Home / ComeDonChisciotte / FINALMENTE IN GALERA CHI NON VACCINA I FIGLI
15380-thumb.jpg

FINALMENTE IN GALERA CHI NON VACCINA I FIGLI

DI STEFANO MONTANARI

stefanomontanari.net

L’Emilia Romagna è una terra ricca e fortunata. E tra le grandi fortune c’è quella di avere un assessore alla salute semplicemente illuminato e illuminante. Si tratta di tale Sergio Venturi. Anzi, del dottor Sergio Venturi, laureato in Medicina e burocrate di lungo corso.

Terrorizzato come è giusto che sia dal drastico calo delle vaccinazioni (poliomielite, malattia inesistente in Italia dal 1982, precipitata da una percentuale di copertura del 96,10% al 94,8%; difterite, di cui abbiamo avuto in Italia 5 casi tra il 1990 e il 2000 e poi più nulla, dal 96% al 94,72%; pertosse dal 95,78% al 94,44%, epatite B dal 95,78% al 94,49%) e dalle notizie della strage che sta facendo una malattia terribile come la pertosse, il dottor Venturi ha detto basta.

Così in un articolo della giornalista Eleonora Capelli, superesperta dell’argomento tanto da aver scoperto l’esistenza della polioMELITE, probabilmente l’infiammazione cronica di molte mele ( http://bologna.repubblica.it/cronaca/2015/10/12/news/venturi_segnalare_alla_procura_chi_non_vaccina_i_figli-124858909/ ) lo statista scienziato annuncia la sua intenzione di denunciare alla Procura della Repubblica quei genitori che non vaccinano i figli. Ecco: finalmente quei delinquenti faranno la fine che meritano.

Intanto, qualcuno, magari informato in modo diverso di quanto non sia l’assessore Venturi, potrebbe proporre il carcere per chi fabbrica vaccini contaminati da pezzi piccini piccini di metallo; per chi mette in commercio i vaccini senza denunciarne tutti i componenti; per chi mette in circolazione vaccini senza aver fatto la sperimentazione che Biologia comanda; per chi dà il permesso di commercializzazione senza aver completato tutti i controlli del caso; per i funzionari degli enti di controllo che hanno in mano documentazione imbarazzante sui vaccini e insabbiano il caso; per chi somministra quella roba inquinata; per chi vaccina senza aver valutato in modo esaustivo se il soggetto sia già immune dalla/e patologia/e; per chi pratica vaccinazioni in modo illegale (ad esempio, un’esavalente al posto della tetravalente); per chi, pur obbligato, non denuncia gli effetti deleteri delle vaccinazioni; per chi dà informazioni false o incomplete (esempio: illudendo il soggetto di essere protetto contro una malattia e non contro un solo ceppo della malattia o non dicendo che nessun vaccino è attivo su ogni soggetto); per chi vaccina soggetti che per età non potranno mai essere immunizzati in quel modo; per chi fa terrorismo distorcendo i dati reali (per esempio “morire DI morbillo” invece di “morire CON il morbillo”, e la pertosse non fa differenza) o favoleggiando di epidemie del tutto inesistenti (per esempio, fantasiose epidemie di meningite).

Naturalmente potrei continuare con un elenco di situazioni che non vengono considerate reato semplicemente perché c’è chi lucra, e nemmeno poco, sulle vaccinazioni, e chi lucra sta, divano o sgabello che sia, nel salottino di chi conta. E, invece, si tratta di reati gravissimi e, mi si permetta, pure schifosi.

Come ho sempre affermato, io non ho alcuna intenzione di condannare i vaccini in quanto tali. L’ho sempre affermato: l’idea è geniale, ma, come per ogni farmaco, bisogna farne un uso onesto e intelligente, due aggettivi che sono in qualche modo sinonimi. L’abuso è illegittimo, eticamente scorretto e non troppo di rado criminale. Insomma, sì ai vaccini a patto che questi siano prodotti come Dio comanda, vale a dire privi di qualunque componente che possa anche lontanamente danneggiare il soggetto, e vanno praticati solo a ragion veduta, con le modalità corrette e solo dopo che il ricevente è stato controllato in modo accurato.

Noi non abbiamo bisogno di geni come l’assessore Venturi, di enti di controllo che tutto fanno tranne controllare, di giornalisti analfabeti, di trasmissioni radio vergognose come quelle che ci propina la RAI o quella recentissima di Radio 24 (http://audio.radio24.ilsole24ore.com/radio24_audio/2015/151013-cuoridenari.mp3) <http://audio.radio24.ilsole24ore.com/radio24_audio/2015/151013-cuoridenari.mp3%29> dove la nostra ministra della salute, candidamente priva di qualunque cultura specifica , spara sciocchezze mortificanti o dove una signora “scienziata” dice, in sintesi, che le persone non devono essere informate perché della loro salute si occupano geni come lei e tanto basti.

