si vorrebbero verbale di una super lobby che però si preoccupa
    implausibilmente di scrivere passo passo ogni sua mossa a beneficio dei
    complottisti di oggi…

    «Esatto, non credo che il vero potere occulto funzioni così».

    Ma alla fine, nella storia, anche del presente, quanto contano i complotti e quanto conta la nostra libertà?

    «Guardi, esistono progetti e complotti, ma presentano anche delle
    falle e delle resistenze, altrimenti si sarebbero già attuati
    pienamente. Di sicuro non si può pensare al Grande Complotto. Ci sono
    invece tanti poteri anche in lotta fra di loro, anche se vanno spesso in
    un’unica direzione e ci sono personaggi che di tanto in tanto emergono e
    provano a resistere. In definitiva l’individuo resta sempre libero di
    determinare il proprio destino».

  • rbk

    ah! ho capito adesso +o- di che si parlava.
    Credo sia l’annuncio della prossima discesa in campo di una nuova formazione politica.(dovrei approfondire ma non mi interessa.)

    Per quanto riguarda l’opportunità o meno dell’acquisto del libro ,considerando l’alone misterioso con cui esso è percepito, affiderò ad un arcano l’espressione della mia opinione.

    SE-guardando tu non vedi,SE cercando tu non trovi,  sali anche il primo gradino e  la luce troverai.

    Caramelle x chi trova la chiave. ; )

  • rbk

    o sbagliato.
    "sali anche solo il primo gradino e la luce adatta troverai"

  • rbk

    ho sbagliato di nuovo.
    ho va con l’acca

  • Merlin

    Ed ora qualcosa di completamente diverso 🙂

    vi prego, piantatela di farvi le pippe mentali con ipotetiche ed improbabili  logge ed ur-logge  massoniche, e poi loggette, terrazzini, balconcini e bovindi. E’ da stupidi credere in queste sciocchezze pur di non accettare l’orrenda realtà che, in questo mondo impazzito, manomesso ed in crisi d’astinenza da petrolio, nessuno sa cosa fare e che siamo tutti nelle mani di una manica di imbecilli potentissimi, armatissimi, in lotta con il mondo e fra di loro ma  pieni di paura. "La paura uccide la mente. La paura è la piccola morte…" Per fortuna c’è ancora Vladimir Putin, l’unico Leader lucido, freddo e coraggioso. Ogni mattina e ogni sera pregate per la sua salute fisica e mentale, è l’unica speranza per tutti. Sveglia! la ricreazione è finita. E non spendete soldi per il libercolo di questo furbastro da tre soldi. 
  • Pensieridiunmuratore

    Se c’è qualcuno che batte CDC in attenzione e capacità di disamina delle notizie, mi pare che questi sono gli stessi lettori di CDC. Non ho avuto il (dis)piacere di leggere il volume del Magaldi, però ricordo bene come e quando è balzato agli onori delle cronache.
    Aveva deciso di opporsi ad una gestione a dir poco "immorale", della più grande, numericamente, obbedienza italiana, nonchè quella che mantiene ufficialmente i rapporti con gli Usa (tant’è che è la stessa che fu prescelta dalla CIA quale strumento fra gli altri nei suoi progetti come il grave rischio comunista, e mi riferisco alla P2).
    I fatti, seppur gravi in un consesso che pretenderebbe di essere migliore di altri, erano sostanzialmente da ladri di polli. Le cifre in ballo (relativamente) ridicole, ma in tempi di crisi non ci vuole molto per stuzzicare gli appetiti economici di qualche professionista altrimenti privo di particolare notorietà. L’opposizione di Magaldi non è comunque di principio, non riguarda visioni profondamente distinte su cosa sia o non sia la massoneria, tant’è che nella biografia ufficiale si vanta di aver coordinato la campagna elettorale del gran maestro a cui si oppone, infatti più d’uno la ritenne piuttosto l’opposizione di chi non aveva ottenuto il suo posto a sedere nella spartizione di queste torte per polli. Non esistendo sovvenzioni pubbliche di alcun tipo, giustamente e ovviamente, alla fin fine si tratta di gestire le quote associative di meno di 20.000 iscritti dalle quali sottratte tutte le spese resta un buon stipendio 1 persona su 20.000, che può così vivere in una bella villa a spese degli altri 20.000 disoccupati inclusi. Problemi da ladri di polli comunque rispetto alle mitologiche UR-lodges.
    Le sue capacità informatiche (combinate alle sue intenzioni) gli offrono comunque più visibilità di quanta non ne avessero oppositori più seri e per motivazioni più profonde.
    Nel cercare l’attenzione dei media si accorge subito che a far la parte di Leo Taxil in versione XXI secolo si acquisisce più notorietà dello stesso Gran Maestro (non essendoci soldi da spartire, ci si diverte di solito con cariche autoreferenziali ed interne alla massoneria, così invece si può divertire ad essere citato, letto e mandato in onda in tutt’Italia. E così è un crescendo, più ci prende gusto più sono grosse le panzane che spara. Più grosse sono le panzane più tutto sommato fanno comodo a molti. Le panzane sono sempre utili a confondere le acque, a distrarre dai fatti reali, a dar ragione ai critici di qualunque "teoria del complotto".
    E così giù a mettere adesso dentro queste fantomatiche UR-Lodges ogni personaggio in vista, ogni personaggio che senza bisogno di essere inserito in una qualche UR-lodges viene già considerato corresponsabile dell’attuale crisi, economica, morale, politica.
    PS a quel che leggo nel sito del Magaldi ne ha appena fondata una lui, e vi invita a chiare lettere a farne parte (tanto sono esclusive che cerca neofiti da un blog), e non sono soldi che cerca (vuole un obolo da dare poi in beneficenza) evidentemente si accontenta di notorietà.

  • Truman

    Qualche risposta tenta di darla HS qui:

    DUBBI E RACCONTI DI UN POVERO “PROFANO”.