Home / ComeDonChisciotte / GESU’ MI HA DETTO: NON PIANGERE I MORTI FRANCESI IN QUESTO MONDO
14248-thumb.jpg

GESU’ MI HA DETTO: NON PIANGERE I MORTI FRANCESI IN QUESTO MONDO

DI PAOLO BARNARD

paolobarnard.info

(Mr 12:40; Lu 11:38-52) Guai a voi, scribi e farisei ipocriti, perché divorate le case delle vedove e fate lunghe preghiere per mettervi in mostra; perciò riceverete maggior condanna.

Mi rifiuto di piangere la morte dei satiristi francesi finché la stessa condanna internazionale, le stesse facce dei potenti, e le stesse ‘belle anime’ che marciano oggi con candele accese, non compiranno gli stessi atti, verseranno le stesse lacrime, e grideranno uguale per le migliaia di bambini palestinesi torturati o bruciati vivi dal fosforo del Terrorista America, Israele.

Finché non compiranno gli stessi atti, verseranno le stesse lacrime, e grideranno uguale per gli adolescenti afghani rapiti dagli USA, torturati per 8 anni a Guantanamo, ed erano innocenti. Finché non compiranno gli stessi atti, verseranno le stesse lacrime, e grideranno uguale per i milioni di morti africani innocenti uccisi con la armi che noi Occidentali gli vendiamo.

Gesù mi ha appena ammonito contro gli IPOCRITI.

BIG CALM

Paolo Barnard

Fonte: http://paolobarnard.info

Link: http://paolobarnard.info/intervento_mostra_go.php?id=1055

7.01.2015

Pubblicato da Davide

  • anonimoak77

    Beh, sta volta l’hai sparata. Questo mi sembra un attegiamento stupido ed infantile, una ripicca che non serve ad altro che fomentare scontri. La morte di persone innocenti è sempre da condannare, che siano palestinesi, afgani, francesi o americani, altrimenti non siamo altro che merda.

  • cardisem

    Hai detto “innocenti”? Ne sei proprio sicuro?
    Naturalmente, io compiango la morto di chiunque, anche di chi non è “innocente”…

  • storpio

    Rileggi con calma ed attenzione Anonimoak.. devi aver perso il succo del discorso.

    L’ipocrisia, la falsa moralitá.. Anzi no.. mi sbaglio..
    Lacrime e odio a comando !! Metá di loro neppure sanno cosa sia la palestina..
    Figuriamoci il suo genocidio.. 
    merdamerica.. per molti è la massima espressione di civiltá.
  • Bellerofon

    Come minimo, i francesi dovrebbero farsi un esamino di coscienza sui raid in Libia, attuati nel 2011 dal meraviglioso predecessore di Hollande. E che dire del racapricciante assassinio di Gheddafi, voluto dai servizi segreti amici di Sarkozy, per coprire i finanziamenti libici per la sua campagna elettorale delle presidenziali del 2007? L’ipocrisia dei francesi e dell’europa è rivoltante. Io non piangerò di certo quei vignettisti, burattini in mano ad un’elite delirante e criminale, non diversamente dalla quasi totalità della stampa e della tv.

  • Ercole

    Caro Barnard vergognati ,sei caduto nel più becero nazionalismo i proletari non hanno patrie da difendere essi sono le vittime della contesa imperialista che imperversa senza sosta in tutta la nostra esistenza il nostro compito è semmai quello di spezzare le catene del capitale (se ci saranno le condizioni immediate e storiche )e non quello di fare il tifo.

  • anonimoak77

    Ho capito qual’è il senso, ma mi sembra comunque abbastanza fessa come polemica e bada che solitamente stimo il lavoro di Paolo. Che metà di quelli se ne freghino della Palestina ci metterei la mano sul fuoco, anche più della metà. Semplicemente penso che al di là di queste considerazioni, sarebbe forse meglio dimostrare un pò di comprensione più che critiche abbastanza farlocche.
    Per quanto riguarda l’inncenza, non penso che una vignetta valga la morte, ma nemmeno lo sdegno, altrimenti facciamo come gli ebrei, sui quali guai a dire qualcosa. Hanno fatto vignette "islamofobe"? (che poi sto termine è na menata pazzesca) pace. Sono stato a Marsiglia una settimana fa e sui manifestini della rivista svettava una madonna che "sparava" fuori un bambino come un proiettile…e fatevela na risata!

  • Gil_Grissom

    Il ragionamento di Barnard e’ vagamente provocaorio ma giusto: le vittime dovrebbero avere tutte la stessa dignita’, siano essi raffinati intellettuali progressisti francesi o siano essi poveri bambini palestinesi figli di pescatori e bruciati dalle bombe sioniste.

