Home / ComeDonChisciotte / LA GERMANIA SI PREPARA AD UNA GUERRA CONTRO LA RUSSIA ?
16334-thumb.jpg

LA GERMANIA SI PREPARA AD UNA GUERRA CONTRO LA RUSSIA ?

DI ERICH ZUESSE

Global Research

Secondo un rapporto pubblicato il 6 giugno dalla testata economica tedesca Deutsche Wirtschafts Nachrichten, (DWN), il governo tedesco si starebbe preparando ad una guerra contro la Russia, ed avrebbe già una bozza di rapporto delle forze armate che dichiarerebbe la Russia una nazione nemica. DWN riporta: “I servizi segreti russi erano evidentemente a conoscenza del documento, in quanto, una dura nota di protesta è stata inviata a Berlino ben prima della pubblicazione dell’articolo. Il capo della commissione affari esteri della Duma Alexei Puschkow, pubblicava un messaggio su Twitter: ‘La decisione del governo tedesco di dichiarare la Russia un nemico, mostra la totale sottomissione della Merkel all’amministrazione Obama. “

In un precedente articolo datato 17 febbraio, DWN aveva riferito che la cancelliera tedesca “svilupperà una nuova dottrina militare“, dichiarando “l’annessione’ della Crimea da parte della Russia alla base di un’azione militare contro Mosca.” A quanto pare, tale relazione preliminare sarà presto messa in pratica.

Non vi è menzione negli articoli del DWN, né in qualsiasi altro media occidentale, della dichiarazione del capo della società Americana Stratfor , una sorta di “CIA privata”, che rivolgendosi (in Inglese) ad un pubblico di lingua russa affermava che il rovesciamento del Governo Ucraino nel febbraio 2014 fu “il colpo di Stato più eclatante della storia“. Ampia documentazione video esiste a dimostrazione della veridicità di tale dichiarazione e sul fatto che l’amministrazione Obama avesse scelto il leader post golpe già 22 giorni prima della nomina ufficiale in Parlamento. Anche l’unico studio dettagliato eseguito in materia è giunto alla stessa conclusione e cioè che si è trattato effettivamente di un colpo di stato organizzato dagli Stati Uniti. Il mese prima del golpe fu incredibilmente violento, con i fascisti ingaggiati da Obama che attaccarono brutalmente le forze di sicurezza del governo: qui alcuni degli spargimenti di sangue del mese precedente, il 21 ,il 22 e il 25 Gennaio.

Anche l’investigatore inviato dall’ UE a Kiev subito dopo il cambio di regime per indagare sui dettagli della faccenda riferì che si trattò di un golpe. E’ inoltre dimostrato che l’amministrazione Obama aveva iniziato a preparare il colpo di stato dall’interno dell’ambasciata degli Stati Uniti a Kiev già dal 1 Marzo 2013, quasi un anno prima ed è stato brillantemente documentato da alcuni siti di informazione online che molte ‘organizzazione no-profit o ONG (finanziate da aristocratici occidentali e dalle loro aziende) abbiano lavorato per porre le basi di un cambio di regime per decenni.

Nessuna di queste informazioni ha avuto il minimo seguito sulla stampa internazionale, specie in Occidente dove sono state ampiamente ignorate. Nonostante esista un pubblico molto vasto a cui potrebbero interessare (soprattutto perché sono i cittadini occidentali a finanziare gran parte di questa operazione, pur non ricevendo nessuno beneficio dal saccheggio della nazione Ucraina, che invece va tutto agli aristocratici Statunitensi e affini), non vi è in occidente un mercato interessato a riportare tali notizie, perché il mercato è rappresentato dai mezzi di informazione mainstream e tutti, tranne che per qualche piccola eccezione, sono sotto il controllo dalle Elite e servono l’aristocrazia, non il pubblico (che invece cercano di ingannare). Le aziende dell’aristocrazia sponsorizzano la maggior parte di questi mezzi di comunicazione e i governi finanziano il resto. E anche il pubblico paga, non solo indirettamente, essendo manipolati a votare per i politici scelti dall’aristocrazia, ma anche direttamente attraverso le tasse che finiscono per finanziare le ONG (e di conseguenza l’acquisto di armi). E’ un enorme imbuto monetario dai molti verso i pochi.

