Home / ComeDonChisciotte / IL M5S E' COME LA WEBEGG. CHI COMANDA E' CASALEGGIO
11375-thumb.jpg

IL M5S E' COME LA WEBEGG. CHI COMANDA E' CASALEGGIO

DI ANTONIO AMOROSI
affariitaliani.it

BOLOGNA – Solo in un monologo di Beppe Grillo ti aspetteresti la storia di un manager che somiglia ad Angelo Branduardi e che con 15 milioni di euro di buco di bilancio nel pedigree riesce a farsi passare per “guru”! Ma forse no!

Vi ricordate cosa diceva l’ex consigliere del Movimento 5 Stelle Giovanni Favia nel Fuori-onda a Piazza Pulita su La7?: Casaleggio è il “guru” che ha costruito il Movimento di Grillo. E’ lui che comanda. E’ il padre padrone. Prende per il culo tutti.


Quella sera alcuni ex dipendenti della Webegg spa, la società di cui Casaleggio era amministratore delegato, si ritrovano in internet e commentano: “Sta succedendo quello che sappiamo già. Finalmente se ne stanno rendendo conto!”

Ma di cosa dobbiamo renderci conto? Cosa sanno gli ex collaboratori di Casaleggio che noi non sappiamo? Li abbiamo incontrati. E in parallelo consultato centinaia di documenti.

Il buco da 15 milioni di euro

Casaleggio a cavallo del 2000 è amministratore delegato di Webegg spa, società Olivetti. Olivetti ne vende la proprietà nel 2002 al suo principale cliente, Telecom Spa già di Roberto Colaninno che era anche precedentemente amministratore delegato di Olivetti (quello delle scalate dei Capitani Coraggiosi ma che aveva anche dato vita sempre nel 2000 a Netikos spa; nel CdA Casaleggio e Michele Colaninno; Roberto Colaninno lascia Telecom nel 2001). Niente male per Casaleggio che è un semplice perito informatico! Tutto bene fino a che diventa nuovo azionista di maggioranza Tronchetti Provera. Infatti subito dopo, nel 2003, Casaleggio viene mandato via. Guardando i bilanci, la sua gestione risulta disastrosa come riporta anche la stampa specializzata (Computerworld online del 15 giugno 2004). La Webegg si ritrova con un drastico calo del fatturato: – 26% nel 2003. Infatti ci sono buchi di 1milione 932mila euro nel 2001 e di 15 milioni 938mila euro nel 2002, su un fatturato di 26 milioni di euro. E meno 60% dei ricavi nel 2002 rispetto al 2001 sui clienti del gruppo Telecom. Gli azionisti definiscono “un piano pluriennale di risanamento” con una “drastica riduzione dei costi di gestione… e ridimensionamento del budget rivolto alla comunicazione”, la dismissione delle aziende che Casaleggio aveva acquisito per costruire un modello particolare di azienda in rete, oramai non considerato “più strategico e coerente col core-business della società”. Gli azionisti devono risanare l’azienda e alla fine venderla, chiudendo anche tutte le società connesse. La gestione Casaleggio succhia ingenti risorse economiche
 

Il Beppe Grillo implacabile scopritore di scandali direbbe: Con questi buchi di bilancio e con un diploma da perito informatico quale impresa privata ti riprende? E invece no. ll comico genovese che mette alla berlina i manager fallimentari ed esempi dell’italianità più ridicola anche nel 2012 in un comizio tra i fans di Pistoia ripete sicuro che Casaleggio è “un ottimo manager!”

Ma in cosa e perché spendeva l’Amministratore Delegato Casaleggio? Ce lo mostrano le testimonianze del Project Manager Mauro Cioni (che ha lavorato in tutta la compagine per 10 anni) e di altri dipendenti che non sono voluti apparire. Ma soprattutto i documenti dell’epoca.

La strategia di Casaleggio. Fidelizzare i giovani

La strategia aziendale di Casaleggio in Webegg è il modello Web company americana, con quelle classiche formule del marketing “made in Usa”. Casaleggio assume giovani, fa la parte del “capo amico di tutti”, ma c’è sempre lo psicologo, nei ritiri in monastero per affiatare il gruppo. Nell’impresa non esiste una differenza tra il tempo libero e quello lavorativo. Lui è oltre. Ha un modo diverso di concepire la vita: bisogna fare qualcosa che ti piace, in cui credi e dai il massimo…all’azienda però. Per vendere di più del prodotto devi essere quel prodotto e non semplicemente promuoverlo. Insomma se avete mai preso in mano un manuale americano di marketing o motivazionale ne trovate a iosa di questa roba. I giovani, come dichiara nell’articolo “Dolce Vita” su Logica Interview, sono guidati da qualcosa di più dei soldi; bisogna dar loro la possibilità di partecipare al cambiamento, di avere responsabilità e se una persona è motivata e felice questa rende di più. Quindi il successo per l’azienda è garantito. E allora Casaleggio cosa fa? Prende anche giovani inesperti e dà loro grandi responsabilità e ottimi stipendi. Vi ricorda qualcosa del Movimento 5 Stelle!? Ma andiamo avanti.

La Webegg è rappresentata da un uovo. Casaleggio fa costruire all’interno delle tre sedi della società, Milano, Torino e Bologna proprio una stanza a forma di uovo, stile “Star Trek” come dice lui stesso nelle riviste di settore. Con pavimento d’acciaio, colonnina comandi tutta metallica con pulsanti colorati, la tecnologia è completamente occultata e attivata con i raggi infrarossi “per dare fin dal primo impatto la sensazione della proiezione nel futuro”: stile navicella spaziale del capitano Kirk; tutti dentro, lui, i dipendenti, i clienti e la stampa.

E Casaleggio? L’amministratore delegato di una società che lavora con banche, assicurazioni e la Telecom, per sentirsi nel futuro si chiude in una stanza a forma di uovo!? “Drogarsi come tutti gli altri no?!” direbbe il Grillo che conosciamo. Ma invece il comico genovese sembra molto sicuro o facilmente incline alla bufala quando parla del “guru” che lo ha portato al centro della scena mediatica italiana. Sempre a Pistoia ripete ai suoi fans che dubitano su Casaleggio. “Lui gestiva la Olivetti, l’informatica di Telecom, 10mila persone sotto. Non è mica l’ultimo arrivato!” Olivetti? Telecom? Non risulta affatto. E dai bilanci emerge anche nero su bianco che di dipendenti Casaleggio ne abbia avuti, a seconda dei periodi, da un minimo di 200 persone a un massimo di pochi più di 718 persone (al 31 dicembre 2002) ! Non di più!

Mentre Webegg perde 15 milioni di euro l’impresa ha anche una squadra di calcio aziendale. E La gestione Casaleggio con trattamento da sceicco affitta voli charter per dipendenti e familiari, tutto gratis ovviamente per loro, per recarsi a Praga e nel resto d’Europa, per il torneo aziendale “Logica world cup”.

