Home / ComeDonChisciotte / GRECIA: INFETTARSI DELIBERATAMENTE IL VIRUS DELL’HIV PER POTER RICEVERE UN SUSSIDIO MENSILE ?
12488-thumb.jpg

GRECIA: INFETTARSI DELIBERATAMENTE IL VIRUS DELL’HIV PER POTER RICEVERE UN SUSSIDIO MENSILE ?

FONTE: RUSSIAN.RT.COM

Crisi Europea: aumentato bruscamente in Grecia, il livello di affetti da HIV.

Il tasso di disoccupazione greco rimane uno dei più elevati d’Europa.

L’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) ha comunicato che alcuni cittadini del paese greco si sono infettati intenzionalmente con l’HIV, allo scopo di percepire il sussidio di 700 euro dalle autorità erogato dalla Unione Europea.

Successivamente la stessa Organizzazione ha smentito il proprio comunicato e segnalato che non si ha ancora conferma ufficiale di casi di deliberata auto-infezione.
Secondo i computi della Organizzazione Mondiale della Sanità, il numero degli infetti da HIV in Grecia «è cresciuto significativamente». E tra questi, l’OMS segnala che alcuni dei nuovi casi sono probabilmente connessi alla deliberata auto-infezione.

Prova documentale di questo, però non è ancora dato di avere, sempre secondo l’OMS.

L’errore nella stesura del documento.

Il 26 novembre le agenzie di stampa internazionali avevano pubblicato i dati della crescita dell’infezione da HIV in Grecia, citando come fonte il rapporto OMS. In questo documento si parlava di come a volte  i greci si infettino deliberatamente con l’HIV per ottenere i sussidi e accedere alle terapie integrative.

La sera del 26 novembre, l’Organizzazione ha poi smentito la propria comunicazione, spiegando che vi era stato un errore nella redazione del testo.

Fattori di rischio.

In questa indagine si dice che la crisi economica provoca la crescita della criminalità che a sua volta facilita l’aumento dei tossicodipendenti e della trasmissione del virus dell’HIV. Il numero degli omicidi e dei furti durante la crisi economica è raddoppiato. E oltre a tutto questo, in Grecia è aumentato bruscamente  il numero di prostitute, segnala l’OMS.

L’accesso della popolazione ai servizi sanitari è calato del 40% a causa dei tagli al servizio sanitario. E i tagli determinano il fatto che i greci frequentino meno i medici. Secondo l’indagine della Unione Europea, tra il 2007 ed il 2009, gli abitanti del paese hanno ridotto la richiesta di intervento medico di un 15%.

Il governo greco continua ad intraprendere misure di austerità e di riduzione del numero di addetti nel sistema sanitario. Già solo nel previsto processo di «ottimizzazione del budget», le autorità greche prevedono il taglio di 26 mila dipendenti, di cui 9 mila medici.

«La situazione in Grecia deve essere di monito per i Paesi che devono ridurre il deficit di bilancio e sopratutto per Spagna, Irlanda e Italia. E’ prioritario trovare un modo di consolidare le finanze che non porti a rinunce di investimenti ineludibili nel campo della sanità pubblica», raccomanda nel documento l’OMS.

Nonostante la crisi e i tagli alla spesa per la sanità pubblica, l’aspettativa di vita in Grecia rimane relativamente alta. Secondo il rapporto dell’OMS, è paragonabile alla speranza di vita in Germania, Finlandia e Norvegia.

Fonte: http://russian.rt.com
Link: http://russian.rt.com/article/18858
24.11.2013

Traduzione per www.comedonchisciotte.org a cura di MASSIMO CONTINI
 

Pubblicato da Davide

  • Tao

    La società greca è stata investita in maniera devastante dalla crisi economica e dalla gestione antipopolare della crisi da parte dei governi locali e dell’Unione Europea. Come se il paese fosse stato sconvolto da una guerra. Sono tornate a manifestarsi nel paese malattie e disturbi da tempo scomparsi, il tasso di suicidi è salito alle stelle, nelle città si tagliano gli alberi per alimentare le stufe che riscaldano gli appartamenti in mancanza di denaro per pagare il gasolio, la disoccupazione ha ampiamente superato il 25% e chi lavora ha visto i propri salari crollare, decurtati dai vari piani di austerity del governo insieme alle pensioni. Centinaia di migliaia di greci sono stati precipitati in pochi anni in una condizione di povertà che mai avrebbero immaginato. E non è ancora che l’inizio, visto che i sacrifici e i tagli imposti al popolo greco – ma non alle oligarchie finanziarie e imprenditoriali – non sono affatto serviti a ripianare il deficit dello stato, che è sempre lì e anzi si è nel frattempo assai gonfiato.

    In questo quadro, oggi, le agenzie di stampa internazionali hanno diffuso una notizia che prendeva di mira i greci, da tempo ormai descritti come coloro che hanno vissuto “al di sopra delle proprie possibilità” producendo quindi quel debito pubblico che “giustamente” devono contribuire a ripianare. D’altronde, chi di voi lettori non ha mai visto un operaio o un dipendente pubblico greco andare a lavoro abitualmente in Rolls Royce?

