Home / ComeDonChisciotte / MARIA, IL CALENDARIO DEI MAYA E L'APOCALISSE
16070-thumb.jpg

MARIA, IL CALENDARIO DEI MAYA E L'APOCALISSE

FONTE: DEDEFENSA.ORG

[Maria Zakharova è un’ex-portavoce della delegazione russa a New York, attualmente portavoce del Ministero degli Esteri Russo, ed ha rilasciato una lunga intervista nel corso della trasmissione “In the Now” condotta da Anissa Naouai su Russia Today (RT) – N. d. T.].

Ascoltate l’intervista di più di 25 minuti della portavoce del Ministero degli esteri russo, Maria Zakharova, nella trasmissione “in the Now” (RT) di Anissa Naoui.

La sua tesi è totalmente apocalittica, comincia richiamando il calendario dei Maya che annunciava la fine del mondo alla fine del 2012, con le prime frasi di risposta alla prima domanda di ordine generale sulla situazione attuale, – la domanda parla del continente europeo, ma la prospettiva si allarga subito nella risposta… (le altre domande entrano nei dettagli degli avvenimenti, della guerra delle comunicazioni, delle responsabilità degli USA e del blocco BAO (Blocco Atlantista Occidentalista), della stampa funzionale al sistema, degli altri attori sulla scena ben noti, eccetera)

“in generale credo che ci siamo affrettati troppo a dire che il calendario Maya era del tutto sbagliato [ annunciando la fine del mondo]. Può darsi invece che abbiano avuto ragione perché ciò a cui noi assistiamo in questo momento sono dei movimenti tettonici nelle relazioni e sullo scenario internazionale che non riguardano una singola regione, un solo continente, ma sono un movimento globale di ridistribuzione delle forze nel mondo. Per lo meno ce ne sono tutti i segnali, e la tendenza sembra aumentare.

“Alla base [di questo movimento], troviamo alcuni paesi,- e possiamo nominarli apertamente, – e la loro decisione di rimettere in discussione i principi fondamentali delle relazioni tra gli Stati e i loro rapporti reciproci. Questi paesi hanno cercato di ridurre, distruggere certi principi, come il rispetto reciproco tra Stati, l’integrità territoriale, la sovranità degli altri paesi, la non ingerenza negli affari interni altrui. Questi sono principi scritti nello Statuto dell’ONU […] e oggi sono in pericolo.

“Quello che sta avvenendo con la situazione dei “migranti”, – o per chiamare le cose sol loro nome, dei “profughi” , – è un esodo dal Medio Oriente. La situazione del Medio Oriente e la crescita del terrorismo non sono che segni premonitori di ciò che sta arrivando, che ci mostrano la direzione in cui va il mondo… […] Non voglio certo fare la parte di Cassandra, ma , come ho detto, sono le prime avvisaglie…”

L’intervista è stata trasmessa su RT -inglese il 17 Febbraio e e su RT – francese il 21 febbraio. Questo ci sembra particolarmente significativo per numerose ragioni di origine tecnica e per altre sulle quali abbiamo già detto qualcosa, a cominciare dall’intervento della Zakharova.

Zakharova è una professionista di primo piano, che ha trascorso diversi anni a New York, come portavoce della delegazione russa; parla perfettamente l’inglese e nelle interviste di questo tipo fatte dai media russi che trasmettono in inglese, ha l’abitudine di parlare inglese anche lei. Questa volta, risponde in russo alle domande che le vengono poste in inglese. E’ segno che vuole controllare perfettamente ciò che dice, e dunque che la descrizione apocalittica che fa è voluta, e che lei rappresenta con precisione il pensiero dei vertici russi, in particolare del duo Putin- Lavrov.

Il fatto che la traduzione francese sottotitolata di una intervista così lunga e tradotta perfettamente, sia stata diffusa dopo un ritardo tecnico, dimostra che i vertici russi vogliono la massima diffusione di questa e non ricusano alcuna parola di queste dichiarazioni.

