Home / ComeDonChisciotte / IMMIGRAZIONE: DOMINE VOBISCUM…
15142-thumb.jpg

IMMIGRAZIONE: DOMINE VOBISCUM…

DI ROSANNA SPADINI

comedonchisciotte.org

«Carissimi fedeli, oggi nessuno si sente responsabile dei migranti che muoiono in mare. Abbiamo perso il senso della responsabilità fraterna, siamo caduti nell’atteggiamento ipocrita del sacerdote e del servitore dell’altare, di cui parla Gesù nella parabola del Buon Samaritano: guardiamo il fratello mezzo morto sul ciglio della strada, forse pensiamo “poverino”, e continuiamo per la nostra strada, non è compito nostro. E con questo ci sentiamo a posto … La cultura del benessere, che ci porta a pensare a noi stessi, ci rende insensibili alle grida degli altri, ci fa vivere in bolle di sapone, che sono belle, ma non sono nulla, sono l’illusione del futile, del provvisorio, che porta all’indifferenza verso gli altri, anzi porta alla globalizzazione dell’indifferenza e all’anestesia del cuore. Ci siamo abituati alla sofferenza dell’altro, non ci riguarda, non ci interessa, non è affare nostro! …»

«Siamo diventati una società che ha dimenticato l’esperienza del piangere, del “patire con” … Domandiamo al Signore la grazia di piangere sulla nostra indifferenza, sulla crudeltà che c’è nel mondo, in noi, anche in coloro che nell’anonimato prendono decisioni socio-economiche che aprono la strada a drammi come questo. Chi ha pianto?». Queste in sintesi le parole di Papa Francesco a Lampedusa l’8 luglio 2013.

<iframe width=”420″ height=”200″ src=”https://www.youtube.com/embed/yukJhfCGcWM” frameborder=”0″ allowfullscreen></iframe>

Papa Francesco a Lampedusa. Il Papa è salito a bordo di una motovedetta della Guardia costiera, accompagnato da un corteo di barche di pescatori e, di fronte al porto, ha lanciato in mare una corona di fiori, in ricordo dei migranti che hanno perso la vita nelle traversate. Sul molo Favarolo, intanto, il gruppo di 50 profughi ha intonato canzoni di preghiera dedicata a Maria in suo onore. Il Papa è arrivato e li ha salutati uno ad uno, stringendo le loro mani.

Di rimbalzo il Washington Post, circa un anno dopo commenta l’operazione Mare Nostrum messa in campo dal governo di Enrico Letta a fine 2013 dopo il naufragio di Lampedusa, titolando: “Grazie a papa Francesco l’Italia ha adottato una delle politiche più progressiste del mondo. L’Italia è una nazione che, spronata dalle parole di Papa Francesco, ha spalancato le porte del continente ai profughi delle guerre e ai disperati dell’Africa e del Medio Oriente … Anche l’Italia, un tempo, stringeva accordi con i regimi autoritari del Nordafrica per fermarli prima che partissero. Ancora sono in vigore accordi di rimpatrio con l’Egitto e la Tunisia, a meno che non si tratti di minori o meritevoli di asilo politico …”

Dunque ciò che ha fatto cambiare la politica italiana nei confronti degli sbarchi, secondo il Washington Post, sembrerebbe essere stato il viaggio del Papa nell’isola e il suo monito rivolto alla crudeltà degli uomini che sono indifferenti e crudeli verso i fratelli che soffrono. “Mare nostrum” infatti è stata un’operazione militare e umanitaria decisa dal governo Letta, iniziata ufficialmente il 18 ottobre 2013, per affrontare l’aumento del fenomeno migratorio verificatosi nella seconda metà dell’anno, e a seguito del naufragio del 2/3 ottobre, quando una barca con a bordo circa 500 migranti naufragò vicino all’Isola dei Conigli, causando la morte di 366 persone.

La manovra consisteva in un massiccio potenziamento dei controlli e aveva sostanzialmente due obiettivi: «garantire la salvaguardia della vita in mare» e «assicurare alla giustizia coloro che lucrano sul traffico illegale di migranti». All’operazione partecipavano personale e mezzi navali e aerei della Marina Militare, Aeronautica Militare, Guardia di Finanza, Carabinieri, Capitaneria di Porto, e sulle navi era presente anche il personale esperto per l’identificazione dei migranti direttamente a bordo e uno staff medico per i controlli e gli interventi sanitari d’urgenza.

Mare Nostrum venne poi sostituita dall’operazione europea Triton, partita il 1 novembre 2014, cui partecipano 29 paesi, ed è stata finanziata dall’Unione europea con 2,9 milioni di euro al mese: circa due terzi in meno di quanti erano destinati a Mare Nostrum. Inoltre Triton prevede il monitoraggio delle acque internazionali solamente fino a 30 miglia dalle coste italiane, perché il suo scopo principale sarebbe il controllo della frontiera e non il soccorso.

Dunque l’emozione provocata dalle stragi di migranti e dagli interventi umanitari del Papa sembra aver prodotto la scelta politica del governo Letta. Ma un governo democratico, espressione di uno stato laico, dovrebbe agire politicamente secondo etica emozionale o secondo razionalità istituzionale? Le scelte politiche del governo italiano hanno bisogno delle suadenti ed edificanti omelie del Papa o dovrebbero essere giurisdizionalmente autonome? Sembra di assistere al rigurgito indecente di uno stato confessionale, che condivide, confonde i confitti d’interessi tra i due poteri, quello spirituale e quello temporale. L’alleanza oscena fra trono ed altare si è rinnovata ancora un volta, come è sempre avvenuto nella storia italiana. Nel medioevo contemporaneo, ponendo la questione in altri termini, il governo ha avuto bisogno della legittimazione del pontefice per prendere decisioni che l’opinione pubblica non avrebbe accettato così volentieri.

La morente sovranità politica ha preteso l’investitura da parte della sacralità della chiesa, così come avveniva nei secoli scorsi, quando l’investitura regale richiedeva la legittimazione sacra da parte del pontefice, espressione di Dio sulla terra. E poi, spalancate le porte dell’oriente, dopo che abbiamo esportato guerra e morte, in nome della democrazia, era logico che i benemeriti destinatari delle nostre attenzioni civilizzatrici sarebbero corsi ai ripari, cercando l’ospitalità tradita direttamente a casa nostra. Insomma a pensar male spesso ci si azzecca, diceva un tizio, denominato Belzebù, e dietro alle disgrazie della povera gente si celano mille truffe.

Intanto ha pensato male anche qualcun altro, per esempio Maurizio Blondet, riporta la posizione di due importanti voci dell’ordo-capitalismo imperante: Libération e il New York Times, di cui il primo, posseduto dalla famiglia Rothschild, proporrebbe di legalizzare l’immigrazione, perché solo così si potrebbero scardinare le mafie che lucrano sul business delle migrazioni, e il secondo sentenzia in questo modo: «Ciò che spinge gli immigrati nelle braccia dei criminali sono proprio le politiche dell’Unione Europea, che tratta l’immigrazione non come una necessità umana ma come una questione penale da reprimere … da 30 anni stanno costruendo la fortezza europea. Occorre invece smantellare la fortezza europea e aprire strade legali all’immigrazione.»

Quindi per capirci, la fortezza europea dovrebbe aprire i suoi ponti levatoi a tutti coloro che vogliono entrare, perché così pretendono le grandi corporation globali, che necessitano per la loro ingordigia di manovalanza a basso costo, di professionalità dequalificate, di massacri sociali e di guerra tra poveri. La crisi migratoria nel Mediterraneo pone l’Europa di fronte a una tragica realtà che da tempo ha preferito negare, divisa tra valori umanitari, veri o fasulli, e xenofobe pressioni politiche di movimenti populisti, che stanno guadagnando terreno nei sondaggi.

Ma nella perenne alleanza fra trono ed altare, gli interessi vaticani e neoliberisti sembrano perfettamente coincidere, infatti anche il giornale del Vescovi, il celeberrimo Avvenire, noto per i 4.355.324,42 di euro di fondi pubblici, invoca un altro Mare Nostrum e annuncia in prima pagina la partenza di migranti dall’Africa, come fosse un’agenzia viaggi, mentre chi gestisce le trattative direttamente dal Vaticano, è un sacerdote molto attivo nel merito, Don Zerai.

Secondo poi un servizio diAdib Fateh Ali per Piazzapulita, girato sulla vasta organizzazione del traffico dei migranti, gli scafisti sponsorizzano il loro business anche su facebook, proponendosi come vere e proprie agenzie di viaggio con prezzi, rotte, orari di partenza e pacchetti per tutte le tasche. Benché la mancanza di documenti per un migrante non sia un problema, il costo del viaggio arriva fino a 6mila dollari, con uno sconto del 50% per i bambini. «Il pagamento avviene presso un ufficio di assicurazione – afferma il trafficante intervistato – ce ne sono diversi: a Istanbul, a Smirne.»

Ecco che, come dice Beppe Grillo sul suo blog: «I clandestini sono il nuovo oro nero per le mafie e per le cooperative, non vengono identificati anche per anni, nonostante le norme internazionali per i profughi siano di tre settimane, e stazionano sul nostro territorio con costi pari a 1.050 euro al mese che ovviamente non vanno a loro, ma alle mafie e ai politici di collegamento. E’ una sorta di finanziamento clandestino alle cooperative collegate con i partiti e con le mafie.» Questo è parte del disastro sociale che molti non conoscono, perché le tv nicchiano, ed un caso particolarmente esplosivo è quello del centro di accoglienza di Cara di Mineo (CT), che può contenere 4.000 persone, è il più grande centro di accoglienza d’Italia, ma dei 4.000 ospiti da statistiche sulle identificazioni non più di 1.000 sono profughi, gli altri sono clandestini che dovrebbero essere rimpatriati, ma se lo fossero sarebbe finito il bengodi per molti.