E così mentre l’azienda riduce anche il personale ed aumenta il carico di lavoro per i dipendenti si racconta l’aneddoto di uno di questi che abbia posto la domanda ai superiori: “Praga!? Chi paga!?”; ottenendo come risposta non proprio amichevole. Dulcis in fundo, i grandi eventi come la “Notte degli oscar”, feste faraoniche a fine anno con scenografie holliwoodiane, show di comici famosi come la Littizzetto, Aldo Giovanni e Giacomo, Luttazzi, Bertolino. Casaleggio a fare un po’ il “Pippo Baudo” della serata. E nomination per premiare chi dell’azienda si era distinto durante l’anno.

I comandamenti del “guru” e il Movimento 5 Stelle

La società di Casaleggio ha addirittura 12 comandamenti, affissi ovunque nell’azienda in manifesti con le uova. E Casaleggio fa realizzare un video sui comandamenti e lo distribuisce a tutti i dipendenti.

Studiandoli in profondità si trovano non poche corrispondenze tra i comandamenti di Webegg e il Movimento 5 Stelle oggi. Vediamone solo alcuni, ad esempio il comandamento 9.“Assenza di competitività interna” molto simile al principio di eguaglianza del Movimento 5 stelle, dove ogni attivista vale uno (il motto “Uno vale uno” ). O il 5 Teamwork, dove si decide che il sistema di lavoro deve essere per gruppi funzionali, simile al modello di aggregazione dei Meetup dove le persone lavorano su singoli temi funzionali. O il comandamento 2.Responsabilità sul risultato che ricorda le “Semestrali” dei grillini quando i cittadini confermano o meno la fiducia ai consiglieri del Movimento 5 Stelle. Il comandamento 6 Protezione totale delle persone, che ricorda quando Grillo interveniva in aiuto dei singoli colpiti da un provvedimento giudiziario ingiusto (cosa che fa sempre più di rado). O il 4 Il divertimento come forza creativa. Tutto il Movimento si basa sulla divertente figura di un comico, Grillo, che usa l’umorismo come registro comunicativo con i cittadini. Le sue parole ti suscitano delle emozioni che creano il coinvolgimento e non un ascolto passivo. Al pubblico resta impresso un’emozione positiva e non semplicemente le parole di un comizio. Una tecnica di comunicazione ben nota agli addetti ai lavori (usata nella Programmazione Neurolinguistica)

Nel video i comandamenti vengono sempre rappresentati con un film (come vedrete nella video-inchiesta). E spicca su tutti il comandamento 8 L’Invenzione continua del business che il “guru” rappresenta in un modo del tutto particolare e che da quel tocco in più di personalità: Con Totò, che nel film “Totò truffa ’62” vende la Fontana di Trevi ad un credulone!

Chiusa malamente l’esperienza di Webegg Casaleggio continua a portare le società nel web e diventa un personaggio pubblico nel 2005 quando fonda il blog di Beppe Grillo, pianifica i V day, organizza i meet up del Movimento e il Movimento 5 Stelle con la nuova società la Casaleggio Associati.

Come sostengono molti attivisti il Movimento non nasce spontaneamente dal basso ma dalle strategie di Casaleggio. Ad esempio anche il Meet up N°1, la piattaforma di aggregazione del Movimento nella città di Milano, nasce il 10 giugno 2005 da un ex-dipendente Webegg, Maurizio Benzi, poi assunto da Casaleggio nella sua nuova azienda, la Casaleggio Associati, un mese prima che Grillo stesso proponga ai suoi fans, il 16 luglio 2005, di usare i Meet up come piattaforma di aggregazione. Lo stesso Benzi oggi è candidato alla Camera per il Movimento nella circoscrizione Lombardia 3.

Tutto quindi fa pensare che questo Movimento sia la riproduzione del modello di business dell’ex società di Casaleggio. E non sia nato dalla rete, da cittadini che spontaneamente si sono messi insieme. I cittadini si aggregano su un modello già pianificato e proposto dall’ alto. Infatti Casaleggio e Grillo fanno credere che la loro rete di attivisti sia il luogo dell’orizzontalità e della libertà assoluta, esente da censure. Ma nella realtà il Movimento comunica sul loro sito e non su un piattaforma aperta, i commenti possono essere omessi o anche manipolati dalla società al vertice, come sostengono tantissimi attivisti. E come in ogni azienda se non accetti le regole sei fuori da ogni consesso, come è successo a molti di loro.

La comunicazione, il potere, il denaro

Oggi la Casaleggio Associati, ultimo bilancio consultabile 2011, ha un passivo di circa 57mila euro ripianato dai soci. Con il supporto di analisti di bilancio abbiamo messo a confronto l’azienda passata, la Webegg spa e quella presente, la Casaleggio Associati srl, con imprese del settore, ma in attivo, come la Accenture spa (capofila del settore ICT). Le aziende del “guru” hanno sempre gli stessi problemi, spese sproporzionate per il personale e le materie prime, in percentuale così alta da determinare un buco di bilancio. A conferma che la gestione Casaleggio richiede sempre ingenti risorse economiche.

Portare una società nel web infatti non vuol dire creare solo un sito ma un “ambiente internet” intorno a quella società e ai suoi prodotti. La discussione dovrà alimentare centinaia se non migliaia di altre discussioni, in grado di influenzare i consumatori e l’opinione pubblica. Quindi c’è bisogno di risorse e uomini che muovano questo consenso.

La comunicazione è potere e da la possibilità di essere visibili. Magari riciclando le strategie di Webegg-Telecom, come abbiamo visto. Ed è Grillo stesso che ci dice in un filmato (guarda la Video inchiesta) quale possa essere il fine manageriale di Casaleggio: visto il miracolo che gli è riuscito con il Movimento adesso nasce la possibilità di avere altri clienti.

Cosa già sperimentata in politica da Casaleggio, come ci ha raccontato il penalista ed ex esponente dell’Idv Domenico Morace che ha seguito la gestione della Casaleggio e le spese dell’Italia dei valori di Antonio Di Pietro dal 2006. Con l’avvento di Gianroberto Casaleggio il bilancio dell’Italia dei Valori del 2006 riporta la spesa Internet aggregata ad altre voci per un ammontare totale di 1milione 305mila euro. Nel 2007 la voce siti Internet è unica: 469.173 euro. Lievita ancora nel 2008 ed arriva a 539.138 euro

“La Rete è politica” sostiene ancora più esplicitamente Casaleggio in un”intervista del passato (Data Manager 2001) ma ”per apprezzare la rete bisogna darle una dimensione culturale, solo in un secondo momento si può cominciare a fare business” perché “da la possibilità di cambiare gli equilibri”.

