Home / ComeDonChisciotte / IL RE DEGLI INFAMI. ABDICA JUAN CARLOS

IL RE DEGLI INFAMI. ABDICA JUAN CARLOS

Il re degli infami. Abdica Juan Carlos

FONTE: CONTROPIANO.ORG

La storia delle dimissioni di Juan Carlos di Borbone, anacronistico re di Spagna, in favore del figlio Felipe, sembrerebbe una di quelle tante notizie da “Chi” o “Novella 2000”. Roba da gossip in ambiente aristocratico, pieno di ex monarchi o finti regnanti, che si fanno i fatti loro mentre appaiono in pubblico per imbesuire il popolo.

E invece dietro queste dimissioni c’è uno scandalo di proporzioni immani, tali da cambiare la storia della Spagna recente e talmente infame da non poter essere tollerato nemmeno da sudditi di bocca buona come gli spagnoli (i castigliani, almeno).

La storia è da dietrologia comparata. Ricordate il golpe Tejero? Quel fantaccino colonnello che entrò nel parlamento di Madrid con una pistola in mano, facendo sdraiare tutti i deputati e scuotendo dalle fondamenta la ancora fragile “democrazia” iberica dopo oltre 40 anni di fascismo franchista?

tejero congreso

Ricordate quel giovane re “democratico” che apparve subito dopo in alta uniforme, a reti unificate (non era complicato, ce n’erano pochissime), a scomunicare il colonnello fantaccino e stendere il suo manto protettivo sulle libertà appena riconquistate dagli spagnoli?

1328570114852Discurso rey peqdn

Beh, erano d’accordo tra loro. Il re era il mandante e l’ottuso colonnello il semplice esecutore di un piano concepito per uno scopo che più miserabile non potrebbe essere: sostituire il presidente del consiglio Adolfo Suarez, scelto e nominato dallo stesso Juan Carlos, con l’ex precettore del re medesimo, il generale Alfonso Armada.

Un golpe in piena regola, fallito per la reazione internazionale e quella interna di un popolo che non voleva proprio saperne di tornare sotto il regime fascista dei militari. Fatti due conti, Juan Carlos sconfessò Tejero, tenne negli spogliatoi lo scalpitante Armada con tutti suoi reggimenti e si propose come “difensore della democrazia”. Applausi universali, salamelecchi e festeggiamenti.

Ora Suarez è morto. E una giornalista del suo entourage, Pilar Urbano, ha dato alle stampe il libro in cui Suarez racconta tutto, ma proprio tutto, di quel che accadde nei giorni del golpe Tejero («La grande smemoratezza, ciò che Suárez dimenticò e che il re non vuole ricordare»).

Il colpo di sciabola finale per un pupazzo da jet set che si era montato la testa e da oltre 30 anni usurpa un ruolo – difensore della democrazia, senza virgolette, stavolta – che proprio non si attaglia a un omuncolo così squallido.

Fonte: http://contropiano.org

Link: http://contropiano.org/internazionale/item/24368-il-re-degli-infami-si-dimette-juan-carlos

2.06.2014

Nota: i link sono stati inseriti da CdC

Pubblicato da Davide

  • nato

    Quello che non è dato di capire è in che relazione sia la nobiltà di casato con il gusto ad abbattere – con armi assai facilitanti ed ben al riparo da eventuali rischi- un animale di così terrificante bellezza. Può essere che l’animale fosse  invidioso di tanta nobiltà d’aspetto ??

  • Ercole

    Non capisco tanto accanimento contro la monarchia ,è forse meglio la" democrazia " borghese ! Il proletariato perde sempre di vista il vero nemico  guarda alla forma e non alla sostanza :si chiama capitalismo .

  • Chigi

    Per fortuna noi abbiamo un presidente della repubblica e non un re…per fortuna…

  • dana74

    e la Spagna dovrebbe tremare per questo? La fissa degli antifa, credono che tutto il mondo si regga su questo pilastro. Di menzogne per altro.

    Ora che è morto, si può scriver di tutto tanto non potrà replicare.In genere non depone a favore di chi muove accuse.
    Che strani questi antifa,  DEI GOLPE MODERNI non gliene frega niente. Sono benedetti da Washington, quindi antifa per eccellenza…..
    Posto che non ho la minima simpatia per la monarchia, che non ha niente di diverso dalla democrazia che elegge gli oligarchi e banchieri…ricordate Bella Ciao Monti?
  • Gil_Grissom

    Speriamo che analogamente quando morira’ Monti, diano alle stampe un libro in cui spiega il golpe ordito in suo favore da Napolitano.

  • yakoviev

    E’ importante ricordare tutto questo non solo per confutare l’immagine che i media danno ora di J.C. ("Il Re che difese la democrazia…"), ma anche per evidenziare che l’apparenza inganna e che le sceneggiate, gli "autogolpe", gli intrighi etc. sono pratica comune anche oggi.

  • yakoviev

    Juan Carlos non è morto, ha solo abdicato.

  • luiginox

    premesso che i re mi stanno sul…..che prove ci sono oltre a ciò che è riportato nel libro? affirmanti incumbit probatio

  • lucamartinelli

    Concordo questa volta. Monarchia o repubblica sono forme diverse della stessa oppressione massonica. Il vecchio re è solo un dei tanti massoni e per giunta vestito da pagliaccio.  Ricordo la figura di cacca che gli fece fare Chavez durante un incontro in America Latina: gli ricordò quello che era: un criminale e gli ricordò le responsabilità della Spagna nei genocidi in Sud America.

  • Vocenellanotte

    E che Presidente! . . . . .