A proposito poi del caso specifico del Cara di Mineo, il procuratore della Repubblica di Caltagirone Giuseppe Verzera il 24 luglio dice: «Quello sul Cara di Mineo, è un caso di Stato, e non è un’indagine unitaria, ma si compone di molteplici filoni che vanno dal caso parentopoli delle assunzioni, alle irregolarità dell’appalto, alle eventuali turbative d’asta. Stiamo valutando tante situazioni. Quello che c’è nel calderone principale ovviamente non lo posso dire. Oggi con i parlamentari Ue – ha proseguito – si è discusso del fatto che molti di questi migranti, specialmente quelli di nazionalità siriana, eritrea, somala, stanno un giorno soltanto, non si fanno fotosegnalare e poi se ne vanno, ma vengono pagati lo stesso come se fossero presenti cinque giorni». «Si è discusso – ha continuato – anche di un appalto dichiarato illegittimo dall’Anticorruzione perché sostanzialmente è un appalto da 100 milioni di euro, assegnato all’unica impresa che poteva prenderselo, la Pizzarotti, per cui avviene un caso paradossale, perché la Pizzarotti, che fa parte dell’Ati, é anche la proprietaria degli alloggi del Cara e quindi la stazione appaltante di cui fa parte la Pizzarottì paga l’affitto a se stessa.»

Ogni immigrato allora costa allo Stato tra i 25 e 50 euro al giorno per la sua accoglienza nei vari centri. Naturalmente i soldi non entrano mai nelle tasche del singolo migrante,bensì in quelle delle cooperative (bianche, rosse e nere), attraverso assegnazioni dirette ben studiate a tavolino da faccendieri, che si prodigano per alimentare il business truffaldino. Il sistema naturalmente muove anche un enorme numero di posti di lavoro e quindi diventa anche bacino di reclutamento di voti preziosi. Tre piccioni con una fava: posti di lavoro, soldi / mazzette, e anche voti.

Quindi gli interessi che girano intorno all’immigrazione sono molteplici e coinvolgono diverse agenzie operative, per di più la Legge Bossi-Fini, in vigore dal 2002, non ha risolto i problemi più urgenti, se mai li ha aggravati, perché grazie all’art. 33, sono stati sanati 750mila immigrati irregolari, e non c’è stato nemmeno un condannato per reato di clandestinità, infatti tutte le condanne si sono tramutate in pene pecuniarie, dai 5mila ai 10mila euro, ma succede che gli immigrati non pagano una lira e rimangono quindi a piede libero in giro per l’Italia, solo l’11% è stato rimpatriato. Come ricordato dal SAP, il Sindacato Autonomo di Polizia, con il “reato d’immigrazione clandestina” voluto da Lega-Forza Italia-FdI: “Un clandestino rimane nei Centri di identificazione ed espulsione cinque mesi in media e ci costa 7mila euro.” L’89% dei clandestini non viene quindi espulso grazie alle norme volute dalla Lega, che quando era al governo ha firmato il trattato di Dublino III, che impone all’Italia di accollarsi i rifugiati che giungono nel nostro Paese come primo approdo.

Anche nell’ambito di Mafia-Capitale gli inquirenti parlano della “possibilità di trarre profitti illeciti immensi… paragonabili a quelli degli investimenti realizzati in altri settori criminali, come lo spaccio di stupefacenti. Un’intercettazione emblematica è stata quella di Salvatore Buzzi mentre parla con Pierina Chiaravalle, sua stretta collaboratrice: “Tu c’hai idea quanto ce guadagno sugli immigrati? Il traffico di droga rende meno”.

Dunque carissimi fedeli, abbandonatevi fiduciosi nelle braccia amorevoli della Chiesa Cattolica Apostolica Romana, perché lei veglia su di voi, e oggi è più che mai attiva nell’impegno politico, guardate negli occhi di ogni migrante e vedrete gli occhi di Cristo, donate con generosità l’8 per mille (nel 2014 superiore al miliardo e 50 milioni di euro), fate donazioni in abbondanza, e siate modesti, altruisti e caritatevoli, perché …..
gli ultimi saranno i primi.

Pace e bene a tutti, urbi et orbi … amen

Rosanna Spadini

Fonte: www.comedonchisciotte.org

17.08.2015

Riferimenti

http://www.huffingtonpost.it/2014/09/10/immigrati-washington-post-papa-francesco-politica-progressista_n_5798076.html

http://palermo.repubblica.it/cronaca/2015/07/24/news/immigrazione_delegazione_ue_in_sicilia_ispezione_al_cara_di_mineo-119743144/

https://www.washingtonpost.com/world/europe/migrant-crisis-hits-europe/2014/09/09/5dd8012d-cbe0-4a8a-895a-033d5a6794f6_story.html?Post+generic=%3Ftid%3Dsm_twitter_washingtonpost

http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/12/02/mafia-capitale-buzzi-immigrati-si-fanno-soldi-droga/1245847/

http://www.huffingtonpost.it/2013/07/08/papa-francesco-lampedusa-visita-migranti_n_3559527.html

http://www.liberation.fr/monde/2015/04/21/mediterranee-ce-qu-il-faut-changer_1257112

http://www.liberation.fr/monde/2015/04/21/vendre-des-visas-aux-travailleurs_1257107

http://avvenire.ita.newsmemory.com/publink.php?shareid=51013423d#.Vcn_LwuHDmM.facebook

Business is Business: giornale dei Vescovi invoca più clandestini

Agenzia viaggi per ricchi clandestini su Facebook

http://www.beppegrillo.it/2015/08/i_clandestini_sono_il_nuovo_oro_nero.html

«Legalizzare l’immigrazione», ordina Rothschild

http://www.ilpost.it/2015/04/20/differenze-triton-mare-nostrum/

http://voxnews.info/tag/mare-nostrum/

Pubblicato da Davide

  • giannis

    Sono 38 anni che vivo nel benessere economico italiano , mi sono divertito , mi sono viziato , forse ha contribuito a farmi diventare una persona che non ha e non vuole figli , e questi ultimi 50 anni di benessere economico italiano hanno creato la societa’ di oggi che fa schifo , il 90 % di tutto quello che siamo 60 milioni di persone in Italia mi fa schifo, fino a che saro’ vivo l unica cosa buona che mi e’ rimasta da fare e aiutare in tutti i modi chi sta peggio di me

  • giannis

    Ma vaffanculo agli USA che dicono che dobbiamo legalizzare l immigrazione e accoglierli tutti in Europa quando loro hanno costruito un muro alto 5 metri lungo tutta la frontiera con il Messico ( 3000 km ) e alla frontiera sparano a vista ai messicani che vogliono entrare negli USA , sono gli USA la piu’ grande merda del mondo

  • SanPap

    Il problema dell’immigrazione è basato su molti equivoci di base che rendono vani tutti i successivi ragionamenti:

    1) Accoglienza: da l’idea di qualcosa di breve durata; sbarcano, si prestano loro le prime cure, si fornisce loro cibo e alloggio fino a quando sono in grado di ripartire e poi via verso la nuova vita migliore. Invece non è così; sarebbe meglio parlare di "Mantenimento a vita", o fino a quando l’immigrato lo desidera.

    [Da un Papa mi aspetto di qualcosa di meno abborracciato; dagli altri mi aspetto ben poco, anzi nulla] 

    2) Fondi europei da destinare all’immigrazione: sono fondi a fondo perduto ? ossia non dobbiamo restituirli ? Non ho mai sentito alcuna precisazione a tale proposito. Quando si parla di fondi dell’EU sembra sempre che siano un regalo; i fondi EU sono sempre gravati da interessi che dobbiamo restituire; in un sistema chiuso, ciò che viene emesso deve ritornare indietro con gli interessi, i fondi possono fare tutti i giri che vogliamo, possiamo appiccicare tutte le etichette che vogliamo a questi giri, ma alla fine devono tornare indietro con gli interessi, e gli interessi da dove saltano fuori ? Si creano dal nulla o sono parte della nostra ricchezza che cambia tasca.

    3) Dobbiamo accogliere (meglio Dobbiamo mantenere fino a che loro aggrada) e loro cosa ci devono ? Rarissimamente (forse obtorto collo) ho sentito qualcuno ringraziare. Ma questo è solo un atto formale. Resta comunque il Dobbiamo. Perché Dobbiamo, perché lo dicono i Vangeli ? Ma i Vangeli dicono anche che Gesù moltiplicava i pani e i pasci; dopo di Lui nessuno c’è più riuscito; noi meschini dobbiamo lavorare. Ce lo dice l’Europa ?Quale quella sognata o quella reale dei paraculi.  

    La sensazione che qualcuno voglia scaricare il proprio arricchimento sulla comunità è forte.

  • SanPap

    Perfetto, apri le porte di casa tua e mantieni chi ti pare; ma senza coinvolgere gli altri, o se preferisci senza aiuti statali.

  • whugo

    Semplificando oltre misura:

    Da una parte Washington post, New York times, Liberation, Bergoglio, Galantino, Onu, Mafie, Scafisti, Cei, Unione Europea, Associazioni pseudo cattoliche, cooperative pseudo sociali, Stato Italiano VOLUTAMENTE INERME ( maggioranza e opposizione).
    Dall altra Italiani, Somali, Siriani, Greci……..
    La storia ci insegna che per mettere d accordo i primi sulle percentuali di profitto, i secondi si devono ammazzare fra di loro, una volta si usavano le armi oggi si usano altri mezzi, ma la Storia in fondo è tutta qui.
  • giannis

    Certo , io sono solo al mondo e le mafie organizzate come la chiesa che dominano le masse tramite la paura non esistono per me

  • Gil_Grissom

    Parole sante, ma non quelle del Pontefice, quelle di Grillo e come sempre quelle della Spadini, che ciascuna persona di buon senso condivide. Il problema e’ che in Italia le persone di buon senso sono poche e militano quasi tutte nel movimento 5 stelle, alcuni(meno) nella Lega. Nel PD e nella Chiesa nessuno.

