Home / ComeDonChisciotte / IL CALIFFO ARRIVERA' IN SAN PIETRO ?
13645-thumb.jpg

IL CALIFFO ARRIVERA' IN SAN PIETRO ?

DI MASSIMO FINI

beppegrillo.it

L’Isis è il più grave pericolo che si è presentato all’Occidente negli ultimi anni. Già dal nome (Califfato islamico dell’Iraq e del Levante), si capisce che la loro intenzione non è conquistare semplicemente l’Iraq, ma spazi molto più ampi. Nell’Isis non confluiscono solo combattenti Iracheni o siriani, ma anche somali (Al-Shabaab somali) e guerriglieri del delta del Niger. Insomma, tutta una parte del radicalismo islamico. Inoltre, si lega idealmente ad altre manifestazioni anti occidentali. Ed anche se attualmente lo scontro sembra essere tra sunniti e sciiti, il loro vero obiettivo è l’Occidente, cioè costruire una base molto ampia. Ovvero fare quello che si diceva volesse fare Bin Laden – ammesso che Bin Laden sia mai esistito (nel senso classico del termine) -, un punto da cui partire per poi dare battaglia frontale a tutto l’Occidente.

Questo mi pare che non sia stato capito ancora dai leader occidentali, né dai media occidentali. Oltretutto quelli dell’Isis sono combattenti estremamente motivati, coraggiosi, abili, che si battono sul territorio e l’Occidente non ha i mezzi perché questa non è gente che si può combattere semplicemente con i droni o con gli aerei, tanto è vero che è stato chiesto aiuto all’Iran perché l’Iran può combattere sul campo, mentre gli occidentali non sono più in grado di combattere sul campo, non hanno proprio la forza morale per farlo. Il capo di questo Isis ha detto: “Vogliamo conquistare Roma“, è una iperbole, vero. Ma è anche una dichiarazione di guerra al mondo occidentale. Non credo che in un’ipotetica guerra all’Occidente l’Italia sarebbe la prima. Di certo se questi si decidono a fare terrorismo internazionale sono incontenibili, perché hanno uomini che si fanno saltare in aria e in Occidente gli obiettivi sensibili sono talmente ampi che non li puoi controllare tutti! Inoltre molti combattenti del califfato vengono dall’Europa. Sono quasi sempre musulmani, ma sono cittadini di varie nazioni europee: italiani, ma anche inglesi, francesi. E non c’è modo di fermarli. C’è il rischio della guerra asimmetrica, cioè da una parte hai queste potenze con mezzi straordinari. Ma tutto ciò fomenta il terrorismo, perché il terrorismo è l’unico modo per combattere queste forze. E il terrorismo spesso vuol dire kamikaze, ed è appunto questo il rischio che corre l’Occidente, che peraltro corre per sua responsabilità, perché non dimentichiamo che l’attacco all’Iraq del 2003 ha creato queste situazioni. Prima ancora l’attacco all’Afghanistan, che è stata una vera follia, perché gli afgani si interessano solo del loro Paese, quindi non sono mai usciti da lì, non hanno portato né terrorismo né altro fuori dall’Afghanistan. Questa repressione del mondo afgano è fra le ragioni che hanno fatto proliferare tutte queste altre cose.

A loro interessa Mosul perché è un centro petrolifero, perché non hanno solo finanziamenti da vari Paesi, ma si autofinanziano, hanno preso le armi di questo pseudo esercito iracheno messo insieme dagli americani in funzione di questo fantoccio, che è il Presidente dell’Iraq Al- Maliki. Questi si sono squagliati immediatamente, ma nessuno ha voglia di combattere e quindi hanno preso le armi, gli armamenti e tutto quanto. Non attaccheranno i curdi per due motivi, uno che non gli interessano i curdi, e poi perché i curdi hanno i mezzi per difendersi sul terreno, perché sono combattenti famosi per la loro valentia. Quindi evitano di accattare il Kurdistan. Non è quello che gli interessa, quello che gli interessa alla fine è l’Occidente.

