Home / ComeDonChisciotte / MA LO VOLETE CAPIRE CHE GRILLO E’ AL DI LA’ DELLA DESTRA E DELLA SINISTRA ?
13235-thumb.jpg

MA LO VOLETE CAPIRE CHE GRILLO E’ AL DI LA’ DELLA DESTRA E DELLA SINISTRA ?

DI MASSIMO FINI

ilfattoquotidiano.it

I sondaggi danno i 5Stelle primo partito fra i giovani con percentuali che vanno dal 32 al 34%. Si dirà che i giovani sono per loro natura antisistema ed estremisti e che quindi il fenomeno è destinato a sbollire. Ho qualche dubbio. Grillo raggiunge i maggiori consensi, il 34%, nella fascia tra i 24 e i 34 anni, un’età in cui, in genere, i bollori rivoluzionari si sono intiepiditi e si ha una consapevolezza più matura (i ‘sessantottini’, che se la davano da rivoluzionari, erano universitari e la loro età andava, in media, dai 19 ai 24, 25 anni). Stupisce invece che Pd e Forza Italia riprendano quota fra i cittadini che hanno più di 45 anni. Perché sono proprio queste le generazioni che hanno potuto constatare di persona e ‘de visu’ le malversazioni, la corruzione, il clientelismo sfacciato e insomma tutte le nefandezze di cui si sono macchiati i cosiddetti partiti tradizionali, Pd in testa perché nell’arco degli ultimi trent’anni è stato al potere, o consociato ad esso, più di Forza Italia.

E’ comprensibile invece che Grillo crolli fra gli over 65 (8%) mentre Pd (46%) e Forza Italia (23%) hanno le loro performance migliori. I vecchi sono conservatori. Perché sono fragili e ogni cambiamento li manda in tilt. Ma noi vecchie ciabatte dovremo pur morire, prima o poi, consentendo alle nuove generazioni di costruirsi se non un mondo almeno un’Italia migliore di quella che noi, anche quando abbiamo combattuto le malefatte della partitocrazia (e io mi permetto di annoverarmi fra questi), gli abbiamo lasciato. Vauro ha bollato Grillo come ‘fascista’. E Santoro ha affermato: «Io mi auguro che Grillo la smetta con questi toni illiberali, deve cambiare registro e iniziare a rispettare i giornalisti altrimenti anch’io potrei andare nelle piazze dove è passato lui e dire come stanno le cose battendomi per la libertà d’informazione». Non mi pare che Michele Santoro sia il pulpito più adatto in tema di ‘toni illiberali’.

Comunque una delle maggiori responsabilità della Tv italiana è stata quella di creare questo tipo di conduttori di talk show che confondono la potenza del mezzo con la propria e credono di essere dei padreterni. Dice: anche Grillo, a suo modo, è stato conduttore. Sì, ma è uscito dalla Tv un quarto di secolo fa e da allora ha lavorato, spendendovi tutta la sua energia fisica e intellettuale, per costruire un movimento politico che sta avendo un successo clamoroso. Santoro non lo può nemmeno scalfire. Sul Giornale invece Antonio Signorini considera Grillo un veteromarxista.

Quello che non si è capito è che Grillo è ‘al di là’ della destra e della sinistra, categorie vecchie di due secoli e mezzo che non sono più in grado di comprendere le esigenze più profonde dell’uomo contemporaneo che, al di là delle apparenze, non sono economiche ma esistenziali. In questo senso, per esempio, vanno intesi i discorsi del leader 5Stelle contro il mito del lavoro, che è altrettanto marxista che capitalista, e il ‘salario di cittadinanza’ (anche se questo ha un risvolto economico perché la ‘tecno’, il solo settore in crescita, continua a sbattere la gente fuori dal lavoro e quindi i disoccupati sono destinati ad aumentare in modo esponenziale). Infine Grillo salva, involontariamente, la democrazia dei partiti. I sondaggi valutano l’astensione al 40%, ma potrebbe essere molto di più.

Il governo lo teme e non fa che mandar fuori spot perché si voti sull’Europa. Se i 5Stelle non ci fossero i loro voti, si tratti del 25 o del 30%, finirebbero all’astensione che potrebbe raggiungere il 70%. In questo caso la democrazia italiana uscirebbe dalle Europee completamente delegittimata.