  • whugo

    Sono felice che tu ti sia divertito e viziato, buon per te.

    Ti annuncio che in 50 anni di benessere c e’ chi si è fatto il culo quadrato per fare in modo che tu potessi viziarti -creandolo- quel benessere che disprezzi tanto.
    Ti annuncio anche che il culo quadrato se lo sono fatti buona parte di quei 60 milioni di italiani che tu tanto schifi dall alto dei tuoi vizi.
    Ti fa cagare qui? Emigra e va ad aiutare il prossimo più sfortunato e meno viziato di te.
  • giannis

    Il grande problema dell Italia e’ che il 90 % della gente crede alla televisione e ai giornali

  • giannis

    Ci sto pensando di andarmene dove ce gente che ha bisogno di tutto

  • PietroGE

    L’analisi è più o meno giusta : l’immigrazione (invasione) di massa rivela una connivenza tra mafia internazionale e mafia locale unita a piani di destabilizzazione dell’Europa, l’affacciarsi di un problema demografico enorme e la perdita di identità dei Paesi europei. Su questo si inserisce il Vaticano con il suo universalismo e il desiderio di non lasciare all’islam i miliardi di persone del terzo mondo.

    Occorrerebbe parlare anche delle possibili soluzioni al problema, soluzioni che richiederanno un cambiamento radicale dell’ideologia buonista fallimentare  che sta mettendo a rischio la pace sociale in tutta Europa. Non solo bisognerà ripristinare il reato di immigrazione clandestina ma ci dovranno essere provvedimenti (sicuramente giudicati  "razzisti") contro il tipo di società multiculturale che si è sviluppata in questi anni, se si vorrà evitare la guerra civile. Tipo : abolizione del diritto di asilo, esclusione dal welfare, lavoro, scuole e alloggi per i clandestini ecc. ecc.

    Allora si vedrà chi ha veramente il coraggio di affrontare le critiche sia del Vaticano che dei cosiddetti alleati occidentali.

    P.S. Non dovrebbe essere Dominus Vobiscum?

  • Rosanna

    giannis, il problema non è quello, anch’io aiuto per quello che posso chi ha bisogno, ma il vero problema è un altro:

    1) uno stato laico deve agire politicamente dietro suggerimento della chiesa, o mosso da emergenza emotiva, di fronte al numero dei morti annegati?
    2) ti sembra giusto che si sia affermata questa coincidenza d’interessi tra il trono, uno stato laico, e l’altare, la chiesa?
    2) la coincidenza d’nteressi si è verificata anche tra il business delle corporations euroatlantiche e la chiesa, anche questo non ti desta qualche sospetto?
    3) se si trovasse il rimedio di fermare il flusso migratorio, non credi che ci sarebbero molti meno morti?
    4) dunque non è anche la mancanza di scelte politiche assennate, come quelle che stabiliscono accordi con i paesi della costa africana e orientale, o che controllano le coste, che riducono notevolmente il numero dei morti?

    Ti ricordo che negli anni ’80 la tragica pratica dei sequestri di persona fu risolta con il blocco dei beni della famiglia del sequestrato, dunque i criminali non avevano più alcun motivo di sequestrare le persone, perché una legge intelligente risolse il problema.

  • Rosanna

    giannis, ma se gli Usa alzano un muro sulla frontiera messicana e invece sembra che finanzino l’mmigrazione in Europa, allora non credi che si dovrebbe monitorare anche qui i flussi migratori, e utilizzare i mezzi che ora vengono riciclati da interessi incrociati, per cercare di governare il problema?

    Hai letto l’articolo di Blondet?

    http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=15437&mode=flat&order=0&thold=0

  • Rosanna

    "La sensazione che qualcuno voglia scaricare il proprio arricchimento sulla comunità è forte."

    Sì SanPap, è proprio così … ci sono troppi interessi incrociati, e la Lega che sbraita tanto contro i clandestini ecc. ecc. è la prima a trarne vantaggio,  perché la Lega Nord è stata la grande protagonista dei governi Berlusconi, quelli
    che sono durati di più in assoluto nella storia della Repubblica
    italiana, governa in molte regioni e province, ha avuto una decina di ministri chiave, fra cui quelli dell’Interno, del
    Bilancio, dell’Industria, del Lavoro, dell’Agricoltura, dei Trasporti,
    della Giustizia, della Salute, e delle Riforme, ha avuto centinaia fra
    sottosegretari, sindaci, assessori, governatori, e boiardi …

    e poi l’89% dei clandestini non viene  espulso grazie proprio alle norme volute
    dalla Lega, che quando era al governo ha firmato il trattato di Dublino
    III, che impone all’Italia di accollarsi i rifugiati che giungono nel
    nostro Paese come primo approdo.

  • giannis

    Concordo , per quanto mi riguarda la chiesa come anche l islam sono invenzioni per dominare le masse tramite la paura , e l immigrazione di oggi in Italia la vogliono e la finanziano gli USA , l unione europea e la chiesa per fini politici ed economici

  • Rosanna

    Bell’intervento whugo, proprio così,

    la guerra tra poveri ha sempre favorito il capitale, sia esso laico o confessionale …
    i capponi di Renzo si massacrano tra di loro, mentre le classi dominanti si arricchiscono sulla loro miseria sociale …

  • Rosanna

    P.S. Non dovrebbe essere Dominus Vobiscum?

    Lo sapevo che qualcuno più attento lo avrebbe notato, infatti l’uso consueto è quello, io ho citato un versetto di un canto greoriano, Vespro della beata Vergine (1610) : Oratio (Canto gregoriano) – Domine vobiscum, che dice:

    https://www.youtube.com/watch?v=XqwGvgM3Rmk

    quanto al reato di immigrazione clandestina , quello esistente non è valso a nulla perché la Legge
    Bossi-Fini, in vigore dal 2002, non ha risolto i problemi più urgenti,
    se mai li ha aggravati, perché grazie all’art. 33, sono stati sanati
    750mila immigrati irregolari, e non c’è stato nemmeno un condannato per
    reato di clandestinità, infatti tutte le condanne si sono tramutate in
    pene pecuniarie, dai 5mila ai 10mila euro, ma succede che gli immigrati
    non pagano una lira e rimangono quindi a piede libero in giro per
    l’Italia, solo l’11% è stato rimpatriato. Come ricordato dal SAP, il
    Sindacato Autonomo di Polizia, con il “reato d’immigrazione clandestina”
    voluto da Lega-Forza Italia-FdI: “Un clandestino rimane nei Centri di
    identificazione ed espulsione cinque mesi in media e ci costa 7mila
    euro.” L’89% dei clandestini non viene quindi espulso grazie alle norme
    volute dalla Lega, che quando era al governo ha firmato il trattato di
    Dublino III, che impone all’Italia di accollarsi i rifugiati che
    giungono nel nostro Paese come primo approdo.

  • Rosanna

    Gil_Grissom, ti volevo fare una domanda … ora che il Pd sta perdendo voti, sembra che sia una vera frana di consensi, dopo le riforme liberticide volute dall’Ocse, ora dunque i consensi del PD dove andranno a parare?

    forse al M5S?

  • Denisio

    Mi sembra che la tempistica dei problemi che stanno affliggendo il mondo abbia degli spiragli che sono scritti e predicati negli stessi vangeli…"liberatevi di tutto per donarlo a chi è povero"…. Pensa se lo facessimo veramente e regalassimo tutti gli euro-truffa a nostra disposizione ai migranti e smettessimo così di usare il denaro delle delle c.d. elìtes….

    Penso che si potrebbe ricominciare a parlare di agricoltura a km zero, liberarsi dal petrolio, addio ttip, addio televisioni addio al dominio dell’ignoranza etc…etc….

    Ma se rimaniamo attaccati alle nostre "certezze" il filo si romperà lo stesso però con l’ effetto sarà più distruttivo…

    soluzioni semplici per problemi complessi…

  • giannis

    L Italia non ha sovranita’ dal 1945 , siamo una colonia USA

  • Oxymen

    I migranti offrono strordinari spunti di riflessione. Senza ordine di importanza: una volta eravamo migranti pure noi (quanti dei nostri nonni se ne sono andati in America piuttosto che in Germania, Francia o Belgio etc…) e rivendicavamo, col cappello in mano e lo sguardo basso, il diritto ad un lavoro, anche duro. E dove eravamo "ospitati" ci consideravano comunque dei lavativi, dei buoni a nulla e anche dei criminali.
     Resta misterioso il motivo per cui i nonni che subivano l’onta del cartello "vietato l’ingresso ai cani e agli italiani" abbiano messo al mondo una generazione che scrive "vietato l’ingresso ai nomadi" (o ai marocchini, o a qualsiasi altra etnia). Farse storiche deterrminate, temo, da un livello propagandistico degno del peggiore Goebbels.
    E a proposito di propaganda: in che altro modo potremmo chiamarla questa ennesima boutade papalina? Stretta tra deligittimazioni statistiche (una recente ricerca mette in evidenza come dal 2005 al 2012, in soli sette anni, sia diminuita in moltissimi paesi la quota di intervistati che si definiscono “religiosi” https://dallapartedialice.wordpress.com/2012/08/12/indagine-gallup-nel-mondo-arretra-la-religione-italia-anomalia-europea/) e conflitti interreligiosi che la vedono sempre più debole rispetto all’arrembante puritanesimo del destino manifesto (ovvero la vicinanza a dio testimoniata dai soldi e dal potere), la cristianità papale si trova da un bel po’ in debito di ossigeno quando parla di povertà senza riuscire a praticarla.
    E quest’occasione si aggiunge alle innumerevoli del passato: ci sono questioni di principio che il papato ritiene irrinunciabili, a cui dovrebbero seguire azioni pragmatiche che invece sono candidamente scartate. Nel caso dei migranti: a quanto ammonta l’effluvio di parole spese in loro difesa, e a quanto ammontano i denari spesi in loro tutela?
    Infine una considerazione politica: il dumping salariale da una parte (ovvero la riduzione del potere di acquisto dei salari) se non vuole sfociare nella rivolta sistematica deve essere mitigata da un abbassamento dei costi dei generi di prima necessità. I pelati esposti negli scaffali che costano 50 centesimi sono il frutto di questa doppia azione, che il lavoro nero, senza garanzie e diritti può produrre. Orde di disperati che vengono da realtà disastrose vengono messe a confronto con generazioni che hanno saputo conquistare col sangue dei diritti sociali e sindacali, e questo nel nome del neoliberismo regnate che vuole libera circolazione di merci, capitali e persone (libera volpe in libero pollaio).