E’ evidente che per il momento c’è questa battaglia tra islamici sunniti e islamici sciiti, ma a mio avviso è una cosa temporanea. Alla fine si metteranno d’accordo, perché il nemico nemico unico è l’Occidente. Boko Haram, che sta da un’altra parte, esprime bene che cosa pensano in generale questi radicali islamici, perché letteralmente vuol dire l’educazione occidentale è peccato. Perciò credo che alla fine si uniranno. I loro punti di vista sono due: uno è quello religioso, l’altro è storico.L’Occidente come colonizzatore, violentatore dei loro valori. Vedono quindi l’Occidente come occupante economico, come disgregatore delle loro culture, non solo religiose, ma anche tradizionali. L’Occidente non ha un collante di nessun tipo, non solo non ha valori religiosi, è anche senza valori.

Faccio un esempio estremo, questi si fanno saltare in aria, qui non c’è nessuno disposto a tagliarsi un dito per difendere i cosiddetti valori occidentali, che non esistono. Non è un valore passare dalla Porsche alla BMW. Il consumismo ha deprivato di ogni valore, di ogni tensione morale e etica. Questa è la vera debolezza dell’Occidente. Quindi può essere super armato quanto vuoi, ma non ha più gente disposta a combattere.

Massimo Fini

Fonte: www.beppegrillo.it

Link: http://www.beppegrillo.it/2014/08/passaparola_il_8.html

4.08.2014

Pubblicato da Davide

  • Zret

    "Non attaccheranno i curdi per due motivi, uno che non gli interessano i curdi, e poi perché i curdi hanno i mezzi per difendersi sul terreno, perché sono combattenti famosi per la loro valentia. Quindi evitano di accattare il Kurdistan"

    I fatti smentiscono ciò. Analisi molto approssimativa. 
  • clausneghe

    Non arriverà nessun Califfo forgiato da Usraele, a Roma.

    Piuttosto aspettiamoci una devastante visita dei Russi, se andiamo avanti così.
    Infatti per noi Italiani è più vicino e concreto lo scontro con la Russia, peraltro già iniziato,grazie al governo Renzi, con le sanzioni e gli aiuti militari e finanziari alla giunta criminale di Kiev. Il pingue piddino non si fa scrupolo di aiutare i nazisti, pur di obbedire ai suoi padroni kipputi della City, anche se questo significa arrecare grave danno al nostro Paese, che lui non è lì per noi, ma per servire le Elite globaliste dei Bankster. Con il consenso vero o taroccato del 42% di Italioti.
  • Roma

    Che in Occidente non ci siano valori mi sembra una semplice opinione personale
    di Fini, peraltro non avvalorata dai fatti. A meno che per Fini avere dei valori
    significhi essere disposti a saltare in aria carichi di tritolo
    dentro alla metropolitana …. In Occidente da qualche secolo facciamo
    a meno di questi "valori", tipici di una società ignorante e sottosviluppata,
    che però a Fini sembra piacere.
    Per quanto riguarda "l’animus pugnandi", si
    tranquillizzi pure Fini: di gente disposta a combattere in occidente c’è
    n’è parecchia, ma combatterà solo quando vi sarà un vero e concreto
    attacco alle strutture ed alla vita occidentale.  

  • Hamelin

    Articolo da cestinare.
    Bisognerebbe chiedere a fini di usare un po’ di logica .
    Secondo lui da dove arriva un esercito bene armato e ben finanziato ?
    Non posso credere che anche lui creda alle balle mainstream che danno questo esercito comparso dal nulla .

    Basta seguire i soldi per capire chi c’è dietro questi mercenari assassini .
    I Wahabiti dei Saud scommetto c’entrino qualcosa con la benedizione degli USA .

    Avere dei mercenri a disposizione d’altronde farebbe comodo un po’ a tutti soprattutto in strategia di Shock and Awe.

  • luiginox

    caro fini,ti ho sempre seguito condividendo le tue tesi ma ultimamente stai perdendo un pò di smalto.non è che hai iniziato una metamorfosi che ti trasformerà in una nuova oriana?la pagliacciata quasi disneyana (vedere le foto in posa del feroce saladino,pardon, del califfo e dei suoi tirapiedi) dell’esercito isis  o come cazzo si chiama,fa scompisciare.queste sciocchezze sono create per farle bere a menti semplici e non a giornalisti scafati come tu dovresti essere.

