Home / ComeDonChisciotte / MA PER FAVORE…
16434-thumb.jpg

MA PER FAVORE…

DI LEONARDO CAFFO

facebook.com

Un incidente ferroviario e diventano tutti esperti del Sud. Parlare del Sud senza averci vissuto o esserci nati è come sentire un maschio che ti racconta della gravidanza. Non ce ne facciamo niente degli esperti del Sud mentre tutti soldi italiani venivano spesi per le frecciarosse del Nord, mentre da ragazzini aspettavamo gli autobus per il mare delle ore, e mentre per fare Catania – Trapani in treno ci comunicavano circa 16 ore di tragitto e 3 cambi.

Ora tutti scoprono cosa non va e cosa andrebbe risolto: ma per favore.

Leonardo Caffo

Fonte: www.facebook.com

Link: https://www.facebook.com/leonardo.caffo?fref=ts

13.07.2016

Pubblicato da Davide

  • illupodeicieli

    La questioni trasporti/mobilità sta distruggendo quel poco turismo che, nella mia regione, la Sardegna, sembrava potesse crescere e dare da vivere. Quando si ipotizzava, si ragionava su come allungare la stagione, ecco che si scopre , con terrore e rabbia, che se va bene saranno 45 giorni di lavoro e poi più niente. Merito delle privatizzazioni, della mancanza di compagnie low cost che se ne sono andate altrove, colpa di Alitalia e Meridiana e dello stato in se, che permette che un Milano-Cagliari costi più che andare da Milano a New York, o che con la stessa cifra vai in Spagna o Grecia e ci stai una settimana! Se poi vogliamo parlare dei treni o delle strade, basti sapere che dopo le alluvioni di due anni fa, o quelle anche di anni precedenti, ponti o raddoppi o semplici collegamenti, sono ancora da ripristinare o da terminare. Ergo: ci vogliono sempre troppe ore per andare da nord a sud dell’isola. Se poi per sbaglio si volesse usare la nave, Dio ce ne scampi e liberi, perché pare che si stia andando in crociera, almeno per il costo, e anche per il tempo: 13 ore da Civitavecchia a Cagliari… come minimo, e sui 950 euro il biglietto . Se ci si vuole arrabbiare, si può approfondire tutto l’argomento, compreso il trasporto cittadino che, in verità, qui a Cagliari non è disastroso, ma può essere migliorato come quasi tutto.  

  • gigiotto

    Ripeto, il nord regala al sud ogni anno 100 miliardi. Abbastanza per comprare dalla siemens treni a levitazione magnetica. Ma prima bisogna pagare i 20.000 forestali fannulloni o le siringhe che gli ospedali pubblici pagano 10 euro invece che 30 centesimi come in Lombardia. O il governatore della Puglia che prende più di Obama. A ogni elezione il sud conferma che gli va bene così e allora che smetta di lamentarsi quando le cose vanno a finire male. Sempre colpa degli altri, dai piemontesi di 150 anni fa alla frecciarossa. Mai un’autocritica. 

  • giannis

    VERITA’ , comunque il nord sta diventando come il sud , e’ tutta la nostra societa’ che non funziona piu’ , siamo un ammasso di viziati

  • IVANOE

    gigiotto lascia stare a spiegare questo è come Aprile di ieri sono dei provocatori che magari guadagnano 10.000 euro al mese… sono come i servizi segreti deviati..
    Snobbali non meritano che questo…
    Se uno dovesse prenderlo per serio sembra che esistano solo loro quelli del sud…
    mentre le borgate romane che devono aspettare ore non per andare al mare ma per andare a produrre e pagare le tasse per loro… questi non esistono… da sto tizio viene fuori proprio la classica indole suddista, arroganti e prepotenti che le cose sono dovute e basta !
    Però perchè non parla delle persone di comodo che eleggono in parlamento per farsi poi dare le pensioni d’invalidità ,oppure tutte le forme di assistenzialismo che conosciamo… oppure dei veleni che si sono fatti sversare ed hanno rovinato per sempre le loro terre coprendosi tutti e dico tutti gli occhi perchè conveniva tutti…
    Snobbiamoli c’hanno il sud che si meritano così come l’italia che si meritano.

