Home / ComeDonChisciotte / HITLER’S WILLING EXECUTIONERS: I VOLENTEROSI BOIA DI HITLER, CIOE’ VOI, LA GGGE’NTE, OGGI.
15525-thumb.jpg

HITLER’S WILLING EXECUTIONERS: I VOLENTEROSI BOIA DI HITLER, CIOE’ VOI, LA GGGE’NTE, OGGI.

DI PAOLO BARNARD

paolobarnard.info

Hitler’s Willing Executioners” è uno studio che ha fatto discutere, di Daniel Jonah Goldhagen. Tradotto il titolo è “I Volenterosi Boia di Hitler”, cioè gli ordinari tedeschi, o gli ordinari polacchi, o gli ordinari italiani ecc., che videro scomparire milioni di ebrei dall’appartamento di fianco e se ne stettero zitti, non mossero un dito, fischiettavano facendo finta di nulla, continuarono la loro vita come niente fosse.

Lo studio di Goldhagen è stato oggetto di critiche sull’accuratezza accademica di alcuni dati, ma su una cosa non è discutibile: è la gggènte che col suo silenzio, con la sua apatia, con la sua porca ignoranza e indifferenza, o con la sua olimpica stupidità, permette al Demonio di operare nel mondo. Da Hitler, all’Imperialismo genocida degli USA-Israele, dai macellai russi nelle ex repubbliche sovietiche, fino alle guerre, epidemie, emigrazioni, carestie dei dannati del mondo, dalle dittature europee al Vero Potere della turbo-finanza mondiale, tutto, TUTTO, accade, ACCADE, perché milioni di persone rimangono ebeti “Willing Executioners”.

E fra questi i più colpevoli, cito l’Italia ora, sono i finti ‘impegnati’, quelli che danno 3.000.000 di preferenze a Fabio Fazio o a Travaglio sugli scontrini di Marino… ma 11 preferenze al genocidio palestinese, o alle soluzioni SISTEMICHE della fame nel mondo o delle catastrofi economiche del Pianeta.

Le Mafie? Ho dettato le soluzioni, S.I.V.A.D.

Il Vero Potere? Abbiamo portato l’economia che lo stroncherebbe, la Mosler Economics-MMT.

Le guerre imperiali? Abbiamo spiegato come fermarle.

L’immigrazione dei disperati? La fame nel mondo? Ho dettato le soluzioni SISTEMICHE.

Ma no. Sono, siamo, noi pochissimi, sepolti dall’indifferenza degli idioti che danno 3.000.000 di preferenze a Fabio Fazio o a Travaglio sugli scontrini di Marino. Siamo sepolti dagli ebeti “Willing Executioners”. Perché se i numeri delle preferenze, audience, sostegno, fossero esattamente ribaltati, qui in Italia e altrove, non avremmo più Mafie, Vero Potere, guerre imperiali, immigrazione dei disperati, fame nel mondo.

Se i numeri dei sostenitori tedeschi, polacchi, italiani ecc. di Hitler si fossero ribaltati, non ci sarebbe stato Olocausto.

Chi è il Demonio nel mondo? Voi, la gggènte, gli eterni idioti ciechi, apatici, o le ‘belle anime’ della Casta e del micro-potere, i Willing Executioners che permettono ai colossi dei CRIMINI GLOBALI di proliferare ignorati… dalla gggènte, perché vi voltate sempre dalla parte sbagliata là dove è PIU’ COMODO E SICURO. Voi.

Paolo Barnard

Fonte: www.paolobarnard.info

Link: http://www.paolobarnard.info/intervento_mostra_go.php?id=1312

12.10.2015

Pubblicato da Davide

  • PietroGE

    Un esempio più sbagliato di questo Barnard non poteva trovarlo. Goldhagen, accusato di razzismo antitedesco persino da alcuni dei suoi colleghi storici, si è messo, con questo suo libercolo, sullo stesso piano di ‘Germany must perish’ di Theorode Kaufman, anche se con linguaggio più felpato. Inutile dire che di storico il libercolo non ha neanche a copertina.