  • Aironeblu
    ALLAH AU BAR!!! ALLAH AU BAR!!!
    À boir un café avec Jesus!!!
  • gimo

    Il ragionamento di Barnard è giustissimo.

    Lasciate perdere cosa fate VOI, gente comune e chi volete piangere.  
    Qui parliamo di assassini con patente, macchiatisi di crimini orribili su centinaia di migliaia di persone in tutto il mondo, come i capi di stato,marionette al soldo di spietate lobby pronte a tutto, e dico a tutto. E sentirli parlare come se fossero san Francesco è v o m i t e v o l e.
    Non si stratta di non dispiacersi di chi muore e perché. Si tratta di non farsi inginocchiare dalle belle parole e lacrimucce su liberta e democrazia, da gentaglia pronta a sgozzare neonati per soldi e potere.
  • sun

    D’accordo Paolo, le lacrime non possono essere monodirezionali, ma esprimiamo una breve riflessione che non sia frutto della rabbia.
    Prima cosa, le forze del caos sono sempre all’opera, inutile stupirsi di quanto accaduto.
    Seconda cosa, le cose non sono mai come appaiono.
    Terza cosa, cui prodest?

  • Mattanza

    Ma si facciamoce una risata! Tanto la NATO mica bombarda, invade, saccheggia casa nostra!! E poi, mica fanno satira su Papa Francesco (che ce ne sarebbe da fare…).E poi, se se ne fregano della Palestina e della parte del mondo oppresso dalla NATO…mica si meritano il disprezzo di tutti!!No…bisogna essere moderati!!Fatevi una risata Ignavi…Che poi sarà pianto e stridor di denti.

  • Mattanza

    Già lo sappiamo, Obama ha detto che proteggerà anche la Francia, li inseguirà in capo al mondo e li punirà…

  • passante

    Un commento che avrebbe fatto colpo negli anni ’70.

    Ma oltre alla apprezzata retorica vintage, di cosa stai parlando? Di quali proletari stai parlando?
    I palestinesi non sono proletari, nel senso marxiano del termine, come non lo sono i vignettisti uccisi e come non lo sono i loro assassini.
    Cosa ha a che vedere questa vicenda con lo spezzare le catene del capitale, o con qualunque lettura ingessata, retorica e fideistica della storia?
    Povero Marx, voleva fare della scienza e si è ritrovato a fondare una religione!
  • rebel69

    Una cosa è certa, questa mattina 08/01/15 fra radio giornali e discorsi delle persone il delirio è totale, quindi il mio lutto è rivolto al cervello di noi occidentali, la vera vittima degli attentati.

  • pierodeola

    h2 { direction: ltr; color: rgb(0, 0, 0); }h2.western { font-family: "Liberation Sans","Arial",sans-serif; font-size: 16pt; }h2.cjk { font-family: "SimSun"; font-size: 16pt; }h2.ctl { font-family: "Lucida Sans",sans-serif; font-size: 16pt; }p { margin-bottom: 0.25cm; direction: ltr; color: rgb(0, 0, 0); line-height: 120%; }p.western { font-family: "Liberation Serif","Times New Roman",serif; font-size: 12pt; }p.cjk { font-family: "SimSun"; font-size: 12pt; }p.ctl { font-family: "Lucida Sans",sans-serif; font-size: 12pt; }a:link { }Condivido totalmete e vorrei che i nostri mezzi di informazioni si rendessero conto che si scandalizzano del nulla se confrontato con gli eccidi giornalieri dell’Occidente in tutto il mondo.
    Vergognosi e disonesti.

  • cardisem

    Non si tratta di qualche “innocente vignetta” (che peraltro io neppure ho visto e che non mi divertono mai…), ma di qualcosa di molto più sistematico e capillare… E mi sembra che il settimanale fosse al centro di questa sistematica “guerra ideologica” contro il mondo islamico… Ciò che mi indigna di più, a pare le tragiche uccisioni, è il presentare il tutto come un attacco alla libertà di pensiero e di espressione, come se in Francia vi fosse libertà di pensiero… E il caso Dieudonnè? Dove sta qui la libertà di pensiero ed espressione? Non è il governo francese che ha represso in tutti i modi la libertà di pensiero di Dieudonné? E faurisson? E la legge fabius-Gayssot? E tutte le leggi che in Europoa pretendondo (a senso unico) di condannare e reprimere l’«odio»?

    Temo che la tragedia parigina, annunciata e programmata, serva per un nuovo giro di vite sulle libertà residue dei cittadini europei, i quali ogni mattina verranno ammaestrati come scimmie ad inveire contro il nemico di turno, deciso da ristrette e occulte lobbies….