Ciò di cui abbiamo bisogno è chiarezza, e, se chi fa palate di quattrini con i vaccini dovrà rinunciare a qualche lusso, devo dire che non me ne importa un fico secco.

Intanto, qualcuno provveda a praticare le cure del caso all’assessore Venturi che, se ne avrà la voglia e il coraggio, potrà confrontarsi con me e rispondere alle mie domande non a chiacchiere ma a fatti, il che significa con dati suoi e non quelli di chi ha tutto l’interesse a diffondere fandonie. La stessa cosa vale per i fari di scienza che illuminano le trasmissioni radio e TV di regime.

Stefano Montanari

Fonte: www.stefanomontanari.net

Link: http://www.stefanomontanari.net/sito/blog/2756-finalmente-in-galera-chi-non-vaccina-i-figli.html

14.10.2015

Pubblicato da Davide

  • Holodoc

    Ho avuto pochi mesi fa occasione di conoscere un medico di famiglia che ha raccontato di essere dovuto più volte correre nell’ambulatorio accanto ad aiutare un pediatra a salvare con una iniezione di cortisone bambini andati in choc anafilattico a causa di un vaccino.

    Il bello è che lo ha detto come se fosse una cosa del tutto normale…

  • donjuan

    Infatti , vorrei sapere dove prende i dati questo signore . 

  • AlbertoConti

    Tempi bui, tempo di talebani, di inquisitori "con la verità in tasca", che invocano la repressione verso gli infedeli all’ignoranza, con tanto di pene e coercizione al "pentimento". L’ho notato anch’io, c’è stata una fiammata di puro marketing in tal senso.

  • Hamelin

    La galera andrebbe imposta a chi promulga queste proproste di leggi fasciste .

    Evidentemente la lobby del farmaco ha paura di perdere un sacco di grana .
    Molta gente sta iniziando ad informarsi ed hanno paura di perdere il loro Bancomat perpetuo …

  • patrocloo

    Mi butto ad indovinare, così, al buio: il tale assessore Venturi è pidiota.
    Ci ho preso?

  • Holodoc

    Da quale partito venga cambia poco… se era un buon medico gastroenterologo a quest’ora se ne stava nel suo ambulatorio a contare i milioni fatti curando la gente anziché contare quelli fatti legandosi alla politica… mi ricorda un chirurgo di Roma…

  • natascia

    Mai ci libereremo  di questi cialtroni che hanno la facoltà di prendere decisioni di cui non hanno competenza. In Italia ne siamo zeppi. Persone da archiviare a 500,00 euro al mese. Mai ci libereremo di giornalisti, speaker, conduttori, sempre gli stessi da ventenni come se  informare e approfondire fossero attività da catena di montaggio, e come se non esistessero nuove generazioni. Nell’informazione a certi livelli una persona sana di mente, dovrebbe sentire la necessità di evadere, di fare altro, DI  LASCIARE IL SUO POSTO A QUALCUNO DI PIU’ GIOVANE CON ALTRE IDEE. . 

  • Diomede62

    Ovviamente a tutte le accuse buttate in questo articolo senza il minimo riscontro oggettivo dobbiamo credere come  se fossero oro colato, vero?
    Qui c’è chi dice che non bisogna ascoltare gli esperti (certo, quelli sono una manica di manigoldi prezzolati da bigpharma, solo gli idioti potrebbero dar loro retta) mentre la verità rivelata la possiamo banalmente trovare su youtube con un minimo di fatica.
    Grazie, io preferisco ascoltare gente che ha studiato anni ed anni mentre le parole di chi si è laureato alla celeberrima e prestigiosa Youtube University lascio che se le porti il vento. Ben venga l’iniziativa dell’assessore Venturi.

  • Hadrian
    10 Facts Vaccine Companies Don’t Want You to Know!
  • patrocloo

    Invece tutto il terrorismo psicologico riguardo alle morti per mancato vaccino hanno "riscontri oggettivi". Certo come no.