Quegli equilibri che possono darti potere e portarti in Parlamento. Ed è anche denaro. Quale? I 10 milioni l’anno destinati ai gruppi di Camera e Senato del Movimento 5 Stelle. Pochi sanno infatti che gli attivisti per candidarsi alle prossime elezioni politiche hanno dovuto sottoscrivere un accordo al buio. Come dal regolamento di Grillo: in sostanza sarà una società di comunicazione decisa da Grillo stesso a parlare per i Deputati e i Senatori del Movimento. Gestirà circa 10 Milioni di euro l’anno (6,3 alla Camera; 3,7 al Senato; i dati sono calcolati sui numeri ufficiali delle due Camere), che diventano 50 milioni di euro per una legislatura completa, visti i circa 100 parlamentari attribuiti al Movimento, oltre ai loro singoli stipendi. Non sappiamo ancora quale sarà il nome ufficiale della società che gestirà tutte queste risorse. Ma di certo sappiamo che con 50 milioni euro la forza di convinzione e di trasformazione degli equilibri può alimentare molto altro denaro.

Sarà per questo che in Italia è sempre meglio fondare un partito che gestire un’azienda!

Antonio Amorosi
Fonte: http://affaritaliani.libero.it
Link: http://affaritaliani.libero.it/emilia-romagna/le-verit-choc-su-casaleggio-tutto-quello-che-grillo-non-dice060213.html
6.02.2013

Pubblicato da Davide

  • alvise

    Egregio ANTONIO AMOROSI

    ok, ora che ci ha fatto conoscere questa sublime verità, come documenta, quale analisi ne fa, sono curioso di leggere il quanto. Il 5 Stelle non può vincere le elezioni, non si allea con nessuno, quindi gradirei conoscere come, Casaleggio, potrebbe avvantaggiarsi quando il movimento andrà in parlamento. Me lo dica, perchè io non riesco ad elaborare nulla di fattibile. Non essendo laureato in economia, ma conoscendo sufficientemente le politiche monetarie, non riesco a scorgere la luce, pur facendo esempi, anche utopici. Farà portare avanti una legge che gli permetterà di azzerare il proprio debito? Veramente, una legge simile, l’annullò napolitano quando cancellò quella delle commissioni bancarie sui C/C, che chi era al di sotto dei 1500€ non le avrebbero pagate, fregando anche i “compagni”, che non capendo una cippa, l’accettarono supinamente. Ma Casaleggio non è il presidente della repubblica. Grazie

  • MartinV

    Troppo tardi… ho appena votato per il movimento 5 stelle… chiunque ci sia dietro, mi interessano piuttosto coloro che ci sono avanti, che non sono ricattabili, che hanno voglia di partecipare e di dare il loro contributo… sarà una illusione, ma è l’unica che c’è…

  • alvise

    Grillo dice che vuole portare alla luce del sole tutti i bilanci, quindi anche i loro. Se una parte di 50 milioni l’anno andranno a ripianare i debiti di Casaleggio, si saprà certamente, visto cme tutti i partiti gli staranno addosso. Quindi i “se”, mi paiono piuttosto taumaturgici, vedremo, per quanto lo scenario che racconta non è impossibile.

  • Mondart

    Riporto pari-pari quanto già espresso in precedente commento, che in questo contesto risulta essere ancor più contestualizzato:

    Giunti a questo punto siamo nella stessa posizione del soldato moribondo dopo la battaglia di San Martino e Solferino: non sta a chiedersi se -il massone- Henry Dunant abbia appena istituito la Croce Rossa spinto da umana pietas o soltanto preoccupato che la perdita di troppi soldati impedisca la prossima battaglia ( ossia la perpetuazione sistemica ): vi si affida, e basta.

    Nel nome del Padre ( assunto biblico )
    e del Figlio ( assunto cristico )
    e dello Spirito Santo ( a buon intenditor … )

    COSI’ E’ … e che altro può fare ora, se non sperare che quelli a cui si consegna non siano tutti Dottori Stranamore ???

    ( PS: per maggiori spiegazioni si esorta esplicita richiesta ).

  • nuvolenelcielo

    meno male c’è qualcuno che comanda, altrimenti sai che casino… non capisco tutto questa strafila di articoli su Casaleggio che comanda. sai che scandalo, c’è uno che comanda. e allora? e poi “il divertimento come forza creativa” è un principio fondante della creatività in tutti i campi umani, chi lo sfotte fa veramente la figura dell’ignorante. e Casaleggio ci guadagna? che criminale, accidenti che cosa indegna che adesso possa avere altri clienti… (quel signor Favia hanno fatto bene a mandarlo fuori a calci nel sedere, visto che si è andato a piazzare dal miglior offerente per una poltrona in parlamento si può intuire che ci fossero dietro dei giochi di potere…).

  • ericvonmaan

    Non me ne frega un caxxo. Per me il M5S è come il camion autobotte aspirante dello stura pozzi neri, serve solo a liberare lo scarico. Più professionisti della politica si buttano fuori, meglio è. Preferisco che in parlamento ci siano camionisti, estetiste, maestre elementari, musicisti, geometri, pamettieri, piuttosto che laccozzaglia di portaborse e mignotte con le labbra a canotto che ingorgano, appunto, la vasca biologica oggi.

  • rebel69

    Il modus operandi di Casaleggio e del M5s calca quello dei Club Mondialisti(Club di Roma di Madrid o Budapest)ovvero cavalcare l’onda del rinnovamento,della voglia di cambiamento,ma mai in un ottica orizzontale dove tutti sono uguali,ma sempre verticale,dove c’è un capo che decide e una massa di ingenui volenterosi(raggirati) che obbediscono,ed il fine non è di portare democrazia libertà ed eguaglianza.Io non ho bisogno di altre conferme,di solito bastano 2 indizi per fare una prova e qua di indizi c’è ne sono una montagna e nonostante tutto spero di sbagliarmi,ma l’idea che sta storia di Grillo sia l’ennesima fregatura,torna a galla nella mia testa come un tappo di sughero in una pozza d’acqua e più cerco di sommergerlo e convincermi di fidarmi e più torna a galla.Non capisco poi tutto l’entusiasmo di certi commentatori che considero più intelligenti e di cultura di me,nell’essere cosi sicuri della genuinità del M5s.Mi ricordo quasi 10 anni fà ad uno spettacolo di quelli che Grillo faceva nei palazzetti dello sport(non ne perdevo uno di quelli vicino a casa mia,come il primo Vday e la manifestazione viola).Grillo dopo aver sputtanato il nostro sindaco seduto in prima fila venne dietro,dove c’erano i posti più economici e proprio a due passi da me chiese di cosa volessimo che parlasse,io gli dissi del Signoraggio bancario,visto che era un argomento che aveva trattato in passato e mi interessava sentirlo criticato da lui,lo sguardo che mi diede fu eloquente e naturalmente parlò d’altro.Buone elezioni a tutti e ricordate che chi vive sperando muore…
    http://coscienzeinrete.net/I_Club_Mondialisti_e_il_risveglio_delle_coscienze.pdf

  • antanar

    Per me questa è sola una conferma. Il M5S è un movimento che serve per incanalare la rabbia popolare ed evitare che diventi violenta e inoltre serve a togliere voti ai poli principali così da rendere Monti l’ago della bilancia.
    Reddito di cittadinanza e abolizione dell’IMU sono tutti balle, Pizzarotti a Parma si sta comportando come Monti.
    Tral’altro riflettete un attimo che razza di movimento non ha neanche un sito proprio, ma è solo una pagina del blog del Leader???
    Molto molto democratico.

