Home / ComeDonChisciotte / LA VISITA DI TSIPRAS IN RUSSIA: UN'ALLEANZA A LUNGO TERMINE ?

LA VISITA DI TSIPRAS IN RUSSIA: UN'ALLEANZA A LUNGO TERMINE ?

FONTE: RT.COM

Il primo ministro greco Alexis Tsipras, arriverà a Mosca oggi 8 aprile per una visita ufficiale e incontrerà il presidente Vladimir Putin. Fin dall’arrivo al potere del governo di Tsipras, tra Mosca e Atene si è notato un riavvicinamento, e questa politica tra i due paesi inquieta Bruxelles.

Odori di “Primavera russa” ad Atene

Dal governo greco informano che “il primo ministro si recherà in visita al Cremlino accettando l’invito del presidente russo Vladimir Putin”. Così, sembra che la visita a Mosca sia stata anticipata di un mese dalla data precedentemente concordata dal suo predecessore, Antonis Samaras.

E ‘evidente che la visita di Alexis Tsipras segna una nuova tappa nelle relazioni tra la Russia e la Grecia, che sono una parte della società europea.

Tsipras ha sottolineato che negli ultimi anni, le relazioni tra la Russia e il suo paese sono stati “congelate”. “Non so se questo somigliava ad un inverno siberiano, ma era sicuramente un inverno. Ma ora siamo in primavera e dovremmo sostenere questa primavera per realizzare un vero sviluppo nei nostri rapporti”, ha detto a TASS il politico

Cosa sta cercando Tsipras a Mosca?

Il portavoce del presidente russo, Dmitri Peskov, ha annunciato che Putin e Tsipras discuteranno dello sviluppo delle relazioni economiche tra i due paesi, la situazione economica in Grecia, nonché la questione delle sanzioni europee contro la Russia.

Il portavoce del Cremlino sostiene che la Russia e la Grecia avranno “un’agenda colma riguardo relazioni bilaterali e l’interazione multidisciplinare: non si parlerà solo di economia, ma dei legami umanitari, e di cooperazione culturale,” ha spiegato. Continuando in quello stesso contesto:- “naturalmente, sarà anche discusso il rapporto tra Mosca e l’Unione europea per quanto riguarda la politica di sanzioni dell’UE e una posizione molto fredda di Atene verso di essa”, ha detto Peskov.

Alla vigilia della visita del primo ministro greco è stata valutata l’idea che la Grecia abbia intenzione di chiedere alla Russia di sostenere la sua economia. In particolare chiedere a Mosca di ridurre i prezzi del gas per i consumatori greci e pretendere che Mosca sollevi l’embargo di alcuni prodotti agricoli greci, secondo il portavoce del governo greco Gabriel Sakellaridis.

Alleanza energetica, una delle chiavi di geopolitica

Il governo greco cerca di “mischiare il mazzo” nel gioco geopolitico cambiando l’indirizzo della strategia energetica partecipando al progetto del gasdotto attraverso la Turchia. Secondo questo piano, il gas russo arriverebbe in Europa attraverso il territorio del paese ellenico.

Se l’accordo andrà a buon fine, questo sarà il primo importante accordo energetico tra la Grecia e la Russia degli ultimi sette anni, e inoltre, può anche causare una certa irritazione in Occidente. Il Ministro della Riforma Industriale, di Medio Ambiente ed Energia greco, Panagiotis Lafazanis, durante la sua recente visita a Mosca ha formalizzato l’interesse della Grecia a partecipare in questo progetto e ha detto che si aspetta che Tsipras e Putin raggiungano un accordo per il gasdotto, riporta TASS .

Dal 2019, la fornitura di gas verso l’Europa si farà per i corridoi nord e sud. Dal corridoio meridionale il gas passerà attraverso il seguente percorso: Russia – Mar Nero – Turchia e il confine con la Grecia. Tutto quanto sopra corrisponde all’interesse della Russia. Siamo disposti a collaborare “, annunciò Lafazanis.

La reazione dell’occidente per la visita di Tsipras

Bruxelles, che non può nascondere la sua paura per il riavvicinamento tra Russia e Grecia, ha avvertito Atene di stare lontana da una collaborazione stretta con la Russia. Secondo alcuni politici europei, l’Unione europea non dovrebbe avere stretti legami con Mosca.

Questo non è opporsi agli interessi della UE e della Russia, ma il primo ministro Tsipras deve risolvere i problemi del paese, e ne ha pieno diritto.

Così, prima del viaggio per la capitale russa, il Presidente del Parlamento europeo, Martin Schulz, ha dato istruzioni alla Grecia, chiedendo di evitare una “divisione nella UE”. Ha fatto appello ad Atene con il fine di evitare “l’alienazione” dei partner europei. Martin Schulz ha dato un chiaro segnale che la partecipazione alla politica europea non può essere modificata da una cooperazione con Mosca.

Ma non è l’unica voce in Europa. Ci sono i sostenitori di quella visita e ottimisti della politica russo-greca. In particolare, il leader di sinistra al Parlamento europeo, Gabriele Zimmer, ha accolto con favore questo passo. “Non si tratta di opporsi agli interessi della UE e della Russia, ma il primo ministro Tsipras vuole risolvere i problemi del paese, qualcosa di cui ha pieno diritto”, ha detto.

Grecia, Un ponte tra la Russia e l’Occidente?

Il governo di Tsipras ha ripetutamente ribadito la sua posizione contraria sulle sanzioni dell’UE contro la Russia. Questa volta, Tsipras è tornato a discutere la sua visione sulla politica sulle sanzioni, “che non portano da nessuna parte”.

Non sono d’accordo con le sanzioni. Credo che questo sia un percorso che non porta da nessuna parte. Sostengo che ci dovrebbe essere un dialogo, diplomazia, è necessario sedersi al tavolo dei negoziati e cercare soluzioni ai grandi problemi. La guerra economica è un vicolo cieco politico, ha detto.

“Noi [la Russia e la Grecia] siamo in una situazione geopolitica particolarmente tesa, dobbiamo affrontare sfide comuni e dobbiamo trovare il modo di contrastarle. Dobbiamo capire come i nostri popoli e i nostri paesi possono collaborare su molteplici settori come l’economia, l’energia, commercio, agricoltura, per vedere come possiamo aiutarci l’un l’altro. E soprattutto analizzare fino a che punto può essere costruttiva la nostra cooperazione, perché credo davvero che la Grecia, in quanto paese membro dell’UE, può essere un ponte tra l’Occidente e la Russia “ ha detto Tsipras .

Fonte: http://actualidad.rt.com

Link: http://actualidad.rt.com/actualidad/171262-grecia-tsipras-rusia-visita

7.04.2015

Traduzione dallo spagnolo per www.comedonchisciotte.org a cura di TORITO

Pubblicato da Davide