    Tieniti pure gli esperti e l’assessore venturi, fatti tutti i vaccini che ti pare ma lascia, a chi lo vuole, la libertà di non avvelenarsi e di non avvelenare i propri figli.
  • nicolass

    I rischi nel vaccinarsi sono oggi infinitamente più grandi rispetto alla scelta di non farlo. Bombardare bambini di 3 tre mesi con dosi massicce di veleni con la pretesa che sia per il loro bene è una follia medica bella e buona. Ricattare i genitori con denunce penali se si rifiutano di vaccinare i loro figli o impedire a questi di frequentare la scuola pubblica ci fa ripiombare nel medioevo della medicina in cui i medici, novelli untori, danno la caccia agli eretici che rifiutano di piegarsi all’ortodossia medica. Non bastano gli scandali delle finte pandemie come la suina o l’aviaria create ad arte per spingere la vendita dei vaccini; non bastano i casi allarmanti e in crescita esponenziale di autismo ne è colpito ormai un bambino su 88; non bastano la scarsa chiarezza e trasparenza sugli enormi guadagni che gravitano intorno al business dei vaccini a scapito della salute pubblica; non basta tutto questo per lasciare che siano i genitori a scegliere in scienza e coscienza  se vaccinare o meno i propri figli. Ci hanno fatto credere che senza vaccinarsi la razza umana si sarebbe già estinta da un pezzo e questo è solo uno dei tanti imbrogli propalati da una classe medica dedita più ad arricchirsi alle spalle della povera gente che a curare i propri pazienti.  Come disse qualcuno le persone sane non muovono il PIL, non fanno girare l’economia ed è per quello che ormai ci hanno costretto nel recinto di una società medicalizzata in cui nutrono a farmaci dal momento della nostra nascita fino all’ultimo dei nostri giorni su questa vita terrena. Spero solo che Dio non sia un primario e il paradiso una clinica convenzionata.

  • yago

    Tutti sanno che i virus mutano velocemente e vaccinarsi contro un ceppo influenzale, che dopo qualche mese non è più lo stesso, è inutile. Cerco di spiegarlo a mia moglie ma non mi crede e continua ogni anno ad ammalarsi nonostante il vaccino. Io invece, che non mi vaccino, l’influenza non la prendo quasi mai. La medicina purtroppo non è una scienza esatta e non tutto va preso per oro colato. Montanari è uno che non si ferma al si dice, ma cerca di supportare con metodi di ricerca rigorosi ogni sua tesi. 

  • makkia

    No, la giunta è PD ma gli assessori sono nominati, non eletti. Possono essere tecnici, anche se di solito sono politici.
    Questo è un tecnico. Sicuramente "di area" ma mai stato politico.
    Piddino nell’animo sicuramente.
    E l’ha dimostrato subito: appena nominato ha optato per rinunciare allo stipendio di assessore (6.000/mese)… perché era inferiore a quello da manager della USL che prendeva prima.
    La legge dice che, per fare politica, hai diritto all’aspettativa non pagata dal tuo lavoro. Ti conservano il posto ma non lo stipendio.
    "Ovviamente" la legge dice anche che puoi optare per mantenere il più alto dei due stipendi. Quindi la ASL verserà due stipendi di lusso: per un manager vero e uno fantasma.
    Naturalmente i compensi collaterali da assessore li prende lo stesso.

    E già che c’era ha decretato un bonus di 17.000€ per le performance dei manager delle migliori ASL emiliane nell’anno precedente… uno dei quali è lui.

    Però non spende solo: promette tagli nella sanità e maggiore partecipazione dei privati. Certo, si fa qualche regaluccio, ma risparmiera 5 milioni di € a spese degli ammalati e del personale.

    Perfetto piddino.

  • whugo

    E allora perché non ti siringhi tu e i tuoi parenti e lasci agli altri la facoltà di decidere?

  • mikaela

    Chi  sono  Montanari , Serravalle o  altri ricercatori valenti come Fasano che opera in USA –  
      Le posto qualche link dei  vari Summit  fatti in Italia sia al nord che al sud.
    http://www.massgeneral.org/children/doctors/doctor.aspx?id=19184 [www.massgeneral.org]

    .

    http://www.massgeneral.org/children/doctors/doctor.aspx?id=19184 [www.massgeneral.org]

    .

  • OnestoCombattente
    Distinguiamo tra chi non si vaccina per l’influenza e chi non si vaccina per malattie che possono essere invalidanti o mortali. 
    Chi non si vaccina per l’influenza punta sulla capacità del proprio sistema immunitario di difenderlo ed è una scelta personale.

    Chi non si vaccina o non vaccina i figli per malattie che possono essere invalidanti o mortali consente il ritorno di malattie che erano state debellate mettendo a rischio anche la vita di chi non può scegliere e non ha ancora l’età per la vaccinazione(neonati).

    E poi l’alternativa quale sarebbe ? 
    Non vaccinarci più e tornare ai tempi in cui non esistevano i vaccini e i bambini morivano a milioni ? (e questo è un fatto STORICO che credo nessuno possa sognarsi di contestare..)
    Non mi sembra un’idea geniale …….
    Chi ha fatto questa scelta ha potuto permetterselo perchè ha goduto del fatto di essere circondato da persone VACCINATE che hanno difeso involontariamente anche lui.
  • mikaela
  • polidoro

    Chiedo : la prova che la pratica della vaccinazione funziona è data solo dalle statistiche o no ?

