Home / ComeDonChisciotte / LETTA DIFENDE LA SOVRANITA’ DELL’ITALIA
12206-thumb.jpg

LETTA DIFENDE LA SOVRANITA’ DELL’ITALIA

DI C.M.
il-main-stream.blogspot

No non ho bevuto, mi sono limitato a leggere La Stampa. Ma tutti i quotidiani nazionali riportano le ultime dichiarazioni di Letta, che ultimamente si fanno via via più divertenti. Dunque, il fatto è il parlamento italiano (cioè i nostri rappresentanti, cioè tutti noi) non può sfiduciare il governo del Nipote di Suo Zio, perché altrimenti pagheremmo tutti l’IMU. E qui siamo nell’ambito degli squallidi ricattini politici. Nulla di così nefasto, abbiamo visto di peggio.

Ma il bello viene dopo. Letta annuncia che ciò che rende davvero inaffondabile il suo governo è la legge di stabilità (la vecchia finanziaria): «se il governo cade la scriveranno a Bruxelles, per un motivo molto semplice, che abbiamo la stessa moneta».
Rileggiamo. Se il parlamento sfiducia il governo non può più formare e approvare la legge di stabilità, che pure è un atto che la costituzione gli riserva; né potrà concorrere a formarla un nuovo governo, o magari nuove camere scauturite dalla fine anticipata della legislatura, nè nulla che assomigli a qualcosa che ha a che fare con il processo democratico. No. Letta è l’unico in Italia che può sovraintendere alla formazione della legge di stabilità; se non c’è lui, subentra Olli Rehn. Tutto perché abbiamo la stessa moneta. Non è perciò assurdo che il giornalista riassuma il discorso di Letta in questi termini: “Mantenere la stabilità politica, insomma, diventa una ricetta per difendere la sovranità, nei limiti delle regole comuni che l’Europa s’è data nel nome dell’euro”. Una storia che abbiamo già sentito, ricordate?

Queste dichiarazioni sono interessanti per comprendere quanto sia profondo il pozzo in cui siamo precipitati. Innanzitutto ci chiarisce la totale perdita di sovranità che abbiano subito, visto che non siamo liberi di sostituire un governo con un altro. Gli artefici di tale perdita di sovranità ci dicono poi che bisogna difenderla. Questo nei giorni pari; in quelli dispari ci ricordano che non ne abbiamo ceduta abbastanza.

Tale, demenziale deriva  è resa possibile dal fatto che questi soggetti non trovano di fronte a loro un’opposizione vera e propria. In mancanza di questa, si possono permettere di dire quello che vogliono. E dicono quello che vogliono. Sono padroni del campo, e possono prendersi gioco di noi in un clima di assoluta impunità.

C.M.
Fonte: http://il-main-stream.blogspot.it
Link: http://il-main-stream.blogspot.it/2013/09/letta-difende-la-sovranita-dellitalia.html
15.09.2013

Pubblicato da Davide

  • clack

    Questa è la dimostrazione di quale sia la democraticità del PD, vero artefice dell’aver ridotto il paese in questi condizioni, ovvero il partito che ci ha precipitato per brama di potere nel pozzo in cui ci troviamo. Per questo motivo è necessario che lo si metta in condizioni di non poter più nuocere ai suoi stessi concittadini.

  • Servus

    Approvo incondizionatamente.

  • albsorio

    Purtroppo abbiamo Letta e l’Euro non Orban e il Fiorino, comunque presto finirá il tempo dei pagliacci del circo europa. —–> http://www.imolaoggi.it/2013/07/18/litalia-finira-di-esistere-tra-5-mesi-in-una-settimana-ha-perso-un-anno-di-vita/ —- La soluzione c’è tornare alla propria moneta emessa dallo Stato italiano senza debito, attraverso BCI, con gli Euro italiani si compra e si azzera il debito pubblico, se rimangono Euro li tiene la Banca Centrale Italiana per gli scambi esteri, ovviamente va eliminata anche la riserva frazionaria, HFT high frequency trading e visto che immagino un modo migliore gli OGM. —- http://www.signoraggio.it/dopo-aver-cacciato-il-fondo-monetario-orban-emette-moneta-senza-debito/

  • antsr

    Quello che lei scrive lo descrive come roba di poco conto, semplice, che può essere, fatta nel giro di poco tempo. Non capire che bisogna sbracciarsi sporcarsi le mani nell’agire costruendo dal basso con azioni importanti attraverso la partecipazzione della gente esasperata senza proclami e critiche, che finiscono, nel delegare e continuare a guardare alla finestra ciò che avviene.