Massimo Fini
Fonte: www.ilfattoquotidiano.it
10.05.2014

Pubblicato da Davide

  • amaryllide

    "Grillo raggiunge i
    maggiori consensi, il 34%, nella fascia tra i 24 e i 34 anni, un’età in
    cui, in genere, i bollori rivoluzionari si sono intiepiditi"
    l’anno scorso nella fascia 18-25 anni (che quest anno avranno 19-26 anni) ha preso la metà dei voti. Li ha persi tutti? E a prescindere, direi che oggi che la metà degli under 40 vive a casa coi genitori è un po’ difficile fermare ai 25 anni l’età in cui si diventa adulti e si smette di essere estremisti.
    "è uscito dalla Tv
    un quarto di secolo fa e da allora ha lavorato, spendendovi tutta la
    sua energia fisica e intellettuale, per costruire un movimento politico"

    ma proprio per niente. Grillo ha sempre continuato a fare quello che faceva quando era in tv, nelle piazze anzichè alla RAI, ma sempre quello rimane. E fino al 2007 (quindi per ben VENTUN anni) di politico non ha fatto niente.
    "le esigenze più profonde dell’uomo contemporaneo che, al di là delle apparenze, non sono economiche"
    se il signor Fini ha una lauta pensione, buon per lui. Ma nel mondo reale ci sono milioni e milioni di disoccupati che non sanno come dare da mangiare ai propri figli, quindi prima di dire certe bestialità, conti fino a 100.
    "astensione che potrebbe raggiungere il 70%"
    facciamo due conti: astensione 2013: 25%, voti di Grillo: 25% del 75% che ha votato = 19% di tutti gli elettori. 25+19=44%. Dove se l’è sognata Fini l’astensione al 70% senza Grillo?

  • Fernesto
    Grillo da giovane era vicino ai neofascisti dell’ MSI , poi ai liberali conservatori di Malagodi , poi più recentemente è stato vicino al destroide Di Pietro . Grillo è sempre stato di destra . Invece tra gli iscritti al M5S c’è di tutto ( anche se i più attivi tra i militanti grillini sono quelli che vengono dalla sinistra ) .

    A parte questo non è vero che Sx e Dx sono categorie vecchie , e non è vero che Grillo va oltre Sx e Dx :

    C’è differennza tra chi vuole distribuire e rendere comune la ricchezza e chi pensa sia sbagliato : Grillo non si schiera apertamente nè con gli uni nè con gli altri , l’importante è attirarli entrambi sul suo blog commerciale .

    C’è differenza tra chi pensa che il problema sia il capitalismo e tra chi pensa che il problema sia il complottoplutodemogiudaicomassonico : Grillo non si schiera apertamente nè con gli uni nè con gli altri , l’importante è attirarli entrambi sul suo blog commerciale .

    C’è differenza tra chi vuole estendere i diritti di cittadinanza e chi pensa sia sbagliato : Grillo non si schiera apertamente nè con gli uni nè con gli altri , l’importante è attirarli entrambi sul suo blog commerciale .

    C’è differenza tra libertari e chi è per la disciplina , la tradizione , la gerarchia ecc ..: Grillo non si schiera apertamente nè con gli uni nè con gli altri , l’importante è attirarli entrambi sul suo blog commerciale .

    ecc..ecc….

    di esempi ce ne sono un casino…..

  • dana74

    ma lo vuoi capire che è una puttanata? Grillo si, è al di là di destra e sinistra.

    Dai suoi comizi si è pronunciato contro Mps e voleva i vertici del Pd al gabbio. Voleva la chiusura di Equitalia. Era contrario all’immigrazione selvaggia (perché non c’è lavoro)
    I suoi che fanno lì? Votano sempre e comunque insieme al Pd e poi dicono che l’accordo non lo fecero.
    Solo per la questione Bankitalia votarono contro. Han perfin votato a favore dello Ius soli contro la Costituzione poi dato che in Costituzione c’è lo Ius Sanguinis.
    Ma a quanto pare basta NON essere di Forza Italia per poter fare della Costituzione quel che ci pare. 
    Per giunta, basta vedere i nomi che presentarono per le quirinalizie. Tutti di sinistra. Almeno uno era lodevole, Imposimato perché non solo non ha risparmiato critiche alla sinistra, soprattutto sul TAV, ma ha anche detto che tutte le stragi in Italia sono state fatte dal Bilderberg (ma il problema è la P2….secondo i grillini). E difatti il suo nome non fu preso in considerazione.
  • pacoloco

