Home / ComeDonChisciotte / LE BANCHE STANNO USANDO I DERIVATI PER SOPPRIMERE IL PREZZO DELL’ORO ?
15029-thumb.jpg

LE BANCHE STANNO USANDO I DERIVATI PER SOPPRIMERE IL PREZZO DELL’ORO ?

DI PAUL CRAIG ROBERTS E DAVE KRANZLER

paulcraigroberts.org

Abbiamo già spiegato varie volte come gli agenti della Federal Reserve, le banche dei lingotti (principalmente JPMorgan, HSBC e Scotia) vendono contratti brevi scoperti al Comex (mercato dei futures dell’oro) affinchè il prezzo dell’oro venga abbassato.

Vendendo così tanti contratti brevi al mercato dei futures viene creato un aumento artificiale di “oro cartaceo” e questo aumento dell’offerta fa crollare il prezzo aureo.

Questa manipolazione funziona perché i fondi speculativi, i maggiori acquirenti dei contratti brevi, non intendono ricevere la quantità di oro descritta nel contratto, in quanto questa viene tramutata in denaro. Questo significa che le banche che vendono questi contratti non corrono mai il rischio di doverli ricoprire con l’oro fisico. In ogni momento l’ammontare di “oro cartaceo”, ovvero quello descritto dai contratti, può eccedere il reale ammontare dell’oro fisico acquistabile, una situazione che non avviene negli altri mercati di futures.

In altre parole, il mercato dei futures di oro e argento non è un luogo dove si possono comprare oro e argento. Questo è invece un luogo dove le persone speculano sull’andamento del prezzo dell’oro e nel quale i fondi speculativi usano i futures dell’oro per scommettere su altri mercati secondo le formule matematiche in loro possesso. Il fatto che il prezzo dell’oro sia determinato in questo mercato cartaceo e speculativo, e non in un mercato fisico dove le persone possono acquisire lingotti reali, è la ragione per la quale le banche dei lingotti possono abbattere il prezzo dell’oro quando, in realtà, la domanda è in crescita.

E’ una contraddizione della legge della domanda e dell’offerta il fatto che, quando la domanda è alta e l’offerta è bassa, allora il prezzo diminuisce. Quest’anomalia economica può essere spiegata solo attraverso la lente della manipolazione dei prezzi in un mercato nel quale l’offerta può essere creata stampando dei pezzi di carta. Ovviamente la frode e la manipolazione sono in atto, ma nessuno è ancora stato accusato. La Federal Reserve ed il Ministero del Tesoro USA supportano queste azioni criminali in quanto la soppressione del prezzo dei metalli preziosi protegge la loro valuta e lo status del dollaro come valuta di riserva internazionale ed inoltre previene il superamento del meccanismo di trasmissione di allarmi di sviluppo di problemi economici e finanziari basato su oro e argento. La soppressione della crescita del prezzo dell’oro sopprime a sua volta i segnali d’allarme e permette la continua creazione di bolle finanziarie e la conseguente capacità di Washington di imporre sanzioni alle altre potenze mondiali, svantaggiate dal fatto che la loro moneta non sia valuta di riserva internazionale.

E’ giunto alla nostra attenzione il fatto che i derivati “over-the-counter” (OTC) giocano anch’essi un ruolo importante nell’abbattimento del prezzo e allo stesso tempo servono a far mantenere una posizione dominante alle banche dei lingotti che utilizzano la manipolazione dei prezzi nel mercato dei futures.I derivati OTC sono contratti strutturati privatamente e vengono creati dalle grandi banche. Essi sono dei pezzi di carta che fungono da strumento finanziario. Poco è noto riguardo essi. Brooksley Born, il capo della Commodity Futures Trading Corporation (CFTC) durante l’amministrazione Clinton, ha correttamente affermato che il mercato dei derivati va regolamentato. Tuttavia il Presidente della Federal Reserve Alan Greenspan, il Segretario del Tesoro Robert Lupin, il deputato Lawrence Summers e il Presidente della Commissione di Sicurezza e Scambio (SEC) Arthur Lewitt, tutti di fatto agenti delle grandi banche, hanno convinto il Congresso a rifiutare la proposta di regolamentazione dei derivati.

L’assenza di regolamentazione significa che non ci si può informare adeguatamente a riguardo e questo è il presupposto con il quale le banche usano i derivati. Quando JPMorgan fu indagata per la sua posizione corta (si assume una posizione corta quando si prevede un abbassamento dei prezzi NdT) sospetta rispetto all’argento al Comex, la banca convinse il CFTC che la propria posizione era data dal fatto che si trattava di una speculazione contro le posizioni lunghe dei derivati OTC. In altre parole JPMorgan ha usato i suoi derivati OTC per farsi scudo contro le accuse sull’attacco al prezzo dell’oro nel mercato dei futures.

