Home / ComeDonChisciotte / LE MANI DEL GRUPPO BILDERBERG SULLA RAI. NOMINATA MONICA MAGGIONI
15110-thumb.jpg

LE MANI DEL GRUPPO BILDERBERG SULLA RAI. NOMINATA MONICA MAGGIONI

DI SERGIO CARARO
contropiano.org

Già da due giorni si era capito che la nomina del nuovo presidente del Consiglio di Amministrazione della Rai sarebbe stato la “carta da spariglio” che Renzi si sarebbe giocato. Mentre tutti si accanivano sulla nomina di un outsider competente come Freccero o di illustri ma sconosciuti portaborse dentro il nuovo Cda, il Presidente del Consiglio aveva la sua carta in mano da giocare. Questa carta si chiama Monica Maggioni, la ex corrispondente internazionale della Rai che in questi anni aveva “normalizzato” quella che era stata l’isola felice di Rainews24, allineandola sempre più all’informazione embedded imposta dai poteri forti. Una funzione a questo punto realizzata e suggerita da uno dei centri di potere più forti: il gruppo Bildeberg.

La Maggioni ha partecipato agli incontri di questa organizzazione riservatissima dei potenti del mondo e lo aveva fatto facendosi legittimare proprio dalla Rai di cui si apprestava a diventare presidente. La Rai, sollecitata da un’interrogazione del presidente della Commissione Vigilanza Roberto Fico (M5S) in merito alla partecipazione della Maggioni alla riunione del Bildeberg del 29 maggio scorso, si era sentito rispondere: “Si conferma che la Dottoressa Monica Maggioni ha partecipato a Copenaghen al meeting annuale di Bilderberg nel periodo compreso tra il 29 maggio e il 1° giugno. La Rai – ancorché la partecipazione citata sia avvenuta a titolo personale – ritiene assolutamente legittimo che, nell’ambito della propria attività professionale, un suo dipendente possa partecipare se invitato, a prendere parte ad eventi organizzati da un think tank di tale rilevanza internazionale e che tale partecipazione costituisca elemento di prestigio per l’azienda stessa”.

Per onestà occorre sottolineare come la Maggioni non sia affatto l’unica giornalista di comando a partecipare alle riservate riunione del Bildeberg. Negli anni passati negli hotel di lusso che ospitavano gli incontri si potevano incontrare Lilli Gruber, Gianni Riotta, Ugo Stille, Arrigo Levi, Ferruccio de Bortoli, Lucio Caracciolo. Soprattutto quelli del Corriere della Sera, erano di casa.

Sulla funzione del Bilderberg come “facilitatore” nel controllo dei punti strategici del comando, è interessante il meccanismo descritto nel libro di Domenico Moro (“Club Bildeberg”), ossia quello delle “porte girevoli”, per cui un ministro (o, nel caso degli USA, un segretario di Stato) si ritrova poi al vertice di una multinazionale, o magari ne aveva fatto parte prima, mentre grandi manager pubblici come Romano Prodi dopo aver portato avanti massicce privatizzazioni si ritrovano presidenti del Consiglio o ai vertici dell’Unione europea; o ancora uomini come Mario Draghi, che passano da presidente del Comitato economico e finanziario del Consiglio della UE a direttore generale del Ministero del Tesoro italiano, per poi diventare vicepresidente della Goldman-Sachs, dopo di che governatore della Banca d’Italia e infine presidente della Banca centrale europea.

Insomma una vera e propria oligarchia esclusiva che occupa sistematicamente tutti i posti rilevanti nell’economia, nella politica, nell’informazione e nella diplomazia internazionale. Gente che quando si incontra in località esclusive e in riunioni riservate di certo non discute certo della fame nel mondo o del giro d’Italia di ciclismo.

Con un Presidente del Consiglio in odore di grembiulini come Renzi (e come aveva scritto l’ex direttore del Corriere della Sera Ferruccio De Bortoli, immediatamente messo alla porta), la nomina di una partecipante al Gruppo Bildeberg a presidente del Consiglio di Amministrazione della Rai è tutt’altro che una sorpresa, è una conferma.

Sergio Cararo

Fonte: http://contropiano.org

Link: http://contropiano.org/articoli/item/32243

6.08.2015

Pubblicato da Davide

  • ProjectCivilization

    Ben detto .

    Ed il risultato e’ veramente desolante…ma

    il pezzo manca di sottolineare una cosa , e cioe’ che Renzi , finora , ha agito nel nostro interesse , con una abilita’ raffinata .

    A cui il populismo che , di tanto in tanto , si richiama a principi validi…non sa aggiungere nulla .

    Perché quello che manca e’ la partecipazione popolare e degli intellettuali……che fornirebbe a Renzi carte del tutto diverse con cui giocare la partita….


  • marcoferro

    anche in italia abbiamo i sionisti al comando dell’informazione. già nel mondo come libertà d’informazione stiamo al 70esimo posto e con questa marionetta che dovrà giocoforza manipolare tutti i tg per manovrare l’opinione pubblica , scenderemo al 100esimo posto. si aspettano cose grosse in siria e ucraina quindi è meglio che gli italiani, secondo i potenti, non sappiano troppe cose.

  • ilsanto

    A parte pagare il canone, ma la RAI chi la guarda ? e anche se la guarda per errore crede a quello che dice ? e ammesso che pagato il canone, incagliato il telecomando, visto il TG e bevuto come fosse la divina provvidenza non gli capita di scoprire che esiste qualcos’altro ? cioe insomma di chi stiamo parlando della signora Mariuccia tutta casa chiesa e RAI ? cioe dello 0,X % dei mentecatti ? boh ma magari anche lei va al mercato parla col vicino prende il the con le amiche, legge un giornale, insomma perchè pagano o danno lustro a gente che non conta più nulla ? Perchè credete che conti più del mia domestica ?