  • haward

    Può darsi che anche Fini, avvicinandosi inevitabilmente l’ora della verità,
    abbia deciso di schierarsi a fianco della sua discendenza genetica e,
    quindi, di rientrare nel "seminato" del politicamente (per USA, Gran
    Bretagna, altri servi dell’UE ed Israele) corretto.

  • gramscixxi
    "E’ evidente che per il momento c’è questa battaglia tra islamici sunniti e islamici sciiti, ma a mio avviso è una cosa temporanea. Alla fine si metteranno d’accordo, perché il nemico nemico unico è l’Occidente"

    Fantasiosa cassa di risonanza del terrorismo attuato dall’ISIS.

    Da un intelletto come quello di Massimo Fini mi aspettavo un’analisi più raffinata.
  • ProjectCivilization

    Effettivamente , lo stato di incoscienza degli Italiani , potrebbe causare un attacco , perché :

    – abbiamo fatto finta di non sapere delle violenze in cui e’ stato coinvolto il Vaticano prima di Bergoglio

    -abbiamo fatto finta di non vedere le violenze orripilanti contro paesi islamici moderati , a cui il nostro paese ha partecipato

    – abbiamo fatto finta di non vedere l’alleanza tra i governi USA e gli estremisti islamici piu’ scemi

    – abbiamo accolto islamici di tutte le provenienze ,nel nostro paese ,senza controllarli a sufficienza

    – continuiamo a fabbricare armi di distruzione di massa

    – non stiamo affrontando alla radice il problema dell’indottrinamento di imbecilli all’ islam fanatico . Eppure sappiamo bene di cosa si tratta , visto che avevamo il fanatismo cattolico  di massa , qui da noi , fino a 45 anni fa .

    Insomma…vogliamo stare tranquilli ma ci sta bene di essere complici di sgozzamenti  e cancellazione di interi paesi , e non riteniamo di doverci prendere alcuna Responsabilita’ .

    Un invasione  o una guerriglia avrebbero facilissimamente ragione di un paese cosi’ .

    Potrebbe persino capitarci che un gruppo di truffatori , gridando all’emergenza finanziaria …ci tassi via tutto , si compri tutto , ci costruisca tutto il territorio , ci faccia lavorare per un tozzo di pane .


  • tersite
    Ieri sera il papa ha dichiarato che e’ in atto la terza guerra mondiale.

    Stamattina gli son morti tre parenti in Argentina, in incidente stradale.

    ..altro che califfi.. 

  • Cataldo

    Ma basta !!!!!!
    Ma come si fa a scrivere una tale quantità di minchiate e luoghi comuni ?
    Questo Fini ha passato il segno della sopportazione, ancora con le minchiate sul terrorismo, ma se lo sanno anche i bambini che questi mercenari sono stati assoldati e istruiti ed armati dall’"Occidente" che si fanno curare in Israele, che sono finanziati dai Saud etc etc. Ancora con la storia dei mussulmani cattivi, ma dai !!!
    Eppoi la minchiata assoluta di un occidente imbelle, quando per 2000 dollari al mese si trova gente che ammazza pastori e bombarda matrimoni a cottimo, altro che kamikaze. Questo borghesucolo che campa sui giornali perchè ogni tanto va controcorrente si è appecoronato sui peggiori stilemi della propaganda, altro che "analisi", ma andasse a studiare qualcosina diu quello che sta dietro al Califfo ed i suoi accoliti, invece di raccontare cazzate. Comunque, per chiudere, non c’è nulla dietro le sue affermazioni, se non gli stereotipi che ha in testa lui medesimo.

  • Georgios

    Le letture che si possono fare su questo ISIS sono parecchie. Già  il nome suona alquanto bizzarro per un’organizzazione di tipo islamico-fondamentalista, uno sprovveduto potrebbe confonderlo, che so, con qualche detersivo o roba simile. Non mi ricordo dove l’avevo letto che Al Qaida significhi "The File" e si sa che esistono certi legami tra questi e quelli altri che li combattono ma che li finanziano anche.