Sebbene la questione della Crimea venga trattata da media occidentali come una occupazione territoriale della Russia, che viene accusata di aver conquistato o peggio rubato la Crimea all’Ucraina nulla di tutto ciò e più lontano dalla verità (e la Crimea aveva tutte le buone ragioni di essere terrorizzata dal regime instaurato dal colpo di stato di Obama da cui in realtà è stata salvata dalla Russia ), ma la menzogna deve essere promulgata in modo che l’aristocrazia abbia una scusa per portare avanti il piano di invasione della Russia.

Purtroppo, il motivo per cui i media occidentali non riportano le vere ragioni dietro questo colpo di stato degli Stati Uniti in Ucraina , è che una volta rese pubbliche queste informazioni, si metterebbero a repentaglio non solo le sanzioni economiche contro la Russia (imposte dopo che la Russia ha accettato la decisione maggioritaria della Crimea di separarsi dal governo golpista ucraino) ma comprometterebbe anche i preparativi di una guerra contro la Russia da parte della NATO: sia le sanzioni che l’invasione non avrebbero alcun fondamento e nessun sostegno tra il pubblico occidentale. Tutto questo (ed ora anche la concentrazione di truppe e armi sui confini Russi in previsione di una possibile invasione) non sarebbero più vendibili al pubblico occidentale, se la storia, che tutto ebbe inizio con un violento colpo di stato degli Stati Uniti in Ucraina, dovesse diventare nota prima che si verifichi l’invasione della NATO. Quindi tutto viene invece soppresso, nell’ occidente democratico

Pertanto, vi esorto a far girare questo articolo tra i vostri conoscenti, in modo da diffondere più possibile la notizia che la NATO sta preparando un invasione della Russia. Non vi è nessuna speranza che i media da cui in genere si informano siano disposti a farglielo sapere (finché non sarà troppo tardi).

Eric Zuesse è autore del recente “They’re Not Even Close: The Democratic vs. Republican Economic Records, 1910-2010” [“Nemmeno vicini: confronto tra i dati economici democratici e repubblicani, 1910-2010”, N.d.t.] e di “CHRIST’S VENTRILOQUISTS: The Event that Created Christianity” [“I ventriloqui di Cristo: gli eventi che hanno creato la Cristianità”, N.d.t].

Titolo Originale: Germany Preparing for War Against Russia?

Link

7.06.2016

Scelto e tradotto per www.comedonchisciotte.org da FRANCESCO C

The original source of this article is Global Research

Pubblicato da Davide

  • Capra

    Per quanto possano essere forti le pressioni USA, questa mi sembra una follia tale da non poter essere vera.

  • giannis

    io gia’ me la vedo la cazzo di gente che s ‘ informa solo dalla televisione chiedersi allibita il perché delle esplosioni nucleari nell’ est europa …. se vogliono stare nell ‘ ignoranza si accomodino pure

  • giannis

    Foese non succedera’ niente come Nell guerra fredda anche se la storia della guerra fredda non la conosco , sta di fatto che da almeno 3anni gli USA-NATO stanno accerchiando la Russia con missili nucleari caccia bombardieri ,eserciti , cambiano i governi dei paesi limitrofi alla Russia e quindi spendere miliardi e miliardi per niente mi sembra strano , poi ce il fatto che gli USA se non fanno una grossa guerra non sono piu’ i padroni del mondo…e poi sta per arrivare Hillary

  • RenatoT

    … si, ma come la storia insegna, tutte le volte non ci credeva nessuno.