  • gigiotto

    E non parlo solo di politica e ruberie varie. Vado su una bellissima spiaggia pugliese ed è piena di cartacce. E non le ha buttate Vendola che lui le vacanze le fa a Miami. Pochi minuti prima un posteggiatore abusivo mi ha chiedo 4 euro facendomi intendere che altrimenti mi avrebbe sfregiato la macchina. Vado a mangiare e provano ad imbrogliarmi sul conto , ovviamente senza scontrino. 

    Il Sud potrebbe diventare il paradiso turistico d’Europa se lo volesse. Ma non lo vuole, meglio imbrogliare subito il turista (che non tornerà) e fottergli le 100 euro che sviluppare un turismo che porterebbe miliardi. Se non si cambia la mentalità, sono parole al vento. 
  • TitusI

    E’ chiaro, per fare l’EUrodittatura si devono distruggere gli stati nazionali, e via con le campagne contro lo stato che prende solo tasse…poi l’EUrodittatura ne ridà una parte per cose INUTILI e a vantaggio delle clietele EUropeiste…

    Per favore…

    Fuori dall’EUrodittatura e poi, da nazione sovrana, quale ORA non siamo, metteremo a posto l’Italia…un altra volta.

    Morte all’ EUrodittatura, viva l’Italia degli Italiani.

  • Toussaint

    I commenti a questo articolo e a quello precedente di Aprile rendono chiaro, più di mille trattati, perché gli americani e i tedeschi ci stanno facendo a pezzi. Siamo tornati al vetero-leghismo, che  pensavo fosse superato grazie all’attività di Borghi e (credevo) di Salvini. Purtroppo non è così. A questo punto non credo ci sia più speranza. 

  • IVANOE

    Concordo hai detto una grande verità.
    Siamo oltre ad essere un popolo di viziati anche un popolo di maleducati egoisti e irrispettosi di tutto.
    Basta lavorare in un’azienda e ti rendi conto che viene maggiormente tutelato il leccasedere piuttosto che la persona educata, più l’opportunista genialoide che la persona seria magari più lenta ma affidabile.
    La filosofia del mordi e fuggi ormai non da scampo.
    Ammasso di cervelli ignoranti che vengono guidati da una classe dirigente corrotta e malata…
    Non ne veniamo più fuori con l’immobilismo.
    Se ci fai caso la prima cosa che hanno fatto quei fetidi di giornalisti che metto pensa sopra i politici per le responsabilità che hanno nel degrado del paese che cosa hanno messo in prima pagina ? L’intervista del capostazione che ha dato il verde… mente ovviamente nascondono i politici che dal 2013 ( vero letta ? vero vendola ? ) che non hanno utilizzato i soldi europei per modernizzare prorpio quella tratta ferroviaria…perchè ? Bè perchè non trovando il modo di prendere mazzette…bè allora che fanno ? I soldi non si spendono…ma si fanno ammazzare 23 persone… basta che godono loro giornalisti e politici…

  • Maciste

    Forse sfugge che le ferrovie sono state privatizzate e il fatto che una azienda privata potenzi le sue linee in una zona e un’altra azienda, sempre privata, non faccia nulla, con gli autobus della tua infanzia c’entra assai poco.
    Il freccia rossa del nord è di tranitalia spa (una società con sede a Roma), le linee dove è avvenuta la disgrazia sono della ferrotramviaria spa (una società con sede a Bari).
    Entrambe sono società private ed hanno in concessione tratte diverse di binari e il freccia rossa dà molto piu’ fastidio "al nord".
    Ad esempio a Bologna, siccome l’azienda fa passare i freccia rossa davanti ai treni locali, spesso i treni dei pendolari stanno fermi "fuori" dalla stazione anche per mezz’ora per aspettare che passi il freccia rossa perchè dell’arrivo dei treni dei pendolari l’azienda si disinteressa, mentre se il freccia rossa è in ritardo devono rimborsare i biglietti.