  • RenatoT

    Su Youtube esiste un documentario su Max Gerson, lui non si era laureato su youtube, era laureato in medicina… Era anche in grado di curare praticamente qualunque malattia cronica, quelle malattie generate dall’intossicazione a cui tutti si sottopongono ogni giorno, specialmente quando si alimentano.

    Su youtube trova anche dichiarazioni, per fare un esempio, del Dott. Franco Berrino da centro tumori di milano che dice: In ospedale diamo il peggio del peggio da mangiare ai malati… 
    Berrino è laureato in medicina e lavora come epidemiologo da una vita. Dice in un suo intervento che è possibile vivere senza ammalarsi… lei è malato? In famiglia siamo in 8 e nessuno è malato… lo eravamo tutti prima.
    Ha provato a vedere qualche documentario o si fida ciecamente di laureati su libri scritti da consulenti di big pharma… che ancora oggi non riescono a curare una sola malattia cronica?
    Se ne è mai accorto? Non curano nessuno… e sono sempre li a fare ricerca… e tutto è sempre inutile, messo in ombra dai nuovi annunci… e intanto la gente mangia merda tutti i giorni, compresi quei luminari di medici… 
    Poi vi fate l’acquario e scoprite che i pesci si ammalano appena il ph cambia e qualcosina nei nitrati è fuori scala…  e sapete che se volete i pesci sani… dovete dare loro il miglior cibo e tenere ph, sali, temperatura perfetti… la stessa cosa, anzi di piu’, andrebbe fatta con il corpo umano. La scienza medica scollega completamente cibo (molecole che entrano intimamente all’interno del nostro corpo) dalle patologie…. strano.. eh?
    Creda un po a chi vuole… le faccio solo presente che 1 su 3 muore di cancro, previsti 1 su due nei prossimi 15 anni. Il resto muore di problemi circolatori e degenerativi.
    La maggioranza della popolazione la pensa come lei…. strategia che sembra non essere molto produttiva… i cancri, l’autismo e tutte le altre patologie sono in aumento, i guadagni pure… e qualcuno ste statistiche le deve pur riempire.
  • Phitio

    Ma che tristezza che mi fanno questi commenti. Figli di una generazione che si e’ abituata a stare bene, come se fosse un diritto divino, e questo e’ colpa del troppo successo dei vaccini.

    Ma questo fa parte del rigurgito antiscientifico che sta montando in questi ultimi tempi. In effetti, fino a poco fa gli scenziati sono stati trattati (e diversi di loro si sono sentiti, specie quelli che blaterano sempre alla TV come tuttologi) delle specie di vestali della nuova Religione chiamata Scienza.
    Il fatto e’ che si chiede troppo alla scianza! Si vuole il vaccino perfetto e senza controindicazioni! Quando c’e’ gente che puo’ morire per un sorso di latte perche’ e’ nata cosi!

    Invece di essere una disciplina basata sul Dubbio, la scienza e’ stata spacciata o la gente comune ha voluto prenderla per una diciplina che forgia Certezze Assolute e quasi onnipotente. Non e’ cosi! Non ci sara’ mai il vaccino esente da problemi per tutti! Come esistono persone che in primavera se non prendono antistaminici rischiano di morire per attacchi d’asma, cosi’ ci sara’ sempre un certo numero di bimbi che non tollerano i vaccini! E allora che vogliamo fare?
    Anche gli antistaminici possono dare effetti collaterali, li vietiamo e facciamo morire gli asmatici?

    La scienza e’ vittima del suo stesso successo. Tutta la tecnologia senza cui ora non potremmo piu’ vivere e senza cui le economie andrebbero in rovina, ci hanno fatto pensare che la scienza sia una Religione e che l’Onnipotente Tecnologia sia la sua incarnazione. 

    Quando una religione e’ presa sul serio in questo modo, genera fanatici contrapposti.  Specie quando la scienza ci da’ notizie sconvenienti, quali il Global warming ad esempio. Ma come? Non era forse la Scienza il nostro superpotere che distrugge tutti i mali quasi non fosse la mano del Dio Onnipotente? Questo e’ il credo blasfemo che si e’ creato, e che ora sta creando disillusi anti-scienza. Ma sono solo disillusi della LORO illusione. La Scienza non ha mai promesso di poter fare tutto.

    Tornando ai vaccini: quando non c’erano, il 15-20% dei bambini moriva entro il primo anno di vita per malattie. Siete disposti a correre questo rischio?

    Ho capito che c’e’ Big Pharma che come tutte le imprese turbocapitaliste tratta i vaccini e le malattie come merce su cui lucrare. Ma l’errore e’ questo, permettere di trattare la salute come merce! E’ la cattiva pratica da combattere, non il vaccino!

