Home / ComeDonChisciotte / IL COMPUTER CHE STAMPA LE ARMI IN 3D
13847-thumb.jpg

IL COMPUTER CHE STAMPA LE ARMI IN 3D

DI MICHAEL KRIEGER

libertyblitzkrieg.com

Lo scorso maggio scrissi un articolo su Defense Distributed per raccontare quanto sia facile, per chiunque, stampare in 3D le armi da fuoco. “Il Liberator”: Le armi da fuoco che si possono stampare in 3D . Riporto un passo dell’articolo:

La stampa 3D, come la stampa di valute crypto decentrate, ha il potenziale per cambiare il mondo in cui viviamo in un modo straordinario. Cambiamenti che ci sembrano quasi inconcepibili oggi, dato che siamo solo all’inizio del gioco. Più di ogni altra cosa, queste tecnologie possono rendere gli individui più potenti quanto sia mai stato possibile prima, e penso che questo sia in generale una cosa molto buona.

Mentre tutti i sedici pezzi del Liberator erano stampati in plastica ABS, il “Ghost Gunner – un computer da 1.200 dollari – controlla una fresatrice ed è in grado di intagliare automaticamente in tre dimensioni, polimero, legno e metallo. Per saperne di più:

Gli americani vogliono pistole senza numeri di serie. E a quanto pare, vogliono farsele in casa loro.

Mercoledì scorso, la non-profit Defense Distributed del libertario Cody Wilson ha presentato il Ghost Gunner, un computer (CNC) che controlla una fresatrice ed è progettato per permettere a chiunque di farsi – per 1.200 dollari – un fucile di alluminio AR15 a casa propria, senza nessuna esperienza, senza nessuna regola, e senza nessun numero di serie. Nelle prime 24 ore Wilson ha venduto più di 200 delle sue fresatrici CNC175 andando ben oltre le sue aspettative che prevedevano di bloccare gli ordini a 110 pezzi.

Mentre il Ghost Gunner è una fresatrice CNC di uso generale, in grado di intagliare automaticamente polimero, legno e metallo in tre dimensioni, la Defense Distributed ha commercializzato una macchina che serve specificamente come strumento per fresare il cosiddetto ricevitore inferiore di un AR-15, che è un componente base per un fucile semiautomatico. I venditori di armi hanno già reso questo compito molto più facile vendendo dei blocchetti di alluminio detti “risparmia l’ 80%” a cui serve solo fare un paio di buchi e rifinire qualche cavità per trasformarli in lower receivers-ricevitori inferiori di un fucile AR-15. Wilson dice di essere in trattative con la Ares Armor di San Diego, una delle case che producono questi blocchetti, per entrare in una sorta di partnership commerciale.

Le vere vendite del Ghost Gunner, probabilmente saranno di gran lunga più basse, ma a 1.200 dollari, ogni vendita aiuta a finanziare tutte le attività della Defense Distributed. “Non sono mai stato più ottimista sulle capacità di Defense Distributed di diventare un pezzo di futuro, e di contribuire a creare una più ampia interpretazione del Secondo Emendamento. Spero .. che Defense Distributed possa diventare una importante organizzazione per le libertà civili . Questa è l’ambizione, il sogno più selvaggio di questa entità, riuscire ad avere un effetto materiale forte di questo genere”

Ora ecco il Ghost Gunner in tutto il suo splendore del video di YouTube:

Come saprà chi legge Liberty Blitzkrieg, sono un grande sostenitore del diritto della popolazione di possedere armi, anche se io non sono un appassionato, personalmente, delle armi, comunque riconosco il diritto dei miei concittadini di essere armati. Mentre molti amano spingere alla cieca per un controllo delle armi, (secondo me) sarebbe molto più saggio per gli americani concentrarsi sul controllo della guerra.” Questo significa, fermare i nostri governi di sempre, dalla loro violenza aggressiva e incostituzionale che viene scatenata sulle popolazioni di tutto il mondo, in particolare su quelle del Medio Oriente.

Trovo che si raggiunga un livello di ipocrisia indicibile, quando i politici – quelli che usano in continuazione il sangue della nostra nazione e il denaro del tesoro per bombardare e assassinare civili in tutto il mondo – salgono su un podio per predicare l’importanza di disarmare dei pacifici civili, solo per un paio di sparatorie capitate per caso nelle scuole (per quanto siano cose tragiche). Quando il governo degli Stati Uniti diventerà ( neutrale come) una Svizzera, allora potremmo parlare del controllo delle armi.

I più grandi criminali, assassini e profittatori delle guerre sono quelli che girano intorno o che sono nel governo degli Stati Uniti e nel complesso militareindustriale, e tutto quello che fanno, lo stanno facendo con i soldi delle nostre tasse. Quindi, se vogliamo un mondo più pacifico, comincino da loro.