  • Aironeblu

    Che congeria di stupidaggini, di mistificazioni e parallelismi forzati, tutto ruotante intorno all’asse portante di un discorso secondo cui Casaleggio è un pessimo manager, che dovunque abbia messo mano ha causato insanabili voragini di bilancio, così come sta facendo con la sua creazione M5S, scialacquando a destra e a manca, finchè, alla fine dei conti, quale sarebbe l’infimo piano di questro impiastro di manager? Ma certo, “è Grillo stesso che ce lo dice in un filmato quale possa essere il fine manageriale di Casaleggio: VISTO IL MIRACOLO CHE GLI È RIUSCITO CON IL MOVIMENTO, ADESSO NASCE LA POSSIBILITÀ DI AVERE ALTRI CLIENTI!

    Come restare indifferenti a tali argomentazioni?

  • Aironeblu

    Forse hai fatto un po’ di confusione: quello che hanno ributtato nella mischia dopo l’espulsione forzata, era Berlusconi, guarda caso giusto dopo i risultati delle elezioni in Sicilia, e i voti che doveva intercettare erano proprio quelli del M5S in salita verticale, che stava diventando una concreta minaccia per i piani della finanza globalista.

  • nuvolenelcielo

    è ingenuo credere che tutto ciò che non è puro e candido come neve appena caduta non abbia comunque delle qualità, non ci sono vergine marie nel mondo…, queste sono cose da religiosi. si può solo scegliere tra marie migliori di altre (ma nessuna è vergine)

  • yago

    Ormai i movimento è partito e cio’ che conta è la voglia di cambiamento della gente. Grillo e Casaleggio sono utili ma non indispensabili. Se gli aderenti al movimento rimanessero delusi nessuno tornerà ad apprezzare il vecchio marciume , questo è certo.

  • ProjectCivilization

    OK , casaleggio non e’ un altruista….e Barnard e’ un sola…..ma perche’ i lettori di questo sito non si uniscono e creano qualcosa di meglio ?

  • lucamartinelli

    questo è uno degli articoli più inutili che mi sia capitato di leggere. ogni commento è solo una perdita di tempo…..tranne che dire che Grillo fa davvero paura alla casta sennò non ingaggerebbero di tutto e di più per denigrarlo….

  • clausneghe

    Non ho letto gli altri commenti per non farmi influenzare nel commentare l’articolo del signor Amorosi. Articolo che trovo maliziosamente fazioso sullo stile, per capirci, del cicap o di perle complottiste. Infatti il giornalista sviscera cose che sembrano luccicare in profondità ma poi viste meglio alla luce del sole si rivelano per quel che sono, ovvero stantii ottoni.
    Cosa ci vede di tanto diabolico in Casaleggio, lo invidia forse perchè sa pensare in grande ed è brillante? E allora? Sempre meglio del marcio puttaniere che tutti conosciamo. Alla fine, da vera carogna dell’informazione interessata il giornalettista spara la sua bordata a mitraglia insinuando che il vero motivo sono i soldi. Proprio vero che questa gente non ce lo ha nel DNA il fatto che si possa essere mossi da qualcosa che non sia solo e sempre “lo sterco del Diavolo” i soldi, i maledetti soldi.

  • Kiddo

    QUOTONE!!

    Aria nuova in cucina!! Vuoi che qualche onesto nel mucchio non ci sia?..

  • FreeDo

    Che delusione!! Pensavo lo avesse colto a passeggiare fuori dal barbiere fumando nervosamente, o perlomeno che indossasse calzini color turchese, e invece niente! E’ stato soltanto capace di mettere insieme un quasi 20% dell’elettorato italiano!

  • Santos-Dumont

    Sintesi dell’articolo: per essere dei buoni politici è indispensabile essere eccellenti amministratori, ergo escludiamo pure Casaleggio & M5S. Una vera “perla” di pensiero neoliberale.
    L’unica cosa che conta a questo punto é: in che misura il M5S è in grado di aumentare il caos in questo sistema putrescente? E come tutti sanno: ordo ab chao

  • ericvonmaan

    Ordunque, saggio antanar, dall’alto del suo equilibrato benpensare , dopo averci fatto capire che uscire dall’euro e tornare alla lira sarebbe un disastro, e dopo averci illuminato sull’inutilità del voto al M5S. movimento antidemocratico realizzato solo per catalizzare i voti della protesta, cosa ci suggerisce di fare? su su su sbilanci, ci dica per chi votare. Scommetto che ci dirà che per risanare il paese ci saranno dei sacrifici da fare, per tutti, e che dobbiamo fidarci della lungimirante saggezza dei padri fondatori della unione europea, continuando sul cammino virtuoso da poco iniziato. dica, dica.

  • qasiqasi

    caro antonio amorosi qui occorre urgentemente DERATTIZZARE camera e senato.il trattamento pronto per essere applicato si chiama m5s.

  • SentieroIndiano

    Le intenzioni di Casaleggio non mi interessano.
    Attualmente è fondamentale che il M5S ottenga il maggior numero di voti allo scopo di indebolire e rendere inattuabile il governo Bersani-Monti voluto dai poteri forti che ci vogliono rendere schiavi del debito.
    Tutto il resto sono chiacchere!

  • Aloisio

    Antonio Amorosi, brutta bestia l’invidia che fà rosicare. eh ?! O sei il solito piddino/piddiota a pagamento che spande un po’ m…. (leggi pd pdl udc monti) per cercare di frenare l’ascesa del M5S ?

  • Aloisio

    ottimo, ben detto e ben fatto.

  • rebel69

    Non dobbiamo spaventare la casta,che comunque andrebbe eliminata e bonificata,con il carcere,ma i burocrati europei con le loro banche, multinazionale fondi speculativi wall street la city di Londra.Loro sono quelli che comandano la casta nostrana,che comunque è solo di un gradino più in alto nella gerarchia rispetto a noi,ma che non contano comunque un cazzo e sono intercambiabili ricatabbili ed eliminabili a loro piacimento.

  • MrStewie

    l’elemento più importante di ogni informazione: il contesto.
    l’autore “scopre” ora una cosa di 10 anni fa, quando il soggetto dell’articolo è da molto tempo inserito in un’avventura politica e si è, proprio ora, ad un passo dal votare.
    a prescindere da cosa ci sia scritto, questa tecnica è patetica come il “fuori onda” di Favia. Mi rifiuto di essere preso per cretino!
    Fra l’altro, c’è già molto da dire di interessante su quello che fa oggi, Casaleggio, per cui andare a scavare nel suo passato per dirne male è ancora più patetico.