    Vorrei piuttosto, che invece di esporre i propri figli al rischio mortale dei germi, questi sedicenti cultori della "salubrita’" dell’astensione dal vaccino si battano con la stessa forza per imporre degli standard di qualita’ dei vaccini, con leggi e controlli. Quello si che e’ agire degno di supporto!

    Li vacciniamo a tre mesi, Orrore!  Ma questi imbecilli che si immaginano chissa’ che veleni, si domandano forse se non c’e’ una precisa ragione medica per cui certi vaccini, non tutti li si fa a tre mesi? Magari forse proprio perche’ a tre mesi i bimbi sono terribilmente esposti a certe malattie e prima li si scherma meglio e’ ?  Ma noo, sara’ mica una pratica sensata. Il nientologo e’ come il tuttologo. Un imbecille.

    QUesto e’ lo stato delle cose. Genitori che in sostanza per non correre un rischio dello 0.1% di avere una reazione allergica da vaccino, preferiscono un rischio del 15% che gli muoia tra atroci sofferenze per malattie che si credevano debellate.

    Davvero, spassionatamente, vi ritenete dei buoni genitori o dei fanatici disposti a sacrificare i figli sull’altare del vostro ego?

    Pensateci. E’ la vostra ignoranza il morbo piu’letale per i vostri figli. Quindi, studiate. Ma non su google. Quello e’ solo una porta presso un minestrone di ignoranza e conoscenza, sapete voi distinguerle davvero? Ecco ancora un fallimento per eccesso di successo: avete accesso ado ogni informazione, ma non sapete che farvene, e non sapete usarla decentemente!
     

  • rossland

    "infedeli" è proprio la parola usata nel pezzo sotto, non so se usata proprio dal Min della Salute. In ogni caso, i toni sono quelli di un’isteria religiosa, e forse lo è…

  • rossland

    Ho letto studi che dicono che alcune patologie (morbillo, ecc) erano già in diminuzione prima dell’avvento delle vaccinazioni di massa. E vi sono statistiche che dicono che in alcune zone alcune malattie sono endemiche mentre in altre no, ma anche che non esiste vaccino che debelli al 100% l’insorgere di nuovi focolai potenzialmente endemici.
    E’ sempre e solo, come in ogni braca della medicina, una questione di percetuali di rischio accettabili.
    Quindi, dovrebbero parlare i numeri.
    I quali dicono che fra i bambini non vaccinati da 18 anni a questa parte in Italia, rarissimi sono i casi di insorgenza di patologie esantematiche come morbillo, rosolia, tosse canina, ecc.
    Per epatite gli studi sono così recenti che è come parlare del sesso degli angeli…Troppo breve il periodo di osservazione e troppo frammentato e vago il campione di controllo (quello di chi sviluppa la patologia in assenza di vaccino rispetto a chi non la sviluppa perché vaccinato)
    Non esiste la terapia medica che ha successo sempre al 100% per nessuna patologia.
    Mentre in natura, cioè in assenza di vaccino, si può dire che a meno di condizioni particolari di disagio (abitazioni insalubri, povertà, alimentazione non sufficiente o sbilanciata e povera di elementi nutritivi fondamentali, o ad esempio le condizioni di vita al limite in certi campi profughi nei paesi dimenticati da dio ma non da big farma), i casi in cui le malattie esantematiche insorgono sono piuttosto rare…

  • nicolass

    rispondo al commento qui sopra sapendo già che probabilmente è tempo perso. Si vorrebbe lasciare intendere che vaccinazioni di massa abbiano debellato malattie terribili che avrebbero causato l’estinzione del genere umano, quando, invece, sono state le migliori condizioni igienico sanitarie delle società attuali a favorire la loro scomparsa e non le vaccinazioni in sé. Si vorrebbe far credere che i vaccini siano indispensabili a tal punto da doverli somministrare a neonati di appena 3 mesi con un sistema immunitario fortemente squilibrato e incapace di far fronte alla dose massiccia di veleni che vengono iniettati con le vaccinazioni.. ma se fosse davvero così perché vaccinare bambini così piccoli contro la difterite e la poliomielite che sono 2 malattie ormai scomparse da tempo in Italia? perché vaccinare neonati contro il tetano che non si può certo prendere a 3 mesi di vita a meno che la mamma fosse talmente sconsiderata da dare come giocattolo al pupo un vecchio arnese tagliente e arrugginito? perché vaccinare a 3 mesi contro l’epatite B che è una malattia che si può prendere solo attraverso rapporti sessuali o tramite contatto col sangue infetto della madre? Misteri dell’ortodossia medica proprio quella che professa l’autore del post che mi precedere e che in quanto tale vorrebbe che fosse accettata come una verità calata dall’alto senza prendersi la pena di metterla in discussione o contestarla anche se questo riguarda la salute dei nostri figli. Spero solo che sia per ignoranza e non malafede.

