Home / ComeDonChisciotte / HANNO SMESSO DI NASCONDERSI: APPELLI AL GENOCIDIO E ALLO STUPRO DI DONNE PALESTINESI

HANNO SMESSO DI NASCONDERSI: APPELLI AL GENOCIDIO E ALLO STUPRO DI DONNE PALESTINESI

Kedar Mordechai

DI JONATHAN COOK

jonathan-cook.net/Global Research

Mentre guardiamo l’orribile carneficina che sta avvenendo a Gaza dobbiamo cercare di ricordarci della psicosi Israeliana che la alimenta e la giustifica. Ecco i commenti di tre israeliani di destra, due importanti politici e un professore universitario, che riflettono una delle linee di pensiero mainstream in Israele che i media internazionali si sforzano di non vedere.

Ognuno di loro, in modo diverso, sta invocando il genocidio dei palestinesi.

Nella foto: Mordechai Kedar, professore della Bar Ilan University, Tel Aviv

Ayelet Shaked, del Jewish Home Party del ministro dell’economia Naftali Bennett, chiede tramite la sua pagina Facebook l’uccisione delle madri di quelli che definisce “terroristi” palestinesi (un concetto molto ampio nell’attuale pensiero israeliano), in modo che non possano far nascere altri “piccoli serpenti”:

Devono morire, e le loro case devono essere demolite in modo che non possano più sostenere altri terroristi. Sono tutti nostri nemici e il loro sangue dovrà essere sulle nostre mani. E questo riguarda anche le madri dei terroristi morti…
[I terroristi] sono tutti combattenti nemici, e il loro sangue dovrà essere sulle loro teste. Oggi questo vale anche per le madri dei martiri che li mandano all’inferno con baci e fiori. Devono seguire i loro figli, nulla sarebbe più giusto. Devono andare all’inferno, e così le loro case dove hanno cresciuto i serpenti. Altrimenti vi crescerebbero altri piccoli serpenti.

Mordechai Kedar, professore della Bar Ilan University, pensa che le sorelle e le madri dei “terroristi” palestinesi debbano essere stuprate:

L’unica cosa che dissuaderebbe un terrorista come quelli che hanno rapito e ucciso i ragazzi [il 12 Giugno in Cisgiordania], sarebbe sapere che le loro sorelle o le loro madri verrebbero stuprate se venissero catturati. Che possiamo farci? Questa è la cultura in cui viviamo.

Sappiate che la sua Università non lo ha rimproverato. Hanno difeso i suoi commenti:

Lo scopo era di definire la cultura della morte e delle organizzazioni terroristiche. Il Dr. Kedar ha illustrato con le sue parole l’amara realtà del Medioriente e l’incapacità delle nazioni moderne governate dal diritto di combattere il terrore degli attentatori suicidi.

E infine abbiamo Moshe Feiglin, deputato del Parlamento Israeliano e membro del partito del Primo Ministro Benjamin Netanyahu, il Likud, che si appella all’esercito israeliano affinchè uccida i palestinesi di Gaza indiscriminatamente e usi ogni possibile mezzo per cacciarli:

Netanyahu annuncia che Israele sta per attaccare obiettivi militari nella loro area, e chiede a coloro che non sono coinvolti e non vogliono subire danni di fuggire immediatamente. Il Sinai non è lontano da Gaza, e possono fuggire. Questo sarà il massimo degli sforzi umanitari di Israele… Tutti gli obiettivi militari e le infrastrutture saranno attaccati, e non ci si farà scrupolo di “scudi umani” o di “danni ambientali”…L’IDF [Israel Defense Forces, forze armate israeliane N.d.t] conquisterà l’intera Gaza, usando ogni mezzo necessario per limitare i danni ai nostri soldati, senza alcuna altra considerazione… La popolazione nemica che non si è macchiata di colpe e che si dissocia dai terroristi armati sarà trattata secondo la legge internazionale e gli sarà permesso di fuggire. Israele aiuterà generosamente coloro che desiderano scappare.