    Verissimo, ma domandandosi il perche (non sia schierato) ci si dovrebbe interrogare sull’aspetto fondamentale della questione:" di chi fa e/o fara gli intessi Grillo?".

    aggiungo che personalmente credo che sia una trappola, lo scopo e legittimare ancora un sistema che ovviamente cura solo gli interessi di pochi. Credo che Grillo sia solo una valvola di sfogo…come il calcio…
    approfitto per ringraziare laredazione e i traduttori: GRAZIE!
  • Earth

    E’ stata votata una proposta sullo Ius Soli per poterla mandare al parlamento nazionale, stato fatto da parte di pd e m5s veneto, quindi non da tutto il m5s italia da come lasci intendere.

    Nel parlamento nazionale cadono e vengono modificate praticamente tutto.
    Stai parlando di aria fritta.
  • Earth

    DOMANDA: ma se ci fosse realmente il 70% di astensione e la democrazia italiana uscirebbe completamente delegittimata. Cosa succede il giorno dopo?

  • Earth

    Il giorno dopo il PD/FI direbbe: e’ un dato preoccupante, sicuramente in questi 5 anni di nostro governo lavoreremo per far appassionare di nuovo la gente alla politica. Vedrete che nel 2019 sara’ scesa almeno del 30%.

    Intanto la gente in 5 anni si abitua a sentire che l’astensione e’ del 70% e diventa cosa normale.
    Saluti
    Ps: Grillo nella sua campagna elettorale dice che nelle europee con 325 milioni di diritto al voto, non hanno votato in piu’ di 200 milioni. Se e’ vero, e’ vicino al 70%. Quindi se l’ Europa e’ gia’ delegittimata, l’affluenza non conta nulla.
  • neutrino

    Per i numerosi commentatori complottisti e disfattisti, che cercano di convincersi che il M5S sia un bluff, una fregatura, perché nel loro universo mentale non puoi fare qualcosa di buono a meno di essere, come essi sono: comunista, sovranista, membro della Loggia del Dente d’Oro, trotzkista rivoluzionario, martire della repubblica sociale di Salò, Pussy Riot, LBGT, animalista, tifoso della Lazio, contro le scie chimiche, ecc.., cioè fare parte di uno dei 678 settori dell’elitismo anti-sistema tutti in lotta tra loro, e tutti ovviamente portatori dell’unica Verità:

    GRILLO E’ FORSE UN BLUFF, UNA FREGATURA. GLI ELETTI DEL M5S SARANNO FORSE UNA SETTA DI INVASATI, MA AD OGGI NON VI E’ ALCUNA PROVA DI QUESTO (FATTI VERIFICATI CON CONSEGUENZE PRATICHE DOCUMENTATE, INTENDO).
    QUELLO CHE SI SA PER CERTO E’ CHE, ALMENO A PAROLE, I RAPPRESENTANTI DEL M5S SONO CONTRO IL SISTEMA DI POTERE MAFIOSO E CLIENTELARE CHE DA DECINE DI ANNI GOVERNA IN ITALIA.
  • Truman

    I tuoi conti mi sembrano validi, ma personalmente io intendevo il discorso di Fini nel senso che i 5stelle hanno ridato interesse ad elezioni (europee) che sembravano poco importanti, stimolando i partiti più tradizionali a cercare i propri elettori.

    Insomma Grillo ha ridato importanza alle europee (o forse ha almeno dato un senso) e questo dovrebbe far salire il numero di votanti. E’ evidente che in questo caso il conteggio è alquanto difficile.

  • Truman

    Basta guardare il passato. Molte volte la democrazia italiana è uscita delegittimata da qualche evento, a titolo di esempio: caso Moro, Ustica, strage Bologna, Genova 2001 e la macelleria messicana, la Consulta che boccia il porcellum, tra governi di seguito senza tenere in conto il popolo italiano,…

    Subito dopo l’evento che delegittima ci sono interventi in TV e sui giornali dove gli zombi della politica mostrano grande preoccupazione. Si fa polverone per un po’ di giorni e poi si riprende nel solito modo.

  • Fedeledellacroce

    "Grillo é una puttanata"
    Cara Dana74 (sei la 74esima Dana, oppure sei Dana del 1974?) a meno che la tua alternativa sia l’astensione dal voto, non esiste nel panorama politico una forza minimamente onesta, coerente, che si adoperi per il popolo. E nemmeno esiste una forza politica formata da comuni cittadini…a parte i 5S.