  • cardisem

    I francesi alla sarko o alla Levy non solo hanno attaccato la Libia, ma prima ancora hanno attaccato l’Italia e i suoi interessi… Se fossero stati altri i governi, l’Italia avrebbe mosso guerra a Italia e gran Bretagna e sarebbe uscita dalla NATO… Invece continuiamo a leccare il culo a chi ci ha fatto fessi… Quando si è servi e venduti non si ha più neppure una bocca per poter parlare…

  • cardisem

    Ripeto ad abundantiam, perchP mi aspetto facili attacchi demonizzanti: io condanno perfino l’uccisione di un cane o di una bestia e di ogni essere vivente, ma detto questo non intendo lasciarmi condurre con l’anello al naso da chi sta organizzando l’ennesima campagna mediatica i cui obiettivi politici non è per nulla difficile poter distinguere e comprendere…

  • cardisem

    Conosco molto bene, o almeno: abbastanza bene l’opera di Marx e la storia di socialismo e comunismo… Non leggo più i commenti di Ercole e non mi piace entrare in polemica con lui o con altri… La polemica in sé è un inutile dispendio di energie e di tempo… Sono talmente schematiche le posizioni di Ercole che penso sia anche lui un vignettista, un caricaturista che abbozza per grandi linee ma senza mai essere in grado di analisi, dettaglio… Una figura surreale… con la quale non è produttiva la benchè minima discussione o confronto, cosa in sè positiva quando non si parte prevenuti e con lancia in resta…

  • cardisem

    Si! Giusto! Se vogliamo metterci su un piano di civiltà, non possiamo accettare un mondo dove si ammazza la gente… Non importa quale gente… Nessuno deve essere ucciso… Ma non si può prendere a pretesto un attentato per poi fare delle strumentalizzazioni… Credo che il senso del testo di Barnard sia da vedere nella condanna al pianto strumentale che si vuole mandare in scena… Lui dice: io non mi unisco al pianto…. Non ha detto: hanno fatto bene ad ammazzare chicchessia…

    Almeno io così interpreto…

  • MarioG

    Beh, ‘innocenti’ in senso relativo. Chi e’ senza peccato… Oppure erano dei condannati a morte?

  • MarioG

    Ercole come vignettista… questa mi pare buona!

  • edoro
    Je ne suis pas charlie

    Destabilizzi
    e distruggi gli unici  governi del mondo arabo che contrastavano
    efficacemente il "fondamentalismo" (Iraq, Libia e Siria) e ti lamenti se
    le tue creature rivolgono gli strumenti di cui li hai dotati contro te.
     Ah già, non è uno stato ad essere attaccato ma la libertà di parola nel
    paese di voltaire. L’anno scorso detto paese si è distinto nella
    repressione della parola di un unico cittadino (e di migliaia di altri
    che andavano ai suoi spettaccoli) che dava del nazista vittimista ad un
    altro stato (che sta dietro allo zeitgeist contemporaneo).

    mah

  • Ercole

    Non  fare una questione di lana caprina sei una vittima del sistema anche tu  (proletario ,sottoproletario, ceto medio, piccolo borghese, partita I.V.A.,definisci quello che più ti aggrada )ma  entra nel merito del concetto e impara il fatto che la borghesia ogni giorno fa la sua lotta di classe mentre quelli come te  restano  dei  spettatori inermi infarciti di ideologia borghese   e si illudono che le classi sociali siano scomparse .

  • Gil_Grissom

    Sai Barnard dice quasi sempre cose giuste, ma le dice sempre in modo provocatorio e supponente, almeno secondo me. L’importante e’ che siano considerazioni valide, la forma conta un po’ meno……. Le tue osservazioni sono giuste, credo anche io che abbia voluto condannare la teatralita’ del pianto dei media occidentali.

  • lanzo

    @ Bellerofon

    Dai, ci potrei stare se gli attentatori fossero patrioti libici. Non so quanto la Libia fosse amata dal resto delle altre satrapie arabe.   Tant’e’ che – una volta bombardata – e’ stata spolpata e Gheddafi vergognosamente ammazzato dagli avvoltoi a libro paga dei soliti noti. Ma non dimenticare che questa marmaglia e’ araba, non idealizzarli.
  • fgardini

    Condivido ogni sillaba!

  • Corvo

    Perfetto. Intervento utilissimo per definire la credibilità del personaggio.

    Capito.
  • Corvo

    Non saprei cosa aggiungere. 

    Sgomento di fronte alla cattiva coscienza di certe persone.