Home / ComeDonChisciotte / L'IMMAGINE (OFFENSIVA) DEL GIORNO
12464-thumb.jpg

L'IMMAGINE (OFFENSIVA) DEL GIORNO

DI FUNNYKING
rischiocalcolato.it

Tutto vero. Paolo Barrai di Mercato Libero, mi aveva preavvisato della cosa e in effetti sono andato a controllare di persona anche io.

Ecco la simpatica campagna marketing di Lidl (azienda posseduta da demoniaci tedeschi, gente spietata che senza dubbio lo ha fatto per fare soffrire i poveri italiani):
Dovete sapere che in Svizzera esiste il salario minimo risultato di contrattazione collettiva, e in generale è fissato a 3500chf, tolte le tasse, la sanità e i contributi pensionistici e aggiunta qualche agevolazione in genere ti rimangono in tasca 2800Chf al mese cioè 2100€ al mese. (e poi compri con l’8% di iva… no, per dire)
La domanda che dovremmo farci è: come è possibile?

Ci sono molte risposte a questa domanda, una parte le sto avendo con i primi brevi e produttivi (e cordiali) contatti con l’apparato burocratico elvetico. Non vedo l’ora di avere contatti anche con il loro apparato fiscale e di riscossione delle imposte. Chissà come mai la cosa non mi crea neppure un prurito.

Ad ogni modo, questo cartello è duro da digerire qui in Italia. Me ne rendo perfettamente conto e vi confesso che un residuo di rabbia affiora anche nella mia testa (ma giusto un filino)

p.s. ovvio che si tratta solo di propaganda per colpire il cuore e le menti italiane da parte dei tedeschi. Ma mica siamo tanto scemi da cascarci,noi.

p.p.s. il primo che viene fuori con la storiella che il merito è dei capitali frutto dell’evasione fiscale nelle banche svizzere vince il premio Coglione del Secolo. Le cose sono molto diverse e molto cambiate. La Svizzera ha deciso di essere un potenza industriale nel campo del High Tech e nel manifatturiero avanzato. E lo sarà, eccome se lo sarà. E…. i nuovi capitani di industria Svizzeri non sono esattamente nati tutti li.

p.p.p.s. Se la LIDL pagasse 1000€ lordi in più i suoi dipendenti italiani, lo Stato tra tasse e la fallita INPS se ne porterebbe via 600. Se va bene.

Funny King
Fonte: www.rischiocalcolato.it
Link: http://www.rischiocalcolato.it/2013/11/limmagine-offensiva-del-giorno.html
19.11.2013

Pubblicato da Davide

  • maristaurru

    Il metodo germanico, ammesso che da noi volessero attuarlo.. non ce lo permetterebbero manco morti..appena questo paese alza la testa.. i nostri stessi politici si chinano a 4 di bastoni agli interessi altrui.. figurati se mai farebbero quello che la germania sta facendo agli altri paesi europei e non solo! Dei richiami, delle regole,le germania se ne frega..i nostri simil politici con corteo di super burokrati (vedi lo schifo delle quote latte),chi sa perchè ,sanno solo farci collezionare procedure di infrazione che paghiamo noi per roba della quale eravamo all’oscuro..un mare di soldi..certo che ci facciamo bene rappresentare … da gente che fa gli affari.. del giaguaro forse? O di Maria calzetta o di saccocce private? Le ipotesi sono tutte aperte..la vergogna è certa.. come la fine. Siamo se mai un caso clinico come Paese.. siamo vivi nonostante l'”accanimento terapeutico” contro di noi..ma non si fermeranno nè quelli di dentro, nè quelli di fuori..i cari cuginetti, finchè non avranno distrutto il nostro paese, ma soprattutto gli Italiani .. gli piace tanto quello che è nostro.. ricordi di invidie ancestrali e barbariche?

  • maristaurru

    Comunque con gli Hartz 4 come la mettiamo? 450 euro al mese.. e se non accetti..nisba! Attenti alle trappole!