    Quindi, la domanda é: tu sei per l’astensione oppure hai un partitino che merita il tuo voto?

    P.S. E poi che c’é di male sulla Ius Solis?

  • mediterraneo

    Una domanda a chi  conosce meglio di me il m5s …

    Come si pone il movimento sulla questione dello " Ius soli " ?

  • maluco

    per quelli che criticano grillo: avete alternative? no, a meno di votare quelli che dal dopo guerra governano l’italia. una persona non rappresenta un movimento. andate al di là della persona e della sua rappresentazione mediatica. 

  • Fedeledellacroce

    Non so il M5S ma a me la Ius Solis sembra un diritto globale, planetario, dell’intera umanitá.
    E tu che ne pensi?

  • mazzam

    Potresti dare una sigla ai "chi e chi"? Perchè sai non è che sia chiarissimo…

    That’s it.
  • mazzam

    Penso che casa mia non può essere una soluzione per casa tua.

    Soprattutto se in casa mia ho quattro sedie e tu stai bussando alla porta con altri trecento.
  • Fedeledellacroce

    Finché si pensa "casa tua e casa mia" siamo inguaiati.
    Siamo di passaggio su questo pianeta e sarebbe giusto poter dire che é di tutti.

    E poi noi italiani siamo un popolo di migranti, mi viene quasi voglia di dire che in Italia sono rimasti i piú coglioni.

  • mazzam

    Tu hai glissato e io scrivo dall’estero.

  • mediterraneo

    @ Fedeleallacroce

    Va bene che l Italiano e’ un popolo  di migranti , ma poi ugnuno ha la propria opinione , e la mia sicuramente e’ opposta alla tua

    Sono contro allo Ius soli ( ancora nessuno mi ha spiegato cosa sia ) , comunque se lo I.S e’ prendere la cittadinanza solo perche ‘ metti piede in una Nazione , sono contro . Per conto mio tu puoi vivere ,lavorare ,INTEGRARTI , e se ti  sei integrato ,( in un paee dove ti sei fatto conoscere ,dove hai altri Italiani che garantiscono per te , dove conosci usi e costumi , leggi e  e sistema politico ,dove conosci la storia di dove vivi ,e dove  ti senti addosso essere Italiano )  avrai il PIENO DIRITTO  di diventare Italiano .
    Se invece Non hai questi requisiti , rimani Felicemente con la tua Nazionalita’ , che male c’e’ poi?
    In fondo e’ la prassi ( nn mi viene in mente un altro modo di dire ) di un paese come la Svizzera
    ,e magari qualche altro Paese (non sono informato ).

    Ps: tu mi dirai che tantissimi Italiani per  esempio nn sanno nemmeno  quante regioni abbia l Italia ,e io ti risponderei che SEI  tu che vuoi la cittadinanza e quindi devi essere tu che devi dimostrare di meritarla .

  • Fedeledellacroce

    Se vivi all’estero dovresti avere una ragione in piú per apprezzare la Ius Solis.
    Scusa se ho glissato….

  • Fedeledellacroce

    Ciao Meditarraneo, bel nick…
    Ius Solis é il diritto alla cittadinanza o nazionalitá, del paese in cui sei nato.
    Nel caso di una coppia di immigrati in Italia, se il loro figlio nasce su suolo italiano, allora ha diritto alla Ius Solis e sará cittadino italiano. Il figlio e non i genitori, che invece potrebbero ottenere la residenza, che é diversa dalla cittadinanza.
    Mi sembra una cosa normale, anzi ovvia.
    Vivo all’estero e mio figlio ha beneficiato della Ius Solis.

  • Gil_Grissom

    Guarda che e’ ius soli, genitivo di solum, non ius solis.  

  • mediterraneo

    @ fedeleallacroce :

    Sicuramente tu ti sarai integrato  nel paese dove vivi ,lavori ,produci , fai anche del bene nella comunita’ dove vivi , rispetti le regole ,ecco allora e’ giusto tu faccia  richiesta di ottenere la cittadinanza , e la comunita’ ( il comune dove vivi ) ha il diritto di decidere  se tu ne hai il diritto ( sia per te che i tuoi figli minorenni ,visto che Garantisci per la loro crescita sino alla maggiore eta’ .. ) ma sul fatto di averla solo perche nasci li ,no , non sono daccordo
    Saluti

  • mediterraneo

    @ fedeleallacroce :

    Grazie  di avermi spiegato il significato dello IUS SOLI

  • mazzam

    E perchè? Non è così che funziona.