Il titolo dell’intervista su RT-Francia è: “ Non abbiamo più tempo per giocare, i terroristi sono già tra di noi.” Zakharova si comporta come l’interprete diretta del suo ministro [Lavrov – N.d.T.] (e quindi di Putin), in un modo tale che la forma dissimula appena l’intento, e dobbiamo concluderne che tutto ciò è indice di un allarme e di un’inquietudine straordinarie dei vertici russi, che come sappiamo non perdono mai il loro sangue freddo e pesano tutto ciò che dicono. Dovremo dunque considerare questo intervento come particolarmente importante ed estremamente significativo dello stato di deterioramento della situazione generale, così come la percepiscono i Russi che sono certamente i meglio informati ed i più lucidi al riguardo.

Fonte: www.dedefensa.org

Link: http://www.dedefensa.org/article/maria-le-calendrier-des-mayas-et-lapocalypse-1

21.02.2016

Traduzione per www.comedonchiscxiotte,org da GIAKKI49

Pubblicato da Davide

  • FlavioBosio

    Troppa Vodka!!! come sempre…

    La verità è che sono dei cazzari e non sanno più che balle raccontare al popolino, l’economia dei BRICS (Brasile, Russia, india, Cina, Sudafrica) è fuffa e si vede, e comincia pure a sentirsi la puzza..
    Ma America, Europa e Giappone non stanno meglio direte voi… vero, ma il nostro frigo è pieno ed il nostro reddito medio non è nemmeno paragonabile ai 360€/mese di un russo (30.000 rubli)
    E dato che fino ad ora non ne hanno imbroccata una..
    non sanno più chi incolpare per la loro stupidità, allora incolpiamo i Maya, gli alieni, il complotto giudaico massonico, Berlusconi, Trump..
  • giannis

    il principale obbiettivo di USA-NATO e’ togliere di mezzo il governo di putin e al suo posto mettere un governo filo-occidentale

  • natascia

    Nessuna inquietudine. Non a caso i russi sono i massimi studiosi del lato oscuro del DNA. Quindi  dialoghi inconsci e onirici, non a caso affidati ad una donna, prima di spazzare i trogloditi usa.

  • clausneghe

    Fuffa, dice il Bosio-pensierino….

    Ma si sa che i locali come lui non spiccano per lungimiranza e nemmeno per acume.
    Critica la Russia ma non critica il suo capo Maroni, quello si un vero cazzaro che promette trecento euro ai disoccupati ma poi non li da.
  • Vetter

    Gli automatismi con cui certe persone si fregiano di appartenere a un modello di vita basato sulla totale assenza di giustizia, di diritti civili, privo di moralità e anche dei più elementari costrutti della scienza sociale, denotano inequivocabilmente quanto oramai non siano più in grado di intendere e di volere. Sono il prodotto della società plasmata dai banchieri, votata all’accumulo oltre misura di capitali, alla concentrazione della ricchezza piuttosto che alla sua equa distribuzione, una società che ha perso la propria umanità, dove appunto dei subumani valutano la loro qualità di vita consultando la scala del reddito medio pro capite.

    Difronte a queste argomentazioni come si può nn auspicarsi  l’avverarsi delle profezie Maya !!!
  • glab

    sembra proprio essere il "truman show" … con chi si identifica?

  • giannis

    Sono d’accordo , che schifo di societa’ che siamo , con il fatto che contano solo i soldi stiamo rovinando tutto , Soprattutto le nostre esistenze

  • falkenberg1

    Certo, tutto può essere! Tutto è possibile! Certo, però, che mi si sono sfragellati i santissimi nel leggere ogni tanto questi uccellacci del malaugurio che ti finiscono per amareggiare ancora di più la vita. Ricordo che un ”eminente” studioso della NASA nell’ultimo scorcio del 2015 aveva annunciato, con ampio clamore e seminando diffuso allarmismo, una glaciazione per il trascorso gennaio, devastanti tempeste di neve, temperature terribilmente basse e che la glaciazione avrebbe avuto una durata assai lunga! Nulla di tutto questo, per fortuna! D’altro canto io temo fortemente ciò che vedo da diversi giorni quì da noi: temperature primaverili, niente pioggia ed alberi in fiore ovunque!! Sono cazzi amari, amici miei! Voglio proprio vedere con quale acqua irrigheremo le campagne! E l’abbiamo voluto noi questo schifo! Buona giornata a tutti!!!

  • borat

    Oggi le uniche due testate a diffusione globale non allineate col pensiero unico sono Al Jazeera e appunto Russia Today.

