Home / ComeDonChisciotte / GUERRA MONDIALE: L' IPOTESI AVE MARIA
13579-thumb.jpg

GUERRA MONDIALE: L' IPOTESI AVE MARIA

FONTE: DIARIO DI UN VOLATILE ETNOLOGO (BLOG)

Caro Diario,
Stiamo vivendo la crisi piú pericolosa degli ultimi 50 anni dice Pino Cabras. Quello che per anni abbiamo presentato sulle tue pagine da previsione é divenuto cronaca. Gli “esperti” si affannano a spiegare le motivazioni dietro questa folle corsa verso la guerra. Eppure vi sono fattori di cui nessuno sta parlando. In questo articolo presentiamo alcune delle migliori spiegazioni convenzionali con un aggiunta di… condimento ontopolitico.

A che serve una Guerra con la Russia?
Zerohedge pubblica un analisi estesa delle motivazioni dell’occidente per quello che appare, a prima vista, come una pure follia.

Fra di queste:

  • entropia economica
  • cicli naturali della guerra
  • Conflitto per distrarre e controllare l’opinione pubblica
  • Idea che la guerra faccia ripartire l’economia
  • Paura della crescita cinese
  • Necessitá di accaparrarsi le ultime risorse
  • Per stoppare il tentativo dei BRICS di creare un sistema internazionale alternativo al dollaro
  • Modalitá per azzerare gli astronomici debiti pubblici
LA VARIABILE “AVE MARIA”
Il blogger The Saker descrive una lucida analisi l’impossibilità di vincere una guerra nucleare. Tuttavia é costretto ad ammettere che tutti gli indizi puntano all’intenzione americana di farne partire una. Il che é assurdo in ogni scenario:

let us assume that the Hollywood image of the US military is true: invincible, best trained, best armed, with a fantastic morale, led by the very best of the best officers, it would easily defeat the primitive Russian military, armed with antiquated weapons and commanded by fat drunken generals. Okay, and then what? If is the official Russian nuclear deterrence doctrine that in this case Russia would use nuclear weapons. Since even in Hollywood movies nobody makes the claim that the US anti-missile systems could stop Iskanders, cruise missiles or even gravity bombs, we would have to accept that the invincible US force would be turned into radioactive particulates and, that, in turn, would leave the US President two terrible choices: a) take the loss and stop b) retaliate and the second option would have to include the location from where the strike came from: Russia proper. That, of course, would place the following choices for the Russian President: a) take the loss or b) strike at the continental United States. At this points nuclear mushrooms would start appearing all over the map.

Per spiegare questa impossibilitá il blogger introduce il concetto dell’attacco folle “Ave Maria”, come finisce finisce. Gli americani potrebbero essere cosí disperati da tentare l’impensabile.
Il Falcone ha ragione ma si perde il particolare che cambia tutto. Da piú di 50 anni gli occidentali sanno che l’intelligenza dietro il fenomeno UFO é capace di disattivare armi nucleari, sia nei loro bunkers che in volo (vedi qui, qui e qui). D’altro canto non sembra siano mai intervenuti in una guerra convenzionale. Lo “scudo spaziale”, su cui la NATO conta, potrebbe essere quello non umano?
MISSILI SPARITI
Il 29 luglio gli Ucraini hanno lanciato quattro missili ss-21 verso le posizioni dei novorussi. Gli SS-21 sono missili balistici che possono essere dotati di testate nucleari. Nessuno di questi ha mai raggiunto il suo obiettivo, come riferisce la fonte “Juan”.

None of the 4 Tochka missiles reached their targets. I repeat, none of the 4 Tochka missiles reached their targets and none impacted with the ground anywhere that can be found in anything close to one piece. As you know this missile can carry a tactical nuke, chem/bio, cluster munition or HE in the weight of just under 500 kilos.

I commentatori pro-russi del sito “the saker” si sono scatenati inneggiando alle potentissimi armi anti aeree russe (S-400? S-500? S-600???) e alla linea sulla sabbia tracciata da Putin. Vi sono ottimi motivi per dubitarne. Il missile ss-21 Tochka vola a 1.8 chilometri al secondo, ovvero 6480 chilometri l’ora, in teoria un SS-400 lo puó colpire. Nella pratica quattro centri su quattro appare un risultato superiore alle sue capacitá. Ma mettiamo sia stato cosí: Dove sono i testimoni? Quattro missili, intercettati da altri (minimo) quattro, sono 8 grosse cose che volano ed esplodono nel cielo. Uno spettacolo piú che insolito. Eppure nessuno ha un documento che spieghi cosa sia successo realmente.
Appare strano, inoltre, il silenzio totale della stampa di regime occidentale, sempre pronta ad accusare i russi per qualunque tipo di intervento. Un missile anti missile, lanciato dal territorio Russo, sarebbe un invito a nozze per i guerrafondai. ma guarda come commenta CNN:

The move “marks a major escalation” in the Ukrainian crisis

“Three US officials confirmed to me a short time ago that US intelligence over the last 48 hours has monitored the firing of several short-range ballistic missiles from territory controlled by Ukraine government forces into areas controlled by the pro-Russian separatists,” Barbara Starr, CNN’s Pentagon correspondent, said in a live report.

I missili sono stati lanciati e poi sono spariti nel nulla (giornalistico).
Simpatico, no?
L’ipotesi “Ave Maria” formulata dal Falcone Saker sembra folle a prima vista, il condimento Ontopolitico gli conferisce una base piú solida.
1.8.2014

Pubblicato da Davide

  • albsorio

    Misteri, almeno per la gente comune, sono tanti.

    Che si lacino 4 missili che vengano intercettati da alieni buoni… bho.
    Credo di più ad alienati "umani" con il delirio di onnipotenza che governano il mondo facendo errori su errori
  • Zret

    Do ut des. 

  • Nauseato

    Ho spesso pensato che o prima o poi l’esito di questa situazione allucinante sarà una guerra. 

    Ma francamente di quanto è scritto qui … non capisco quasi nulla. Sarò limitato io.
  • feipu

    gli U.F.O.?
    ok che sono stato lontano da CDC qualche giorno, ma gli U.F.O.?
    Pregherei di fare un giro sul sito dell’autore di questo articolo.
    Gli U.F.O.?
    Chi l’ha postato?