    Quando uno vuole scegliere un esempio per illustrare le sue idee, dovrebbe almeno assicurarsi che non sia uno sfogo razziale basato sul nulla, o meglio su 6 milioni di bufale.

  • Kovacs

    Purtroppo questo è uno scoglio di molti che si considerano liberi pensatori e vogliono fare i combattenti liberi contro il sistema attuale……amen

  • Rosanna

    Infatti “I Volenterosi Boia di Hitler”, cioè gli ordinari tedeschi, o gli ordinari polacchi, o gli ordinari italiani che videro scomparire milioni di ebrei
    dall’appartamento di fianco e se ne stettero zitti, non mossero un dito,
    fischiettavano facendo finta di nulla, continuarono la loro vita come
    niente fosse …

    si erano semplicemente distratti, semplicemente deconcentrati, sbadati, svagati, sventati, assenti … qualcuno ha detto "La banalità del male", beh … avrebbe potuto dire che la banalità della stupidità rappresenta l’essenza stessa del genere umano …

  • ottavino

    Sicuramente quando accadrà a te, tu denuncerai la cosa. Ti metterai a gridare, chiamerai la polizia….

    Brava, 7+
  • MarioG

    Parole sante

  • Rosanna

    Io le sto già facendo le mie denunce, scrivendo su questo sito di controinformazione, se non te ne sei accorto, e denunciando i misfatti del capitale neoliberista, del capitale imperialista, della cosiddetta globalizzazione, che altro non è se non una guerra economico finanziaria che sta mietendo vittime proprio sotto i nostri occhi …

    bravo a te … 4+

  • ottavino

    Sei come Barnard. Puoi ingannare solo chi non arriva a comprendere da solo come stanno le cose

  • mincuo

    Professor Geoff Eley of the
    University of Michigan “-Hitler’s Willing Executioners
    "a
    very bad book, not just on the Third Reich, but on German history as
    a whole."

    -David North at Michigan State
    University on “Goldhagen’s falsification of history.”

    -Christopher Browing. That’s not what
    is called history.

    -Raul
    Hilberg, Yehuda Bauer, G. Jan Colijn, Erich Geldbach, Woldgang
    Gerlach, Herbert Hirsch, Peter Hoffmann, Eberhard Jäckel, Hubert G.
    Locke,, Jacob Neusner, Richard Pierard, Didier Pollefeyt, Roger W.
    Smith protest for the deficience of scholarly
    and the
    vulgarization of the Holocaust by commercial sensationalism.

    – Moshe Zimmermann, Richard Evans, Saul
    Friedlander, Oded Heilbronner, Kurt Ptazold, Eberhard Jackel, Norbert
    Fei, Hans-Ulrich Wekher, Hans
    Mommsen etc….”..this is well behind research, a pseudo scholalry
    book engaging in demonization and it’s “quasi-racist”.

    -Non stupisce che sia adatto a Barnard
    e alla Rosanna.

  • Stodler

    C’è poco da fare, ha ragione.

  • Rosanna

    Beh certo … i negazionisti devono negare anche i più grossi crimini compiuti dalla storia, se no perché si chiamerebbero negazionisti? io però li definirei anche presuntuosi, primo perché credono di possedere l’unica verità in tasca, secondo perché anche se l’Olocausto avesse massacrato solo un milione di ebrei, a forza di botte, stenti, malnutrizione, deportazioni su carri bestiame, fucilazioni ecc.

    sarebbe stato comunque UN CRIMINE CONTRO L’UMANITA’

  • Holodoc

    Ciò che mi spaventa non è la violenza dei cattivi; è l’indifferenza dei buoni.
    (Martin Luther King)

  • MarioG

    Coi "se" e coi "ma" la storia non si fa.

  • cardisem

    bah! Ho deciso di non fare se non fugaci apparizioni in questo Forum… Per la verità, io pensavo di dare un mio, se pur modesto, contributo di conoscenza, ma mi ha lasciato interdetto vedere che altri intendono il mio esser qui come una voglia di protagonismo… una “droga” (!)… E no! Qui Barnard, che mi fa pena, dimostra tutta la sua debolezza, ma sarebbe lungo stare ad argomentarlo…

  • andriun

    già, dimenticando però sempre le donne come causa di queste anomalie e i relativi sottoposti effeminati. 