  • MespE

    Al di là del modello svizzero su cui si può discutere, mi sembra fuori luogo l’esempio di Lidl. Vi invito a cercare su internet le testimonianze sul trattamento che riserva ai dipendenti italiani.

  • eresiarca

    A questo punto conviene andare a vivere alla frontiera e farsi assumere da un Lidl Svizzero appena al di là del confine: 4.000 CHF sono più di 3.000 euro: http://it.finance.yahoo.com/valute/convertitore/#from=CHF;to=EUR;amt=4000

  • clack

    Le posizioni di Funnyking sono ormai un classico. Per questo CDC fa molto bene a ospitare i suoi post, che sono particolarmente istruttivi riguardo alla forma mentale della corrente iperliberista-fascistoide del PUD€, che si contrappone a quella Pdota.
    Tali posizioni sono quelle tipiche di chi per prassi evita minuziosamente di tenere conto dei fondamentali correlati alle questioni che vuole analizzare, che scambia causa con effetto e quindi crede di identificare le distorsioni indotte dalle applicazioni pratiche della propria ideologia per la dimostrazione della sua validità.

    Detto questo, gli effetti descritti nell’articolo sono proprio gli esiti delle asimmetrie causate mediante l’impiego del modus operandi che tra molti dei commentatori e dei frequentatori di RC ha la prevalenza assoluta.
    Ovvero la dimenticanza minuziosa riguardo ai fondamentali di qualunque questione si voglia analizzare.
    Mediante l’utilizzo della stessa prassi, inerente la dimenticanza minuziosa di prevedere dispositivi atti alla compensazione degli squilibri che avrebbero casuato, l’UE e la moneta unica sono state realizzate proprio a tale scopo: indurre asimmetrie tali da mettere definitvamente i più deboli nelle mani dei più forti, oltretutto facendogli anche credere che è colpa loro, perché sono solo degli scrocconi untermenschen, dei PIIGS sudicioni che hanno voluto vivere al di sopra delle loro possibilità e castacriccacorruzZzionebruttobruttobruttobrutto.

    A questo proposito segnalo il documento del prof. Giuseppe Guarino, decano dei giuristi italiani
    http://www.scribd.com/doc/184179300/UN-GOLPE-DI-NOME-EURO-Versione-integrale
    E poi l’intervista di Giulia Belardelli a Luciano Gallino:

    G: I nostri governanti (come quelli di altri paesi) appaiono totalmente succubi dei dettami di Bruxelles, questa è la verità. Mentre un grande Paese fondatore dovrebbe avere la forza e l’energia per chiedere – se necessario – una riforma dei trattati o quanto meno un’interpretazione meno passiva degli stessi. I nostri governi – sia quello attuale che quello precedente – non l’hanno fatto. Si sono comportanti come il militare di leva che batte i tacchi e obbedisce all’ordine.

    B: Il suo ultimo libro si intitola “Il colpo di Stato di banche e governi”. Perché parla di colpo di Stato?

    G: Dal 2010 in poi è intervenuto nei Paesi dell’Unione europea un paradosso: i milioni di vittime della crisi si sono visti richiedere perentoriamente dai loro governi di pagare i danni che essa ha provocato, dai quali proprio loro sono stati colpiti su larga scala. Il paradosso è che la crisi, fino all’inizio del 2010, è stata un crisi delle banche. Poi è iniziata una straordinaria operazione di marketing: si è fatta passare l’idea che il problema fossero i debiti pubblici degli stati. Detta in parole semplici: i parlamenti hanno ceduto potere ai governi; i governi hanno ceduto alla Commissione europea e alla Bce; la Bce e la Commissione europea hanno assecondato Fmi e Banca Mondiale, e tutti insieme hanno ceduto alle grandi istituzioni finanziarie, che hanno bilanci superiori a quelli degli stati nazionali.
    http://temi.repubblica.it/micromega-online/gallino-senza-lavoro-come-si-fa-a-parlare-di-ripresa-imminente/

    Ma certo non vorremo mica mettere un fine analista come Funnyking a paragone con quelle scarpe di Guarino e Gallino.
    Giusto?