  • alvise

    Intanto, se tu avessi tempo o voglia di guardare le dirette in Streaming dei suoi comizi, non ricordo se a trieste o udine, come fa sempre , si mescola alla folla ad ogni fine comizio, con una persona (Salvo Mandarà) che lo segue con webcam e microfono. Una persona tra la folla gli ha fatto una domanda proprio sul signoraggio, ed ha risposto molto eloquentemente, ma non pochi secondi, anzi, ha spiegato bene il suo punto di vista, e questo per alcuni minuti, quindi non è vero che si sottrae a queste domande. Ovviamente penso che adesso i tempi siano maturi, visto il plebiscito delle piazze strapiene, magari prima, non avendo un movimento alle spalle, può darsi che temeva attacchi ai fianchi.

    Resta il fatto che, a questa persona ha detto, e tutti abbiamo sentito, di quante volte il prof. Auriti lo chiamava, quindi fai tu. Chi voterà il Movimento, sa bene per espeirnza, che non c’è da fidarsi di nessuno, il movimento di soldi ne spende per tutta l’impalcatura dell’organizzazione dello Tsunami, come lui lo chiama, ma personalmente, se devo fare un versamento di 10€ per finanziare chi vuol fare piazza pulita del ladroni, sempre meglio dei 2€ per la buffonata delle primarie del PD

  • rebel69

    Sinceramente non ho ancora deciso e l’articolo di Orso(quello prima di questo)esprime bene il mio pensiero,ed anche se un solo voto potrà anche non contare nulla,vorrei poterlo dare senza riserve,con sicurezza e che esprimesse le mie idee.Forse sarà troppo esigente e vorrei sentirmi dire cose che non sento o sento in modo ambiguo.Boh vedremo…

  • albsorio

    è strano sto CDC, sempre articoli che trattano di astensionismo, poi Casaleggio, bho… comunque direi che se fossi un parlamentare o un senatore M5S, mi sono appena ridotto lo stipendio, e poi Casaleggio ottiene un contratto da X milioni di euro mi girerebbero un po.—— Riguado al movimento non credo sia così mona-litico :-), cioè alla fine Grillo non è eletto, Casaleggio neppure, i candidati sembrano essere onesti.—- Alternative con gli altri Partiti? è come spararsi nelle palle, quindi M5S. 🙂 come diceva qualcuno sgorghiamo il cesso poi se l’draulico non è quello pensavamo essere si vedrà.—– Non facciamoci intimorire dal cambiamento, il detto il male noto è meglio del male ignoto, in questo caso non funziona, Monti & C. + ABC ci hanno dato un assaggio di ciò che sono capaci di fare, meglio una EVOLUZIONE CIVILE

  • Jor-el

    “Prende anche giovani inesperti e dà loro grandi responsabilità e ottimi stipendi…” Che delitto orrendo! Che scandalo! Oggi giorno si devono prendere anziani espertissimi e dargli stipendi da fame.

  • cardisem

    Non ho il tempo e la pazienza di leggere tutto… ma fin dove ho letto, non riesco a capire cosa c’entra la mancata bravura professionale di Casaleggio con il lavoro che sto facendo, ai gazebo, per il Movimento Cinque Stelle. Se qualcuno me lo spiega, ringrazio anticipatamente.

  • karson

    bravo io la penso come te! possono dire quel caxxo che vogliono… ma nn si può votare x questi matusa, io nn riesco a capacitarmi.. ora io la penso come te e voto x il m5s x mandarne via il più possibile.. mi piacerebbe sentire la motivazione che danno quelli che votano x i partiti tradizionali… ma dico io tutta la m..da che è venuta fuori da tutti i partiti, anche solo in questi ultimi mesi… nn è bastata a farvi cambiare idea?

  • karson

    quoto! la tua è una buona osservazione

  • Jor-el

    A me quella della sala-uovo di Star Trek mi sembra una bellissima idea.

  • Jor-el

    Io non avevo ancora deciso se e per chi votare, ma dopo questo articolo, voterò M5S.

  • mincuo

    Io resto sempre delle mie idee di fondo.
    1) Prima di commentare se è buono/cattivo e le intenzioni ecc..io non PRENDO MAI nessuna affermazione per vera, ma DUBITO SEMPRE, invece vedo che questo non succede mai.
    2) Dopodichè per me è benvenuta, se risponde al vero, e se non è distorta. (Perchè magari uno ha gestito 3 cose e in una ha perso ma in 2 ha guadagnato. Se non le riporto allora pare che perda solo. Questo solo per dire, io non lo so).
    Comunque se è correttae non distorta, una persona ha un’altra cosa in più, un altro elemento su cui valutare, non uno di meno.
    Perchè si scalda tanto?

  • clausneghe

    Passione, si chiama passione, Mincuo.. Ci vuole anche quella, anche se è irrazionale, altrimenti si diventa come Mario sherpa, che come è noto la passione se la deve far suggerire dall’esperto di immagine Americano già consigliere del Killer Obama, per esempio..Ciao.

  • vraie
  • Jor-el

    Giusto. Prendiamo, per esempio, la prima affermazione dell’articolo: “Casaleggio somiglia ad Angelo Branduardi…”

  • pantos

    io voterò M5S anche se di grillo-casaleggio mi fa paura il silenzio/ambiguità sulle questioni fondamentali. mi fa paura grillo che parla di tribunali civili popolari per giudicare i politici o quando dice che la politica o la gestione di uno stato è semplice. mi fa paura grillo che dice chiudiamo le province senza dire che fine faranno i dipendenti. mi fa soprattutto paura il legame sasson-camera di commercio americana e mi inquieta il video sul sito di casaleggio sulla 3° guerra mondiale vinta dall’occidente grazie alla rete.
    mi fa paura grillo che dice che la politica è solo schiacciare un tasto sul pc da casa (fanculo gaber). mi fan paura i suoi finti sondaggi telecomandati e preimpostati. e mi fa paura quest’articolo. mi fa paura immmaginare che intenzione abbia grillo anti-Natocon le 90 testate nucleari americani nelle basi italiane e il pensiero di fare la stessa fine della libia in men che non si dica (anche se son per lo smantellamento immediato). mi fa paura il pensiero sempre frequente che costoro stiano solo catalizzando e frenando la violenza di piazza. dico, meglio così, meglio loro che alba dorata o FN che distribuisce i pacchi di pasta come già succede a macerata. poi dico, ma perchè meglio così? se questi si riveleranno buffoni, la violenza sarà ancora più odiosa ed incontrollabile. non so.
    ma anche stavolta turandomi il naso purtroppo voterò grillo.
    ogni tanto bisogna pur tirare lo sciacquone.
    e l’unica arma che ho è la mia scheda elettorale.
    grazie a mincuo. questa è informazione.

  • bstrnt

    A me fa più paura quello che i quisling politici di oltre 60 anni fa possono aver firmato; in particolare, vista la sudditanza agli extracomunitari a stelle e strisce, non vorrei che anche qui in Italia fosse stato firmato qualcosa di simile alla “Die Deutsche Karte” (ovvero il controllo fino al 2099 delle “forze alleate” dei giornali, delle riserve monetarie, delle scelte politiche).
    Il resto, Berlusconi compreso, è già un male minore.