    Poi stiamo parlando in senso generale e la mia metafora è chiara e se vuoi capirla la capisci.
    E se dal tuo nick togliessi il "fedele" e togliessi la "croce" potresti anche condividerne la logica ma forse tu mi vuoi santo mentre a me basterebbe essere serio e possibilmente giusto.
    Tu invece dovresti aprire le porte di casa tua, dare il buon esempio e accogliere ogni passante, dargli da dormire e da mangiare e quando i tuoi figli ti chiederanno conto di tante ristrettezze avrai la risposta pronta: "siamo di passaggio cari, keep calm shit happens".
    Ad maiora.
  • Fedeledellacroce

    Grazie per la precisazione.
    Conferma dei pessimi voti a scuola, e non solo in latino. 🙂

  • Gil_Grissom

    Grillo e’ sicuramente l’unica speranza, almeno per quel che concerne il panorama italiano, per tutti gli elettori di centro, di destra e di sinistra che non sono soddisfatti della deriva che hanno preso le cose in Italia e in Europa. Ovvio che abbia piu’ proseliti tra i giovani, perché un eventuale collasso del sistema economico europeo riguarderebbe soprattutto loro, il lavoro e le pensioni che non percepiranno. Gli over 60 e oltre, cioe’ coloro che sono in odore di pensione e che sono anche parzialmente responsabili dell’enorme debito pubblico che grava come un macigno sulle nuove generazioni, si accontentano di scaricare la patata bollente ai posteri ben sapendo che a parita’ di contributi versati questi ultimi godranno di pensioni dimezzate rispetto alle loro. Ecco perché gli orrendi e reazionari PD e PDL continuano a riscuotere un minimo di credito tra gli anziani: ma non bastera’ certamente a fermare un movimento in crescita come la disperazione degli italiani e degli europei.

  • makkia

    Ius Soli è irrilevante. Come lo è il matrimonio gay. Come la creazione/modifica della legislazione sul femminicidio.

    Non che siano *argomenti* irrilevanti in sé. Sono importanti per le persone che vengono toccate. Non si discute su questo.

    Ma se fai delle leggi solo per riempire i media e la testa della gente di argomenti che non siano troppo scomodi per il potere, e strafottendotene degli immigrati, i gay e le donne, farai delle leggi comunque cretine, tanto per farle… allora meglio rimandare a quando gli argomenti saranno dibattuti perché sono all’ordine del giorno dei lavori e non perché "emergenze nazionali" farlocche.

    Messi giù così, in questo momento economico-politico, mi danno solo fastidio.

    Fra parentesi è un dibattito veramente idiota: mio nipote è nato quando i suoi genitori erano in Sudafrica per lavoro. Secondo te, hanno dato il passaporto sudafricano a un bimbo di 6 mesi o risultava sul passaporto italiano dei due genitori?
    Indovinato: è un italiano nato a Johannesburg. Ius sanguinis. Avrebbero dovuto fermarlo in frontiera e dirgli "eh, no, questo bimbo non è mica italiano"?

    Se poi avesse vissuto lì fino alla maggiore età sarebbe "naturalizzato" (come peraltro i suoi genitori, se lo volevano), quindi allo ius sanguinis si sarebbe aggiunto lo ius solis e avrebbe il doppio passaporto, ma quello italiano l’avrebbe dovuto richiedere perché non era automatico.

    Esattamente come in Italia: non puoi essere "cittadino pieno" finché sei sotto la potestà dei tuoi genitori e quindi ricadi sotto la loro nazionalità. Al compimento della maggiore età puoi chiedere e ottenere *automaticamente* la nazionalità italiana, secondo le leggi *attualmente* vigenti.

    Lo scopo esatto di conferire una nazionalità diversa da quella dei genitori a un minorenne quale sarebbe?

  • Ercole

    Si è vero non è nè di destra nè di sinistra difende solo il sistema capitalista e le sue pratiche anzichè dare i soldi agli operai che sono quelli che creano il pluslavoro , crea un fondo per le P.M.I. sta solo ingannando i polli ,noi abbiamo altri Grilli per la testa….nella storia cè già stato un Solone , ma la RIVOLUZIONE SOCIALE non prevede la scheda elettorale poveri illusi pensate veramente che l’emancipazione dell’umanità passa attraverso  la cabina elettorale?

