Home / Spazio utenti / LOTTA DI CLASSE AD ARMI IMPARI
14864-thumb.jpg

LOTTA DI CLASSE AD ARMI IMPARI

DI LUDOVICO NOBILE

comedonchisciotte.org

Il mondo è un sistema complesso e come dice Edgar Morin “nei sistemi complessi l’imprevedibilità e il paradosso sono sempre presenti ed alcune cose rimarranno sconosciute”. Nella teoria della complessità si parla di “caos deterministico”, per sottolineare come l’evoluzione di un sistema possa farsi imprevedibile anche a partire da leggi di base ordinate o addirittura deterministiche.

È così che gruppi di illuminati a capo di banche centrali, banche d’affari, politici, capi d’azienda, burocrati di istituzioni sovranazionali e militari sperimentano sulla nostra pelle le loro teorie dai ‘risultati prevedibili’.

L’unità d’Italia, la rivoluzione Russa, il nazismo, l’Unione Europea, il dissolvimento della Jugoslavia che cosa sono se non esperimenti di una oligarchia contro la gente.

La ricchezza continua a concentrarsi nelle mani di meno persone, al punto che già nel 2016 l’1% dei più ricchi avranno più risorse che il restante 99% della popolazione [1] . Sembra assurdo che il 99% della popolazione mondiale non riesca ad esprimere le proprie istanze di giustizia sociale e democrazia in questa società ma è così perché le istituzioni preposte a garantire tali diritti sono ormai espressioni della proprietà e non della volontà popolare sempre meno rappresentata nelle consultazioni elettorali : votare destra, a sinistra, a centro non fa differenza in un sistema dove i politici sono espressione della stessa proprietà, interessi corporativo-massonici nascosti dai fumi di istituzioni sovranazionali a legittimare guerre giustizia e povertà. Purtroppo è ormai una lotta ad armi impari che richiederebbe l’azzeramento delle istituzioni zeppe di raccomandati che come un esercito difende il potere reazionario comprando la compiacenza delle proprie clientele con i soldi pubblici. Ma prendersela con i politici è ormai anacronistico perché le istituzioni sono state svuotate di qualsiasi potere indipendente; pensate veramente che Monti o Renzi sarebbero potuti diventare presidenti del Consiglio dei ministri della Repubblica Italiana se non preventivamente decisi dalla proprietà?

Il genere umano attraverso tutta la sua storia e civiltà ha dimostrato un’incredibile capacità associativa quando è mosso da un arricchimento personale e miglioramento della propria posizione, purtroppo ha dimostrato meno dinamismo al raggiungimento di obbiettivi sociali della comunità. Basti pensare al crimine organizzato, alla massoneria, alle aziende da una parte suprema sintesi di tali capacità; dall’altra parte cosa abbiamo? Sindacati, partiti ormai di sola denominazione social-democraticia perché corrotti ed infiltrati dai primi. Per rispondere a questo conflitto impari dobbiamo adeguarci alle nuove esigenze organizzative; non basta fondare un partito, compreranno le tessere e si prenderanno il partito; dobbiamo riconoscerci tra persone mosse da un genuino spirito liberl-socialista, aggregarci in un qualcosa simile ad una loggia massonica favorendo i simili di sentimento in aziende e istituzioni per una società più giusta e socialmente equa. Denunciamo la corruzione, il malaffare, i favori e soprattutto riprendiamoci l’informazione! Se in Germania, Francia e Gran Bretagna l’87%[2] dei giovani ignora il ruolo dell’Unione Sovietica nella liberazione dell’Europa dal Nazismo (30 milioni di morti) in Italia, paese sotto occupazione militare americana dal secondo dopoguerra, probabilmente tale quota sale al 99%. Il Mainstream informativo dei paesi occidentali ci racconta un presente finto mentre si procede anche a riscrivere la storia, ci dobbiamo organizzare!

Ludovico Nobile

Fonte: www.comedonchisciotte.org

7.06.2015

[1] http://www.oxfam.org.uk/blogs/2015/01/richest-1-per-cent-will-own-more-than-all-the-rest-by-2016

[2] http://megachip.globalist.it/Detail_News_Display?ID=119557&typeb=0

Pubblicato da Truman