    Io anni fa, mi sono spostato fuori dall’europa. 
    Era evidente anche 50 anni fa, che il paese dei balocchi, non poteva andare avanti all’infinito.
    Un economia infinita in un pianeta finito e sempre piú inquinato.
    Giá da bambino, ho visto mutare torrenti di acqua potabile con pesci e flora in fogne piene melma, schiume e rifiuti di ogni tipo… solo le zanzare potevano vivere li con qualche rana.
    Qualcosa deve succedere, cosí non si puó andare avanti, sta saltando tutto.
    Alla fine… ti metti da parte , e come ho fatto io, sposti anche 10 persone, e aspetti l’arrivo del conto… sperando di non venirne coinvolto.
    Spero ci sia una ribellione a tutto questo, una ribellione economica che blocchi quei pazzoidi che governano i governi.
    Se tutti smettessimo di comprare prodotti di multinazionali… fare una guerra non servirebbe piú a nulla… 
  • clausneghe

    Proprio in queste ore è in corso una imponente esercitazione militare Nato, la più grande dai tempi della guerra fredda, dal curioso e semanticamente rivelatore nome  Anaconda.

    Anaconda è un serpente enorme e lunghissimo che uccide le sue vittime stritolandole.
    Proprio la fine che i pazzoidi satanisti settari massoni militari e politici vorrebbero far fare all’Orso.
    Ma mal glie ne coglierà e la Germania verrà distrutta per la seconda volta.
    I Crucchi sono duri di comprendonio e si dimenticano prestissimo le lezioni della storia.
    Naturalmente non sono i soli, sono in buona compagnia, con tutti gli altri beoti pronti al macello, compresi noi Talioti, almeno i nostri capi e capetti.
  • AlbertoConti

    "La decisione del governo tedesco di dichiarare la Russia un nemico,
    mostra la totale sottomissione della Merkel all’amministrazione Obama."

    E’ talmente ovvio! Ma per fortuna non di sola Merkel vive il tedesco, e presto le darà il benservito. Meglio tardi che mai.

  • PietroGE

    L’unica guerra alla quale la Germania si deve preparare è la guerra razziale che scoppierà per il controllo del territorio da parte dei vari gruppi etnici immigrati negli ultimi 50 anni.

    La sola proposizione : La Germania si prepara ad una guerra contro la Russia fa semplicemente ridere, tutti, anche quelli che stanno già con il pop corn pronto davanti alla televisione  aspettando di vedere la guerra nucleare USA- Russia, oppure USA- Cina…oppure, chissà, Russia-Cina.

  • lanzo

    @PietroGe

    In effetti fa ridere, con uomini che non sono neanche capaci di difendere le femmine (sia pure un po’ mignotte) dagli assalti dei marucchen e polizia che ha paura a menare, che farebbero al fronte ?
  • Sven

    C è da augurarsi che ci pensino bene…inoltre non sarebbe la sola Germania ma molti altri…

    la risposta convenzionale e non convenzionale (Dio ce ne scampi) dei russi sarebbe sicuramente tremenda..e tutta sul suolo europeo anzitutto.Noialtri siamo un bel bersaglio, con tutte le basi e installazioni atomiche che abbiamo.
    certo possiamo attuRe anche noi la deterrenza (le B61 le possono sganciare anche i nostri caccia di Ghedi) ma con tutto quello che ci pioverebbe addosso gli scenari diventano apocalittici.
    se avete suggerimenti – dico seriamente – su dove potersi rifugiare in Italia o all estero, dite pure. l escalation, se è vera la metà di quanto dice Global Research, è anbastanza inevitabile.
  • Vocenellanotte

    Ci potrebbe essere del vero nello scenario ipotizzato da Zuesse. Infatti era tempo che mi domandavo del perché del raddoppio del Northstream. Nulla si fa che gli USA non vogliano. Fatti conti sarebbe come investire in una infrastruttura che presto tornerà a casa.

  • Cataldo

    Parzialmente OT
    Anakonda non è un nome a caso, è lo stesso nome del piano di guerra unionista ideato da Scott, che prevedeva il ferreo  blocco navale dei confederati all’inizio della guerra di secessione, quando cadde l’idea della guerra breve.

    L’idea di circondare la Russia in effetti è malsana, ma dopo l’espansione della NATO aleggia nel continente.
    Più prosaicamente l’esercitazione mira sopratutto ad integrare completamente la Polonia nel sistema di comando e controllo NATO.

    Tornando all’articolo, la Germania, oltre alle parole, a ben altri processi strutturali da compiere per entrare nell’ottica di guerra, in questo quadro dovremmo presto vedere una imponente spinta al riarmo, di cui pero non si vedono chiare avvisaglie.