    Su Russia Today da non perdere sono gli articoli di Max Kaiser e Stacy Herbert.
  • Servus

    Viviamo in un mondo di struzzi, quasi tutti con la testa sotto la sabbia, in modo da non vedere e sentire niente di quello che accade. Anche il FlavioBosio fa lo struzzo e non vede nemmeno quello che ci passa sotto agli occhi. 

    Purtroppo ha ragione RT e il mondo, anzi proprio noi europei, ne vedremo di molto brutte.
  • FlavioBosio

    Quello dovrebbe essere l’obbiettivo principale dei cittadini russi se non vogliono rimanere nel medio evo tecnologico e commerciale.

    Le sfide globali si vincono restando al fianco degli USA, non certo mettendosi contro.
    I risultati sono sotto gli occhi di tutti coloro che vogliono vederli, se poi uno vuole fare il tifo per Putin, problema suo, il mondo va avanti lo stesso.. 
  • lanzo

    @ Borat

    Al Jazeera ? Sei proprio sicuro ?  E’ la portavoce degli stati canaglia (quelli delle decapitazioni publiche e tagli di mani)  che supportano ISIS o quello che ti pare e che pagano i mercenari per far fuori la Siria ?  Mestatori di merda. ovviamente ben pagati.
  • FlavioBosio

    Maroni… chi?

    Lungimiranza ed acume? vallo a dire a chi percepisce una pensione di invalidità da 8.000 rubli al mese (95€) di campare con la lungimiranza e l’acume di Putin…
  • FlavioBosio

    dove appunto dei subumani valutano la loro qualità di vita consultando la scala del reddito medio pro capite.”


    Bè io mi faccio portavoce di quei cittadini russi incazzati che si son visti derubare del loro potere d’acquisto che scrivono:

    "Tanto paga chi vive in Russia!!!!!!!!! E dire le stesse cose pagando di tasca propria no, ehhhhhhhhh!!!!!!!!!!! (Io vivo in San Pietroburgo e ho lo stipendio in rubli: due anni fa 1 euro 43 oggi 86, pensione invalidi 8000 rubli, inflazione reale 30%): disoccupazione alle stelle. Qui a Piter Opel chiude, volvo chiude, edilizia bloccata e devo didendere mia moglie alla sera quando dalla metro ritorna a casa. Forza Vladimiro……………………….finche’ pagano gli altri."

    Se per te sono subumani vaglielo a dire di persona ecco il link

  • FlavioBosio

    Ecco appunto lo copincollo anche per te che fai lo struzzo

    Tanto paga chi vive in Russia!!!!!!!!! E dire le stesse cose pagando di tasca propria no, ehhhhhhhhh!!!!!!!!!!! (Io vivo in San Pietroburgo e ho lo stipendio in rubli: due anni fa 1 euro 43 oggi 86, pensione invalidi 8000 rubli, inflazione reale 30%): disoccupazione alle stelle. Qui a Piter Opel chiude, volvo chiude, edilizia bloccata e devo didendere mia moglie alla sera quando dalla metro ritorna a casa. Forza Vladimiro……………………….finche’ pagano gli altri."
    Non c’è peggior cieco…
  • giannis

    Hai ragione gli USA sono una societa’ meravigliosa , beh poi che vuoi che sia 80 morti ammazzati al giorno o se la polizia ammazza 4 persone al giorno anche se disarmate , poi ci sono tante altre cose belle ma ci vorrebbe un libro

  • FlavioBosio

    Condivido, ma che cazzo centra con l’economia globale?

    Se ti metti davanti ad un rullo compressore poco importa se chi lo guida ha le mani sporche di grasso o i guanti bianchi, è una cosa stupida e basta, verrai travolto a prescindere dal chi lo guida.
    L’America è un rullo compressore economicamente e militarmente parlando, se ti piazzi davanti sei un fesso.
  • Vetter

    Caro Bosio la sua vocazione non è quella del portavoce degli oppressi, altrimenti avrebbe scelto di parlare per conto di ben più afflitti e derubati cittadini nel mondo. Nel mio intervento non mi riferivo direttamente a lei perche la ritengo una vittima, e il complesso di vittime come lei che ha generato questo sistema, mi deprime e mi porta a credere che siamo come razza destinati o all’estinzione o ad una esistenza da subumani.
    Leggendola anche in altri interventi a me sembra che lei si trovi in uno stato confusionale determinato dal contrasto che vive tra i buoni principi di cui mi sembra munito, e quello che invece le hanno imposto di credere. Le suggerirei di avere un approccio piu critico e analitico, verso le informazioni che reperisce in rete, perche considerare soltanto quelle che possano giustificare quello che crede di sapere già, non la porteranno mai ad avvicinarsi alla realtà dei fatti.