    La notizia era questa: “Circa il 50% delle nuove infezioni da Hiv in Grecia sono state autoinflitte per ricevere il sussidio statale da 700 euro”. A diffondere l’accusa nei confronti dei nuovi malati ellenici di Aids è stato nientemeno che un rapporto dell’Organizzazione Mondiale della Sanità che riportava l’impennata di casi di Hiv causati dalla diffusione della dipendenza da eroina. La notizia ha circolato a lungo, mettendo in croce i greci per l’ennesima volta, descritti come responsabili dei mali che li affliggono, e molti media non hanno esitato a riportare la cosa senza chiedersi se si trattasse di una bufala o meno. Ci sono cascati i grandi network che a loro volta hanno ispirato giornali e siti di informazione di medie e piccoli dimensioni (anche molti di quelli che si vantano di fare ‘controinformazione’): Fox News, Al Jazeera, Skynews. “Cosa non farebbero questi greci per raggranellare un po’ di euro…”

    Che fosse una bufala è emerso solo nel pomeriggio di oggi. L’Oms, infatti, ha citato una ricerca della rivista medica Lancet del 2011 in cui si parla di alcuni individui che volontariamente si sarebbero iniettati il virus dell’Aids. Ma la svista non è stata da poco, visto che gli ‘alcuni’ di cui parlava Lancet sono diventati addirittura “il 50% dei nuovi casi di Aids” nel rapporto dell’istituzione internazionale. Una svista tale da obbligare l’agenzia dell’Onu per la sanità a diffondere una contrita smentita, ma solo dopo che un sito, The Press Project, aveva contattato l’organizzazione internazionale per chiedere chiarimenti. Ciò che avrebbero dovuto fare i ‘grandi’ ma evidentemente poco professionali e animati da un pregiudizio antigreco.

    A sua giustificazione Gregory Haertl, il portavoce dell’Oms, ha affermato che l’errore era involontario, dovuto semplicemente ad “un errore di editing”.

    Gli altri dati forniti dal rapporto, invece, sono veri: dal 2007 al 2009 il tasso dei suicidi è aumentato del 17% e di un altro 25 nel 2010 (a che punto sarà arrivato in tre anni con l’esplodere di povertà e degrado sociale?), sono raddoppiati omicidi e furti, sono cresciuti il consumo di droghe e la prostituzione mentre negli stessi anni è crollato lo stanziamento pubblico per la sanità, l’istruzione, l’assistenza sociale. Tutta colpa dei greci, ovviamente…

    Fonte: http://www.contropiano.org
    26.11.2013

  • polidoro

    Dovrebbero dargli un premio a coloro che sono riusciti a trovare il Virus HIV per infettarsi.

  • Georgios

    Prima un grazie a Tao per il contributo.
    Poi un’osservazione riguardo l’articolo dell’RT.COM che afferma “L’aspettativa di vita in Grecia rimane relativamente alta”.
    Può darsi. Insomma, c’è ne ancora da tagliare. Siccome però oggi i greci sono gli ebrei degli anni 30 e 40 del secolo scorso, e’ bene conoscere dei numeri esatti:

    http://enotikoaristero.wordpress.com/2013/08/08/%CF%86%CF%85%CF%83%CE%B9%CE%BA%CE%B7-%CE%BA%CE%B9%CE%BD%CE%B7%CF%83h-%CF%80%CE%BB%CE%B7%CE%B8%CF%85%CF%83%CE%BC%CE%BF%CF%85-1932-2012/

    Sono i dati della popolazione del paese dal 1932 fino al 2012. Le 4 colonne sono
    Anno – Nascite – Morti – Differenza.

    Numeri fin troppo crudi. Se poi si fa un’estrapolazione per gli anni che verranno diventa chiaro il genocidio.

  • zufus

    Infatti la notizia è una bufala.

    Comunque sono d’accordo con te.
  • warewar

    Ciao mozzarella,
    la notizia è ufficiale e verificabile all’indirizzo:

    http://www.euro.who.int/__data/assets/pdf_file/0006/215196/Review-of-social-determinants-and-the-health-divide-in-the-WHO-European-Region-final-report-Eng.pdf
    pagina 112 – Case study: countries’ experiences of financial crisis − Greece

    HIV rates and heroin use have risen significantly, with about half of new HIV infections being self-inflicted to enable people to receive benefits of €700 per month and faster admission on to drugsubstitution programmes.

    La prossima volta cita la fonte della smentita !!

  • antomicla

    troiata pazzesca: l’AIDS non è virale !!!!!!

  • karson

    Hai ragione! minimo gli dovrebbero dare un nobel… Montagnier è da più di 30 anni che lo sta cercando… bisogna avvisarlo di andare in Grecia