Home / ComeDonChisciotte / IL PIANO DELLA MAFIA FINANZIARIA GLOBALE PER LA GRECIA E’ CONFERMATO
14819-thumb.jpg

IL PIANO DELLA MAFIA FINANZIARIA GLOBALE PER LA GRECIA E’ CONFERMATO

FONTE: FAILEDEVOLUTION (BLOG)

Paul Mason, per mezzo del suo articolo “Why Geece’s Syriza party is not sticking to the script on an IMF deal” [Perchè il partito greco Syriza non si sta attenendo alla sceneggiatura per un accordo con il FMI, NdT] dà conferma del piano dei lobbysti della finanza globale per la Grecia.

Nello specifico:

“Nel copione che piace all’eurozona, la conclusione prospettata è: Syriza si divide, il ministro delle finanze Varoufakis mantiene il suo impegno di non firmare una resa e si dimette. Si forma un governo di centro-sinistra, con Tsipras alleato del partito di centro Patami e con il tacito supporto dell’ala liberale del partito Nuova Democrazia. Il debito viene alleggerito, ma alle condizioni dettate dai prestatori e Syriza sopravvive fino a completare la sua trasformazione in un partito socialdemocratico di centro-sinistra”.

Il piano è già stato descritto nell’articolo ”The global financial mafia promotes scenario 2 for Greece” [La mafia finanziaria globale promuove uno scenario alternativo per la Grecia, NdT] e il pericolo della trasformazione di Syriza in un partito socialdemocratico di centro-sinistra nell’articolo “A new attempt to “domesticate” the left in Greece” [Un nuovo tentativo di “addomesticare” la sinistra in Grecia, NdT] e prima nell’articolo “A ‘retouch’ operation for the Left” [Un’operazione di ‘ritocco’ per la sinistra, NdT].

L’opinione pubblica in Grecia comincia a cambiare posizione circa la possibilità di un Grexit [uscita della Grecia dall’Euro, NdT], dato che un numero sempre maggiore di persone non si beve lo scenario di distruzione diffuso dai media mainstream e dai politici neoliberali.

Come fa notare Mason:

“nonostante recenti sondaggi di opinione abbiano rilevato una maggioranza favorevole alla permanenza nell’Euro, il 70% degli intervistati ha detto che non sarebbe disposto a farlo al costo di cedere sulle cosiddette “linee rosse” delle pensioni, dei diritti delle associazioni commerciali e del reintegro dei lavoratori sospesi. Quelli che dicono di “stare nell’Euro ad ogni costo” sono scesi al 52%.”

Sempre più persone comprendono cosa comporterebbe un mutamento della sinistra. Significherebbe che la sinistra verrebbe progressivamente assorbita dalla ideologia neoliberale dominante, esattamente come era successo con i socialdemocratici in Grecia ed in Europa. Sarebbe una sconfitta cruciale per gli Europei nella lotta di classe in atto. Ci si ritroverebbe in un nuovo Feudalesimo.

Fonte: http://failedevolution.blogspot.gr/

Link: http://failedevolution.blogspot.gr/2015/05/the-plan-of-global-financial-mafia-for.html

22.05.2015

Il testo di questo articolo è liberamente utilizzabile a scopi non commerciali, citando la fonte comedonchisciotte.org e l’autore della traduzione FA RANCO

Pubblicato da Davide

  • natascia

    Questo estratto di articolo mi sembra  frammentario, forse conf(ll)uso. Stai a vedere chi fa parte del  70%  chi del 52%. L’ossimoro della lotta di classe degli europei contro la dominante ideologia neoliberale  poi, e’ un’altro bell’interrogativo pieno di risvolti folk.

  • Tanita
    CENTRO-SINISTRA é un’ossimoro.
  • Toussaint

    Non sono molto d’accordo che il termine centro-sinistra sia un ossimoro, o comunque una cosa negativa. Quello del centro-sinistra, in Italia, è stato il momento più alto dello sviluppo economico e sociale, quello in cui eravamo certi che i nostri figli avrebbero avuto una vita migliore della nostra.

    Il discorso però è lungo e non si presta a commenti troppo sintetici. Sarebbe bello se Come Don Chisciotte proponesse un’analisi completa. 
  • mystes

    In questo gran casino che è la Grecia io vedo chiaro solo una cosa: un giorno si afferma una cosa che viene subito smentita il giorno dopo; ossia giovedì si dice che non si paga il debito al FMI e venerdì si afferma che verrà pagato. Secondo me è in corso un tragico balletto che avrà un solo finale. La Grecia continuerà a fare debiti nuovi per pagare i vecchi per la gioia delle varie troie (pardon, troike) che vivono di usura depredando i popoli.

  • luis

    Tsipras per me e’ stato foraggiato dalla troika stessa per impedire ad alba dorata di emergere e impedire la Grexit. Gli strozzini non vogliono la Grexit, altrimenti addio soldi e soprattutto si crea un pericolosissimo precedente, a cui anche l’Italia potrebbe dar seguito.
    La paura per gli strozzini è per l’Italia, la Spagna, la Francia. Quelli si sarebbero dei casini per gli avvoltoi !
    Penso anch’io che alla fine Tsipras abbasserà la testa, perché una cosa è certa:
    non si può rimanere nell’Euro e contemporaneamente non fare la strage sociale. Alla fine dovrà scegliere e mi sa che sceglierà per la carneficina.
    Anche un taglio del debito non sarà sufficiente per ripagare i debiti. Questi debiti sono inesigibili in tutti i sensi.
    Con l’Italia stanno operando in modo più soft, ma l’obiettivo è sempre lo stesso. Renzi è anche molto più accondiscendente in tutto alla troika.