  • iVi

    Il reato di clandestinità non è mai stato perseguito veramente.

    Sai benissimo anche tu che i suini in divisa (sempre difesi dal movimento di cui fai parte) hanno chiuso gli occhi per decenni sia sui clandestini che su chi dava loro casa e lavoro. Senza parlare dei tanti sbirri che vendono i permessi di soggiorno.

    quindi lo sbirro, indipendentemente dai governi succedutisi, hanno sempre avuto la loro politica migratoria……e siamo noi oggi a pagarne le conseguenze.

    adesso che soluzioni proponi? No perché i problemi li vediamo, sappiamo anche i nomi dei colpevoli……ma ora ci vogliono soluzioni.

  • giannis

    Esatto

  • Rosanna

    In realtà quel monito straordinario Gesù lo rivolse agli apostoli, che divulgarono la fede in Cristo in Palestina: "liberatevi di tutto per donarlo a chi è povero"….

    Ma la chiesa è stata fondata dagli apostoli stessi: "Tu sei Pietro, e su questa pietra fonderò la mia chiesa …"

    Perché allora la chiesa non si è liberata di tutto il denaro e non lo ha donato ai poveri? perché non ha realizzato i principi evangelici, dimostrando di essere la perfetta interprete del volere di Dio?

    "Ve lo ripeto: è più facile che un cammello passi per la cruna di un ago, che un ricco entri nel regno dei cieli." Vangelo di Matteo

  • giannis

    Se la societa’ italiana verra’ distrutta da milioni d immigrati da una parte sono contento perche’ siamo una societa’ egoista , viziata , rincoglionita , paurosa , ignorante , dannosa e che crede alla chiesa alla televisione ai giornali e ai libri di storia

  • Rosanna

    Certo Oxymen,

    "Orde di disperati che vengono da realtà disastrose vengono messe a confronto con generazioni che hanno saputo conquistare col sangue dei diritti sociali e sindacali, e questo nel nome del neoliberismo regnate che vuole libera circolazione di merci, capitali e persone (libera volpe in libero pollaio)."

    Curioso infatti come un crogiuolo di interessi stia all’origine di questo flusso migratorio che molti contribuiscono ad alimentare: capitalismo finanziario, neoliberismo, corporations euroatlantiche, oligarchie di potere, mafie nostrane e non, cooperative bianche rosse e nere, vaticano …

    Leggevo sull’articolo di Blondet, ancora presente in home, che Thierry Meyssan (Reseau Voltaire)  sosteneva che l’ondata di rifugiati in Europa non è l’effetto collaterale accidentale dei conflitti in Medio Oriente, ma un obiettivo strategico degli Stati Uniti. Meyssan chiamava la strategia Usa “la teoria del Caos”, e la faceva risalire a Leo Strauss (1899-1973), il filosofo padre e guru dei neocon annidati nel potere istituzionale Usa.

    “Il principio di questa dottrina strategica può essere così riassunto: il modo più semplice per saccheggiare le risorse naturali di un Paese sul lungo periodo non è occuparlo, ma distruggere lo Stato. Senza Stato, niente esercito. Senza esercito nemico, nessun rischio di sconfitta. Da quel momento, l’obiettivo strategico delle forze armate USA e dell’alleanza che esse guidano, la NATO, consiste esclusivamente nel distruggere Stati. Ciò che accade alle popolazioni coinvolte non è un problema di Washington”.

    Dunque ci sono riusciti, niente esercito, niente sovranità, niente stato, e libera circolazione di merci e di persone …  a pensarci bene è facile come il gioco delle tre carte …

  • iVi

    Cosa espetti a fare ciò che predichi?

    Gli euro che hai dalli a me che sono povero. Visto che cambierai totalmente vita posso anche farmi carico dei tuoi oggetti, inutili nella tua nuova vita.

    Forza fatelo. O penserò che siete come i cazzolici cristiani…..cioè sapete solo cianciare.

  • Arcadia

     te la rubo postandola sulla mia pag fb 😉

    tuttavia chi mi dice che gl’immigrati nn saranno poi quelli che

    faranno innescare una rivolta in itaGlia? hehe…

  • Neriana
  • Rosanna

    Eh no … Neriana,

    non te la cavi così facilmente, vogliamo un tuo commento, visto che sei una raffinata cultrice della dimensione religiosa e spirituale di molte culture  …

    restiamo in attesa … grazie

  • MarioG

    Ma perche’ non pone fine al suo disagio, diciamo, individualmente, anziche’ continuare con questa pulsione alla Sansone con filistei al seguito?

  • Rosanna

    Naturalmente il problema è complesso e bisognerebbe discuterne in merito, però trovo che le proposte dei 5Stelle non siano male, comunque il reato di clandestinità, non è un "reato" punibile con pene detentive, perché le carceri sono già disastrate di per sé, le pene pecuniarie non valgono una cippa, perché i clandestini non hanno nemmeno un euro per piangere e se anche lo hanno non pagano, tanto si sparge la voce che non ci sono conseguenze drastiche …

    Dopo tanto lavoro e, non neghiamocelo, con l’aiuto dello scandalo #MafiaCapitale, la nostra mozione per il superamento dell’accordo di Dublino III è stata approvata dalla Camera dei Deputati.
    Cosa significa questo?
    Significa che il Governo si è impegnato a:
    – Istituire un testo unico europeo in materia di asilo;
    – Superare Dublino III e il suo assurdo principio di chi primo accoglie gestisce;
    – Concordare con i paesi di provenienza e transito un piano comune di
    gestione dei flussi anche in ottica di prevenzione della criminalità;
    – Istituire delle quote per ripartire equamente i migranti sul territorio europeo;
    – Istituire il mutuo riconoscimento ovvero chi gestisce il migrante e
    lo regolarizza lo fa a nome di tutti i paesi europei che si impegnano
    quindi a riconoscerlo;
    – Istituire dei punti di richiesta asilo direttamente sui territori di provenienza e non sul nostro territorio;
    – Rivedere le note del ministero per la gestione dei centri di
    accoglienza e per la distribuzione dei fondi per la prima accoglienza;
    – Promuovere interventi per concedere beni e servizi agli italiani in difficoltà al fine di evitare tensioni sociali.

    https://www.facebook.com/152760598115408/videos/855087664549361/

  • Denisio

    Stai certo che se lo facessi non ci guadagneresti molto…

    visto che siamo piccoli e insignificanti avrebbe senso come atto simbolico anche per il gusto di vedere l’effetto domino; Siamo buoni cristiani. Invece se ti incazzi ma preferisci lavorare per mantenere il teatro dell’assurdo globale pensando che un giorno arriverà il salvatore e ti senti a posto….beh hai libertà di farlo ma mi dispiace dirtelo che io non sarò il tuo salvatore…hahaha!

  • Rosanna

    MarioG,

    se lei non ci fosse bisognerebbe inventarla, perché il sito si troverebbe sguarnito senza di lei, come una mensola in casa priva di quei soprammobili-souvenir inutili, che si caricano inesorabilmente di polvere  …

    https://www.google.it/search?q=soprammobile+fastidiosi&biw=1093&bih=458&source=lnms&tbm=isch&sa=X&ved=0CAYQ_AUoAWoVChMIusnS0oqwxwIVwz8UCh043wLp#tbm=isch&q=soprammobile+gondola+di+venezia&imgrc=_xtAMaHBx-vYAM%3A

  • MarioG

    Allora speri che la  prendano con loro.

    He he
  • MarioG

    Ma nella perenne alleanza fra trono ed altare, gli interessi vaticani e neoliberisti sembrano perfettamente coincidere.


    Aggiungiamoci gli interessi (o le pulsioni) delle cosiddette sinistre ultraprogressite (magari noglobal, per somma ironia) e abbiamo la Triade completa.
  • Denisio

    cosa aspetti a fare, ci hanno insegnato a delegare, delegare, delegare per renderci stupidi e irresponsabili, meno stupidi e irresponsabili siamo più ci sentiamo chiusi in gabbia. Vedi i popoli nativi delle americhe, pensi che quelle società che vissero 50000 anni in simbiosi con la madre terra in rispetto e armonia siano civiltà stupide e ignobili? gli omini odierni che vagano come zombie tra scuole, lavoro, urne, smartphone, in cerca della scalata sociale, qualche filmetto e le solite medicine quanto dureranno?? non c’è niente da aspettarsi dalla chiesa dopo che ha innalzato i valori umani a proprio tornaconto…

  • tersite
    Sì, l’intervento di whugo è condivisibile. Ma non siamo responsabili anche noi come popolo di quel che accade in molti paesi di origine dei profughi?