  • aNOnymo

    Nelle banche svizzere confluisce tutto o gran parte del denaro sporco degli evasori, del traffico di droga, del traffico illecito delle armi eccetera eccetera. Ti piace vincere facile? pobibobobobo!
    La genialità della mente italiana gli svizzeri se la sognano. Putroppo il governo italiano è corrotto a tutti i livelli gerarchici.

  • ilsanto

    senza se e senza ma le tasse svizzere sono molto più basse se non erro 25% tutto compreso tasse + pensione + infortuni malattia etc .

  • lucamartinelli

    Posso esserti utile? Abito al confine svizzero….conosco bene il frontalierato…..

  • Earth

    E’ la stessa cosa che ho pensato appena finito di leggere l’ articolo

  • neutrino

    ..guarda che Lidl non è una banca. Non è chiaro cosa c’entrino i risparmi degli spacciatori con gli stipendi della Lidl.
    Inoltre non è che le banche italiane, per esempio, si tirino indietro se c’è da prendere i soldi della mafia.
    E’ che se puoi scegliere tra un paese che cambia le leggi due volte all’anno con effetto retroattivo ed uno che tutela i diritti individuali non solo dei suoi cittadini ma di chiunque voglia investire sul suo suolo, la scelta non è difficile.
    Altrimenti come te la spieghi la coda di Italiani all’agenzia postale di Chiasso per aprire un conto con 5000 Euro? Tutti spacciatori? Non è che magari la Svizzera ti dà qualche garanzia in più?
    E comunque è da qualche anno che il famoso segreto bancario non porta più soldi in Svizzera. Da quando gli Americani hanno iniziato a pretendere i nomi dei potenziali evasori dalle banche svizzere, e gli hanno ottenuti.

  • neutrino

    Io leggo spesso Funny King ed il suo pensiero è agli antipodi del fascismo.
    Sono invece le posizioni stataliste di chi vorrebbe tornare ai magici anni ’70, dei controlli dei movimenti dei capitali, del controllo centralizzato delle televisioni, dell’IRI, dell’Italia giovane, scalpitante e pericolosa, piena di poveracci che vivevano con niente (eh già.. niente Maldive a quei tempi) ma in crescita sia demografica sia economica (le classi elementari di 30 bambini), che invece sanno un po’ di nostalgia per il ventennio.

  • Allarmerosso

    non erri il limite di tassazione del 25% è parte di una legge della costituzione Elvetica.

  • aNOnymo

    La Svizzera ha sempre fatto parte della lista dei paradisi fiscali, per decenni in quel paese sono confluiti capitali provenienti da tutti i commerci illegali del mondo. Scusami, ma dove vivi? Quello che dici sul segreto bancario e’ vero, ma cio’ non toglie che la Svizzera(paradiso fiscale europeo) ha beneficiato in tutti questi anni di capitali provenienti dall’estero, soprattutto da societa’ off-shore e fondazioni varie. Attenzione quando si parla di segreto bancario perche’ gli accordi ,non ancora definiti, prevedono che lo Stato italiano non possa perseguire legalmente gli evasori, semmai puo’ solamente chiedere alle banche svizzere quanti soldi provengono dai cittadini italiani e di conseguenza tassarli chiedendoli al governo svizzero il quale poi potra’ rivalersi sui correntisti, i quali mantengono comunque l’anonimato. Ad ogni modo UPS e Credit Swiss stanno gia’ spostando i capitali in altre filiali presenti in altri paradisi fiscali. Se pensi che la gente metta i soldi i Svizzera perche’il governo svizzero dia piu’ garanzie e sembri piu’ stabile allora sei un po’ ingenuo. Le societa’ offshore che depositano soldi in Svizzera sono un infinita’. Le banche Svizzere possono permettersi di pagare un tasso d’interesse maggiore sui depositi,mantengono l’anonimato ,accolgono a braccia aperte qualsiasi tipo di capitale, inoltre i banchieri svizzeri sanno tenere ben chiusa la bocca. Se nelle banche svizzere confliuscono ogni anno trillioni di dollari allora lo stato non ne trarra’ anch’esso beneficio? Certo che si! Ora tornando alla Lidl questa azienda tedesca che distribuisce prodotti scadenti, si puo’ permettere di alzare gli stipendi in Svizzera perche’ in quel paese ci sono le condizioni per farlo. Ma le condizioni favorevoli sono scaturite da un sistema che per decenni e’ stato il paradiso fiscale di mezzo mondo. Ciao