Michael Krieger

Fonte: http://libertyblitzkrieg.com

Link: http://libertyblitzkrieg.com/2014/10/06/all-supply-of-the-1200-machine-for-3d-printing-guns-has-sold-out-in-36-hours/

6.10.2014

Per sapere qualcosa in più su come la penso : How to Spot a Hypocrite in the Gun Debate and Other Reflections on Newtown

Se non siete pratici su come fare armi con la Stampa3D : 3D Printing Entire Homes and Neighborhoods May be Just Around the Corner

Il testo di questo articolo è liberamente utilizzabile a scopi non commerciali, citando la fonte comedonchisciotte.org e l’autore della traduzione Bosque Primario

Pubblicato da Bosque Primario

  • GioCo

    Limitarsi a commentare questo articolo come un lucido esempio di delirio americano, non sortirebbe di certo un effetto coerente con il buon senso verso cui c’è bisogno di richiamare l’attenzione.
    Suonerebbe come fosse uno stonato richiamo di un genitore verso un adolescente che vuole solo divertirsi, sperimentando orari notturni, droghe leggere e rapporti sessuali promiscui.
    Ripeto spesso che gli americani sono ottimi "Homo Faber" ma tragicamente pessimi "Homo Sapiens", anche togliendo la ridondanza sulla parola "Sapiens".
    Sul fatto che i micro-laboratori industriali casalinghi rivoluzioneranno il futuro è chiaro da almeno vent’anni e di sicuro sono in tanti ad aver analizzato bene l’impatto probabile, quindi mi verrebbe da pensare che se non puoi evitare l’onda della rivoluzione, puoi però benissimo rallentarla, depotenziarla, indirizzarla e cavalcarla a tuo vantaggio. Quello che farei se fossi nei panni dei "più grandi criminali".
    In un senso riduttivo paradossale al limite della follia paranoide, potrei ad esempio dire che una stampante 3D è utile per stampare la tua difesa personale. Come se non fosse già facile procurarsi armi non registrate o come se un arma non registrata possa essere meno interessante per delle indagini rispetto a una registrata ma rubata per commettere crimini. Si tratta di un contorcimento grottesco stile "anonymous", ragionevole certamente ma non sufficientemente ragionato.
    E’ abbastanza evidente che lo sdoganamento "freeware" della potenza di fuoco sta al comune cittadino come i missili di Hamas stanno all’esercito di Israele, cioè è più utile alla giustifica di una politica repressiva sproporzionata e garantista per un governo repressivo e "poliziesco" che a una pretesa rivendicazione di civiltà umana e di libertà individuale.
    Ma a cosa serve dirlo? In effetti l’uomo americano medio si chiede come può difendere il suo giardino, le sue relazioni affettive, il suo mondo che va in pezzi un giorno dietro l’altro, come se l’intero pianeta fosse inesorabilmente inghiottito dalle tenebre e per fatalità ascetico-religioso-divina.
    Difficile trattare con dogmi e ideologie, da qualunque latitudine essi arrivino.

  • Earth

    La Liberator era fatta di plastica ed era molto pericolosa usarla perche’ ti poteva scoppiare in mano.

    Questa invece fatta di metallo e legno e’ tutta un’ altra cosa.
    Sicuramente ci saranno piu’ giustizieri che hanno perso la fiducia verso il sistema corrotto e faranno casini in giro, d’altra parte gli organi di giustizia attuali sono fallibili e capita che i potenti rimangono impuniti.
    Le persone obbediscono alle leggi non tanto per dovere morale o perche’ riconoscono l’autorita’, ma perche’ se non lo fanno vengono circondati da persone armate, i poliziotti.
    Solitamente le rivoluzioni avvengono quando una fazione viene finanziata tramite armamenti, ma e’ un’ operazione che costa cara. 
    Tra poco invece accadra’ che anche il piu’ pezzente della popolazione puo’ essere armato, quanto tempo credete ci vorra’ prima che la gente si opponga alle leggi ingiuste e si ribellera’ contro la polizia di cui non avranno piu’ paura?
    I governi, hanno capito la reale pericolosita’ di questa tecnologia, stanno gia’ tremando di paura e vogliono disarmare preventivamente la popolazione interna.
  • Jor-el

    Negli USA procurarsi un’arma è molto più facile e non particolarmente costoso. In California ho potuto constatare che i cittadini americani sono tutti armati fino ai denti. La pistole è il minimo.  Dalle mie parti,  sopra Silver Lake, c’era un specie di discarica dove la gente portava gli elettrodomestici vecchi e rotti che la domenica si trasformava in poligono di tiro. Berretta, Glock, mitragliette Uzi, Kalashnikov, Fucili da caccia grossa, doppiette, fucili a pompa. C’era un tale che aveva una mitragliatrice pesante, di quelle che si piazzano con il treppiede. 

    Credo che ‘sta tecnologia possa essere interessante per noi NON americani, che le pistole le vediamo solo in TV o addosso ai poliziotti e alle guardie giurate. Qui da noi procurarsi un’arma non è la cosa più facile del mondo, anzi. Io non saprei neanche da che parte incominciare, mentre negli USA, in genere, si comincia acquistando un fucile da collezione (funzionante!) per posta.
  • Teopratico

    Pensa che pacchia per gli eserciti piucchealtro, non dovranno più trasportare armi ma potranno sfornarle in loco a seconda delle necessità, come le pizze, margherita, ai funghi o quattro stagioni oggi?