  • SanPap

    Una volta abbiamo creato un impero magnifico, poi siamo diventati servi della gleba, poi abbiamo creato l’umanesimo, poi poi poi

    dove la mettiamo la bandierina ?

    siamo andati in america e, senza tenere gli occhi bassi, abbiamo esporto malavita ch’è diventa la malavita per antonomasia, se vuoi fare della retorica fa pure, ovviamente sei libero di farla ma con un po’ di pudore

    poveri poveri poveri tre volte poveri rom … vieni a Roma e fatti un giro dove rubano, si prostituiscono, spacciano, vendono armi, ma non tenere gli occhi bassi guarda bene

     

  • giannis

    La guerra in Libia con centinaia di migliaia di morti l ha voluta il governo italiano e gli immigrati passano da li , quindi siamo tutti responsabili

  • Rosanna

    Certo, tersite , l’occidente ha esportato la democrazia a suon di bombardamenti, fomentato le guerre, eliminato dittatori che però governavano anche con politiche progressiste, sostituito governi con finte rivoluzioni, addestrato gruppi terroristici (Isis) che poi sono sfuggiti di mano, diffuso morte, terrore e caos …

    la politica dell’ "Impero del caos" , come la definisce Escobar, e noi siamo una colonia collaborazionista  …

  • giannis

    Bravo , concordo

  • MarioG
    Fa  bene a soffermarsi un poco sulla terminologia:


    1) Accoglienza (termine che sposta letteralmente il problema dall’ambito di valutazione politica che gli sarebbe proprio, a quello moral-religioso, come se si parlasse della sacra ospitalita’ del pellegrino e non di sommovimenti politici che riguardano il futuro di intere nazioni)

    e
    2) fondi Europei (che evidentemente, a parte interessi o ripartizioni sono una somma di fondi nazionali).
  • MarioG

    Sono cose che danno soddisfazione

  • GioCo

    Dio Rosanna, se non ci fossi, l’ufficio immigrazione divina dovrebbe inventarti.
    Perdona la battuta (parzialemente ironica) non ho resistito.  😀

  • giannis

    E’ un opzione , comunque in questo sito ce la libertà di parola , senza offesa per nessuno spero

  • iVi

    Naturalmente i rimpatri, che erano parte integrante dei discorsi elettorali, non sono contemplati nel programma

    programma che io definisco ridicolo……ma ad essere sinceri é una presa per il culo tipo i proclami dei piddini

    e oltre a nn essere contemplati i rimpatri nn vedo un solo accenno alle punizioni da infliggere a chi ha agevolato i clandestini per decenni: sbirri e sfruttaclandestini la faranno franca? Non pagano i politici e quindi non devono pagarla neanche loro?

  • Rosanna

    Già, anch’io come te cerco di inventarmi altre dimensioni, altri mondi, talvolta reali e concreti, attraverso il GioCo delle notizie, dell’informazione, tal altra attraverso l’iperrealtà visionaria …

    https://www.facebook.com/99206759699/photos/a.138830229699.109404.99206759699/10153581110229700/?type=1&pnref=story

  • MarioG

    Gioverebbe sapere quali sarebbero i contenuti effettivi del testo unico in materia di asilo su cui si impegnerebbero.

    Senza di questo, come si fa valutarne la proposta politica?
    Il problema vero e’ in base a quali criteri si decide chi e quanti entrano.
  • Rosanna

    Meglio il programma della Lega? non c’è problema …

  • Rosanna

    Dimenticavo di dire che naturalmente il governo non farà nulla di quanto promesso, per avere qualche novità concreta bisognerà aspettare il M5S al governo … non manca molto, però è l’unica risorsa che ha l’Italia …

  • iVi

    insomma hai sparato una cazzata ed ora ti devi arrampicare sugli specchi?

  • iVi

    Quindi durante le campagne elettorali parlate di rimpatri ma poi la parola rimpatri non la si trova neanche nel programma?

    e le punizioni per chi ha favorito l’ invasione? cioè voi 5stelle (comunisti falliti nascosti dietro le stelle) avete già deciso di condonare la clandestinità ai delinquenti stranieri e ai loro complici italiani (sbirri e sfruttaclandestini)?

    complimenti vivissimi.

  • Rosanna

    Quale sarebbe il tuo meraviglioso programma iVi allora?

  • Denisio

    nossignore, semplicemente non ho mai avuto la smania di accumulare denaro o beni materiali quindi  l’unica cosa che ti potrei elargire a piene mani sono altre cazzate…

    Gli argomenti li lascio agli "esperti" più in voga tra medici, economisti, politicanti, strizzacervelli vari che sono certo condurranno l’umanità come Dio vuole, cioè ad arrabbattarsi per guadagnarsi ancora un pò dello sterco del diavolo eretto a dio buono, misericordioso e compassionevole caritatevole, mitico, accattivante…etcc…etc….

    non starai mica scherzando a dire di lasciare gli euro nelle mani dei migranti e iniziare un nuovo corso?…. nooo meglio esseri seriosi e tenerseli stretti e "sperare che arrivi il salvatore" come nei filmetti con i quali vi hanno intortato per bene.. hahahah!!!

  • iVi

    A me pare evidente che qui l’ "intortato" sei tu.

  • Denisio

    Senza ombra di dubbio, se quelli che aspettano il salvatore non me lo dicessero inizierei a preoccuparmi, quindi grazie.

  • spadaccinonero

    scusami cara Rosanna,

    ma di cosa ti lamenti?
    il progresso, la civiltà cosmopolita è una realtà, arrivano immigrati a migliaia ogni giorno, la marina militare italiana e non, vanno direttamente a prenderli dalle coste libiche…
    è naturale, scientifico che chi gestisce questo corridoio umano ci mangi sopra, della serie : chi controlla i controllori?
    ripeto, non hai nulla da lamentarti, vengono accolti, accuditi e a differenza nostra fanno figli come conigli ciò significa che non stanno bene ma benissimo
    p.s. noi non ne facciamo perché a differenza loro ci hanno tolto il futuro…
    che bella cosa il "progresso"
    saluti
  • bysantium

    Dunque, chi è d’accordo con le parole di Papa Francesco a Lampedusa(prego rileggere in particolare l’ultimo capoverso)sarebbe di fatto un complice del malaffare che ruota intorno ai migranti, profughi e clandestini, e perché no, pure l’artefice dei disastri dell’occidente in MO e N. Africa con relativa nascita dell’ IS.
    Invece penso che chi non è d’accordo, cattolico o meno,è semplicemente privo di umanità, perché qui si tratta di esseri umani, di vite umane! E se non mi commuovo e m’indigno per queste vite non lo faccio realmente nemmeno per i bambini,le donne e gli uomini di Gaza.
    Infine voglio ricordare come non sia compito del Papa ideare e realizzare le modalità con le quali il fenomeno in questione vada affrontato ma che ciò spetti appunto al potere temporale.
    Che, come sempre, per ogni situazione e nella sua totalità, neppur è in grado di vagheggiare una soluzione, perché, immerso in una funerea cultura materialistica,è incapace di qualsivoglia progetto che non abbia come base e risultato un utile immediato.
    In definitiva quest’articolo mi appare come un collage che mette insieme diverse posizioni all’insegna del tutto si tiene, mentre ragioni, responsabilità e fini sono ben differenti.

  • Rosanna

    Quando andranno al potere i 5S tutto cambierà …

    ahahahahahahaha

  • Rosanna

    "Dunque, chi è d’accordo con le parole di Papa
    Francesco a Lampedusa(prego rileggere in particolare l’ultimo
    capoverso)sarebbe di fatto un complice del malaffare che ruota intorno
    ai migranti, profughi e clandestini, e perché no, pure l’artefice dei
    disastri dell’occidente in MO e N. Africa con relativa nascita dell’ IS."

    bysantium , tu estremizzi, non ho detto questo, per di più la conclusione è ironica … lo so bene che le problematiche sono molto complesse e non risolvibili certo in un articolo di denuncia.

    Quello che ho voluto mettere in risalto è che nel gioco al massacro verso i migranti, perché sono loro le vittime vere di questo olocausto postmoderno , ci sono molti interessi che s’incrociano, e insieme alle cooperative di tutti i colori politici, lobbies oligarchiche, neoliberismo euroatlantico, c’è anche il vaticano, che condiziona emotivamente l’opinione pubblica e le linee politiche del governo …

    non credi che una legislazione più attenta che riuscisse a governare meglio i flussi migratori  potrebbe evitare nuove disgrazie e nuove annegati nel mediterraneo ?

    negli anni ’80 l’Italia era stata colpita dalla stagione dei sequestri di persona, solo una legge intelligente che bloccò l’uso dei beni della famiglia del sequestrato mise fine a quella tragica stagione.

  • Neriana

    Mi piace la parola Africa, che significa la Terra degli Afri , non solo l’Africa è bella,ricca di storia, di cultura, di materie prime, di acqua , eppure quest’Africa è stata da tempo immemore la terra di conquista, la terra degli sfruttamenti, la terra  dove esportare il proprio dio, cristiano, islamico, ebraico, capitalista…il dio colonizzatore, riducendo l’Africa ad una terra affamata, sfruttata e una terra di guerre e di conseguenza una terra di emigranti, tanti tanti emigranti, presi per la giacchetta, vendendo il sogno americano, il sogno europeo, il sogno del progresso…e chissa cos’altro. 

