Home / ComeDonChisciotte / GLI ASSASSINI DI ALBA DORATA – LARRY SUMMERS E IL NUOVO FASCISMO

GLI ASSASSINI DI ALBA DORATA – LARRY SUMMERS E IL NUOVO FASCISMO

Free Image Hosting at www.ImageShack.us
DI GREG PALAST
truth-out.org

Il 18 settembre, l’artista hip-hop Pavlos Fyssas, aka Killah P, è stato accoltellato davanti a un bar a Keratsini, in Grecia.
Larry Summers ha un alibi di ferro. Ma io non ci credo . ……

Larry non è quello che aveva il coltello in mano: l’assassino che ha confessato è un fottuto, confuso iscritto ad Alba Dorata, un partito politico pieno di skinhead, di ultra-nazionalisti fanatici, contro gli immigrati, anti-semita, sociopatico, contro albanesi e islamici.
Pensiamoli come un Tea Party alla greca.

Dopo l’assassinio di Fyssas però altri gruppi di pericolosi psicopatici disadattati, cioè UE e Governo greco, si sono mossi per bandire Alba Dorata.

Durante lo scorso fine settimana, il governo greco ha fatto arrestare sei membri del Parlamento iscritti ad Alba Dorata. A quanto pare, i leader politici greci preferiscono una democrazia come quella che piace al Generale Sisi, in Egitto.

Lo dico per i miei amici della sinistra greca: E’ nauseante vederli festeggiare l’arresto dei parlamentari di Alba Dorata.
Ricordate le mie parole: Larry Summers ha un alibi di ferro. Ma io non ci credo . …… VOI SARETE I PROSSIMI.

Ascoltate:

Quello che ho trovato rivela che dietro alla messa al bando di Alba Dorata, oltre al consueto disgusto dell’ Europa per la democrazia, c’è qualcosa di molto più sinistro: I partiti di governo stanno distraendo il pubblico dal loro diretto coinvolgimento nel crimine che si sta perpetrando.

L’aumento della violenza del clima di odio criminale non è una sorpresa. Il tasso ufficiale di disoccupazione in Grecia è del 28% , e supera il 60% tra i giovani. Nessuna meraviglia che giovani disperati strappino le aste delle bandiere greche per bastonarci gli immigrati: Quando metti la gente con le spalle al muro, questi poi vanno a cercare i loro aguzzini – e troppo spesso trovano le loro vittime tra gente come loro.

E’ la devastazione economica che genera il fascismo. Nel 1930, fame e rabbia sfociarono in un iper-patriottismo, nel razzismo e nella persecuzione etnica. Negli anni ’80 di Reagan, durante la recessione negli Stati Uniti, quando le fabbriche chiudevano nel Midwest, i disoccupati senza speranza si unirono nel culto degli skinhead di destra, fino a scaricare la loro furia omicida – con l’assassinio del giornalista ebreo Alan Berg- che terminò con il bombardamento di un palazzo del governo in Oklahoma, quando uccisero 168 persone.

Avvoltoi su Atene

Alba Dorata è un sintomo della malattia della nazione, non la sua causa. Purtroppo, le camicie brune trovano bersagli facili – pakistani , zingari , africani – perché è facile colpire chi è diverso. E’ molto più facile pugnalare un artista hip -hop che mettersi contro uno squalo di quelli che negoziano hedge fund.

I veri criminali si nascondono dietro la sofferenza e restano ben camuffati. Facciamo qualche nome: In Grecia, cominciamo con i miliardari Kenneth Dart e Paul Singer “lo Squalo”.

Dart e Singer comprarono titoli di Stato greci per pochi centesimi, mentre chi possedeva il 97% dei titoli greci decideva di accettare una penalizzazione del 75% del loro valore, Dart e Singer vollero il rimborso di un prezzo percentualmente spropositato rispetto a quanto li avevano pagati. Poi Dart e Singer minacciarono il governo greco di mandarlo fallito. Se la Grecia non avesse pagato il riscatto, Dart e Singer avrebbero messo la Grecia in default. Praticamente anche tutte le banche europee che possedevano questi titoli governativi, come fondi di riserva, avrebbero dovuto affrontare un fallimento tecnico, il valore dei titoli di stato in tutto il mondo sarebbe imploso, e l’intero emisfero avrebbe dovuto affrontare un nuovo collasso finanziario.

E’ stato terrorismo finanziario, e il governo greco ha dovuto pagare in pieno il riscatto richiesto.
Dart ha acchiappato più di mezzo miliardo di dollari ( 513 milioni dollari ) dal tesoro greco – e solo gli Dei sanno quello che si è messo in tasca Singer.