  • albsorio

    A casa ho un coltello in ceramica, lo uso pre la frutta e verdura, non rovina le vitamine no provocando ossidazione, in America lo potrei usare da adolescente per entrare nel college superando il metal detector.. voglio dire che tutto può essere usato in vari modi.

    Ora se io avessi una stampante 3d e uno scanner 3d potrei riparare il mio sbattitore da cucina a cui si è rotto un miserabile pezzo di pressofusione…
    Oppure se fossi un creativo realizzare e verificare un prototipo prima di metterlo in produzione…
    In altre parole la stampante 3d non è il "male", sono i pensieri di chi la usa.
  • Cataldo

    Una cosa è certa, che non si stampa in 3d casareccio, almeno per adesso, una pallottola camerata 🙂 pertanto cambia ancora poco.
    Un grande Maresciallo mi ha fatto capire, tanti anni fa, come costruire una pistola con mezzi primordiali, senza frese o strumenti di precisione, in grado comunque di ammazzarti entro 20-30  metri, quindi non è una novità, se non per l’estensione del parco utenti in grado di attuare queste pratiche.

    A mio avviso il mondo delle armi "personali", sarà rivoluzionato da altri fattori tecnologici, che sono in corso di consolidamento operativo, e che vanno oltre il concetto di "pallottola", armi che non utilizzano polvere da sparo e che funzionano con altri principi, per adesso si sta solo aprendo al massimo la portata dell’esistente, ma il vero "game changer" e di la da venire.

  • albsorio

    Quali sono i nuovi tipi di armi personali ?

  • alsalto

    Una dieta ricca di aglio e legumi.

  • Cataldo

    Ci sono due filoni di sviluppo in grado di diffondere l’utilizzo di armi ad alto potenziale a livelli oggi impossibili
    1) armi cinetiche tipo "rail-gun" in grado di lanciare proietti a velocita ipersoniche a lunga gittata, man mano che diventeranno più accessibili capacitori e magneti ad alta potenza potranno essere costruiti anche in cantina.
    2) Armi ad impulso epm, ad energia diretta, dove una carica chimica, o una potente batteria di condensatori, convoglia la potenza a dispositivi in grado di emettere grandi fasci di energia elettromagnetica in frazioni infinitesime dii secondo, anche qui si prevede che diventeranno disponibili gli elementi critici del sistema per una platea sempre più vasta di utilizzatori potenziali

    Non sono previste per la settimana prossima, ma la progressiva riduzione delle barriere all’ingresso per le conoscenze legate a queste tecnologie portano a ritenere molto probabile nel prossimo futuro che si spezzi il monopolio attuale delle grandi organizzazioni su questa classe di armi. In particolare vanno tenute sott’occhio le tecnologie per interruttori ultrarapidi, sempre meno costosi, quelle legate a nuovi materiali resistenti alle alte temperature, quelle legate alla conservazione di energia.

  • makkia

    Commento notevole. Vorrei essere sicuro come te sulla "rivoluzione delle manifatture casalinghe". Per il resto sottoscrivo.

    Aggiungo qualche risata sulla follia da armi statunitense:
    https://www.youtube.com/watch?v=e5Wj2jeeQro

  • albsorio

    Su cose piccole lanciate a gran velocità mi sovvengono i proiettili DIME che creano un pulviscolo fatto di nanomateriali, quando una scheggia raggiunge il corpo e le ossa crea difficoltà di rimarginazione e un tungsarcoma, questo perche contengono tungsteno, queste armi sono già state testate sui palestinesi come anti sommossa…

  • albsorio
  • Cataldo

    Queste armi a metalli pesanti non sono alla portata verosimile di realizzazioni "casalinghe"

    I "penetratori" in tungsteno sono usati da lungo tempo, prima dell’uranio impoverito, l’effetto secondario della frammentazione a nanoparticolato è noto, anche se sempre tenuto sotto traccia.

    Purtroppo oggi esistono armi che utilizzano il principio delle nanopolveri in modo primario, sono una evoluzione delle bombe termobariche a napalm, mentre quelle a napalm o kerosene bruciano ossigeno per ammazzare tutto in una area definita, queste creano un fronte ampio di polveri metalliche ad altissima temperatura, con una persistenza molto maggiore ed una elevatissima mortalità immediata e postuma. Si tratta di armi terribili, sviluppate in tempi relativamente recenti, da USA, Israele e Russia.
    Il nome D.I.M.E è, al solito, del tutto fuorviante, non c’è nulla di inerte in queste armi, sono una versione in piccolo delle armi di cui sopra, dove l’effetto è tendenzialmente circoscritto, sono armi fatte più che altro per demoralizzare e fiaccare il nemico, in quanto provocano ferite gravi ma non immediatamente mortali, una arma per sciacalli e avvoltoi perchè  è del tutto inutile in un contesto di guerra "simmetrica".
     

  • albsorio

    Sulle evoluzioni delle nanopolveri mi sovviene la teoria della vernice alla a terminite che alcuni sostengono essere stata usata il 9/11