    ps: vaccinare in maniera indiscriminata e considerare i bambini danneggiati (1 su 88 per autismo) come effetti collaterali trascurabili  francamente lo trovo inaccettabile.
  • lanzo

    Avanzo solo un timido commento, mia figlia la feci vaccinare illo tempore, io fui vaccinato per la polio (a quei tempi c’era la paranoia) eppure ancora non riesco ad avere una visione chiara. Mi spiego, ritengo che la polio ed altre malattie tipo meningite siano conseguenze di condizioni igieniche da schifo eppure  1 compagno di scuola era poliomelitico benestante, idem un poliomelitico nella palestra che aveva un fisico dalla vita in su da Mr. America… E faceva bench press superiori a tutti – La teoria era che la forza persa nelle gambe gli si era trasferita alle braccia.

    non erano contadini scassati che vivevano in simbiosi con porci e galline.
    Rimango confuso.
    P.S. Ai miei tempi – di questo non se  ne parla piu’ – in classe c’era almeno 1 o 2 che erano stati operati di APPENDICITE. Ora l’appendicite sembra scomparsa.
  • lanzo

    Poi come la mettiamo con l’anti tetanica ?  Morire di tetano e’ orribile , c’e’ una imponente , colpiva solitamente i soldati in campo si battaglia, forse perche’ 

    i cavalli e le loro feci erano preponderanti sul terreno ?
     Sulla rabbia avrei dubbi, il cane idrofobo non va in giro a morsicare la gente, sta male e come tutti gli animali si accuccia e crepa dignitosamente senza fare tante storie. Certo se gli vai a rompere i coglioni ti morde.
    So invece di casi di idrofobia umana causati dal mangiare – puo’ sembrare disgustoso ed incredibile – ma e’ vero, di gente che in certi paesi asiatici mangia carne di cane e pure il cervello del povero animale e poi si sono beccati l’idrofobia, ben gli sta.
  • wld

    Condivido il post di "Nicolass" qui sopra che dice: "sono state le migliori condizioni igienico sanitarie delle società
    attuali a favorire la loro scomparsa e non le vaccinazioni in sé.
    " Inoltre aggiungo che se si dovesse verificare un blackout dell’energia globale per via di un flare solare (è un’eruzione violenta di materia dalla superficie del Sole), ci ritroveremo tutti proiettati indietro nel tempo in un medioevo globale e non ci sarebbe nessun vaccino a salvarci.

    Il corpo umano è una macchina biologica perfetta, è in grado di auto-ripararsi senza chimica artificiale; con una corretta alimentazione (fin dai primi mesi con il "latte materno"), è in grado di sopperire a qualsiasi attacco esterno da parte di virus e bacteri.

    Purtroppo abbiamo per cupidigia e noncuranza devastato il PH naturale della nostra Terra, conseguentemente del nostro corpo biologico, inquinando l’acqua prima fonte di vita, sparso veleni nell’aria che a sua volta sono ricaduti sulla terra devastando il suolo coltivabile danneggiando il DNA dei nostri cibi che arriva sulle nostre tavole a qualsiasi latitudine/longitudine.

    Se la terra e l’acqua si ammalano noi tutti ci ammaliamo e non ci sarà nessun vaccino chimico che ci potrà salvare; virus e Bacteri, sono in continuo mutamento per sopravvivere, così come fa il nostro corpo con le sue formidabili difese immunitarie.

    Infine, l’homo sapiens sapiens ha solo il suo corpo perfetto non la sua mente che ha ancora eoni per svilupparsi e comprendere quello che lo circonda; il doc è solo un uomo e nemmeno tanto perfetto con tutti i suoi limiti;  non sono le leggi a stabilire la salute, ma la nostra consapevolezza di quello che facciamo per tenerci in buona salute e in sintonia e rispetto con tutto quello che vive sul pianeta, compreso i virus e i bacteri che sono presenti nel nostro corpo.

  • Phitio

    potrei risponderti che la connessione tra vaccini ed autismo e’ stata sconfessata ormai da anni da autorevoli studi, ma non e’ questo il punto.

    Il punto e’ che tui non ti fidi piu’ della scienza, preferisci darti ai tuoi istinti di pancia, preda di non so quale paranoia che ti fa vedere nei medici una specie di setta, oscura e affamata di denaro, intenta a chissa’ quale soirdido calcolo a spese degli ignari pazienti. Come se anche i medici non si ammalassero e facessero curare i propri figli quando si ammalano. Come se medico non potrebbe essere un tuo figlio, un tuo fratello, o tuo cognato. Pensi che per il fatto di fare il medico abbia fatto un rito di inizaiazione ad una setta?