    Non si capisce chi vuole svuotare l’Africa ed il Medio.oriente, visto che sono terre belle, ricche, piene di risorse, o forse si, si vuole destabilizzare l’Europa, togliere il residuo della sua cultura,…..residuo che forse già non c’è piu, Gli unici che hanno capito i potenziali dell’Africa e del Mo sono stati i cinesi, che hanno investito miliardi in infrastruttore, strade, ospedali, barriere verdi, dighe, i lavori sul fiume Congo….e i vecchi sfruttatori, sono rimasti impietrire nel capire quello che poteva diventare l’Africa ed il Mo…e da qui è iniziato il caos, le guerre, le rivoluzioni colorate, l’IS e via cianciando. Come fermare quindi quest’emigrazione che ha lo scopo di indebolire l’Africa ? In teoria, stando dalla parte della Cina in un gioco pericoloso. 
    Ma vediamo il Vaticano e papa Bergoglio ( o meglio chi dietro di lui ) , cosa vogliono ? Tutto sommato dei religiosi…..delle persone di fede, e quindi si capiscono le parole del Papa. Non sono forse dichiaratamente pescatori di anime ? E cosa pescano in Europa dove sono ormai tutti laici ed i religiosi sono solo opportunisti di facciata ? Chiaro che vogliono le piles di persone che entrano in Europa.. Ma in verità le grandi immigrazioni dall’Africa e dal MO sono già avvenute con Tiberio ( Pons Pilates…ovvero il ponte per le moltitudini ) e poi nel III secolo, nel V e via via…Questa è solo l’ultima mandata….la piu fatale…ma anche la piu inutile visto che l’Europa è da secoli che non ha piu la sua anima. 
  • sotis

    Ma quando la chiesa comincerà a parlare di chiesa e a smetterla di farsi i c…. degli stati? Boh! del resto il nuovo papa non si capisce da che parte sta : è amico di tutti e quindi non è amico di nessuno. 

  • Rosanna

    Ciao Neriana, ti aspettavo,

    l’Europa ha una storia millenaria, giovane e splendida fanciulla, fu rapita da un toro bianco sulle coste della Fenicia, ma il toro non era altro che Zeus, che se la portò a Creta , e la ingravidò di Minosse. Poi è stato il bacino teritoriale di conquista dei Romani che hanno costruito le grandi strade da cui conquistarono buona parte del continente. Ma quello stupro iniziale ha segnato la vicenda travagliata di una terra che ha perso la sua anima, dici giustamente tu, perché dilaniata da lotte intestine, conflitti tra nazioni, sotto la stretta sorveglianza della chiesa, anzi molto spesso prodotti dall’ansia persecutoria e punitiva delle istituzioni ecclesistiche, a difesa del loro potere.

    La chiesa è stata portatrice di carità evangelica, ma anche di distruzione, saccheggi, dispotismo. Da questo inizio turbolento è derivata una civiltà a tratti straordinaria per cultura, arti, linguaggi, che però si è sentita estremamente prevalente e legittimata a conquistare il mondo. Madre autoritaria ha generato figli ancora più arroganti e violenti, Regno Unito, Francia,  Usa, Germania, Urss, che hanno colonizzato la grande Africa, uccisa ancora prima di nascere, nel ventre materno.

    Non so se hai visto un documentario dal titolo "L’incubo di Darwin", è spaventoso, l’ho cercato ma ho visto che è stato bloccato su youtube, in pratica racconta la stora del lago Vittoria, che è stato danneggiato da una multinazionale, perché ha introdotto per fare business nelle acque del lago il pesce persico, che è un pesce rapace, assente dall’ecosistema del lago stesso, ma una volta introdotto nelle acque il pesce incriminato ha eliminato tutta l’altra fauna ittica del lago, restando unico superstite. Per questo motivo il lago sta morendo in alcune zone estreme, rischiando appunto un blackound di tutto l’ecosistema.

    Spaventoso, perché naturalmente anche la popolazione limitrofa ha divuto subire la violenza dell’occidente, che trasporta il persico in Europa, e importa invece armi in Africa.

  • Gil_Grissom

    Diciamo cosi’: gli scontenti radical marxisti voteranno per Sel o per Landini(mi auguro piu’ per il secondo), quelli piu’ moderati e di buonsenso voteranno 5 stelle, i pochi veramente stufi dell’immigrazione incontrollata voteranno lega ma saranno davvero pochi. Sara’ sicuramente il movimento 5 stelle ad avvantaggiarsi piu’ di tutti, almeno secondo la mia opinione. Ti ringrazio comunque per la fiducia  e continuiamo la lotta, il tiranno sta per cadere, siamo alle Idi di marzo.

  • Neriana

    Eh si.. povera Africa..Se tutti vengono qua.. vale la pena di andare la : ) 

  • Gil_Grissom

    Secondo i dati diffusi dalla federazionale nazionale della stampa gli italiani che leggono regolarmente un quotidiano sono pochissimi e oltretutto in continuo calo e in effetti la pesante crisi del settore editoriale lascia supporre che cio’ sia vero.

  • andriun

    Mi chiedo come fa a dire che il sequestratore non ha interesse a sequestrare perchè la famiglia ultrabenestante ha i beni bloccati. Ma scherziamo! Il sequestratore, se non è un dilettante prende le sue informazioni e sa anche procedere affinchè la famiglia stessa, se tiene alla salute del sequestrato non faccia mosse azzardate. Poi se la famiglia decide di denunciare mettendo così a rischio la vita del sequestrato, quello è un’altro discorso; come anche il fatto che i dilettanti sono presenti in tutti i mestieri, quindi anche in quelli. Certo è che se hanno risolto il problema dei sequestri(e io ne dubito fortemente) e/o circoscritto, non è certo per il blocco dei beni, questo è  poco ma sicuro. Da considerare poi, che la mossa della denuncia potrebbe essere studiata a "tavolino" proprio per eliminare il soggetto diventato oramai "scomodo" in modo del tutto legale. 

    Poi le ricordo che non tutte, ma certamente molte delle cose che succedono specie in Italia, li dobbiamo anche alle donne e ai vostri cari protetti effeminati, esperti nell’apparire, ma molto meno nel essere. Quando capirete questo, se mai lo capirete, sarà troppo tardi glielo assicuro.
  • spadaccinonero

    mi fai cadere le braccia quando rispondi così

  • MarioG

    Pero’ piace tanto!

    Buonanotte
    E buon pranzo
  • andriun

    Ho conosciuto personalmente un deputato di quel partito in quanto mio ex collega e mi lasci dire che è stata una fortuna per lui, mezzo effeminato(e/o forse proprio grazie a quello), trovare quel posto a Roma, visto che nel lavoro che doveva svolgere e per cui si era laureato, era decisamente messo male. Poi si sa che oggi più che mai non è importante ciò che si conosce, ma piuttosto chi si conosce(e consideri che sono a favore delle raccomandazioni/segnalazioni se hanno un valore effettivo a differenza di quanti effeminati e donne la pensino nella loro ingenuità), come altrettanto ovvio che la risposta da parte sua, visto il conflitto di interessi in essere, non poteva essere che questa.  

  • andriun

    Ho conosciuto personalmente un deputato di quel partito in quanto mio ex collega e mi lasci dire che è stata una fortuna per lui, mezzo effeminato(e/o forse proprio grazie a quello), trovare quel posto a Roma, visto che nel lavoro che doveva svolgere e per cui si era laureato, era decisamente messo male. Poi si sa che oggi più che mai non è importante ciò che si conosce, ma piuttosto chi si conosce(e consideri che sono a favore delle raccomandazioni/segnalazioni se hanno un valore effettivo a differenza di quanti effeminati e donne la pensino nella loro ingenuità), come altrettanto ovvio che la risposta da parte sua, visto il conflitto di interessi in essere, non poteva essere che questa.  

  • andriun

    In una società effeminata non potevamo che avere un Papa effeminato. L’unica cosa buona che ha fatto è stata quella di riconoscere le punizioni corporali come valido metodo di educazione, nonchè smentire la teoria del gender(sempre più presente nella mente maschile effeminata e sempre più causa anche se ovviamente non riconosciuta delle varie incongruenze che la società italiana più di ogni altra, si trova ad affrontare, compreso il femminicidio).   

  • MarioG

    E certo! 

    C’ero anch’io a linciare Gheddafi, a fare macelleria in Siria, a spedire centinaia di migliaia di "profughi" (da me sradicati dai rispettivi territori su mezza Africa) verso il mediteraaneo…
    Proprio io, come membro del popppolo!
    E ora pago:
    mea culpa, mea culpa, mea maxima culpa…
    ***
    Piuttosto, in serieta’:
    vae stultis, vae stultis, vae stultis...
  • tersite
    Hai dimenticato Iraq, Aghanistan, Somalia e tutte le faccette nere e altri canti allegorici a ricordare la superiorità della razza….senza un litro di benzina.