  • A-Zero

    Bello vincere facile: sempre esempi con Scandinavi, Tedeschi, Anglici e Svizzeri, the top of colonialism. Let’s look at the bottom of colonial system. Quando vedrò realizzato il salario minimo garantito anche in Congo (scusae la mia ingoranza, ex-Zaire o RepCentrAfric) e fra i paria Indiani e per gli 800 e passa milioni di spossessati esfruttati cinesi alllora comincierò a battermi per il reddito minimo garantito. Per ora esproprio proletario senza indennizzo (ma anche espoprio sottoproletario a manetta).

  • clack

    Vedi, Neutrino, Funnyking è uno che cerca di camuffarsi. Anche se non è che ci riesca tanto bene.
    Nella realtà la sua posizione ideologica è centrata sull’iperliberismo fascistoide proprio perché induce sistematicamente all’autoflagellazione e all’autodafé chi è vittima del progetto di dominazione tedesca a livello continentale, che risponde esattamente alle stesse modalità e agli stessi obiettivi del nazismo, e ne adotta gli stessi metodi.
    Cioè quelli del guai ai vinti, che immagino converrai non sia il più fulgido esempio di democrazia.

    Nella fattispecie, poi, Funnyking è talmente preso dalla sua personale urgenza collaborazionista di esaltare e incensare il suo aguzzino, cioè modello depredatorio tedesco, da non capire neppure che l’esempio da lui fatto rappresenta la riprova migliore delle reali intenzioni dei tedeschi. Che lui non solo si ostina a non voler riconoscere, ma con il più inverosimile degli avvitamenti mentali pretende addirittura di farne un esempio di virtù e rettitudine.

    Infatti, se la cifra percepita mensilmente dai dipendenti italiani di Lidl fosse notevolmente inferiore a quella dei colleghi svizzeri che fanno lo stesso lavoro, non si potrebbe parlare di dumping salariale, azione che l’azienda tedesca esegue sul territorio italiano al fine di moltiplicare i propri profitti a spese di dipendenti e consumatori di questo paese?

    Come vedi, allora, per essere fascisti, o meglio sostenitori della forma attuale dineonazismo germanico a scopo predatorio, non c’è bisogno di affacciarsi dal balcone di Piazza Venezia facendo il saluto romano oppure eseguire l’apologia di chi eseguiva atti simili. Quella anzi è la forma meno pericolosa, proprio perché riconoscibile all’istante e comunque prevede in quanto tale l’assunzione di responsabilità delle proprie opinioni.

    Molto peggio, invece, è chi con le scuse più disparate, ma sempre originate da una falsificazione dei fatti più o meno palese volta a indurre espiazionismo e la forma peggiore di auto-delegittimazione nel lettore, esegue azioni come quella di Funnyking, che è il tuo stesso commento a dimostrare quanto siano ambigue e ingannevoli. Il tutto per facilitare l’azione di spoliazione e depredazione eseguita dai tedeschi su tutti gli stati periferici. Il che da un italiano è assolutamente inaccettabile.

  • MespE

    Mi riferisco ai dipendenti in supermercati Lidl su suolo italiano.

  • MespE

    Mi riferisco ai dipendenti in supermercati Lidl su suolo italiano.

  • maristaurru

    Ma che c’entra il fatto che azienda sia tedesca? A me pare che i tedeschi si siano solo attenuti al livello degli stipendi svizzeri e del costo della vita in svizzera.ieri avevo letto di fretta e dal pistolotto iniziale avevo si parlasse dalla “cattiva germania” che invece è “buona” e come salario minimo regalava ste cifre..invece niente da dire di nuovo, il salario minimo garantito, fgrazie alle insistense dei socialisti dovrebbe arrivare in Germania a 850 euro, esattamente quanto mi risuta che diano , condizionandolo elle entrate , al personale italiano di super mercati tedeschi che vendono prodotti lidl..850 euro ,non certi, per sfacchinare a testa bassa come somari e niente scioperi sinno’ nun magni! Un articolo scritto con i pedi!