    Preferisci la medicina alternativa? Ma certo! Seguila pure e curati alternativamente. Sono convinto che ci siano principi perfettamente funzionanti nella medicina alternativa.
     
    Ma non mi venire a raccontare e perpetuare balle cme quella dell’autismo. Quello che riferisci e ‘ solo roba di quarta mano che pensi sia vera perche dte la detta il cuggino di tuo cuggino. E’ incredibile quanta merda informativa  la gente mangia solo perche’ si fida e gli piace come gliela espongono.

    Ma quando viene ai tuoi figli, per ritenere che certe vaccinazioni andrebbero o non andrebbero fatte, come MINIMO dovresti leggerti la letteratura sceintifica, non i vaneggamenti del cuggino di tuo cuggino. E’ in gioco la salute di tuo figlio, no? E’ tuo DOVERE prepararti per bene per prendere decisioni cosi’ impattanti sul futuro dei tuoi figli.
    E se permetti, il cuggino di tuo cuggino su internet puo andare anche a farsi friggere, dato che ama raccontarti cose che fanno solo leva sulle tue paure ed ansie,  piuttosto che raccontarti fatti concreti.

  • wld

    Ricollegandomi a quanto ho scritto sopra, voglio condividere questo asseverato articolo supportato dalla "FDA" e dal "CDC" (sigla omonima ma non DiComeDonChisciotte): "I tre motivi per riflettere prima di parlare di pertosse" [www.disinformazione.it] (Bordetella pertussis).

    Infatti, alla fine dell’articolo esordisce dicendo:

    "Naturalmente uno potrebbe pensare che queste scoperte possano portare a mettere
    in discussione le politiche vaccinali. Ma la miopia istituzionale fa sì che
    mettere in discussione queste politiche sia fuori questione. Lo studio dell’FDA
    che ha scoperto che i vaccini antipertosse non prevengono la trasmissione della
    malattia, per esempio, concludeva che la soluzione fosse “lo sviluppo di
    migliori vaccini”.

    "Il semplice concetto che
    il corpo umano  è stato disegnato naturalmente per avere un sistema immunitario
    in grado di respingere le malattie infettive e che dovremmo quindi focalizzarci
    sui modi per costruire una immunità naturale, rappresenta un anatema rispetto la
    teoria alla base della politica vaccinale pubblica (senza contare i profitti
    megagalattici per le compagnie farmaceutiche alle quali il governo degli Stati
    Uniti ha garantito l’immunità dai danni provocati dai loro vaccini)."


    "I genitori dovrebbero per lo meno essere informati adeguatamente dai media, dal
    personale sanitario, e dai propri pediatri. Ma far sì che anche solo quel
    pizzico di sensibilità venga largamente praticato sarà di certo una lunga strada
    in salita per chi  difende il consenso informato."


  • yago

    Ma quando viene ai tuoi figli, per ritenere che certe vaccinazioni andrebbero o non andrebbero fatte, come MINIMO dovresti leggerti la letteratura sceintifica………

    Guarda che Montanari è uno che la letteratura scientifica la scrive.

    La medicina non è una scienza esatta e nella cosiddetta letteratura scientifica sono state scritte corbellerie di tutti i colori alle quali  il tempo ha reso giustizia.

    Con questo non voglio affermare che tutti i vaccini sono inutili e dannosi ma che essere prudenti non guasta. Niente è bianco o nero e guai se la ricerca si ponesse dei limiti. Montanari ha il pregio di indagare e se trova metalli pesanti o altre porcherie, non s inventa nulla ed una volta trovati è giustissimo che metta in allarme.

