Home / ComeDonChisciotte / LA RUSSIA IN SIRIA IN UN MINUTO

LA RUSSIA IN SIRIA IN UN MINUTO

DI PEPE ESCOBAR

facebook.com

E’ ridicolo credere che la Russia possa annunciare un parziale ritiro dalla Siria poco prima dell’inizio delle negoziazioni di Ginevra – a meno che non sia stato raggiunto un grande accordo sotto banco, come ho spiegato ieri. In pratica è quello che la CIA sta facendo trapelare attraverso i propri burattini/portavoce. è anche il vero motivo che sta alle spalle dell’intervista di Obama con una testata israeliana.

C’è in ballo un grande affare – del quale non sappiamo ancora i dettagli. Perchè c’è stato un grosso spostamento di potere circa Obama – che palesemente non è altro che un burattino. Stiamo a vedere attentamente che tipo di accordi verranno siglati a Ginevra e le prossime mosse dell’UE. Ne parlerò immediatamente.

LA RUSSIA IN SIRIA IN UN MINUTO – AGGIORNAMENTO

Alcuni dettagli del grande accordo in Siria stanno trapelando ufficiosamente. Tutto ruota attorno all’attuale cessate il fuoco in atto (o “cessazione delle ostilità”), il quale è tutt’altro che certo. Partendo dal presupposto che la situazione regga, si potrebbe profilare una Siria federale, come luce che esce da un prisma. Ci sarebbero tre province:

1) una provincia sunnita a Deir el-Zor e Raqqa (sempre che da questa venga eliminato Daesh

2) una provincia curda a Nord, vicino al confine turco (che farebbe impazzire il Sultano [Erdogan, NdT])

3) la Siria che lavora, una zona cosmopolita che comprenda Alawiti, Cristiani ed il cuore Sunnita della Siria, da Damasco fino alla Latachia e ad Aleppo. Questo dovrebbe essere il succo della discussione si terrà a Ginevra.

Fonte: www.facebook.com

Link: https://www.facebook.com/pepe.escobar.77377/posts/10153958680851678?__mref=message_bubble

15.03.2016

Pubblicato da Davide