    Ovviamente la lotta va fatta contro qualcosa con cui conviene scontrarsi: quindi mai svegliare "il can che dorme" ovvero l’effeminato, meglio distrarlo con i "grandi quesiti" mondiali, ma senza entrare troppo nelle cause che li hanno generati o che continuare a generare ingiustizie e distorsioni, nonchè anomalie del sistema sociale ed economico, specie di quello europeo e mi preme dirlo in particolar modo italiano. 
    Denunciare sì, ma senza entrare troppo nel merito, senza approfondire, d’altro canto approfondire non fa parte della caratteristica tipica femminile che resta invece l’apparenza e l’opportunismo. Questo senza volergliene fare una colpa, non per nulla l’uomo e la donna sono diversi. La colpa semmai resta di chi le pretenderebbe, forse anche inconsciamente, queste cose da lei. 
    Ma basta saperlo e sopratutto ricordarlo.
  • giannis

    Tutto quello che succede e’ normale perche’ succede , il mondo va cosi’ perche’ l umanita’ e’ cosi’ , nella mente umana c e’ sia il male che il bene

  • TizianoS

    Bravo andriun, questa mi sembra l’analisi esatta della faccenda.

  • Abrazov

    Si si

    ‘o vorrei vedè A BBarnard ribellasse alla Gestapo 
    e anche qualche puntuale commentatrice 
    tutti agit-prop col passato degli altri 
  • Hamelin
    Ohh Barnard la gente è anche peggio di Hitler o anche meglio di Gesu’ .

    E’ la consapevolezza che porta ognuno ad agire in un determinato modo nel mondo .

    Non esiste una ricetta collettiva ai mali del mondo .

  • Andy17

    il solito Minculo

  • mincuo

    Non sono i Negazionisti quelli sopra, ma i massimi storici dell’Olocausto.
    (Ad usum caprae)

  • Rosanna

    Sì certo … così è se vi pare …

    (ad usum tamarri)

  • oriundo2006

    Forse mi sbaglio, ma penso che Barnard, persona peraltro notevole, voglia accreditarsi presso i ‘salotti buoni’ dell’informazione sia facendo marcia indietro sui tanti temi di ‘rottura’ che in altre occasioni ha patrocinato ( prima di chiudersi nel monologo pro-MMT ) sia riprendendo vieti temi anti-nazi ed anti-fa sperando forse che qualche J. si commuova di fronte a cotale ‘rinsavimento’ ed apra il cordone della borsa. Insomma, oggi abbiamo di fronte la manipolazione generale dell’essere umano sotto tantissimi aspetti e questa manipolazione è svolta dai vincitori della II G.M. Non addossiamo piu’ ai vinti ( di ieri ) le nostre attuali colpe ( di oggi ). Qui è forse la ragione dell’abbandono di CDC da parte di commentatori di sx: si sono accorti che difendere oggi il ‘popolo’ significa andare contro i vincitori di ieri e dunque riesumare alcune delle ragioni dei perdenti. Occhio: oggi lo siamo tutti. Nessuno escluso…

  • RicardoDenner

    I governanti sono come gli attori e il popolo è come il pubblico..sono diversi e ambedue necessari..

    Il vero problema è avere buoni attori e buon  pubblico..e qui si mostra l’impresario..
  • Eshin

    " è la gggènte che col suo silenzio, con la sua apatia, con la sua porca ignoranza e indifferenza, o con la sua olimpica stupidità, permette al Demonio di operare nel mondo."