  • Maciste

    Ma quando mai il nord regala al sud miliardi? E per cosa poi ?
    Dimmi quale sarebbe la voce di bilancio pubblico che permette di regalare questi soldi, perchè onestamente mi sfugge, anzi a dirla tutta non mi pare proprio che esista tra i capitolati di spesa la voce "Regalo".

    Ma a te sfugge che le ferrovie sono private e sono azende private quelle che comperano i treni, sia al nord che al sud.
    Cazzo, ma vi è sfuggito il passaggio in cui le ferrovie sono state privatizzate? Eppure lo sapete che non esiste piu’ la SIP statale ma ci sono i gestori privati: forse fra qualche anno vi sarete aggiornati anche sullo stato dei trasporti.

  • Truman

    Hanno già provato a spiegarvelo come il Sud ha sempre foraggiato il nord. Lo ha spiegato bene Aprile, ma prima Zitara.

    Dove non c’è giustizia bisognerebbe almeno ristabilire la verità. Ma tante volte nemmeno questo si riesce a fare.

    E allora tanto vale godersi la Nemesi, quando le aziende dei laboriosi nordici schiattano una dopo l’altra, perchè stiamo finanziando da anni la Germania, dove tutto funziona bene grazie ai nostri soldi. E i tedeschi ci considerano tutti terroni e ci prendono in giro perchè loro sono laboriosi ed operosi, mentre noi siamo sfaticati.

    Sto ancora tentando di sistemare alcune delle immani fesserie che hanno fatto i laboriosi tedeschi in un progetto comune. Io preferisco lavorare con i polacchi, molto precisi, laboriosi e sempre bistrattati.

  • whugo

    Magnifico post di Leonardo Caffo che conferma una volta di più l inutilità di Facebook…. 

    Quindi parlare di un luogo senza esserci mai stati è impossibile.
    Seguendo il suo ragionamento spero che questo fine intellettuale abbia lasciato poche volte la Sicilia e che sia coerente con sé stesso evitandomi la lettura di altri suoi inutili sproloqui.
  • Holodoc

    Ti sei scordato di aggiungere che noleggiare un’auto in Sardegna costa il doppio che nel resto d’Italia.

    La Sardegna ormai ha come unico destino quello di essere il parco giochi degli sceicchi, coi loro yacht e le loro Lamborghini.
    Tutte le altre attività, dal turismo di massa alla pastorizia, vengono sistematicamente boicottate.

  • Holodoc

    l’italiano impara presto che la competenza e la professionalità non pagano.
    Lo impara già prima di lavorare, all’esame di maturità, dove il voto che prendi è frutto di trattativa tra gli insegnati e non solo dell’esito dei test:

    "Se date 60 a Tizio lo dovete dare anche a Caio, che è tanto intelligente e carino e mi ha portato cioccolatini e fiori per il compleanno"

    "Eh no non potete dare tre 60 nella sezione A e solamente uno nella sezione B, o si diminuiscono nella A o si aumentano nella B"

    L’italiano impara ancora prima che chi sbaglia non paga, ma anzi, pagano sempre i santi per i peccatori.
    Se un ragazzo giocando a pallone rompe un vetro, non gli viene fatto pagare ma viene sequestrato il pallone, così che ci rimettono anche gli alti che non possono più giocare… e chi ha portato il pallone ci rimette doppio così ci penserà due volte prima di condividere di nuovo qualcosa con gli altri!

    Questa è l’educazione che riceviamo e non lamentiamoci se da noi non c’è senso civico!

  • Holodoc

    Quando sono stato la prima volta in Andalusia, mi aspettavo di trovare un paese arretrato, di vedere povertà e degrado come si vedono nei paeselli del nostro Sud.
    Ho trovato invece un esempio di sviluppo e di civiltà che mi hanno veramente sorpreso a pochi KM dall’Africa.
    E soprattutto un SENSO CIVICO che neanche i tedeschi hanno.

    Passeggiando per le strade di El Puerto de Santa Marìa una amica mi ha riproverato del fatto che non passassi sulle strisce pedonali.
    A Siviglia, dato che dovevo assolutamente restituire entro poco l’auto a noleggio, ho girato a sinistra in tratto con la linea continua. Tutti gli altri automobilisti hanno protestato con urla e clacson!