  • rocchenroll

    se lo scopo di questo articolo era far cambiare idea a chi pensa di votare il movimento 5 stelle non penso che ci sia riuscito.

  • Saysana

    Sassoon aveva qualcosa come il 5% della Casaleggio Associati e’ si e’ ritirato da tempo dalla societa’ http://www.ilpost.it/2012/09/23/la-lettera-con-cui-sassoon-lascia-casaleggio/ (quel link non lo posti vero?) per evitare strumentalizzazioni come quella che hai riportato. Cos’altro doveva fare per farti contento, ammazzarsi?

    State usando questioni di lana caprina trite e ritrite per sputtanare il M5S, almeno innovatevi un po’ e dite qualcosa di nuovo perche’ state diventando veramente noiosi.

    Per il resto un articolo inesistente e penoso, rimembrante di certi calzini azzurri.

  • Saysana

    Tanto per giocare d’anticipo:

    – Il New World Order dentro Casaleggio ed il M5S –

    Sassoon aveva qualcosa come il 5% della Casaleggio Associati e’ si e’ ritirato da tempo dalla societa’ http://www.ilpost.it/2012/09/23/la-lettera-con-cui-sassoon-lascia-casaleggio/ (quel link non lo posta mai nessuno, vero?) per evitare strumentalizzazioni come quella che usano in molti.

    Stanno usando questioni di lana caprina trite e ritrite per sputtanare il M5S, almeno innovatevi un po’ e dite qualcosa di nuovo perche’ state diventando veramente noiosi.

    Per il resto un articolo inesistente e penoso, rimembrante di certi calzini azzurri.

  • Saysana

    Hai pienamente ragione.

    Il M5S con i suoi deputati all’ARS ha cominciato a pestare i piedi amerikani in Sicilia bloccando il MUOS.

    La cosa mi spaventa perche’ quelli non ci pensano due volte ad ammazzare la gente che da’ loro fastidio, ma non sara’ questo a fermarci, anzi.

  • antanar

    la soluzione come ho ia’ detto altre volte,, sarebbe una rivoluzione a livello europeo, la sovranita’ monetaria e politica dei popoli europei. Una soluzione a livello locale, come l’ uscita dell’ Italia da sola, conoscendo poi i politicanti italiani, ci porterebbe nel disastro. Oggi come oggi ci sono solo due strade quella dei politcanti che faranno tutto quello che dicono i banchieri e ci portaranno al disastro economico e quella di Grillo o di altri che ci vorrebbero portare fuori dall’ europa e sarebbe un strada ancora piu’ disastrosa.
    Purtroppo la via indicata da me, non esiste ancora, ma una volta che i poteri forti ci avranno tolto la sovranita’(cosa che avverra’ a breve), fra magari 3-5 anni vedrai che quella che adesso a te sembra una sciocchezza detta da un utente qualsiasi, sara’ la strada che verra’ intrapresa

  • Josta

    Favia Laqualunque.

  • Karl

    Antonio Amorosi?

    QUESTO Antonio Amorosi???

    http://radio.rcdc.it/archives/antonio-amorosi-chiede-rettifiche-poi-minaccia-di-passare-alle-vie-di-fatto-71526/

    Qui a Bologna lo conosciamo bene….

  • Antitalioti

    Ma certo, Amorosi, ma certo…

    anzi al prossimo post ci dirà che Grillo e Casaleggio sono 2 rettiliani…

    il problema non è la classe dirigente piu corrotta e mafiosa d’Europa… noooo…
    ..il problema è CASALEGGIO…

    DIA UN OCCHIATA A QUESTO SITO caro Amorosi

    http://www.lincredibileparlamentoitaliano.yolasite.com

    ma quandè che vi sveglierete ?

    nel 2040 ?

  • bagumako

    Esplicita richiesta. Più esplicita, magari, del discorso sul percorso elicoidale della storia.. Parbleu!

  • epicblack

    “Con il supporto di analisti di bilancio abbiamo messo a confronto…” e bravo Amorosi, anche gli analisti di bilancio nel tuo staff. Ti devono costare questi articoli. Comunque grazie, le notizie che ci dai sono molto utili e ci rinfrancano nel pensare che il M5S non sia una cosa casuale, ma e’ una cosa ben studiata e preparata. La nostra fiducia nel M5S e’ aumentata.

  • bysantium

    Se la critica più ricorrente è che il mov.5stelle non è democratico e che a comandare è Grillo e soprattutto Casaleggio, la mia posizione è esattamente il contrario.
    Non crei un movimento dal nulla e lo lanci in una guerra spietata con metodi democratici, non all’inizio
    Il rischio del mov.5stelle, che ho già più volte dichiarato che voterò, è proprio quello di essere “troppo democratico”, di aver designato i candidati attraverso i voti degli iscritti e non attraverso la selezione diretta, quella dei più fedeli, di Grillo e/o Casaleggio.
    Immagino, purtroppo, quanti degli eletti saranno risucchiati negli inciuci romani e quanti, con una scusa o un’altra, cambieranno casacca per assicurarsi il 100% dell’indennità.
    A la guerre comme a la guerre…

  • atamoro

    Potete scrivere quello che vi pare ma rimane il fatto che Grillo è stato intercettato nei 5 anni precedenti alla creazione del movimento 5 stelle(ricordate la telecom di tavaroli?!?!) e se avesse soltanto detto qualcosa che potesse far pensare ad una minima idea di inciucio nella creazione del movimento stesso io credo che sarebbe venuta fuori e che l’avrebbero usate contro di lui , INVECE NIENTE,sono dovuti ricorrere al tentativo di presentare un simbolo simile per danneggiarlo,motivo in più che mi fa credere che non hanno nulla di concreto contro B.G. e M5S e bisogna ricorrere a questi infimi espedienti per “combatterlo”.
    Inoltre non credo nemmeno che in quelle intercettazioni non ci siano colloqui con Casaleggio stesso e quindi ,FINO A PROVA CONTRARIA, per me Grillo , Casaleggio e il M5S sono PULITI.

  • Mondart

    A mio modo di vedere tutti gli attuali “antagonismi” sono millantate fate morgane: i “metodi” sono ancora quelli coloniali, e penso anche gli “attori”, ( non vedendoli come nazioni ma come individui e famiglie che hanno accentrato -e mai perso- il grande potere avuto dal periodo coloniale “esplicito”. Vedi mio commento due post indietro ).

  • totalrec

    Preferisco che in parlamento ci siano camionisti, estetiste, maestre elementari, musicisti, geometri, pamettieri, piuttosto che laccozzaglia di portaborse e mignotte con le labbra a canotto

    Se detesti le mignotte con le labbra a canotto, non ti consiglierei di assegnare uno stipendio di parlamentare a estetiste e maestre elementari.

    E neanche a camionisti, geometri e panettieri, che delle mignotte sono la principale fonte di reddito (almeno prima che le elezioni le elevino al rango di legislatori).