    GUARDA IL CIELO PAOLO! Succede di nuovo.  
  • Jor-el
    Moshe Zimmermann:

    http://koebner.huji.ac.il/zimmerm.asp

    Geoff Eley:
    David North:
    Christopher Browning:
    Herbert Hirsch:
    … e così via. Tutti fanatici nazisti negazionisti. Che nei ritagli di tempo si occupano di diritti umani, socialismo, istituzioni democratiche e altre cose turpi in cui fascisti, razzisti, antisemiti e nazisti son soliti rimestare.
    [i]Hitler’s Willing Executioners[/i], però è un libro importantissimo, è il testo da cui ha tratto origine una particolarissima tesi sterminazionista, quella che dice: [i]se tutti tacevano, se non ci sono state delazioni, se non si sono trovati documenti, significa che è tutto vero[/i].
  • RenatoT

    L’indifferenza delle gazzella quando vede che i leoni si stanno mangiando la gazzella che hanno appena catturato… forse è la natura delle prede che porta a comportarsi cosi.

  • lupoalberto

    Meglio tamarri, <<che appartenere alla categoria di chi non conoscere nemmeno la Storia delle proprie mutande!

  • pasa
    "Lo studio di Goldhagen è stato oggetto di critiche sull’accuratezza accademica di alcuni dati, ma su una cosa non è discutibile: è la gggènte che col suo silenzio, con la sua apatia, con la sua porca ignoranza e indifferenza, o con la sua olimpica stupidità, permette al Demonio di operare nel mondo."
    Tutte le critiche che vogliamo allo studio di Goldhagen ma quello rilevato da Barnard è l’omertà ( elegantemente definita silenzio) della gggente ( 99,99%) e l’omertà non è peculiarità di una sola parte del mondo : è nel MONDO!!!!
    L’indifferenza la noti soprattutto  quando accade a te e solo allora forse ti accorgi d’essere solo , solo con la tua sofferenza nel capire da illuminato e nello stesso tempo da impotente.
    Il VERO POTERE, lavorando e trasformandosi proprio come il demonio, riappare con sfumature diverse oggi più sofisticate ma riappare, non molla:  a mollare oggi soprattutto è la gggente sazia  ed appagata solo  nei suoi bisogni materiali.
     PARLO di noi occidentali, noi finti RICCHI, finti soccoritori  della povertà dei milioni di esseri umani.
    Mai come ora non si è in grado di identificarlo , mai come ora l’apatia studiata dai pochi per i molti ha vinto!
    Le soluzioni in una sintesi celestiale sono   esposte da PB a seguire e sono  frutto dell’informazione da Lui donata alla gggente da più di un decennio,  e sono  la SINTESI di chi ha vissuto sulle proprie spalle situazioni, immagini, disperazione non sue ma che hanno lasciato su UOMO sensibile ed attento TRACCIA INDELEBILE.
    UNO può scegliere tra stare COMODO nel mondo o stare SCOMODO e CONTRO.
    I motivi? : sono PERSONALI ed anche CULTURALI,  EMOZIONALI, ma anche SPIRITUALI!!!!!
    So ,per me,  che è un’informazione VERA!
    E non DIMENTICHIAMO che la CHIESA non si espresse MAI sull ‘Olocausto
     

  • pasa

    E’ che abbiamo bisogno oggi di uomini GIUSTI, non buoni

  • pasa

    non capisco cosa vuoi dire , forse sono un po TONTA!

  • pasa

    Se, miei cari uomini,  analizzaste sapientemente le differenze estetiche relative al riconoscimento dell’uomo e della donna tramite l’osservazione delle parti basse di entrambi   NOTERESTE    che l’uomo è proiettato verso l’esterno (più superficiale),  la donna verso l’interno.

    Questa differenza quando ci si ammala comporta,  secondo alcune filosofie himalayane,  una difficoltà maggiore della donna rispetto all’uomo di guarire.
    Se per guarire una donna,  le sacerdotesse dell’Himalaya devono andare nel profondo ed analizzare la complessità profonda dell’essere femminile cosa vuol dire questo?
    Sicuramente che la superficialità non è prerogativa femminile,  ma poichè non generalizzo dicendo che è maschile.
                                                                       DICO
     che siamo figli di un uomo e una donna che ben vengano nell’unione dell’essere aspetti maschili ed aspetti femminili saggi e consapevoli , naturalmente e, se,  questo è essere effeminati
    che ben venga! Ma cosa si vuole denigrare usandola come parola? Vorrei capire
  • pasa

    Se, miei cari uomini,  analizzaste sapientemente le differenze estetiche relative al riconoscimento dell’uomo e della donna tramite l’osservazione delle parti basse di entrambi   NOTERESTE    che l’uomo è proiettato verso l’esterno (più superficiale),  la donna verso l’interno.