Questa psicosi non migliorerà da sola. Anzi, è destinata a peggiorare. Quanto potrà peggiorare dipende interamente dalla perdurante inazione dei leader occidentali.

Titolo originale: “They Aren’t Hiding It Anymore: Calls for Genocide, Rape of Palestinian Women enter Israeli Mainstream”

Fonte: http://www.jonathan-cook.net

Link

22.07.2014

Scelto e tradotto per www.comedonchisciotte.org da ALCENERO

LEGGI ANCHE: L’ANGELO DELLA MORTE

Pubblicato da Das schloss

  • mago

    Disgustoso che persone come queste possano insegnare..seminare odio per poi trovarsi a piangere assieme per la shoah…comunque Gaza sarà la Stalingrado di Israele…su questo non ho dubbi.

  • vernetto

    dai per favore, la Stalingrado di Israele… Israele possiede una potenza di fuoco virtualmente illimitata, garantitagli dai loro padroni americani.

    Piuttosto si, Israele si sta configurando sempre piu come uno stato Fascista, con assalti fisici contro i dissenzienti, persecuzione degli attivisti etc…. beh non che in Italia sia molto meglio…
  • albsorio

    Credo che i palestinesi dovrebbero costruire un santuario della memoria che ricordi il loro olocausto, ogni capo di Stato in visita deve essere accompagnato la e davanti alle telecamere fare atto di costrizione, questo per i deceni a venire.

  • clausneghe

    Ottima testimonianza, grazie ad ALCENERO

    L?ho linkato in home su Ansa.it sperando che non me lo cancellino, in modo che migliaia e migliaia di persone possano sapere.
    Anzi, venitci anche voi sull’Ansa per un momento, e mettetemi una manina (più manine ci sono meno possono nasconderlo) Grazie
    Questo si chiama "attivismo da tastiera" e a volte è più efficace dell’esplosivo.
  • clausneghe

    Mago, un nik impegnativo, siamo "colleghi", solo che io prevedo l’inquietante Armageddon, alla fine. La faccenda non si chiuderà a Gaza. Ciao

  • mago

    Scusate non intendevo nel senso strettamente militare,ma ho fatto una similitudine nel senso che da Gaza inizierà la disfatta di Israele.

  • axxioma
    Mi piacerebbe tantissimo dire nei dettagli cosa farei a questa gente, alle loro famiglie e allo “stato di israele” ma purtroppo se lo facessi il mio commento sarebbe immediatamente cancellato e io bannato.
  • haward

    Non sono d’accordo sulla frase "Hanno smesso di nascondersi". In realtà non si
    sono mai nascosti, nel senso che una buona parte di loro ha sempre manifestato
    apertamente queste idee. Se mai sta accadendo che, grazie alla rete, tali
    affermazioni, che in Israele sono pane quotidiano dalla fondazione, vengono
    fatte uscire al di fuori dello Stato ebraico. La cosa più amena è lo stupore con
    cui siffatte dichiarazioni vengono accolte.

  • TizianoS

    Una volta avevo sentito parlare di un signorotto medioevale "che non voleva avere vicini".
    Questi moderni signorotti di un paese grande come la Puglia non la pensano diversamente, ma non capiscono che se anche riuscissero ad espellere da Gaza tutti i suoi abitanti, si
    ritroveranno sempre con un nuovo confine.
    Il fatto è che Israele manca completamente di una strategia di come collocarsi in questa regione dove ci doveva arrivare per mandato divino (ma che nel corso dei millenni non ci è quasi mai riuscito avendo dovuto sempre misurarsi con invasori stranieri, a cominciare
    dagli egizi per finire con Saladino e suoi eredi.)
    Voglio dire che la storia ha dimostrato che sono stati loro a dover sloggiare piuttosto che gli altri.