    I problemi in Italia nascono in gran parte dalla nostra educazione, dal pensare solo al nostro orticello, e che gli altri si arrangino!
    Perché la non unità porta solamente ad essere fottuti da chi comanda.

    l’italiano impara presto che la competenza e la professionalità non pagano.
    Lo impara già prima di lavorare, all’esame di maturità, dove il voto che prendi è frutto di trattativa tra gli insegnati e non solo dell’esito dei test:

    "Se date 60 a Tizio lo dovete dare anche a Caio, che è tanto intelligente e carino e mi ha portato cioccolatini e fiori per il compleanno"

    "Eh no non potete dare tre 60 nella sezione A e solamente uno nella sezione B, o si diminuiscono nella A o si aumentano nella B"

    L’italiano impara ancora prima che chi sbaglia non paga, ma anzi, pagano sempre i santi per i peccatori.
    Se un ragazzo giocando a pallone rompe un vetro, non gli viene fatto pagare ma viene sequestrato il pallone, così che ci rimettono anche gli alti che non possono più giocare… e chi ha portato il pallone ci rimette doppio così ci penserà due volte prima di condividere di nuovo qualcosa con gli altri!

    Questa è l’educazione che riceviamo e non lamentiamoci se da noi le cose non vanno come in Germania o Francia o Inghilterra!

  • Scifraroc
  • gilberto6666
    1. La Ryanair è low cost con le sovvenzioni pubbliche, in più paga le tasse un Irlanda, ricatta e detta la linea turistica a Stati e Regioni. A partire dalla Sardegna col cappello in mano. Tutto questo con inusitata arroganza.
  • gigiotto

    Dati presi dall’Ufficio studi della CGIA. Se la Lombardia paga 300 in tasse e poi lo Stato spende sul territorio 200, allora 100 sono finiti da qualche altra parte. Altro studio della UE: c’è più differenza in termini di produttività fra il Nord e il Sud Italia che fra la Germania e la Grecia. Ma vedo che qualcuno mi sta ovviamente dando del razzista leghista perché certe cose non si possono dire. 23.000 forestali in Sicilia, il triplo dei ranger canadesi. Lasciamo perdere va che è tutta colpa dei polentoni egoisti che non sganciano abbastanza ciccioli.Speravo nella nuova generazione ma vedo che quelli schifati se ne vanno, per gli altri solo lamentele. O si cambia mentalità o il Sud non crescerà mai. Ed è un peccato perché ha delle risorse formidabili che altri si sognano. Vogliamo parlare ad esempio di Pompei, posto unico al mondo dove mancano perfino i WC pubblici e i turisti sono obbligati a bere il caffè per andare a fare pipì? Ma cosa pensate che dirà il giapponese al ritorno agli amici? 

  • gigiotto

    Lascia stare, in Spagna le spiagge (tutte libere) hanno spessissimo la piscina pubblica all’aperto GRATIS per i bambini. Gli spagnoli si sono stupiti del mio stupore e mi hanno spiegato un fatto lapalissiano: i turisti vengono qua e portano soldi, li dobbiamo trattare da re…mica fregare. Secondo voi chi avrà più sviluppo fra questi e il nostro esercente che si vanta con gli amici: "minchi, ho fatto pagare al giapponese 6 euro per una bottiglietta d’acqua, quanto sò furbo!"

  • gigiotto

    Ma quale vetero leghismo. Invece di chiedersi perché in Puglia succedono cose così, ho sentito il capostazione autodefinirsi "vittima", dare la colpa a Frecciarossa, treni vecchi mandati dal Nord, mancanza di fondi, l’UE, la NATO, i marziani e gli immancabili Borboni. 

    Ma cosa aspettarci se quando Schettino è tornato al suo paesello, è stato trattato da eroe dalla gente, politici locali e pure dal prete?
  • mystes

    Adesso scoprono tutti che esiste ancora una "questione meridionale e che da quando ne scrivevano Salvemini e Guido Dorso è cambiato poco o nulla. Anzichè preoccuparsi e piangere per gli  immigrati, potere centrale e governi regionali dovrebbero ricordarsi che la "questione meridionale" non è stata ancora risolta. La tragedia del treno ne è una conferma.