Come hanno fatto a dare tutto questo in pasto agli avvoltoi? Con l’”austerità” – stringendo la cinta che ormai non è più larga della stessa fibbia. Per pagare Singer e Dart, il governo greco ha annunciato di voler licenziare 15.000 lavoratori.

Quello che però fa veramente male è che la coalizione di governo ( o meglio la “coalizione-di-non-governo”) che non dice niente di questo rapina degli avvoltoi, per coprirla, nasconderla alla popolazione. Invece di reagire a questi terroristi finanziari, il governo accusa le vittime di questi avvoltoi, chiamando pigri e ingordi i suoi cittadini che per questo devono essere puniti.

La punizione delle vittime si chiama “austerità”.

La Favola dell’ Austerity

I miei figli mi chiedono spesso: “Papà, chi ha inventato l’austerità?”

E io glielo dico:

C’era una volta, c’era una fata buona di nome John Maynard Keynes . Voleva mettere fine alla depressione, alle crisi finanziarie e alle sofferenze , per questo concepì il Fondo Monetario Internazionale e la Banca Mondiale . Allora disse: “Quando si sbilanciano gli scambi internazionali e le entrate di una nazione (ad esempio, se il prezzo del petrolio aumenta troppo o se le entrate dal turismo scendono perché la moneta è sopravvalutata ), i paesi che traggono vantaggio da questo sbilanciamento, guadagnando cioè sulle nazioni più povere – i paesi più ricchi, come Germania e USA- , dovrebbero restituire il disavanzo tramite il Fondo Monetario Internazionale.

Con questa norma, dove i ricchi prestano ai poveri, il mondo andò avanti e tutti vissero felici e contenti . . . fino al 1980, quando una strega malvagia, la Lady di Ferro, e l’America del “Nonnetto-fichetto dei ricchi Reagan”, pretesero che il FMI e la Banca Mondiale cominciassero a punire le nazioni povere usando come bastone gli “aggiustamenti strutturali”.

Le Nazioni che scivolano nell’indigenza per colpa del prezzo del petrolio, per gli squilibri monetari o perché diventano preda di richieste di alti tassi di interesse troppo esosi, diventavano paesi che dovevano essere “strutturalmente ri-adeguati”. Per adeguamento strutturale si intende far ingoiare alla popolazione di un paese una pozione crudele e debilitante di licenziamenti di dipendenti pubblici, mettere in vendita a pressi di realizzo tutti gli asset nazionali e regolamentare- autorizzandolo – lo sciacallaggio delle multinazionali.

Questo modo con cui si tarperebbero le ali anche ai più abili angeli di qualsiasi governo si chiama “austerità”.

La fata buona Keynes aveva messo in guardia contro questi effetti negativi della pozione, contro questo veleno di serpente chiamato “austerità”. Tagliare la spesa pubblica nel corso di una recessione – disse –farà solo peggiorare le cose.

E questo è quello che è successo: Ogni nazione, in cui l’economia è stata “adeguata”, poi è stata devastata.

Gli adeguamenti strutturali hanno raggiunto la loro apoteosi più crudele nei primi anni 1990 , sotto la guida del capo degli economisti della Banca Mondiale, un certo Larry Summers.

Ma poi , nel 1997 , il posto di Summers fu preso dal Professor Joseph Stiglitz .

Nel 2001 incontrai Stiglitz, che mi parlò serenamente dei suoi seri dubbi sull’utilità dell’austerità e sugli aggiustamenti strutturali à la Summers. Accettò di parlarne in pubblico e potetti registrare una discussione che andò in onda sulla BBC TV.

Stiglitz denunciò che l’austerità imposta dal FMI era “una cosa medioevale, come quando il paziente moriva e i medici dicevano che dovevano continuare con il salasso, perché nel paziente c’era ancora un po’ di sangue” .

Stiglitz mi raccontò gli effetti negativi di queste richieste di “aggiustamento strutturale”, tra cui il “libero commercio”, che paragonava alla guerra dell’oppio ; la deregulation bancaria che trovava ridicolmente pericolosa ; le privatizzazioni che Stiglitz chiamò “briberization- corruttizzazione “, e ai tagli ai budget imposti dall’austerità .

Tutti i tagli al bilancio o i rimedi miracolosi del libero mercato, mi disse Stiglitz, sono tanto crudeli quanto stupidi ma che servono a tutti quelli che ci guadagnano con questi DIKTAT del FMI , “Non importa se la gente vive o muore”.

Stiglitz ha continuato fino a vincere il Premio Nobel per l’economia per il suo scetticismo sul “Mercato über Alles” .

