Home / ComeDonChisciotte / MANUALE PER LA DESCRIZIONE DELLA FINE DEL GIORNALISMO
14797-thumb.jpg

MANUALE PER LA DESCRIZIONE DELLA FINE DEL GIORNALISMO

DI GIULIETTO CHIESA

megachip.globalist.it

Cari amici e lettori, mi permetto di sottoporre alla vostra lettura questo magistrale pezzo di Andrea Tarquini, apparso su Repubblica online.
«Macedonia nel caos migliaia in piazza “Via il premier spia”» . Lo definisco magistrale, con gratitudine, perché svolge un servigio prezioso al mio modesto lavoro di scardinamento del mainstream giornalistico. Infatti in questo articolo c’è già tutto, in forma concentrata. Leggetelo e vi divertirete.

Intanto il Tarquini scrive da Berlino e racconta di cose scritte da altri, nessuna delle quali è verificata. Inneggia visibilmente a Maidan, cioè è molto contento di quanto, secondo lui, accade a Skopje. Evviva! A questo Gruevski faremo fare la fine di Yanukovic. La folla, di “decine di migliaia” (dicci quante, Tarquini) manifesta “voglia di unità nazionale”.

I poliziotti sono “minacciosi”. “Si teme” che Gruevski “mandi in piazza i suoi sostenitori”. Ahinoi! Gruevski ha forse dei sostenitori? Le accuse sono di avere spiato “almeno 20.000 cittadini”, come le migliaia di morti inesistenti che servirono per assassinare Gheddafi. “Insabbiamento di omicidi politici” (interessante immagine quella degli omicidi insabbiati) Quattordici “persone di etnia albanese” uccise a Kumanovo. L’elenco dei nomi non conta, per Tarquini. Infatti saprebbe che erano (quasi) tutti legati all’esercito kosovaro UCK (su quattro di loro c’è un’aria di mistero, pare che non fossero albanesi, e neanche macedoni, e neanche serbi. Indovinate?). Dice che l’Unione Europea “sospetta un remake di un vecchio e sinistro copione balcanico”.

Chi lo dice? “la BBC e la Frankfurter”. Dunque è vero, esattamente come lo fu Euromaidan nelle descrizioni degli stessi organi occidentali. In Kosovo “agitatori legati a Belgrado” invitano – pensate – “i giovani a emigrare”. Colpa dunque di Belgrado, che non si sa bene cosa c’entri in questo “complotto”. Ma una cosa è certa: “l’amicizia profonda tra Belgrado e Putin”. Infatti è noto che Putin ama molto intere città, addirittura capitali. Dunque la colpa di tutto quello che accade, e accadrà, a Skopje è ovviamente di Putin. Proprio come è accaduto a Kiev, un anno fa.

Se c’era bisogno di dimostrare la cialtroneria di certi giornalisti e dei giornali sui quali scrivono, questo articolo svolge un compito definitivo. Ecco la versione già pronta, completa in tutti i dettagli, che vedrete svilupparsi nelle prossime settimane in tutto il mainstream occidentale. Ecco perché abbiamo già il titolo: Manuale per la descrizione della fine del giornalismo.

Giulietto Chiesa

Fonte: http://megachip.globalist.it

Link

20.05.2015

Pubblicato da Davide

  • Neriana

    Ormai non hanno piu dignità.

    Non fanno nemmeno piu finta di non essere dei propagandisti . Ah si, la democrazia, la nuova crociata dei falsi ideali : )
  • Aironeblu

    Effettivamente un piccolo capolavoro di disinformazione e mistificazione dei fatti. Non è una grande novità, il giornalismo degno di tale nome è già finito da decenni, almeno sul mainstream.

    Basta comunque leggere queste notizie al contrario per capire perfettamente la realtà: la Macedonia non voleva entrare nell’Euro di Draghi.
  • luis

    ma questa volta gli è andata male !!!

  • edoxxx

    E RaiNews24 allora?