  • Holodoc

    Lo so, le ho viste, spiagge libere pulitissime e dotate di servizi igienici gratuiti.

  • Maciste

    Forse fareste bene a chiederti "dove vanno" quei soldi in piu’, invece di credere alle stupidaggini.
    Posto che la Sicilia è una regione a statuto speciale, e anche la sua forestale è particolare, puo’ essere a volte anche utile wikipedia:

    https://it.wikipedia.org/wiki/Corpo_forestale_della_Regione_siciliana

    Dove si legge che:
    Corpo Forestale: 800 elementi,

    non 23mila,

    piu’ 8000 assunti periodicamente con contratti stagionali (suppongo nel periodi di incendi ma non saprei)

    Vedi, quando si danno i numeri a caso, nessun ragionamento puo’ funzionare.

    Se poi mi dici che uno del nord ha dato un sacco di soldi alla azienda privata del conte Pasquini e lui non ha speso nemmeno un eurino nella sicurezza della linea, posso anche crederti, ma gli scambi di denaro tra privati sono cose che a me ed a te fregano poco, suppongo.

    Ill denaro pubblico, invece, non viene regalato nè scambiato fra regioni.
    Perö buttati a fare due conti di quanto lo stato paga di interessi sul nostro debito pubblico e magarai la risposta sul dove finiscono i soldi la trovi ed è anche facile.
    Sai com’è, quando gli interessi pesano piu’ del PIL, hai voglia te "produrre": sarai sempre in perdita, comunque.

    Per il resto che dire: "divide et impera"… e se la gente non gradisce ragionare con la propria testa è un giochetto che riesce sempre bene.

  • Toussaint

    Ed io cosa ho scritto? Che non c’è più speranza. Io poi, da bravo abruzzese/marchigiano, cosa sarei? Centronord, Centrosud, Centrodiquà o Centrodilà? E quindi persona civile, incivile, così così. Boh. Magari sono solo un povero str…, esattamente come te. 

    E poi ti sei scordato del Mose. Perché non l’hai citato? Venezia, dopotutto, si trova in Calabria. E l’aereoporto di Berlino? Oh, abbiamo fatto danni anche in Germania. Tutta colpa di Provenzano e del DNA. Se uno nasce terrone …
    La verità è che il tentativo di Salvini di nazionalizzare la Lega è fallito oggi, qui, su questo sito. Non c’è speranza, bisogna trovare un’altra soluzione, ammesso che esista. 
  • Toussaint

    Ha ragione chi punta il dito contro l’inevitabile
    terronaggine dei terroni e, sotto sotto, degli Italiani tutti. E’ quindi
    inutile che io posti i dati a seguire, ma lo faccio lo stesso per una forma di
    sadismo. Si riferiscono agli incidenti sulle Ferrovie Inglesi del post-privatizzazione,
    fino al 1999, chissà cosa sarà successo dopo (Fonte Movisol: http://www.movisol.org/ferro.htm [www.movisol.org]).
    Ovviamente, inutile ribadire ma non si sa mai, la Gran Bretagna è in Provincia
    di Caltanissetta.

    Luglio 1984 – 13 morti e 44 feriti
    in un deragliamento.

    luglio 1986 –  9 morti e 11 feriti.
    Un convoglio passeggeri ha investito un furgone su un passaggio a livello a
    Lockington, Yorkshire.

    ottobre 1987 –  Un convoglio
    precipita nel Towy River per il crollo di un ponte ferroviario: 4 morti. Stesso
    mese, 14 feriti nella collisione di due convogli a Forest Gate, Londra.

    Novembre 1988 – Conducente morto e
    18 passeggeri feriti in un deragliamento a St. Helenes.

    12 dicembre 1988 – 35 morti in una
    collisione verificatasi in un’ora di punta a Clapham Junction.Marzo 1989 5
    morti e 90 feriti in una collisione tra due convogli a Purley Station a sud di
    Londra. Altri 2 morti in un’altra collisione due giorni dopo a Glasgow.