  • neutrino

    Il fascismo è stato un regime centralizzato e statalista, esattamente l’opposto dell’ideale libertario, di cui Funny King è in qualche modo interprete. Non penso che FK sia un intellettuale raffinato, ma non credo neanche che sia un impostore o un traditore al soldo dei Tedeschi
    D’altro canto la lamentela contro i Tedeschi che da qualche tempo si leva dall’Italia è purtroppo pregna di cialtroneria: l’Euro ha accelerato ed esacerbato il decadimento di un sistema economico già destinato alla sconfitta.
    Io non sono un economista. Ma ho una discreta esperienza di lavoro in Italia ed all’estero.
    Un sistema economico fondato sul familismo e sul clientelismo avrebbe avuto comunque gli anni contati in un epoca in cui Yahoo!, Nokia e RIM rischiano il fallimento perché non riescono a valorizzare il capitale come Google, Apple e Samsung.
    Le politiche economiche Keynesiane (declinate all’italiana, ovviamente, cioè basate sulla corruzione e l’affiliazione politica) in Italia sono state portate avanti per decenni, ed hanno contribuito a preparare il disastro che si approssima: milioni di lavoratori fuori mercato, per competenze e pretese economiche.
    Continuare a cercare il nemico all’esterno del Paese è stupido ed inutile. Prendiamo atto che la Germania sia pronta a papparsi l’Italia non appena possibile, come probabilmente farebbe l’Italia se ne avesse la possibilità. Consideriamo pure l’eventualità di uscire dall’Euro, soprattutto come forma di ricatto nei confronti della Germania (posizione che FK condivide, peraltro). Ma non pensiamo che l’origine del disastro economico italiano sia la Germania. I Tedeschi saranno pure i vostri becchini. Ma la tomba ve la siete scavata con le vostre mani. Ed ancora pochi mesi fa, votando per PD e PdL, avete mostrato nuovamente quanto siete disposti a mettervi in discussione.

  • neutrino

    Più che paradiso fiscale europeo per la Svizzera, proporrei la definizione “inferno fiscale europeo” per paesi come Italia e Francia.
    Secondo me la Svizzera è più ricca dell’Italia per tre ragioni:
    – Da qualche secolo non partecipa a guerre
    – La popolazione è mediamente laboriosa ed onesta
    – E soprattutto: uno Stato poco invadente e rispettoso nei confronti dei cittadini, che non può (a parte per l’agricoltura, mantenuta a forza di sussidi), perché non ne ha il mandato, creare dei disastri socio-economici come (per esempio) il Meridione italiano
    Il settore finanziario nell’economia svizzera conta per meno del 12%, almeno stando a Wikipedia. Quindi anche ammettendo che tutti i soldi dei mafiosi e dei criminali siano depositati lì, continuo a non vedere come il resto dell’economia (in particolare i clienti della Lidl, notoriamente poco popolare tra i traders) possa dipendere da questo.

  • Rosberg

    Mah…..che vuol dire. E’ tutto proporzionato al costo della vita direi. Andatevi ad informare quanto costano mediamente gli affitti, diciamo attorno ai 1500euro al mese? Una pizza margherita 10euro? un caffè oltre il doppio che da noi?
    Su dai!!
    Sempre co ste storie. Tutto è rapportato al costo della vita. Toglietevi le fette di salame dagli occhi!! Svegliatevi cristo santo!

    ps ho un amico che vive in Svizzera.

  • albsorio

    Il salario pagato non è mai il frutto di generositá, se volete sapere quanto prendereste in Svizzera per fare il vostro lavoro andate qui:—-> http://www.lohn-sgb.ch/index.I.html

  • Georgejefferson

    Image and video hosting by TinyPic [it.tinypic.com?ref=2nrob2t]