    Il Giornalista arriva a dire che i manifestanti erano, secondo gli organizzatori, almeno 100.000!
    Peccato non mostri nessuna immagine e dietro di lui c’erano 10 persone
  • Aironeblu

    Se ti riferisci a quel migliaio di persone che leggerà l’articolo di Chiesa, sì. Per i restanti 59 milioni 999 mila italici, purtroppo gli è andata come al solito.

  • Penta

    I giornalisti hanno dignità e soldi: possono fare quello che fanno perché sono i lettori a non avere dignità

  • Pippofromibiza

    Se non fossero tragiche le conseguenze di tutto ciò, fa veramente ridere come l’articolo generalizzi tutto quando mischiando capre e cavoli…

    Ormai quando leggo la parola "democrazia" o "opposizione democratica" mi viene il vomito… e sto Zoran Zaev?? Faccia da massane sfigato!

  • albsorio
  • albsorio
  • Neriana

    il mestiere dei lettori non è informare….

  • iVi

    Il crollo delle vendite ti smentisce.

  • giannis

    E ma sai per una persona di 50-60 anni accettare che televisione e giornali
    dicono solo il falso e’ difficile , perche’ deve mettere in discussione tutta la
    sua vita

  • cardisem

    Con "Repubblica” ho un fatto “personale” di cui non voglio adesso dire.

    Il fatto che appaiono notizie come queste, segnalate autorevolmente da Giulietto Chiesa, mi è di conforto per non sentirmi poi dire – quando racconto il mio fatto – che è appunto qualcosa di “personale” e che perciò non fa testo… E che magari me lo sono pure “meritato” o anche “tirato”, come se uno quando pensa o scrive deve preoccuparsi di essere di stretta osservanza “repubblicana”…

    Mah! Mi auguro per davvero che finisca il tempo di questi signori che si chiamano “giornalisti” ed il cui compito non è ormai più quello di informarci su cose accadute nel mondo, in un mondo lontano dove ancora non esistevano telefoni, internet… e ne notizie viaggiavano al massimo con i piccioni…

    No! questi Signori hanno oggi la pretesa e presunzione di essere il nostro cervello che pensa: ciò che loro dicono, scrivano, fanno intendere DEVE essere ciò che non possiamo e dobbiamo pensare, ciò a cui dobbiamo attenerci…

    Ma cosa sono? Iddio stesso? Mi capita spesso di comparare la mia formazione culturale alla loro… So bene di essere "modesto”, ma di fronte a costoro quasi sempre appaio a me stesso come un Gigante… E si badi: gigante non sono!!!

  • clausneghe

    Beh, che c’è di strano…?

    Oggi i giornalisti mainstream sono paragonabili ai fantaccini ubriachi nella Grande Guerra, quando si gettavano all’assalto imbottiti di vino e cordiale, trincea per trincea.
    Essi svolgono un lavoro di testa d’ariete per lo sfondamento della linea della menzogna, necessaria ai signori del Male per condurci al mattatoio..
    Vergogna per questi servi venduti che con le loro errate informazioni fanno più danni di una salva di Grad.
  • 1Al

    Sulla manifestazione ho trovato questo articolo, in questo momento non saprei dire se si tratta dell’inizio di Maidan 2 oppure qualcosa di diverso. Indubbiamente le forze del male occidentali stanno provando a smuovere le acque nei balcani, ma i possibili sviluppi non sono ancora chiari

  • alfercap

    Grazie G. Chiesa per farci sempre stare all’erta! Le menzogne dei giornaloni
    sono un bombardamento continuo per fare instupidire la gente. Uno Stato libero e
    democratico DOVREBBE PREVEDERE UNA LEGGE CHE PUNISCE CHI SCALDA LA TESTA DEI
    CITTADINI. Giornalisti criminali possono portare intere comunità a scatenare
    violenza e morte contro altre comunità. A mio avviso questo è un reato
    gravissimo e da sanzionare pesantemente.