  • Giovina

    Lasciamo perdere le sigle per favore.

    Questa e’ proprio la peculiarita’ della politica tutta.
    Menzogne ufficializzate come verita’, contorsionismi di altissimo livello compiuti con la piu’ grande apparente naturalezza, in realta’ frutto di una grande scuola.
    La politica e’ un meccanismo mostruoso, dove vieni stritolato oppure per sopravvivere, se hai brame di potere e di denaro, non fai altro che servire il piu’ potente, i piu’ potenti, con grande religiosita’ e omelie e devozioni.
    Infatti ci si e’ dati spirito, anima e corpo al vitello d’oro.
    In sacrificio questi chierichetti e sacerdoti sull’altare offrono ogni giorno sacrifici umani: i lavoratori, i piu’ deboli, gli anziani, i poveri.
  • dana74

    Letta è un fioriere di stronzate ma non lo contesta nessuno…..intendo nemmeno sul web…l’altra perla era entro la fine dell’anno vede il segno PIU’ davanti al PIL….

    Il fatto è che essere contro l’euro, l’europa è da euroscettici, quindi populisti, quindi nazisti quindi da reprimere con ferocia.
    Come disse Edmond de rothschild che vede nelle nazioni l’ostacolo principale al nuovo ordine mondiale.

    Ottimo l’articolo, poche ma giuste considerazioni, quando ho sentito questa ennesima esternazione, mi son cadute le braccia

  • vraie

    approvo l’approvazione. Del resto la mancanza assoluta di una rappresentatività politica del governo – sia pur addomesticata – era dimostrata in partenza: il bilderberg letta al posto del bilderberg monti in spregio ai risultati del voto

  • nigel

    Questa razza di vipere ha saputo coagulare intorno a sè un consenso clientelare non indifferente. I risultati elettorali nascono anche da questo. Ma saranno sempre meno, si spera

  • Aironeblu

    “Io mi esprimo con i fatti, non con le parole”
    Parola di letta.

  • cardisem

    Quella del ricatto sull’IMU l’avevo subito pensata anche io. E mi son detto: “ma guarda un po’!”. In realtà, questa storia dell’IMU è stata il classico coniglio di pezza, per farci tirare il collo per un tempo infinito. Una cosa da risolvere al massimo in una settimana ed invece non ha mai avuto fine e compimento. Ho sentito alcuni giorni fa un commento azzeccato sulla nostra politica: un continuo attendere ora questa data, ora l’altra, ora questo evento, ora quell’altra evento. In pratica, chi occupa una seggiola in questo modo continua a durare su quella seggiola, e chi soffre per mancanza di lavoro, di pane, di salute, di prospettive continua a soffrire e passa dalla sofferenza al suicidio e alla morte, e magari con una Boldrini che va ad asciugare le sue lacrime sulle tombe dei suicidi. Si, è vero. Questo paese non ha mai avuto una Opposizione che significasse Alternativa capace di trovare la soluzione e soprattutto di produrla all’istante, in tempo reale. Per 20 anni i due maggiori partiti (che ora sia chiamano PD e PDL) hanno fatto finta di essere dei Duellanti: l’uno che rinfacciava all‘altro di essere comunista, quando ormai il comunismo era defunto; e l’altro che in ultimo faceva la sua campagna elettorale dicendo di voler smacchiare il giaguaro. In ultimo si è scoperto che i Duellanti erano in realtà due “compari”, che come nel giuoco delle tre carte tentavano di imbrogliare il Terzo estraneo, nel nostro caso il Movimento Cinque Stelle giunto ultimo ed il cui destino e ruolo politico sembra qualcosa da scongiurare, pur rappresentanto il 25 % degli elettori…

  • mago

    Avessimo dei generali con gli attributi questi burattini non farebbero piu`spettacolo..ma penso che dopo Bava Beccaris ne avremo degli altri..2 guerre milioni di morti,antifascismo…4 novembre..commedia presso l`altare della patria e questo ci viene a dire che la manovra la scriveranno a Bruxelles…..

  • albsorio

    A quale partito appartiene?

  • albsorio