  • andriun

    Perchè oggi, più che mai, conta l’apparenza e meno la sostanza specie nei paesi occidentali e oserei dire in particolar modo in Italia(il motivo glie lo lascio immaginare). Quindi per quanto possa apparirle strano, questo è anche quello che ci meritiamo, creda a me.

  • Gil_Grissom

    Che significa la frase "Un presidente del consiglio in odor di grembiulini"?.

  • alvise

    Stai scherzando o parli sul serio?

  • edoro

    massoneria

  • alvise

    Personalmente trovo anacronistico leggere spiegazioni di chi sono i Bildeberg e gli invitati descritti dall’articolista. E’ giusto precisarlo, ma non credo che, dopo anni di esistenza di questa compagine immonda ci sia ancora qualcuno che non sa chi siano, e chi sono stati i loro italici invitati. Punterei invece un’attezione particolare, importante, che spesso ho notato, manca, per evitare commenti del tipo "chi può dire che queste persone siano veramente quelllo che si dice?".

     A questo c’è una risposta secondo me esauriente, ed è la persona di Estulin ed un’altro giornalista inglese di cui non rammento il nome, che, almeno ufficialmente, qualche loro amicizia, in particolare, di Estulin, è riuscita a partecipare al consesso di questa gentaglia, riferendogli cose inaudite, quindi fino a prova contraria una testimoianza c’è.

    ps. ignoro se ci sono prove contrarie, nel caso affermativo prego chiarirmele

  • Gil_Grissom

    Non scherzo mai

  • Gil_Grissom

    Perché vede se si vuole alludere ai grembiuli massonici, usare l’espressione in odore di grembiulini per Renzi e’ altamente improprio in quanto ne fa gia’ parte da quasi dieci anni. Da qui nasceva la domanda di cosa intendesse l’articolista con quella perifrastica futura che lasciava intendere che non ne facesse ancora parte. Le e’ chiaro ora il significato della mia domanda?

  • giannis

    la rai la guarda la gente con piu’ di 60 anni , la vecchia generazione con la vecchia mentalita’ che  e’ meglio se si facesse da parte

  • raniran

    Ciao,

    io non guardo le classifiche…troppi parametri da valutare e le fonti il 90 % delle volte sono di parte..

    Invece guardo pragmaticamente la nomina di questa bilderberg, non è un  caso.

    Da  tempo non vedo tv generalista ritenendola fonte di falsità, di più

    la tv opera lavaggi del cervello che manco te ne accorgi( anche la non generalista, il confine lo ritengo annullato)

     ORA a maggior ragione reputo la rai ( e canone che mia moglie continua pedissequamente a pagare) un’organizzazione a delinquere.

    ALe

  • Earth

    Oddio sei ancora incagliato alla n 1 e 4. Di gente stupida ce n’e’ a decine di milioni.

    Prima Legge Fondamentale: Sempre e inevitabilmente ognuno di noi sottovaluta il numero di individui stupidi in circolazione.
    Seconda Legge Fondamentale: La probabilità che una certa persona sia stupida è indipendente da qualsiasi altra caratteristica della persona stessa.
    Terza (ed aurea) Legge Fondamentale: Una persona stupida è una persona che causa un danno ad un’altra persona o gruppo di persone senza nel contempo realizzare alcun vantaggio per sé od addirittura subendo una perdita.
    Quarta Legge Fondamentale: Le persone non stupide sottovalutano sempre il potenziale nocivo delle persone stupide. In particolare i non stupidi dimenticano costantemente che in qualsiasi momento e luogo, ed in qualunque circostanza, trattare e/o associarsi con individui stupidi si dimostra infallibilmente un costosissimo errore.
    Quinta Legge Fondamentale: La persona stupida è il tipo di persona più pericoloso che esista.
  • raniran

    Ciao

    si, questo ed altro…

    Spegnete la tv per favore.

    ALe

  • raniran

    Quoto in toto, l’ apparenza regola i rapporti umani ( tanto per dirne una: perché i matrimoni al 50% falliscono a breve?).

    Poi questa merda di società che sdogana l’ideologia Gender…

    Uomini e Donne sono DIVERSI ed hanno di conseguenza DIVERSI RUOLI.

    Per anni l’uomo portava a casa l’unico stipendio, MA la Donna aveva il suo Regno: la Famiglia, la Casa.

    Ora che è tutto una schifo ditemi voi

    Andando avanti così ci estingueremo.

    ALe 

  • raniran

    La tv è l’oblìo dei popoli

    ALe

  • raniran

    Ciao

    Su tal argomento non ci dilungheremo troppo,

    le fonti credibili sono estremamente risibili.

    La tua domanda non mi è sembrata chiara, in ogni modo l’ho interpretata

    e su Estulin avrei fin troppe riserve per considerarlo attendibile.

    Prove contrarie ( in quanto super segretato il Bilderberg ) non credo ce ne siano. 

    Ale 

  • alvise

    Quindi secondo te, avendo riserve sull’attendibilità di Estulin (e il giornalista inglese di cui non ricordo il nome, hai riserve anche su lui?), e se secondo te le fonti sono risibili, e se il Bilderberg è super segretato, di tuo non ci metti nulla? Qualche lecito dubbio che possano essere degli eleganti delinquenti, non ce l’hai?

    Mi piacerebbe saperlo. Saluti

  • neroscuro2014

    Magaldi, in "Massoni: società a responsabilità illimitata" afferma che Renzi vorrebbe essere ammesso ai circoli massonici più importanti, ma ancora non lo è stato (2014). Non capisco se intenda che comunque sia già massone.