    L’articolo di Fini si sposta alternativamente tra il verosimile e il paradossale o tra il sospetto fondato e l’ingenuità. Quando dice che questi vogliono fare battaglia all’occidente dice una cosa vera perché questo e’ quello che loro effettivamente dicono. Quando però afferma che questo i leader occidentali non lo capiscono mente a se stesso oppure mente a noi. Il primo caso e’ ingenuità, il secondo e’ un lavoro che nel linguaggio giornalistico dei tempi troikani si chiama disinformazione. Se questo e’ il caso, avrà i suoi obbiettivi.

    Quando poi, partendo da questo ISIS, parla di terrorismo internazionale e di obbiettivi sensibili in occidente dice delle assurdità perché non hai certo bisogno di un esercito di tagliagole armato di ultra moderna tecnologia militare per fare degli attentati. Infatti questo pericolo che ha tutta l’apparenza di essere manovrato a seconda degli umori degli europei e dei piani dell’impero esiste da almeno 13 anni e lo hanno dimostrato i fatti.

    Un esercito lo si combatte con un esercito. Il che ci porta alla domanda finale: Da dove provengono questi combattenti "estremamente motivati, coraggiosi, abili, che si battono sul territorio" e soprattutto i finanziamenti che ricevono? Da Marte? E perché gli occidentali dovrebbero essere in grado di combattere sul campo dal momento che hanno degli eserciti nazionali per fare questo lavoro? Se possono combattere in Afganistan non lo possono fare per la difesa del proprio paese?

    A meno che l’obbiettivo finale non sia quello di smantellare gli eserciti, trasformarli in unità speciali a sostegno delle operazioni NATO e lasciare a noi cittadini il compito di difendere i nostri paesi trasformandoci anche noi in tagliagole. Nel qual caso, lo ammetto, non ho ancora questa forza morale. Ma non si sa mai…

  • polidoro

    Poro Massimo.
    Non è quello che sembra ! Eppure dice: "ammesso che Bin Laden sia mai esistito", quindi una mezza idea del teatrino ce l’ha, ma poi ci ragiona sopra come fosse una cosa vera..

  • polidoro

       Al Qaida significhi "The File" … significa la base, se ben ricordo, cioè il "Database" dei combattenti allevati dalla CIA

  • polidoro
  • s_riccardo

    Arriverà grazie agli stati uniti e alle loro aggressioni Iraq,Afganistan,Gaza. Solo il Papa potrebbe recarsi all’improvviso  nel mezzo della battaglia a portare un segno di fratellanza. 

  • Georgios

    Grazie per il link.

  • cardisem

    Io all’ISIS non ci credo e gli ultimi articoli di Fini credo che denotino una sua malattia crescente che influisce sulla sua capacità di acquisizione dati e di giudizio… Tutto il rispetto per la persona, ma non prendo per buone le sue analisi…

    Certo, il cosiddetto Occidente corre sempre dei rischi, a prescindere da ISIS. Sono i rischi derivanti dalla sua responsabilità per una politica assolutamente infame che merito tutto il disprezzo non solo da parte degli islamici, ma soprattutto della grande maggioranza impotente dei cittadini degli stati europei che hanno la grande felicità di vivere in stati dove non contano assolutamente nulla… Le farse elettorali illudono sempre di meno…

    È il nostro modello di "democrazia” che fa acqua da tutte le parti…

    I media poi sono la parte più infame e corrotta di tutto il sistema…

    Sto osservando una tendenza idiota più che mai di suscitare una guerra religiosa di "cristiani” contro musulmani che uccidono i "nostri”, cioè i cristiani, come se le vite e le dignità umane avessero maggiore o minore valore a seconda che siano cristiane, musulmane, ebraiche, ecc.

    Per il diritto canonico sarei ancora un "cristiano” membro della Chiesa… Ai vari neoconvertiti che intendessero incitarmi alla guerra contro chiunque in quanto "cristiano” mando un sonoro Vaffa, dicendo che non casco in questo miserabile inganno…

  • Gil_Grissom

    Manca solo il commento di quello che dice che Isis e’ un’invenzione della CIA per portarci alla guerra santa contro i fratelli musulmani, che Bin Laden non e’ mai esistito(come l’Olocausto del resto)e che l’11 settembre e’ stato pianificato da Bush(che e’ un rettliano).