  • furibondius

    Tutti, diciamo il 99 per cento delle persone, che facessero i propri interessi, sarebbero di sinistra. Ovviamente ogni divisione gioca contro questo concetto, e il potere, l’1 per cento, lavora alacremente su questo per dominare. Ora se qualcuno vota a destra, quindi tutti i partiti, che di quell’uno per cento fanno gli interessi, si castra da solo, lasciamo stare che a destra sia tradizione farlo, in questo momento sono i presunti sinistrorsi che non hanno capito che votano a destra anche se sono di sinistra. Grillo, lavorando per superare questo immane equivoco, dice che non è di sinistra nè di destra, in realtà, promuovendo l’interesse del 99 per cento, è evidentemente di sinistra. E lo fa intendere, a suo modo, nei "travestimenti" adottati nei vari comunicati politici……

  • Gil_Grissom

    Parole sante.

  • Fedeledellacroce

    Sono d’accordissimo sul fatto che siano dibattiti irrilevanti e che distolgono l’attenzione pubblica dai veri mali e problemi.

    Poi, personalmente ritengo la Ius Soli valida e coerente.

    Che scopo avrebbe negare la cittadinanza a chi nasce su territorio nazionale?
    Considerando che i bambini prima di avere 18 anni devono comunque andare a scuola, socializzare, vivere. Ossia sono cittadini che si attengono alle leggi e regole del paese.

  • Cataldo

    "le esigenze più profonde dell’uomo contemporaneo che, al di là delle apparenze, non sono economiche"
    Fini non riesce ad estrapolarsi dalla sua condizione borghese, al punto di scrivere tali minchiate; al fondo del prodondo esiste il C0 ovvero il consumo di sussistenza, che si declina nelle varie epoche in modi differenti, ma a chi non si è mai scontrato con problemi sotto o ai margini di questa soglia  di consumo riesce impossibile da capire e difficile da insegnare.

  • Gioia_di_Vivere

    Il M5S è l’unica vera rivoluzione in essere.

    Lo stanno studiando in molti paesi stranieri.
    E’ l’unico partito che ha restituito i soldi dei rimborsi elettorali.
    Rimborsi tra l’altro illegali perchè il popolo italiano si era già espresso con un referendum.  Beppe Grillo è un leone, Beppe è la cassa di risonanza del movimento, sa toccare i cuori della gente e ha il carisma e le palle di non dire cose scontate.  Gli altri partiti?  Basta guardare i risultati che hanno prodotto.
    Mi guardo intorno e vedo un paese Italia che è brutto sotto tutti i punti di vista.  Morale, etico, economico, sociale, sportivo, ecologico, strutturale.
    Non passa settimana che non ci sia uno scandalo dei soliti noti.  EXPO?  
    Ahahahahhahah  votate PD e PDL o gli altri aggregati e poi continuate a fare la faccia stupita …..
  • makkia

    E li rifiutano nelle scuole, se non hanno la cittadinanza?
    Forse altrove, ma non in Italia.

    E giusto per completezza: lo sai che i clandestini possono ricevere assistenza sanitaria anonima, i nomadi andare a scuola in qualsiasi città si spostino i genitori e i titolari di carta di soggiorno partecipare a certi (non tutti) i concorsi pubblici?
    E profughi e rifugiati possono concorrere all’assegnazione della casa popolare anche senza avere la cittadinanza.
    E vice-versa, in certi paesi (poveri) la "regalano" a stranieri benestanti al solo patto di accreditare la pensione in una banca locale o di aprire un’attività al 50% con un socio "nativo".

    La cittadinanza è una questione amministrativa di appartenenza economico-cultural-territoriale, la cui opportunità risponde a dinamiche che *è molto meglio* che siano adattate a ciascun paese.

    Trattarla come un "diritto umano" è deviante, significa caricarla di etica ed emotività che sono del tutto fuori luogo.

    Fra parentesi, ricorderei che la "libera circolazione di uomini, merci e capitali" è il caposaldo della precarizzazione dei poveri e della protezione degli affari dei ricchi. Attenzione a scambiare per "diritti" e "libertà" quelli che sono soltanto interessi (anche legittimi) dei singoli.