    Questa differenza quando ci si ammala comporta,  secondo alcune filosofie himalayane,  una difficoltà maggiore della donna rispetto all’uomo di guarire.
    Se per guarire una donna,  le sacerdotesse dell’Himalaya devono andare nel profondo ed analizzare la complessità profonda dell’essere femminile cosa vuol dire questo?
    Sicuramente che la superficialità non è prerogativa femminile,  ma poichè non generalizzo dicendo che è maschile.
                                                                       DICO
     che siamo figli di un uomo e una donna che ben vengano nell’unione dell’essere aspetti maschili ed aspetti femminili saggi e consapevoli , naturalmente e, se,  questo è essere effeminati
    che ben venga! Ma cosa si vuole denigrare usandola come parola? Vorrei capire
  • Sigfrido_Mogherini

    Francamente mi aspettavo l’intervento di uno dei soliti neonazi per dirti che l’Olocausto e’ un’invenzione della propaganda sionista ma sembrano scomparsi, forse in odor di manette.

  • Coilli

    Mio nonno diceva sempre: “Se non ci fossero i fessi non ci sarebbero i furbi”.
    .
    Concluso l’argomento vorrei chiedere di non parlare sempre di ghei e brei di cui non mi interessa. A me interesserebbe parlare di moto e pheega. O della Siria magari.

  • paolomess
     Buona sera , chi ben incomincia è a metà dell’opera e , cominciare commentando l’ articolo di un altro autore soprattutto se il commento non da luce a coni d’ombra non visti  o sottolinei un accento mancante che rinforzi il   timbro   ed una nota  suoni "diversa", sembra quasi rubare il tempo a quei pazienti lettori che fin qui si sono spinti . Quasi la totalità dei commenti da l’impressione  che i lettori si siano tutti quanti messi d’accordo prima ancora della pubblicazione  dell’articolo , una sorta di complotto anti Barnard . Soltanto un paio di indomiti sostenitori hanno eroicamente con lui condiviso i selci di una impietosa sassaiola che li ha travolti infine indegnamente seppellendo persino gli ultimi disperati epiteti pronunciati a fil di voce e  inveiti contro gli scagliatori di pietre . 
    O forse così non è . Forse è fin troppo chiaro ciò che lo stesso autore ha voluto ostentare sfruttando la visibilità del sito , ad onta dei lettori non dormienti , qualcuno tra gli scagliatori ha persino ipotizzato  possibili aspettative e  attese finalità cui l’autore dell’articolo avrebbe avuto sotto mira . 
    E’ inutile fingersi ciechi in una notte senza luna .
     
  • JackPerez

    Ma infatti. Alla fine c’è solo la realtà e le tante teorie vanno a farsi fottere

  • pasa

    nel privato sicuramente ne puoi parlare quanto vuoi.

    Qui ci atteniamo (plurale maestatis) alla discussione posta .
    Grazie
  • andriun

    L’essere effeminato per come la intendo io e come l’ho intesa scrivendo il libretto che ho pubblicato su internet, corrisponde a non essere obiettivi con le proposte qualunque esse siano con la donna. 