  • cardisem

    Eccomi di ritorno una fresca nuotata in acque limpide che controbilanciano quelle torbide della discussione di cui sopra… dove un Tizio si ostina a darmi una identità che peraltro mi onora grandemente…

    Riprendo la discussione su un nuovo post, per non eludere il tema principale che mi sembra tu abbia voluto trattare nel tuo post…

    Prima però devi chiederti se ti dichiari in sintonia con il Gil_Grissom, sul quale ritorno nello spazio lasciato… Non mi fa paura dialetticamente parlando… anzi…

    Dunque, tu parli di “alleanza fra trono e altare”, e ritorni su questo tema, che mi pare costituisca il filo conduttore del tuo discorso, in buona parte costituito da informazioni che si conoscono già e che distolgono da quella che vorrebbe essere la tua tesi centrale:
    alleanza fra trono e altare…
    Suppongo che tu abbia enunciato questa tesi per vederla discussa…

    Se ti interessa la mia opinione (al di là dal mio da Gil presunto profilo "criminale") ti dico subito che a mio modesto avviso fai un errore di prospettiva…

    Avresti potuto parlare di "alleanza fra trono e all’altare” se ci fossimo trovati all’epoca del Congresso di Vienna e dell’ordine geopolitico allora instaurato…

    Ma da allora parecchia acqua è passata sotto i ponti…

    Quell’ordine politico fu quasi subito contestato e contrastato dalla Dichiarazione Monroe che si allunga per tutto il secolo XIX fino alla guerra con la Spagna per Cuba (1898) e poi si esplica con la prima e la seconda guerra mondiale, terninata la prima con la creazione della Società delle Nazioni, e la seconda con la creazione dell’ONU…

    Non voglio farla lunga, ma per andare al sodo ormai il Vaticano, o la Chiesa, cerca la sua legittimazione in Israele… Cristo è stato defenestrato, buttato giù dalla sua croce, al suo posto ci hanno messo qualcun altro ed è sorta una nuova religione… non ti dico quale… sei abbastanza intelligente ed istruita per capirlo da solo…

    Mi sembra (e potrei certamente sbagliarmi, non avendo letto per intero e con la dovuta attenzione i tuoi articoli credo firmati con tua nome e cognome reali, una scelta che ammiro e rispetto ma che ti espone a gravi pericoli: ti avverto!), dico se non mi sbaglio tu aderisci alla Narrativa seconndo cui tra le due guerre ci sarebbe stato il Regno del Male Assoluto, mentre dopo il 1945 sulla terra regnerebbe il Bene Assoluto…

    Se è così, ti dico schematicamente che assunta pure la Narrazione che vuoi, io invece sostengo che tutto quello che viene dopo il 1945 è di gran lunga peggiore di quello che si trovava prima… E posso assicurarti, se non sei ostinata come Gil_Grissom (un anonimo di cui sospetto fortemente), che non sono un Nostalgico o un Apologeta del tempo trascorso, "definitivamente” trascorso…

    Mi sembra che nel fenomeno in atto tu non veda invece la prospettiva geopolitica, la lotta (continuazione del 1945) per il dominio globale, per il mondo unipolare… Da parte di chi? della coppia Us-rael, come orami usano dire non pochi analisti…

    Di quali strumenti si serve Us-rael? Di mezzi propriamente militari (bombe, aerei, droni…) ma anche si "narrazioni” ideologiche come quelle qui infilate da Gil Grissom e di vera e propria repressione penale, appena qualcuno come il sottoscritto prova a scoprire non gli altari, ma gli altarini…

    Il prof. Caracciolo, di mestiere filosofo, con suo nome e cognome, ha provato ha dire le cose che pensa e che ritiene corrispondano alla verità… Forse ha fatto paura il suo ruolo e l’istituzione in cui opera… Non sia mai! Le università devono insegnare cioà che si ordina a Tel Aviv…

    Adesso, ti lascio nuovamente… è l’ora della pizza…
    Concludo dicendo che NON sono il Prof. Caracciolo, che è Totà Riina o Associati, ma l’identificazione mi onora grandemente e cercherò di rappresentarne il ruolo…
    Qui sono ciò che mi firmo: cardisem…. Se si accetta la regola secondo cui ognuno che scriva in questo Forum debba certificarsi come si fa nel blog di Beppe Grillo, sottoscrivo volentieri… ma non può passare il principio che alcuni si tengono il volto coperto ed altri debbano esporisi a viso aperto…

    Ripeto che per il solo fatto che tu qui usi il tuo nome e cognome reale (suppongo) hai da parte mia il massimo rispetto e ti anticipo tutte le mie scuse se qualche volta nel dissenso ti parrà che io abbia a mancarti di rispetto….

  • Rosanna

    Giusto per correttezza,  non so se ti sei accorto che la discussione tra te e Gil è stata giustamente eliminata dal topic, perché appunto OT.

    Detto questo provo a rispondere alle tue interessanti riflessioni:

    "Dunque, tu parli di “alleanza fra trono e altare”, e ritorni su questo
    tema, che mi pare costituisca il filo conduttore del tuo discorso, in
    buona parte costituito da informazioni che si conoscono già e che
    distolgono da quella che vorrebbe essere la tua tesi centrale:
    alleanza fra trono e altare…  Suppongo che tu abbia enunciato questa tesi per vederla discussa…"

    hai ragione, hai individuato subito la tesi, che è proprio quella, naturalmente "trono e altare" sono metafore per indicare il potere politico/temporale, e il potere ecclesiastico/spirituale,

    sappiamo anche benissimo entrambi che la chiesa è stata da sempre a fianco del potere costituito, fosse esso democratico, dittatoriale o totalitario, per quanto riguarda il nostro tempo, mi sembra che i due diversi ambiti di azione siano ancora piuttosto confusi, la chiesa ha una banca importante, lo IOR, implicata in scandali di riciclaggio del denaro sporco, ha spesso determinato scelte politiche, riceve finanziamenti statali per le scuole private (contro la carta costituzionale), approfitta di privilegi fiscali (8 per mille, Imu), può occupare un’ora alla settimana dell’insegnamento religioso nella scuola pubblica … quindi vive in perenne conflitto d’interessi …

    gli interessi a proposito dell’immigrazione sono chiari e lampanti, perché come ho detto nell’articolo, le agenzie che gestiscono l’immigrazione ricevono molti milioni di euro …

    a sua volta anche "il trono" sembra condividere gli stessi interessi, e con trono intendo il vero potere che sta governando oggi in Italia, quindi non Letta, non Monti, non Renzi, ma la Troika, Goldman Sachs, JP Morgan, che hanno appunto interesse a fare dell’Italia e dell’Europa un vasto bacino di reclutamento di manovalanza a basso costo, classe media ridotta a proletariato, e sostituita dal nuovo sottoptoletariato straniero, che lavorerà per un  tozzo di pane, riducendo la lotta tra poveri a dumping salariale.

    Per quanto riguarda la Narrativa secondo cui tra le
    due guerre ci sarebbe stato il Regno del Male Assoluto, mentre dopo il
    1945 sulla terra regnerebbe il Bene Assoluto… ebbene sono ancora più drastica di te, ma ho una visione diversa, quindi dico che quella specie di democrazia che si è realizzata nell’immediato dopoguerra, ed è durata per circa un trentennio, è stata funzionale all’affermazione del capitale industriale, che in quel tempo ha favorito benessere economico, welfare state, fordismo, scuola pubblica, sanità pubblica …

    Ora le cose sono notevolemente cambiate, perché appunto sempre il capitale, che ha avuto il potere determinante nella gestione della politica, dalla nascita del capitalismo, non trae più gli stessi profitti dall’industria, ma dalla finanza, quindi il benessere sociale degli italiani deve necessariamente cambiare.

    Quanto ai miti del fascismo, sarebbe una lunga discussione, che magari faremo un’altra volta …

    e per quanto riguarda il tuo rispetto nei miei confronti, non ho mai notato alcun sgarbo da parte tua, quindi nessun tipo di rimostranza a questo proposito …

    alla prossima

  • andriun

    No, quello è uno degli effetti di quanto sta avvenendo non la causa. La causa sta nel fatto che il 90% dell’informazione italiana, ma non solo è gestita da donne ed effeminati. Dal momento però che anche il substrato maschile italiano è composto dal 90% e forse più di effeminati, se ne deduce che è perfettamente inutile lamentarsene. 

  • Gil_Grissom

    Teoria piuttosto singolare

  • andriun

    Non metto in dubbio che sia difficile crederlo, ma se ci riflette un pochino e considera gli elementi a sua disposizione che le si presentano giorno dopo giorno, vedrà che alla fine mi darà ragione. In fondo capisco che difficile fare un torto a qualcuno, ma se la donna con il suo agire e "pensare" mette scompiglio favorendo il caos(e non a caso fa questo), l’UOMO come tale dovrebbe avere il dovere morale e la forza di fermarla in tempo, ancor più per il bene sociale che per quello personale di lui e di lei. 

    Invece l’uomo moderno le va dietro come un cagnolino ammaestrato appagato da qualsiasi cosa lei dica o faccia, timoroso di una sua reazione. 
    Lei crede che un UOMO avrebbe mai consentito a produrre una legge contro il femminicidio creando di fatto una disparità sociale tra i due generi? IO sono convinto di No nemmeno se tacciato di maschilismo, perchè è solo un capriccio, una legge illogica ed inutile, come tante altre prodotte e non a caso sostenute da questa società occidentale. Questo è solo un esempio, ma sicuramente lei ne può trovare altri senza servirsi del mio aiuto. 
    In fondo solo chi non vuol vedere non vede e/o per ovvi motivi di interesse/conflitto di interesse, cerca di depistare l’attenzione fornendo altri obiettivi(secondari) a quello da me fornito. Ci pensi. Nonostante ciò, fare qualcosa non è possibile al momento: l’esiguo numero di UOMINI dislocati nei punti nevralgici del sistema, che capiscono intendono le vere cause di tali anomalie non lo consente. Quindi lamentarsene è solo una perdita di tempo, uno sfogo femminile e nulla più. 
    Amo solo ricordare e forse anche questo inutilmente a chi si lamenta(donne comprese) che: se prima non si cura l’infezione, gli interventi chirurgici successivi non avranno l’effetto desiderato.
  • cardisem