    A ogni modo, noto con un certo, divertito compiacimento che ormai l’unica motivazione che spinge tanti poveracci, travolti dai marosi della crisi, ad affidarsi al M5S è la pura disperazione. La quale sarà pure un’attenuante generica alla crassa incompetenza politica, ma è anche la peggior consigliera elettorale che si possa immaginare. Comunque divertitevi a giocare con le matitine copiative, eh… io non posso venire, ho un sacco di fumetti arretrati da leggere.

    (GF)

  • totalrec

    Il succo dei commenti filo-grillici è: lo sappiamo benissimo che il M5S è un’inutile merda, gestita da intrallazzatori senza scrupoli, con un programma elettorale così mentecatto che perfino il sindaco di Paperopoli lo avrebbe fatto riesaminare dai suoi addetti alle pubbliche relazioni. Però lo votiamo lo stesso, perché è così è basta.

    Quest’argomentazione, devo dire, mi piace.

    Mi ricorda il berluscanesimo felice del tempo che fu, con tutti quegli imbecilli in blazer e kit del presidente che sorridevano entusiasti.

    Una ventata di ameno rincoglionimento anni ’90, un’iniezione di ebete giovinezza in questa mesta decomposizione finale del corpaccione cadaverico dell’italica plebe: cosa si può chiedere di più prodigioso ad una semplice tornata elettorale, se non il sogno di poterci sottrarre, per un attimo, alle mani adunche dell’imbalsatore per correre di nuovo lungo i declivi della giovinezza?

    (GF)

  • Mondart

    A me personalmente dell’ italica nazione non me ne frega un cazzo: il patriottismo ( come la religione, in questo sono più massone dei massoni ) non mi hanno mai dato un cazzo, se non tolto moltissimo, e non mi riferisco al solo aspetto economico.

    E non sono tanto ingenuo da pensare che Grillo possa costituire il “colpo di spugna democratico” che voilà, meglio di Mastro Lingo fa strage deigli invisibili nemici dell’ igiene: Casaleggio E’ massone, Grillo e il 5 stelle sono un “costrutto architettonico”, tanto per capirci.

    Per capirci ancora meglio, paragono la nostra posizione del tutto simile a quella dell’ Indio Sudamericano al quale i Conquistadores, dopo aver devastato le piantagioni, offrono di “sottomettersi spontaneamente” con spontanea genuflessione, oppure di passare alle armi … L’ adozione in occidente di dinamiche subliminali raffina un poco il processo, ma in sostanza di quello si tratta. “Grillo è sistemico”, non anti-sistema, e di questo ho già detto a suo tempo; “Grillo è l’ espediente ciclico”, e anche di questo ho già detto.

    TUTTAVIA: ritengo il possibile ricorso alle armi qualcosa di ben più concreto di un lontano incubo che “tanto da noi non si farebbe mai”: nordafrica docet ( e ci troviamo all’ interno della stessa “cintura mediterranea” ).

    NON SOLO: poichè come da sempre sostengo “non sono gli Americani” il regista dell’ attuale ambaradàn, mi chiedo COSA CAZZO VOGLIA questo regista: e non è detto che sia necessariamente la fine di ogni sostenibilità sociale ( della “sovranità”, ripeto, possono sbattermene i coglioni; della sostenibilità sociale NO ).

    IN SINTESI: perchè voler a tutti i costi incaponirsi a sfondare con una testa d’ ariete una porta che la stessa regia sta già in altro modo scardinando ??

  • totalrec

    Neanche a me il patriottismo (che è un concetto ideale e letterario) ha mai dato un cazzo. Per questo parlo semmai non di patriottismo, ma di nazionalismo (che è invece un concetto politico ed economico). Io non ho niente contro Grillo o il M5S, tantomeno contro Casaleggio, a parte il fatto che è tutta roba inutile. Non si scardina questa dipendenza (che io considero invece di regia squisitamente americana, sia pure intendendo per “America” un complesso sistema di fattori geopolitici, a volte in lotta tra loro, e non una granitica entità politico/territoriale) con la semplice invocazione puerile delle urne e della “democrazia” bollita. Chiamatemi quando Casaleggio si costituirà in movimento paramilitare e lo appoggerò volentieri, massone o non massone.

    Stavo perfino pensando di interrompere, in occasione di questa tornata elettorale, il mio ormai quasi decennale astensionismo e di votare per Forza Nuova, ma ho rinunciato per gli stessi motivi. Un partito che dice di voler “abbattere il sistema” o “mandare tutti a casa”, ma i cui militanti vanno poi in giro senza la mitraglietta d’ordinanza, ci sta solo prendendo per il culo. Mira, evidentemente, a partecipare al banchetto, non a disperderlo a colpi di baionetta, come ormai tutti desideriamo.

    Del resto, finché la galassia centrale non si indebolisce a sufficienza è perfettamente inutile fantasticare o tentare colpi di mano, quindi – per quanto mi dispiaccia ammetterlo – tocca tenere saldi i nervi e aspettare.

    (GF)

  • pantos

    cara Saysana.
    tra i calzini azzurri del pedinare un giudice e spulciare internet per verificare la provenienza di sassoon e casaleggio ne corre.
    per scendere al livello di cui tu dici bastava parlare di quella donna a cui grillo ha ucciso genitori e fratelli in un incidente stradale.
    non siate così ottusi.
    questo articolo contribuisce ad accendere alcune lampadine.
    vegliate e siate critici e non abbiate aspettative messianiche.

  • Mondart

    Penso a noi due come ad una “strana coppia di amici-nemici” che, per quanto facciano intellettualmente a pugni quanto ad analisi e posizione, comunque si stimano e rispettano proprio in quanto tendono sempre a pensare di testa propria.

    CHI: A me sembra lampante la mano della regia che tende a spostare forzosamente la borghesia ( vecchia e nuova ), e non mi sembra affatto americana: i Pigs saranno resi il territorio di “colonizzazione” della nuova borghesia cinese: per questo vengono “formattati”, per questo si costruisce un anello di contenimento mediterraneo, per questo servirà che l’ economia riparta, per questo servono Grillo ora e Barnard tra un po’, per questo anche essi dovranno essere riportati in condizione di assorbire parte del prodotto ( consumare ) … insomma nessun sistema può pensare di trasformarsi in una Grecia perenne, causa la necrosi dell’ intero impianto. ( La Grecia serve ai Pigs da spauracchio, molto concreto, delle conseguenze di una possibile “disubbidienza” ). Parallelamente le capacità imprenditoriali occidentali sono state invitate ( e sono tutt’ ora ) invitate a rilocalizzarsi altrove: a che pro, in una visione “atlantica” ??

    COME: per quanto i metodi siano sostanzialmente quelli del colonialismo, l’ arma “economica” sta sempre più sostituendo quella della bomba: e di questo rendiamo grazie -pur a denti stretti- a quegli stessi architetti di cui anche Grillo, ripeto, è espressione.

    PERCHE’: se l’ ipotesi millantata ( e poco credibile ) è quella di una “rivoluzione democratica globale”, io credo che una “ricontrattazione” globale di equilibri e forze in campo, in direzione di un loro maggior equilibrio, sia nell’ interesse stesso di quelle forze storiche coloniali ( inglese, olandese, francese, cattolica ) che costituiscono a mio vedere ancora la comune regia dietro la rappresentazione scenica dicotomica ed estremamente debordiana.