    Mi sembra piuttosto suscettibile quando qualcuno mette in discussione l’ideologia capitalista, per questo dice di essere portavoce di questo ipotetico cittadino di San Pietroburgo,che x inciso non mi sembra vivere una realtà tanto diversa da quella che vive un qualsiasi disoccupato nostro connazionale che si è visto togliere l’unica fonte di sostentamento a seguito della chiusura dello stabilimento presso il quale svolgeva la sua regolare attività di schiavo, lei a mio avviso sta usando questo discutibile esempio, da buon ipocrita detrattore della cultura socialista.
    Ma non è colpa sua, lei è semplicemente il risultato del modello che le è stato imposto di assumere, e per questo non si è mai chiesto da dove in realtà arriva la "ricchezza" dell’occidente.
    Senza divagare eccessivamente, visto che è sensibile alle questioni dell’Est, prenda ad esempio come spunto, per riflessioni diverse da quelle che è abituato a fare, la situazione Ucraina, dalla quale sono poi scaturite le sanzioni imposte dall’"occidente" alla Russia. E si chieda soprattutto se il cittadino di Piter e sua moglie, sarebbero stati più al sicuro ad Odessa, nella casa dei sindacati !! 
  • Servus

    Già, forse che in Italia le aziende non stanno chiudendo, l’edilizia non è bloccata e si esce molto tranquilli nella periferia di Milano. 

    E l’inflazione a 2 cifre l’ho conosciuta anche in Italia: ma quando c’era l’inflazione io non perdevo niente, a meno che volessi comprare una mercedes.
    Forse cieco è chi non vede che c’è una guerra economica scatenata dagli americani contro la Russia.
  • fuffolo

    Complimenti per l’educazione e la classe del suo commento, motivo che rende merito alla sua cultura e formazione, io al contrario vedo solo tanto provincialismo in quelli che hanno ancora il mito americano.  E non li tollero.

  • bstrnt

    Evviva il nuovo mago Otelma con in più la supponenza e l’arroganza propria degli occidentali!

    Il rullo compressore americano va tranquillamente in pezzi se cozza contro l’orso russo, non ci saranno né vincitori né vinti; i vertici russi lo sanno perché sanno analizzare i fatti e non sono sbruffoni o mentecatti!   Anzi, per calmare le masturbazioni mentali di qualche scheggia impazzita alla Mc Cain a alla dott. Stranamore, hanno "involontariamente" rivelato un aggeggino chiamato Ocean Multipurpose System Status-6
    Lo sanno pure gli americani guardandosi bene si affrontare direttamente l’orso, tentano di sguinzagliare i loro cani da lecco (europei) contro l’orso … e ci son pure i pirle delle repubbliche baltiche, Polonia e Ucraina che ci cascano… 
    Oltre a mostrare i loro flaccidi muscoli nelle parate in Estonia, Lituania eccetera, non muoveranno un dito.
    Intanto è passata sotto silenzio la "crociera" mediterranea della Liaoling (Europa stiamo arrivando) cone pure sono passate sotto silenzio le acquisizioni di Pirelli e Syngenta da parte di Chem China, domanda: quanto sarà ridimensionata Monsanto?
    L’asse di potere mondiale, a parte i cazzeggiamenti occidentali di rito, è oramai passato, grazie ai vaneggiamenti BAO in Asia dove è stata confinata la Russia e i governanti di oltre metà della popolazione mondiale non sono così propensi a fare fesserie.
    Per avere un minimo di idea di cosa sta succedendo all’avido e dissennato occidente, sarebbe opportuno fare una disamina dei 5 punti del collasso di Elizabeth Kubler Ross e serenamente decidere a quale livello siamo precipitati.
    Poi è infantile menarla con i nostri stipendi più alti, è una fesseria, se da altra parte con 2 lire in altri paesi riescono a mangiare, soddisfare le principali necessità (magari senza l’IPhone 7) e avere un’istruzione che solo ci possiamo sognare, comunque decisamente meglio dei pirlacchiotti europei … ovviamente le gite e gli acquisti fuori porta saranno drasticamente ridimensionati … con relativa perdita di entrate e posti di lavoro in occidente … quanto siamo furbi noi!
  • maxcasi

    Un rullo compressore a cui si sta inchiodando la pompa idraulica che lo fa muovere…

  • Firenze137

    siete molto bravi a scrivere di cose che io leggo qui e mi dico.. wow questo non lo sapevo.. e quest’altro.. e quest’altro.. ecc.