  • nicolass

    mi dispiace per te ma non ho parenti prossimi ne tanto meno cugini. Ho solo una formazione scientifica e la mia testa per cercare di sondare l’imponderabile. Mi dispiace deluderti ma la correlazione autismo vaccini non è stata smentita scientificamente e anche se lo fosse stata non sarebbe certo in grado di nascondere l’epidemia di autismo che stiamo vivendo. Oggi negli Stati Uniti un bambino su 88 è affetto da qualche disturbo dello spettro autistico.. uno su 88 non so se rendo l’idea. Sicuramente i vaccini non sono l’unica concausa ma di certo fanno il loro sporco lavoro per predisporre sempre più bambini alla malattia. Per il resto anche del tabacco per molto tempo si è smentita la correlazione con vari tipi di tumori con tanto di studi scientifici pronti a sostenerlo. Oggi invece è accettata come cosa ovvia che il fumo provoca il cancro. L’altra cosa che mi dispiace è quella di non riuscire a considerare i medici come delle crocerossine pronte a spendersi e a battersi per la salute dei loro pazienti… purtroppo potrebbe essere anche così se non fosse per il conflitto di interessi che i medici hanno con il loro portafoglio. Lucrano sulla malattia della gente e ormai lo fanno senza pudore e senza ritegno. Non lo dico io ma gli scandali della sanità sono li a dimostrarlo. Senza contare che spesso i dottori sono ormai solo i maggiordomi delle case farmaceutiche sempre pronti a vendersi al migliore offerente. Ci sono ovviamente delle eccezioni ma questo non basta a salvare la categoria. Avrei però da proporre una soluzione. Facciamo come in Cina dove i medici non speculano sulla malattia delle persone ma sulla loro salute, ovvero, il medico guadagna per mantenere il paziente in buona saluta e se si ammala non becca un quattrino. Ecco che allora una sala d’attesa piena di pazienti fuori dalla porta del medico non sarebbe indice della comprovata bravura del medico ma al contrario della sua scarsa efficacia nel curare le malattie. Lo so da noi una cosa del genere sarebbe improponibile perché vorrebbe dire che i medici dovrebbero rinunciare alla loro gallina dalle uova d’oro.. ovvero la malattia delle persone e ai loro lauti guadagni.

  • venezia63jr

    Non e’ paranoia. Sappi che il giuramento di ippocrate all’inizio era un giuramento fatto da maestro a discepolo. Era una arte di pochi e per pochi.
    Adesso e’ tutto massificato, visto che parliamo proprio di premio nobel, sappi che quando un ricercatore viene premiato automatricamente viene estromesso dalla ricerca futura, perche’ se il ricercatore si affida ai protocolli per la sperimentazione del il prodotto impiega secoli e forse non potra’ nenache ritenersi utile, quindi ecco che entrano gli speculatori e con la pubblicita’ ingannano tutti ed iniziano la vendita.
    Non hanno cuore, persino i pubblicitari che hanno in mano il prodotto, parliamo di alimenti, pur di vendere se ne fregano che causera’ malattie, l’importante e’ essere piu’ furbi della concorrenza.
    E’ colpa del denaro se siamo arrivati a questo punto, la gente pur di vivere non gliene importa niente di morire, l’importante e’ avere i soldi.
    L’altro giorno, incontro delle zingare tutte sulla trentina di anni, una aveva un bambino piccolo di pochi mesi, siccome sono entrato in confidenza, le ho chiesto se lo avesse vaccinato, all’unisono mi hanno risposto che e’ importante vaccinare.
    Proprio loro che essendo degli eletti possono rifiutarsi di farlo lo fanno.

  • venezia63jr

    Un anedotto: Il cardinale richelieu era un dritto di prima categoria, nessuno riusciva ad eliminarlo, cosi’ si affido’ alla scienza medica senza malizia e fra un salasso e  l’altro, i medici lo mandarono all’altro mondo, dove non pote’ la forza bruta ci riusci’ la scienza.

  • magnesia

    Che tempi! Nel mezzo del cammin di mia vita mi risvegliai in un luogo dove è normale fare un vaccino contro pertosse o morbillo… senza semplicemente aspettare che passi.

    Questi sono malati! E vogliono una generazione di ipocondriaci per fare un sacco di soldi.

    Fantastico poi che continuino a ripeterci che si vivrà più a lungo, mentre vorrei proprio vedere quanto sarà l’aspettativa di vita media tra 30 o 40 anni; morire d’infarto prima di veder la pensione è diventata una cosa talmente comune da non far più scalpore. E tutto nell’era dei vaccini per tutto, niente grassi, fumo proibito e palestre per ogni dove.

    Ma pensate a darci i soldi, rilanciare l’economia, sparare meno boiate in tivvù, e lasciarci liberi di suicidarci dopo i ’90. Ci arriveremo benissimo senza questa tecno-religione idiota della salute forzata.

  • yakoviev

    Io ho un’età per la quale ho visto la gente con la polio, persone che abitavano in città, come me, in famiglie normali, come la mia. Per come la vedo io sono contento che mi abbiano vaccinato. Tu parli dell’appendicite, e dici il vero, ma ti ricordi allora le tonsille? Quanti bambini se le toglievano? Io dico la metà o giù di lì. 

  • Aironeblu

    Non tutti i medici vengono per nuocere. Tutto l’appoggio a Stefano Montanari.

  • lucazz

    Esattamente ! Sta proprio così la cosa ! Io da bambino ho collassato con la seconda dose di vaccino……Mia figlia non l’ho fatta vaccinare ed è una roccia in confronto dei suoi coetanei vaccina ti e sua cucina uguale…. Non si ammalano mai….

    Se devo andare in galera ci vado, ma ci andrò di certo non perché mi sono opposto alla vaccinazione di mia figlia……