    … così, per amor di dialogo, tanto so che non saremo mai d’ accordo … spero solo non mi avvelenerai per questo con la cicuta quando verrò a bere quella bottiglia di lambrusco …

  • qasiqasi

    ebbene si casaleggio e grillo mangiano i bambini ed hanno rapporti sodomitici con satana ; però per ora li votiano ugualmente.vorrà dire che se lo spurgo della fogna/parlamento non si farà passeremo alla ghigliottina.don’t worry be happy

  • bagumako

    Cazzo Freddie forza nuova noooo!

  • totalrec

    Cazzo Freddie forza nuova noooo!

    Perché no? Voglio dire, sono dei cialtroni, non è difficile riconoscerlo, ma perché li si dovrebbe ritenere più cialtroni o più pericolosi di chiunque altro?

    Voglio dire che se diffido dei partitucoli disarmati, diffido anche di più dell’ostracismo preconcetto verso tutto ciò che la stampa presenta come “fascista”. Si tratta di una forma di condizionamento mentale, antinazionale e antistorico, di cui dovremmo fare davvero uno sforzo per liberarci. Se davvero Forza Nuova, ad un’approfondita analisi, mi avesse dimostrato di avere anche solo mezza virgola in comune con il fascismo propriamente detto (ad esempio l’organizzazione paramilitare oppure la capacità delle sue elite di progettare un sovvertimento politico analizzando la situazione internazionale e sfruttando le opportunità che essa offre), sarebbe stata una scelta politica obbligata. Non solo per me, ma anche per chi si illude che uno tsunami politico/istituzionale possa urlarsi nelle piazze anziché costruirsi sulla punta dei fucili. Purtroppo siamo millenni luce lontani, come non ho tardato a verificare. Eppure se Forza Nuova fa tanta paura a Scalfari e Mauro, qualcosa di buono dovrà pur averlo (si può dire lo stesso anche di Grillo, lo ammetto; ma per ora il buono, ammesso che ci sia, resta largamente insufficiente a qualsivoglia scopo).

    (GF)

  • totalrec

    ebbene si casaleggio e grillo mangiano i bambini ed hanno rapporti sodomitici con satana

    Il guaio è che non sono in grado di mangiare nessuno, nemmeno i bambini; e Satana non li prenderebbe neanche come sottobicchieri, non dico come compagni di letto. Io non sono worry e faccio il possibile per essere happy, compatibilmente con la situazione. Ma noto che c’è chi riesce a essere happy con poco. Basta uno scemo qualunque che strilla ritrite cretinate in piazza ed ecco magicamente ripristinata la speranza nel futuro. Che il cielo sia con te.

    (GF)

  • Malpelo

    Mai sentita roba piu ridicola.
    “Una rivoluzione a livello europeo”…. il papa che diventa musulmano e’ meno utopico di quello che propone lei…
    Non ho visto accenni di rivoluzioni ne’ da parte di Spagna, Portogallo, Irlanda o Italia che secondo i mercati sono nella merda, mi spiega perche’ Olandesi, Belgi, Tedeschi e Francesi dovrebbero fare la rivoluzione??

    Ma la segue un po la politica internazionale o butta giu’ cio che le piacerebbe succedesse?
    Se il M5S dovesse arrivare al governo avrebbe le mani legate su alcuni punti come il rispetto dei trattati internazionali e questo in europa lo sanno, ma cio’ non vuol dire che non potrebbero risistemare un po i conti dello stato e ottimizzarne le risorse.

    Come condurranno la loro politica estera questo e’ da vedere. Credo che sappiano fare di meglio dei vari Amato, D’alema, Berlusconi, ma questo rimane il mio parere.

    “Ci sono solo due strade” beh, devo dire che la sua posizione e’ abbastanza limitativa perche’ di strade ce ne sono molte di piu… come recentemente i capigruppo dei quattro piu importanti gruppi parlamentari al parlamento europeo hanno mostrato.
    Loro sono eletti dai popoli europei ed in questo caso potrebbero avere a cuore la loro sorte: non sto dicendo che cio accadra sempre, ma almeno va contemplata come possibilita’
    Se non sa di cosa sto parlando eccole la news
    http://www.france24.com/en/20130208-eu-leaders-agree-2014-2020-budget-deal

    Ah.. dimenticavo, fantasticare aiuta al morale ed alla creativita’ umana quindi la prego continui.. pero’ la prossima volta lo dica in calce che si tratta di fantasie, personalmente riduce o annulla le aspettative che mi auto-creo nel leggere i commenti agli articoli.
    Grazie

  • Malpelo

    Concordo!! porca paletta!! (per non dire altro)
    ANDATE A VOTARE E VOTATE M5S
    NON ABBIAMO BISOGNO DI UNA RIVOLUZIONE, MA DI UN EVOLUZIONE CIVILE!!!

    mai parole piu sante!!

  • sandman972

    Quindi un incidente stradale accaduto 32 anni fa è una macchia indelebile che deve far decidere della qualità di centinaia di persone che si presentano con il movimento di chi l’incidente l’ha avuto?

    Quindi una persona nel corso della vita non cambia? Non è previsto che si facciano degli errori? Tutti intonsi? A me fate venire da ridere, se devo essere critico lo sono con chi tira fuori quella storia per sminuire la persona. “Argomento ad hominem”, si chiama, fallacia logica delle prime. Ma vabbè, inutile sprecare fiato.

  • sandman972

    Concordo.

    Se consideri che sono arrivati al livello di tirar fuori:

    – un incidente stradale di più di 30 anni fa

    – che il sito di Grillo in realtà è uno shop online

    – che Casaleggio gestisce una società in perdita

    – che Grillo urla “italiani!” come il duce

    – che Grillo guadagna dei soldi quando fa gli spettacoli

    capisco benissimo che solo i polli possono credere che il movimento sia sporco.

  • sandman972

    Dimenticavo: trasformare un “chiunque può far parte del movimento se ne accetta la filosofia” con un “Grillo condivide le opinioni di Casapound”. X-D

  • mediterraneo

    FREDA e’ vivooooooooooooooo!
    😉

  • pantos

    ?
    forse non mi sono spiegato bene.
    ma vabbè. energie sprecate

  • anonimoak77

    Qualcuno si è mai chiesto come mai, se il Grillo è tanto pericoloso per la casta, nel programma del partito non si accenna minimamente a stracciare accordi come il trattato di Lisbona o il Fiscal Compact?

  • atamoro

    Perchè per fare una cosa del genere devi avere una discreta-buona forza in parlamento/senato , devi avere l’appoggio dell’opinione pubblica e per avere l’appoggio dell’opinione pubblica devi anche far sapere che esistono un trattato di lisbona e un fiscal compact e cmq glielo devi anche spiegare , ergo , cominciamo a fare un passo alla volta.