    Ergo, si commettono maggiori errori in quanto viene a mancare la corretta relazione che dovrebbe esistere tra le due componenti. Se IO le do sempre ragione, solo perchè so che comportandomi in codesto modo ottengo maggiori consensi politici e sociali, significa che punto alla superficialità e alla convenienza. Ora per quanto lei ne dica, la donna è certamente più superficiale nelle sue applicazioni. E’ favorita da un buona memoria nonchè ha strutture mentali che le consentono di fare più cose alla volta, e quindi sfrutta questa caratteristica per acquisire cultura ed avere maggiori soddisfazioni scolastiche, ma questa poliedricità la paga con la "superficialità" in buona parte e nel produrre caos dall’altra. 
    Ecco perchè la contrapposizione pensiero uomo donna consentirebbe di ottenere il massimo dei risultati in una società che io definisco logica maschile. Risulta inoltre che per caratteristiche antropologiche e biologiche l’uomo sia anche emotivamente più controllato e quindi capace di fornire soluzioni più logiche(non che voglia dire che la logica sia il massimo raggiungibile visto che la metafisica che si trova al di sopra della logica aristotelica, lo sarebbe maggiormente, ma per il mondo portato alla materialità, nonchè per il ciclo cosmico ovvero lo kali-Yuga in cui viviamo, la logica potrebbe certamente aiutarci a vivere meglio). Di contro la donna proprio per la caratteristica che la contraddistingue cioè la poliedricità riesce a vedere lo stesso problema sotto diversi aspetti e forse anche per numero di facce, maggiore dell’uomo. 
    Diciamo quindi, che la donna potrebbe essere una brava consigliera, ma perchè il sistemi funzioni  il suo pensiero dovrebbe sempre supervisionato da un uomo. Ovvio che l’uomo moderno, in particolar modo quello italiano, non è in grado di gestire questa contrapposizione(vedi quote rosa, leggi contro il femminicidio, assegni divorzili), proprio perchè ha notato che dando potere sociale alla donna, ottiene maggiori consensi e non ultimo ottiene anche i favori della stessa sua donna che altrimenti lo metterebbe in "castigo" invece che accettarlo nel proprio letto.
    Motivo per cui ci ritroviamo con la donna militare o al comando delle forze militari di un Paese.
    Si tratta di un capriccio! E’ uno dei ministeri definiti importanti quello della Difesa e per far bella figura e ottenere consensi e di conseguenza non essere tacciati di maschilismo, va assegnato alla donna. Questo può avvenire solo in presenza di effeminati.
    L’uomo moderno si così sintonizzato col pensiero femminile che ogni sua richiesta diventa essere un ordine. L’uomo moderno non è capace di vedere una donna, ma vede in essa prima sua madre e poi una femmina. Ergo non potrà mai andare in contrasto con chi lo ha messo al mondo(così è stato abituato l’uomo moderno ed in particolar modo quello occidentale e forse visto che il fenomeno appare evidente in Italia più che nel resto d’europa, proprio a causa dei molti affidamenti dati in mano alle donne dalla magistratura italiana nei vari casi di divorzio).
    L’uomo moderno soffre della mancanza dell’utero femminile e in funzione di quello è disposto a fare qualsiasi cosa. Non ha capito che la donna può essere soddisfatta, ma restando comunque lui la parte attiva. Decidere lui quando e come soddisfarla non diventarne succube.
    Quando la donna poi perde la sua naturale interiorità che la contraddistingue ovvero cede alla razionalità ovvero diventa come l’uomo, non serve nemmeno più come consigliera quindi otteniamo due esseri dello tipo che comunque portano una sostanziale differenza: uno al naturale e l’altro adulterato. Due galli nello stesso pollaio bisticciano.
    Vorrei portarle altri esempi, altre casistiche, altre spiegazioni, ma il discorso si fa lungo e credo che comunque adesso possa capire perchè nei miei scritti riporto sempre due tipi di uomini: l’UOMO autentico (al punto che oggi lo si definirebbe un maschilista e per me risulta essere un complimento come lo è per i russi) e l’uomo effeminato (assoggettato alla donna e quindi tutt’altro che critico nei suoi confronti). La saluto.
  • andriun

    L’essere effeminato per come la intendo io e come l’ho intesa scrivendo il libretto che ho pubblicato su internet, corrisponde a non essere obiettivi con le proposte qualunque esse siano con la donna. 