    Quello che tu dici sulla chiesa come è "oggi”, è certamente vero, ma è poca cosa rispetto alla formula "trono e altare” che io ho commentando, ravvisando un anacronismo nel tuo discorso. E mi spiego.
    Nell’anno 800 il papa incoronava Carlo Magno Imperatore. Il titolo di "Sacro Romano Impero” si è mantenuto fino al 1914 ed è cessato con la fine dell’Impero austro-ungarico. La Chiesa in quanto Istituzione sorge dall’Impero Romano di Costantino, divenendo nel tempo l’unica religione ammessa. La Chiesa diventa essa stessa governo e con la scomparsa dell’Impero pretende di esserne l’erede e quindi la sola potenza esistente sulla terra… È storia nota a ognuno e la richiamo solo per enunciare la tesi. In pratica, fino al 1870 esistevano in senso proprio un Trono e un Altare, dove l’Altare era probabilmente più potente dello stesso Trono…
    Con la breccia di porta Pia è cessato lo Stato della Chiesa e l’attuale Stato del Vaticano è una assoluta creazione del Fascismo, al cui capo la Chiesa ha riconosciuto il titolo di "uomo della Provvidenza”. Oggi per la Chiesa lo stato italiano non è altro che l’involucro che ne garantisce la fisica esistenza… Delle sorti dello stato italiano alla Chiesa interessa poco, se può ottenere diverse e migliori protezioni…

    La mia obiezione al tuo testo può essere così riassunta: la metafora "trono e altare” ha il difetto di non far vedere che oggi di Troni in senso proprio non ve ne sono più e quel che è rimasto della Chiesa è essa stessa condizionata e dipendente dai poteri che ha elencato… Tra i due termini della metafora tu lasci intendere una relazione di eguale potenza che non è forse non è mai esistita, perché vi è stato un tempo in cui l’Altare era più potente di qualsiasi Trono sulla terra, anzi era essa stessa (e lo è ancora) un trono. Oggi di troni non ve ne sono più è la chiesa anziché “contestare il mondo”, come nel 1970 pretendeva un importante filosofo cattolico, vi si “adegua” invece sempre più… Insomma, la Chiesa può sembrare ancora oggi un Potere forte, ma p invece un Potere in disfacimento se lo si valuta nell’ampia prospettiva da me delineata… Non ti sto a fare l’evoluzione dal Concilio Vaticano II in poi…

    Dovrei ora diffondermi troppo sullo scontro in atto fra Papa e Lega… interessante e istruttivo, ma non voglio scrivere un articolo in aggiunta al tuo…

    Quanto alla polemica sopra cancellata è effettivamente OT e non ho obiezioni da fare. Tuttavia, poiché è stato tirato in ballo una figura terza ed estranea, il Prof. Caracciolo, questi è stato da me informato e mi incarica di comunicare quanto segue: i Lettori di CDC dovrebbero essere 8500 circa. Egli non sa quanti hanno seguito la polemica appena cancellata, ma gli interesserebbe sapere quale sarebbe la posizione della maggioranza di questi Lettori… Se davvero sottoscrivono la massima volterraiana “darei la vita ecc.", non si chiede loro di dare la vita per consentire al prof. Caracciolo di poter esprimere e argomentare le sue opinioni, il suo pensiero, ma di sottoscrivere ciascuno una somma di 5/10 euro per poter continuare la causa civile che il prof. Caracciolo ha iniziato contro Repubblica dopo essere stato assolto in sede disciplinare con formula piena, per insussistenza del fatto e del diritto. Il prof. Caracciolo non ha i soldi di cui dispone De Benedetti o Berlusconi e può continuare la sua causa contro Repubblica solo con una sottoscrizione pubblica… Ricorda che tutto nacque da un articolo del prof. Caracciolo, ripreso e pubblicato da Come Don Chisciotte, e sul quale poi Repubblica e altri media imbastirono una infame campagna denigratoria dove non sono mai emersi estremi penali per i quali poter perseguire il docente in questione… Il signor Gil_Grismon che cela la sua identità, mentre pretende di svelare quella altrui, è fortemente sospettato di far parte di un’organizzazione dedita a ordire simili trame… Infine, il prof. Caracciolo si dichiara disponibile ad assumere un suo proprio account con nome e cognome e indirizzo della sua universitò, quindi a scrivere stabilmente articoli per Come don Chisciotte (come fai tu), rendendosi disponibile al contraddittorio e al dialogo con i Lettori, ma soprattutto a informare su una vicenda processuale complessa che non può essere liquidata in poche battute…

    Si tratta non della personale libertà di pensiero del solo prof. Caracciolo, filosofo del diritto, ma della libertà di ognuno, giacché un diritto costituzionale (libertà di pensiero, di espressione, di ricerca, di insegnamento, di critica politica) o lo si difende nella sua posizione marginale, quando è minacciato (come nel caso in questione) o è perso per tutti…

    Per concludere ritornando sul Topic:

    Tu ed altri avete parlato di chiesa, papa, vescovi… Considera che prima del 1870 avreste potuto essere perseguiti penalmente (compresa la pena capitale) per ogni affermazione non ortodossa… Oggi si può dire al papa: "non rompere le  p…” senza che nulla succede. Ma se invece si tocca Israele e tutto l’universo collegato, allora si continua ad andare in galera…

    Saluti

  • andriun

    non entro nel merito di simpatie e antipatie, ma il solo leggere che lei anticipa le scuse verso qualcuno per le cose che potrà dire in contesto di dialettica, mi lascia piuttosto basito. 

    IO sono forse abituato al vecchio stile, ma resto dell’idea che se lei o chiunque deve dire qualcosa, lo debba fare  ovviamente argomentandola, ma senza curarsi di ferire qualcuno. Il mondo (ed in particolare il substrato italiano che non per nulla definisco effeminato) è pieno di gente che la pensa come lei e non per nulla siamo in decadenza. Non ho idea se lei appartenga alla schiera degli effeminati in quanto sembra che come uso fare IO, la verità sappia cercarsela da solo, ma l’errore che sta compiendo è certamente grossolano. La saluto.
  • Rosanna

    Ok, hai ragione quando dici che :

    "Tra i due termini della metafora tu lasci intendere una
    relazione di eguale potenza che non è forse non è mai esistita, perché
    vi è stato un tempo in cui l’Altare era più potente di qualsiasi Trono
    sulla terra, anzi era essa stessa (e lo è ancora) un trono. Oggi di
    troni non ve ne sono più è la chiesa anziché “contestare il mondo”, come
    nel 1970 pretendeva un importante filosofo cattolico, vi si “adegua”
    invece sempre più… Insomma, la Chiesa può sembrare ancora oggi un
    Potere forte, ma p invece un Potere in disfacimento se lo si valuta
    nell’ampia prospettiva da me delineata… Non ti sto a fare l’evoluzione
    dal Concilio Vaticano II in poi…"

    Ma io stavo parlando dell’Italia e dell’immigrazione che muterà etnicamente e culturalmente il nostro paese, quindi è vero che la chiesa a livello globale è un potere in disfacimento, ma in Italia la chiesa fa politica come ha sempre fatto e i vari concordati che ci sono stati hanno scalfito solo marginalmente tale potere, dalla breccia di Porta Pia, quando Pio IX si è sentito "prigioniero nei suoi palazzi",

    dove la Legge delle Guarentigie regolò i rapporti tra Stato Italiano e Santa Sede, da cui derivò il "Non expedit", fino al 1929, quando furono conclusi i patti Lateranensi, per cui Mussolini venne definito da Pio XI  "L’uomo della provvidenza",  la religione cattolica riconosciuta religione di stato, l’ora di religione obbligatoria nelle scuole.

    Fino ad arivare al concordato Craxi, del 1984, che modifica solo marginalmente i rapporti tra i due poteri, l’ora di religione diventa facoltativa, ma comunque permane ed è gestita da insegnanti di religione cattolica, nominati dal Vaticano senza concorso (l’ultimo è stato appunto una beffa), permangono i privilegi di ordine fiscale e finanziario …

    Quanto al potere così invasivo che avrebbe Israele, sono d’accordo solo in parte, perché dal punto di vista religioso , terrei presente anche l’impatto sociale e culturale dei musulmani, presenti in Europa per circa 44 milioni (il 6% della popolazione totale), e sessant’anni dopo la costituzione dello Stato d’Israele, gli ebrei che vivono in Israele  ammontano ora a quasi il 41%
    dell’ebraismo mondiale, oggi in Europa vivono circa 1 milione e 100 mila ebrei, nel 1945, dopo l’Olocausto, erano 3,8 milioni.

    Invece dal punto di vista del potere predominante detenuto dalle lobbies finanziarie ebraiche, hai ragione, tant’è che è veramente significativo il reato penale di opinione sul negazionismo, però anche qui farei dei distinguo, perché ciò non vuol dire che il potere sionista ebraico sia superiore a quello degli WASP (( White Anglo-Saxon Protestants, il gruppo fondato dai puritani / calvinisti), che invece detengono il vero potere.

    "Negli USA c’è sempre stato un gruppo dominante, sempre lo stesso, e ciò che si è verificato è l’imposizione a tutti della prospettiva politica e culturale del medesimo, che è
    il gruppo dei bianchi anglosassoni e protestanti, i cosiddetti WASP.  Tra statunitensi ed ebrei dunque c’è solo un parallelismo, sono due
    binari che corrono vicini ma non si toccano. Gli statunitensi sono come
    sono indipendentemente dai loro ebrei, che sono arrivati negli USA a
    fatti compiuti."

    Dietro la "potente lobby ebraica" degli usa c’è qualcun altro (di John Kleeves)

    Saluti a te …

     

  • cardisem

    Dovrei insolentire il mio interlocutore, a prescindere?
    Ricordo un suo precedente intervento dello stesso tenore: non replicai allora, mi pare, e non intendo farlo adesso…
    Esco dalla discussione che considero esaurita e non più produttiva.
    La saluto…