Così, dopo che per un decennio si è parlato e si è spiegato quanto siano dannose tutte le restrizioni dell’ austerità, della briberization-corruttizzazione ecc., …. Perché Grecia ( e Spagna , e Portogallo e anche molti altri paesi) sono di nuovo finiti nel sanguinoso abbraccio dell’ austerità ?

Per cominciare, nel 2000 , Larry Summers , allora Segretario del Tesoro USA , chiese ed ottenne con successo la cacciata di Stiglitz dalla Banca Mondiale e l’apostasia dell’ austerità dal FMI.

Perché ? L’austerità può far fallire le persone , ma è sempre un dannatissimo ottimo affare per quelli che ci sguazzano dentro.

La ricetta : Tutto quello che serve è un po’ di chiasso e un paio di cadaveri.

Le rivolte del FMI

La descrizione delle “rivolte del FMI” fu una tra le più stuzzicanti rivelazioni di Stiglitz, che mi raccontò mentre guardavamo i piani riservati della Banca Mondiale e del FMI relativi all’Ecuador. Questi piani includevano quello che sembrava essere un monito per il Ministro delle Finanze di quella nazione ed accennava alla possibilità che l’austerità avrebbe potuto portare a violenza nelle strade , “disordini sociali ” – . che la Banca Mondiale consigliava di contrastare “Risolvendo”.

In Ecuador per “risolvere” mandarono i carro-armati nelle strade.

Ma veramente il FMI parlò delle rivolte popolari nei suoi piani ?

Sì , disse Stiglitz , su questo fatto si parlava come : “The IMF Riot”

Quando una nazione è “in crisi profonda, il FMI la sfrutta e le spreme fino all’ultima oncia di sangue. La fanno bollire fino a quando, finalmente , la pentola si brucia.”

Ed è quello che stiamo vedendo in Grecia . E’ iniziato tutto a maggio 2010, quando certi malati, maltrattati si arrabbiarono tanto da arrivare a ……… dare fuoco ad una banca di Atene e ad uccidere quattro dipendenti della stessa banca . Questi morti fecero scattare la truffa: e tutte le proteste della sinistra contro una folle austerità e contro il gangsterismo delle banche furono fermate.

Eppure, si capiva che la medicina dell’austerità stava facendo ammalare la Grecia . Così, la gente cominciò a riporre le proprie speranze in un nuovo partito , Syriza , che , dal nulla, diventò il secondo partito più votato in Grecia perché prometteva di opporsi all’austerità.
Appena eletto, -Syriza-/partito di una-falsa -sinistra esaurì completamente il suo compito.

Compito che fu lasciato ad Alba Dorata , che anche se malata di razzismo e legata alla violenza , fu l’unico dei quattro principali partiti della Grecia a tener duro contro una austerità sempre più rabbiosa ed una economia incatenata come un cane bastonato all’ Euro tedesco .

Nel 2010 , l’incendio della banca servì per screditare le proteste di tutta la sinistra . Oggi, ancora una volta , il governo ellenico , ballando solo sulle sue zampette posteriori , scodinzolando, mendica un biscotto dai banchieri tedeschi , e ha preso un omicidio come scusa per mettere fuori legge l’unico grande partito che ancora si oppone al patto suicida dell’austerità .

Mi piacerebbe poter dire che il motivo della messa al bando di Alba Dorata sia la violenza dei suoi sostenitori- razzisti. Ma non è assolutamente questo quello che sta succedendo in Grecia .

Dimitris Kazakis , il leader del vero partito progressista della Grecia , il Fronte Popolare Unito ( EPAM ) , ha parlato contro la violenza razzista di Alba Dorata – e sul pericolo maggiore provocato delle accuse fasulle create per arrestare i membri del Parlamento .

Ammonisce i Greci , ricordando che questo gesto è come la dittatura militare che prese il potere nel 1967.

Allora, chi sono i veri fascisti ?

Il fascismo , come viene definito dai tempi del “Duce”, è il sostegno ufficiale tra governo e grandi imprese . Secondo questa definizione, Alba Dorata è l’unico partito non fascista tra i primi quattro in Grecia . Ed è per questo che Alba Dorata è stata presa di mira per essere tolta di mezzo.

Spero che i miei compagni progressisti vogliano scusarmi se io questa volta non applaudirò .

Greg Palast
Fonte: http://www.truth-out.org /

Link: www.truth-out.org/news/item/19213-the-golden-dawn-murder-case-larry-summers-and-the-new-fascism
9.10.2013

Traduzione per ComeDonChisciotte.org a cura di Bosque Primario

Pubblicato da Bosque Primario