Durante il 2015, infine, l’attacco al prezzo dei lingotti è stato intensificato portando i prezzi ad un livello così basso che non si vedeva da anni. Durante il primo quadrimestre dell’anno c’è stato un immenso picco verso l’alto nel quantitativo di derivati dei metalli preziosi. Se queste fossero state posizioni che speculavano contro le posizioni lunghe al Comex, come mai il prezzo di oro e argento si è affossato?

Altre prove di manipolazione arrivano dal continuo abbassarsi del prezzo di oro e argento come concordato nel mercato cartaceo dei futures, sebbene la domanda per l’oro e l’argento fisici continui a salire a tal punto che la US Mint ha esaurito la quantità di gettoni d’argento da vendere. Le incertezze che crescono dopo il NO della Grecia aumentano sistematicamente l’incertezza generale. La normale risposta dovrebbe essere una crescita del prezzo dei lingotti e non una sua discesa. Dunque i derivati OTC non regolamentati non subiscono realmente speculazioni da parte dei contratti brevi al Comex ma sono strutturati essi stessi come un attacco aggiuntivo ai prezzi dei metalli preziosi. Se questa supposizione fosse corretta, questo indicherebbe che i 7 anni di salvataggi delle grandi banche che controllano Federal Reserve e Ministero del Tesoro USA alle spese dell’economia americana hanno minacciato il dollaro fino al punto che il dollaro stesso ora deve essere protetto a tutti i costi, includendo la tolleranza di irregolarità nell’abbattimento del prezzo di oro e argento.

Paul Craig Roberts

Fonte: www.paulcraigroberts.org

Link: http://www.paulcraigroberts.org/2015/07/08/big-banks-using-derivatives-suppress-bullion-prices-paul-craig-roberts-dave-kranzler/

8.07.2015

Taduzione per www.comeonchisciotte.org a cura di MATTEO BAGHERINI

Pubblicato da Davide

  • albsorio

    Oro fisico (come anche argento etc.) è la punta dell’iceberg (realtà).

    Il Titanic (economia finanziaria) vi sta andando a sbattere… 
    I BRICS e molti altri previdenti passeggeri stanno abbandonando la nave…
    noi stiamo ancora a bordo, chi ballando, altri in sala macchine a spalar carbone…
    Il "capitano" che cazzo fa? Soprattutto chi è?
  • ROE

    I certificati auriferi funzionano come la moneta fiduciaria. Sotto non c’è nulla. Purtroppo la gente continua a credere il contrario.

  • luis

    fanno benissimo russia e cina ad acquistar valanghe di oro ogni anno sbolognando in questo modo i dollari che hanno incamerato in passato.
    Gli usa tengono basso il prezzo dell’oro e putin lo compra e butta sul mercato i dollari !
    Alla fine la banca orientale dei brics ritornerà ad imporre la convertibilità delle monete in oro e gli usa, che si ritrovano senza un’oncia di metallo giallo, che faranno ?
    saranno finiti !
    ma prima di cedere lo scettro….. haimé non lo cederanno facilmente, a meno che scoppi al suo interno una bella guerra civile!
    mi spiace per la gente, ma se i brics spendessero 5 miliardi di dollari per fomentare una ‘piazza Maidan’ nel cuore degli states, avrebbero reso pan per focaccia allo zio sam !!!!

  • Hamelin

    La manipolazione è palese .
    Ormai tratta quasi sotto costo ( ha avuto un po’ di fiato grazie all’abbassarsi del petrolio che ha tagliato un po’ i costi ) .
    Se continua di questo passo molte società estrattive limiteranno la ricerca e le attività estrattive , le piu’ piccolo ed indebitate falliranno .

    La depressione dell’oro è un ottimo segnale per la fine del sistema .

    Quando lo tengono cosi’ basso vuol dire che han perso il controllo del mercato  e che un diasastro in borsa è alle porte .

  • sotis

    Ma come si fa a comprare oro su carta?

  • Hamelin

    Comprando strumenti finanziari come ETF , Certificates , Derivati ( Futures ed Opzioni )  .

  • ligius

    Ma quindi, che io non ne capisco niente, è il momento di comprare oro fisico? Conviene?

  • FlavioBosio

    No, conviene lasciare i propri risparmi sul conto corrente fino al fallimento della banca per poi stare in coda come dei coglioni per prelevare 60€ al giorno finché non scatta il bail-in e si fottono i vostri risparmi.