    Agosto 1990 – Un morto e 35 feriti
    alla Stafford Station per la collisione di due treni. Altri 2 morti e 240
    feriti qualche mese più tardi nella stazione di Cannon Street dove un treno ha
    sfondato i respingenti. Poco tempo dopo 4 morti e 22 feriti in una collisione
    di due treni nella Newton Station nei pressi di Glasgow.

    Dicembre 1991 – Oltre 100 feriti in
    una collisione tra due treni in un tunnel in direzione di Cardiff.Ottobre 1994 5
    morti e 12 feriti in uno scontro frontale nel Kent.

    Gennaio 1995 – Un morto e 30 feriti
    in un incidente a Aisgill.

    Agosto 1996 – Un morto e 69 feriti
    nella collisione di un convoglio con un treno in sosta nel nodo Watford South
    Junction nel Hertfordshire.

    Settembre 1997 – 7 morti a bordo di
    un espresso che ha investito un merci presso Southall.

    Giugno 1999 – 31 feriti sul treno
    Londra-Glasgow che ha urtato un locale in sosta presso Winsford nel Cheshire.

    5 ottobre 1999 – 40 morti e 160
    feriti a Paddington nello scontro frontale di due convogli passeggeri.

    ———————————-

    Anche i problemi alle Banche Venete e
    Milanesi, alla fine del discorso, saranno senz’altro stati generati dai troppi
    prestiti concessi ai terroni. Che si può fare? Niente, quando si nasce male …

    La polemica su quanto son bravi e civili gli
    andalusi, invece, è troppo fresca. Ho bisogno di tempo per riprendermi dallo
    shock della lettura. Chissà, magari in nottata troverò il tempo per pensarci. Ma,
    fin da ora, posso sostenere che l’Andalusia si trova senz’altro in Provincia di
    Berlino e che anche il DNA, ai piedi della Sierra Nevada, si avvale
    notoriamente di radiazioni interstellari, utilissime nel procreare fenomeni
    (magari, se avete tempo, mi dite quant’è il tasso di disoccupazione da quelle
    parti. Visto che sono così bravi …).

  • MarioG

    Ariddaje! "Tutti i soldi spesi per il Nord". Lasciate perdere, trovate un argomento diverso. Altrimenti e’ solo autolesionismo.

  • Truman

    Non so quale autolesionismo ci sia nel dire che il sud ha finanziato l’Expo di Milano, giusto per fare un esempio.

  • MarioG

    Lei ovviamente segue da vicino tutti gli interventi. Quindi ricorda certamente l’intervento di castagna due o tre articoli piu’ sotto. 

  • stonehenge

    Posto solo per dovere di informazione questo link:

    http://www.newsroom24.it/forestali-della-sicilia-un-vero-esercito-sono-28mila-e-ci-costano-480-milioni-allanno/

    in sostanza:
    800 dipendenti ufficiali
    22.000 precari all’agricoltura
    8000 al territorio (stagionali)

    quindi più di 23.000?

  • lanzo

    Caro il mio Toussaint, il gran capo del Banco dei Paschi di Siena, stranamente era calabrese, da azionista avrei preteso un senese – un’altro che pare volesse spifferare tutto – e’ finito "suicidato". Nella mia mente malata il calabrese a capo del MPS era ndrangheta – ha fottuto tutti. E manco sta in galera !

    Il banchiere di Dio Sindona, siciliano DOC,  che commissario’ l’omicidio del giudice  Ambrosoli,poi fece una brutta, forse passando dai migliori hotels di New York al carcere nostrano, gli avrebbe sciolto la lingua.  Ma fini’ come Pisciotta avvelenato – pare – con un tazulilla di caffe/
     
    Chi sa sa, chi non sa, si informi
  • Allarmerosso

    Le freccie rosse del nord è bellissimo …. e appena l’ho letto ho pensato ma per favore … le freccie rosse non sono del nord del centro o del sud … sono di poche città sparse in ogni dove e ad ogni latitudine dello stivale cosi come sono quelle persone che lo usano sia per portafoglio che per necessità di trasporto