    Io dico delle cose terra-terra

    Siamo tutti -o quasi – senza soldi. In crisi – si dice dal 1980 – e va bene mettiamo che sia iniziata dal 1980. 
    Non ci sono state carestìe. Non ci sono state le 7 piaghe d’egitto.

    Il 90 % dei governi del globo è a debito finanziario e ci metto pure a debito ambientale. cioè succhiamo risorse ambientali più di quelle che la Terra rigenera da sola.

    Quindi il mondo ha debiti finanziari, debiti ambientali, mancanza di lavoro, popolazione che invecchia ( nord del mondo) e non è quindi capace neppure di fabbricarsi i "pezzi di rcambio" di quelli che muiono e ci lasciano. Aggiungerei,  perchè cose di questi giorni, che il "credo" LGBT – che io rispetto – non aiuta l’homo sapiens a mantenersi in vita con una riproduzione mediante l’utero gratis. Con dei figli su ordinazione a 50mila/ 100mila l’uno non si va molto lontano. In africa nascono "gratis" frotte di figli che poi vengono decimati dalla fame, dalle malattie quando non muoiono sui barconi in cerca di una sopravvivenza che è troopo spesso una tomba in mare..      

    E quindi in questo contesto , quali colpi di coda si danno l’un l’altro i vari Governi che "contano" nel Mondo non fa – credo – molta differenza.

    La "situazione non è buona" direbbe Celentano. Lo è apparentemente forse per le 13 Famiglie che comandano il mondo. Ma anche loro si dovranno trovare un altro pianeta perchè anche se possono disporre di  un Fort-Knox pieno zeppo in casa di ognuno di loro poi quando esci di casa ti accorgi che questo paradiso terrestre che era la Terra una volta,  oggi è messo davvero piuttosto maluccio.  

    Chiamatele come le volete queste cose.  Anche "chiamale se vuoi emozioni.." . Ma tra Emozioni e Apocalisse, non lo so perchè, ma mi viene più azzeccato Apocalisse.  

  • idea3online

    Se avete visto il film la Bibbia A.D. trasmesso qualche giorno fa, hanno descritto gli angeli di Dio, i Vigilanti, mentre Gesù altro Angelo Vigilante, ritornava nei reami di sopra. L’Universo è abitato da esserci celesti o extra terrestri. Dalla caduta del secondo Tempio di Gerusalemme, per circa 2100 anni la storia dell’umanità è proseguita senza eventi profetici straordinari, ma solo ordinari. E’ da pochi anni che siamo entrati in un periodo profetico, se siamo dentro si aprirà uno scontro aperto tra forse del male e del bene ai piani superiori, scontro tra Principati di Satana e Angeli inviati da Dio per adempiere la Profezia che altro non è se non il martello di Yahweh contro la perversione e contro a coloro che hanno distrutto il pianeta. Nel passato il Dio di Abramo, usò Ciro di Persia come martello contro Babilonia. Anche se prima Babilonia punì l’infedeltà d’Israele che non camminava con Dio come camminò Abramo. Ormai siamo dentro, certamente non è interessante vivere l’Apocalisse, che tanti pensino duri un attimo di ira di Dio, ma durerà decenni, solo l’atto finale sarà esemplare. 

    Lo stesso invito di Putin agli ebrei:
     "Gli ebrei dovrebbero venire qui, in Russia
    avrà un significato profetico? 

    Il Regno del Sud con a capo la Russia nei prossimi anni probabilmente sarà un martello contro all’Anticristo rappresentato dal Regno del Nord.

    Meglio non essere dentro l’Apocalisse, ma se lo siamo ricordiamoci che Gerusalemme, che ebbe tra i primi Re Melchisedek è al centro del mondo, è il centro della Geopolitica celeste e terrestre.