    Ergo, si commettono maggiori errori in quanto viene a mancare la corretta relazione che dovrebbe esistere tra le due componenti. Se IO le do sempre ragione, solo perchè so che comportandomi in codesto modo ottengo maggiori consensi politici e sociali, significa che punto alla superficialità e alla convenienza. Ora per quanto lei ne dica, la donna è certamente più superficiale nelle sue applicazioni. E’ favorita da un buona memoria nonchè ha strutture mentali che le consentono di fare più cose alla volta, e quindi sfrutta questa caratteristica per acquisire cultura ed avere maggiori soddisfazioni scolastiche, ma questa poliedricità la paga con la "superficialità" in buona parte e nel produrre caos dall’altra. 
    Ecco perchè la contrapposizione pensiero uomo donna consentirebbe di ottenere il massimo dei risultati in una società che io definisco logica maschile. Risulta inoltre che per caratteristiche antropologiche e biologiche l’uomo sia anche emotivamente più controllato e quindi capace di fornire soluzioni più logiche(non che voglia dire che la logica sia il massimo raggiungibile visto che la metafisica che si trova al di sopra della logica aristotelica, lo sarebbe maggiormente, ma per il mondo portato alla materialità, nonchè per il ciclo cosmico ovvero lo kali-Yuga in cui viviamo, la logica potrebbe certamente aiutarci a vivere meglio). Di contro la donna proprio per la caratteristica che la contraddistingue cioè la poliedricità riesce a vedere lo stesso problema sotto diversi aspetti e forse anche per numero di facce, maggiore dell’uomo. 
    Diciamo quindi, che la donna potrebbe essere una brava consigliera, ma perchè il sistemi funzioni  il suo pensiero dovrebbe sempre supervisionato da un uomo. Ovvio che l’uomo moderno, in particolar modo quello italiano, non è in grado di gestire questa contrapposizione(vedi quote rosa, leggi contro il femminicidio, assegni divorzili), proprio perchè ha notato che dando potere sociale alla donna, ottiene maggiori consensi e non ultimo ottiene anche i favori della stessa sua donna che altrimenti lo metterebbe in "castigo" invece che accettarlo nel proprio letto.
    Motivo per cui ci ritroviamo con la donna militare o al comando delle forze militari di un Paese.
    Si tratta di un capriccio! E’ uno dei ministeri definiti importanti quello della Difesa e per far bella figura e ottenere consensi e di conseguenza non essere tacciati di maschilismo, va assegnato alla donna. Questo può avvenire solo in presenza di effeminati.
    L’uomo moderno si così sintonizzato col pensiero femminile che ogni sua richiesta diventa essere un ordine. L’uomo moderno non è capace di vedere una donna, ma vede in essa prima sua madre e poi una femmina. Ergo non potrà mai andare in contrasto con chi lo ha messo al mondo(così è stato abituato l’uomo moderno ed in particolar modo quello occidentale e forse visto che il fenomeno appare evidente in Italia più che nel resto d’europa, proprio a causa dei molti affidamenti dati in mano alle donne dalla magistratura italiana nei vari casi di divorzio).
    L’uomo moderno soffre della mancanza dell’utero femminile e in funzione di quello è disposto a fare qualsiasi cosa. Non ha capito che la donna può essere soddisfatta, ma restando comunque lui la parte attiva. Decidere lui quando e come soddisfarla non diventarne succube.
    Quando la donna poi perde la sua naturale interiorità che la contraddistingue ovvero cede alla razionalità ovvero diventa come l’uomo, non serve nemmeno più come consigliera quindi otteniamo due esseri dello tipo che comunque portano una sostanziale differenza: uno al naturale e l’altro adulterato. Due galli nello stesso pollaio bisticciano.
    Vorrei portarle altri esempi, altre casistiche, altre spiegazioni, ma il discorso si fa lungo e credo che comunque adesso possa capire perchè nei miei scritti riporto sempre due tipi di uomini: l’UOMO autentico (al punto che oggi lo si definirebbe un maschilista e per me risulta essere un complimento come lo è per i russi) e l’uomo effeminato (assoggettato alla donna e quindi tutt’altro che critico nei suoi confronti). La saluto.
  • MartinV

    pasa, lascia perdere… si tratta di un misogino monomaniaco… fatti un giro sui suoi interventi… i problemi del mondo sono… le donne…

    Guerra in Siria ? Colpa degli effeminati e delle donne…

    Speculazione finanziaria ? uguale

    Inondazioni in seguito a mal tempo ? Sempre un problema relativo alle donne…

    Seppure alcune delle affermazioni possono essere condivisibili, la misoginia che trasuda da i suoi interventi scredita completamente i ragionamenti… peccato.