  • cardisem

    Di questo tizio vengono tradotti in italiano le eccelse elucubrazioni in un sito di propaganda sionista:
    http://www.informazionecorretta.it/main.php?mediaId=115&sez=120&id=54374
    Occuparsi di tanta merda, per farne una analisi, richiede uno stomaco forte…
    Basta un “guarda e passa”…

  • davide-lak

    mio padre era ebreo e come lui tutta la sua famiglia.

    lui sosteneva Israele, e a volte avevamo delle accese discussioni perché io ero schierato con il popolo palestinese.

    però con la seconda intifada anche lui cominciò a nutrire dei forti dubbi sulla condotta di Israele e sono convinto che se fosse vivo, in questo momento, sarebbe incazzatissimo con il governo Israeliano e con il resto della sua stirpe e sono sicuro che un personaggio meschino e squallido come quello di questo articolo mio padre lo avrebbe voluto incontrare di persona per sputargli in faccia.

  • mago

    Sono sempre piu`pochi i giusti ma ci sono,e sempre ci saranno tutto questo fa onore a tuo padre e a tutta la tua famiglia.

  • Mattanza

    Infatti è meglio che taci và, che di vendette violente e truculente ne abbiamo già abbastanza tutti….Cinghiali laureati in matematica diceva deAndrè, magari ti piace pure Gesù Cristo e San_Francesco…che Dio ti perdoni.

  • Mattanza

    Ci sono molti ebrei e anche certi israeliani di ottima fattura, ho personalemente conosciuto un giovane anarchico israeliano di un gruppo che si chiamava "anarchici contro il muro" che si è fatto 2 anni di carcere per non fare il militare nel suo paese, ad esempio, varia gente è virtuosa, cristiani e non, Dio è con i giusti.

  • Mattanza

    Il tuo commento è povero di tutto, cosa vuol dire?

    Se sterminassero tutti i palestinesi e prendessero tutta la palestina gli Egiziani e i Libanesi li disprezzerebbero ma se stessero chiusi in casa loro (Palestina usurpata) non gli farebbero nulla o quasi….non credi?

    Che significa che la storia ha dimostrato che sono stati loro a dover sloggiare?E allora?

  • Mattanza

    Ho guardato il tuo link, e si, meglio passare va, che schifo che fanno.

  • TizianoS

    Volevo solo dire che la loro mentalità è essenzialmente quella della "torre d’avorio", come dimostra anche la loro religione che non accetta proseliti, cioè vorrebbero avere uno spazio esclusivo per loro ma ciò li porta a trovarsi disconnessi dalla realtà quotidiana.
    Essi quindi sono portati a compiere errori madornali nella gestione del loro territorio (vedasi la sconsiderata ribellione all’impero romano del I° secolo d.C., che li portò alla perdita della patria e alla diaspora).
    Anche secondo alcuni sionisti del’ ‘800 l’Israele moderno al contrario doveva diventare un esempio di pacifica convivenza tra popoli e religioni, ma purtroppo ha avuto sempre il sopravvento la fazione elitaria.

  • alsalto

    M’hai strappato le parole dalle dita.
    Sottoscrivo.
    Guerrafondai, vendicatori di sbobba, facce della stessa medaglia.
    In mezzo tanto ci stanno i poveri cristi che tirano le cuoia.

  • cardisem

    Se non lo conosci, devi assolutamente leggere e seguire Gilad Atzmon, di cui sono amico… Ha avuto un percorso simile al tuo…

  • bstrnt

    Credo che commentare le esternazioni di tre idioti non sia premiante: gli si fa pubblicità e le persone convenientemente indottrinate possono non capire chi sia l’idiota.

    L’unica cosa che i Khazari (etnicamente non sono "il popolo eletto", eppure ci marciano alla grande) al potere in Israele capiscono, è il boicottaggio; i prodotti israeliani iniziano con 729 sul barcode; tuttavia sarebbe opportuno anche boicottare i loro finanziatori 000-139 USA.
    Attenzione che in Europa ci stanno imponendo il TTIP col quale vogliono imporci tutti i prodotti made in USA (da OGM, ad altre schifezze) senza permetterci neppure di fare una scelta oculata.