    L’oro è una reliquia barbarica parola di Paul Krugman, comprate debito di stati falliti come Grecia, Italia & Co. E dormite sonni tranquilli, penseranno loro a tutto… come in Grecia.
    Ma li leggete i giornali o vitete su un altro pianeta?
  • FlavioBosio

    B’è innanzitutto bisogna essere degli imbecilli, prerequisito fondamentale, poi bisogna fidarsi ciecamente dei banksters che hanno messo in piedi lo schema Ponzi e dei vari economisti sul loro libro paga, serve anche una buona dose di moral hazard tipico di chi vuole qualcosa in cambio di niente, soldi facili insomma..

    Poi con qualche dollaro si può accedere ad ETF o futures operando in leva con denaro virtuale, un pizzico di fortuna ed il gioco è fatto fin che dura..
  • Teopratico

    Entra in banca, senza pistola e col portafoglio pieno.

  • FlavioBosio

    Direi che sotto c’è una colossale truffa studiata perfettamente per impedire di vedere gli effetti iperinflattivi delle politiche keynesiane, più idioti comprano carta virtuale scambiandosela tra loro in cambio di altra carta virtuale convinti di accrescere il proprio capitale minore sará l’inflazione reale, fintanto che la truffa continua sono tutti contenti..

    Cosa accadrá dopo non è dato saperlo ma basta guardare alla Grecia per immaginarlo.
  • Teopratico

    E’ la stessa domanda che mi sto facendo io, dovendolo comperare in foglie (stramaledettamente fisiche) circa ogni sei mesi, ogni volta provo ad anticipare o rimandare l’acquisto per risparmiare qualche euro. Questa volta ho atteso un paio di mesi e ancora non lo acquisto, ero quasi deciso ma leggendo l’articolo mi sa che potrò rimandare a Settembre, centellinando quello che ho ( che comunque  è lavorato, non a squaglio). La mia attesa, per ora, mi sta facendo guadagnare un cinque per cento, speriamo che non ci sia un rimbalzo quest’estate. Qualcuno ha consigli da dare anche a me?

  • flescetto

    Condivido il pensiero di FlavioBosio.

  • ligius

    se mi chiedi qualcosa che riguarda il mio settore sono ben felice di dare una mano, mi aspetto lo stesso da chi si intende di cose delle quali io non capisco, mi sembra una domanda sensata la mia, l’ironia della tua risposta invece posco garbata. Comunque grazie.

  • ligius

    se mi chiedi qualcosa che
    riguarda il mio settore sono ben felice di dare una mano, mi aspetto lo
    stesso da chi si intende di cose delle quali io non capisco, mi sembra
    una domanda sensata la mia, l’ironia della tua risposta invece posco
    garbata. Comunque grazie.

  • FlavioBosio

    Che dire, le banche centrali di mezzo mondo acquistano oro come dannati, le bullions bank manipolano i prezzi dell’oro al ribasso per sostenere il valore del dollaro americano e dell’euro che probabilmente entro fine anno raggiungeranno la paritá, le piogge monsoniche in India sono abbondanti contrariamente alle previsioni il ché porterá buoni raccolti e bassa inflazione ergo maggiori acquisti di oro da parte degli agricoltori.

    Gli unici fessi che comprano e vendono carta da culo siamo noi occidentali felici di incrementare il valore nominale.
    Hei che figata ho comprato 1000 dollari in azioni ed ora ne ho 2000, peccato che il potere d’acquisto di quei dollari si sia dimezzato e gli utili societari siano inesistenti.
    Però oggi FaceBook ha superato i 250 miliardi di dollari di capitalizzazione, evidentemente ci sono moltissimi fessi in giro per il mondo…
    Loro stampano, le borse volano ed i fessi seguono i mercati, poi un bel giorno jade helm per tutti e se qualcuno ha qualcosa da dire sará arrestato e rinchiuso fino alla riapertura dei mercati…
    A quel punto quanto costerá un oncia d’oro?
    Chi può dirlo..
  • FlavioBosio

    Come dicevo, i monsoni sono buoni, l’euro in calo va verso la paritá, lunedì tenteranno di sfondare al ribasso i 1130 USD sperando che scattino stop loss e giù fino al supporto di 1100, poi da qui a settembre ci sará il GrExit, ed i tassi sui FED founds, e non scordiamoci la Cina.

    Servirebbe una sfera di cristallo per fare una previsione, ma a naso direi che a 1100 scatterebbero acquisti massicci da oriente e dal nord europa, vedremo la settimana prossima..
  • Teopratico

    Grazie mille (virgola qualcosa…).

  • FlavioBosio
  • ligius

    Grazie