  • andriun

    Legge e non capisce..peccato.

  • ottavino
    Lei scrive molto bene, io non riesco ad essere altrettanto articolato.

    Comunque il suo impianto teorico mi sembra buono.

    Forse io lo direi diversamente.
    Non ci sono, nel mondo moderno, nè uomini nè donne, in quanto si è perso il gusto e la necessità della loro polarità, dei due soggetti opposti e complementari.
    Il mondo moderno ha spiazzato tutti, perchè ha reso impossibile ai due l’esercizio dei loro ruoli.
    La donna è centro, è casa, è la pietra miliare su cui si costruiscono famiglie. Dato che non vuole più stare al centro, non consente la formazione di famiglie. E poi di che famiglie abbiamo bisogno? Non abbiamo bisogno di famiglie.
    L’uomo sarebbe quello che guida la barca, la barca della famiglia. Ma difficilmente gli viene concesso, anzi si trova di fronte a donne che vogliono guidare! Che vogliono fare tabula rasa del maschio.
    E dov’è il problema se le donne guidano la barca? Il problema sta nella femminilizzazione, come dice lei, perchè ai due è riservato un diverso ottenimento, un tipo di giudizio diverso.
    Le donne hanno un approccio emotivo-sentimentale-psicologico alla realtà. Credono di risolvere i problemi con il sentimento. Grande errore, perchè la vita non è sentimentale, quindi uno che è sentimentale non può essere il capitano di una barca.
    Gli uomini hanno un giudizio migliore, semplicemente perchè istintivamente sentono che giudicare le cose con un metro sentimentale emotivo è una stupidaggine, e si sforzano di trovare soluzioni sociali, ideologiche, cosmologiche, filosofiche, basate su dei principi.
    Anche solo da questa considerazione si capisce che la mentalità che dovrebbe guidare il mondo è quella maschile, perchè c’è uno sforzo "olistico". Ma così non è.
    Vabbé, me ne sono fatta una ragione.
  • pasa

    sicuramente sarò una strana Donna e Le dico anche perchè:

    – da subito sono stata contraria alle quote rosa : una Donna non ha bisogno di sostituire un UOMO se non ha le dovute CAPACITA’
    – non sopporto lo stato attuale dei poveri uomini separati distrutti dalla Magistratura ed ai quali viene tolta anche l’aria per respirare perchè devono mantenere i Vizi di chi ( le mogli) magari non ha mai lavorato
    – mi trovo benissimo con gli UOMINI, i miei amici sono soprattuto tali e fresco e leggiadro è il mio rapporto con Loro
    – penso che l’Uomo non debba perdere la sua Capacità di proteggerLa
    – si è vero nella coppia l’uno deve essere consigliere dell’altro, in modo particolare la Donna e l’uno deve gioire dei successi dell’altro
    Penso che una Vera simbiosi tra UOMO e DONNA sia l’unica soluzione in contrapposizione alla passata distruzione operata appositamente.
  • donjuan

    Bravo , concordo .

  • paolomess

    O forse lo danno per scontato .

  • Vetter
    Perchè i post di Barnard sono sempre i piu commentati?
    Perche il 99,9% dei commenti ai suoi post, sono Off Topic?
    Perchè così tanti antibarnard, si affannano a leggere gli insulti a loro rivolti?
    Sei un grande Paolo, riesci sempre nel tuo intento, e la sbrodolata di stronzate a commento della tua ennesima perla buttata ai porci ne è la dimostrazione.
    Ma li hai letti!?! Tu sostieni (e concordo) che SIAMO tutti delle merde (ti adoro, ma non tirarti fuori dall’insieme gggente), e loro pur di confutare la tua tesi si mettono a fare i professori per stabilire se è piu merda l’uomo o la donna…
    Cosa ci salverà dal diavolo, i dettati di Paolo, la Misoginia o la Misandria?
    BARNARD RULES!!