Home / ComeDonChisciotte / FARE PIAZZA PULITA
14200-thumb.jpg

FARE PIAZZA PULITA

DI SIMON BLACK
Con l’avvicinarsi della stagione delle vacanze potrebbe capitarci di passare sotto il vischio e sentirci allegri e in qualche modo romantici, ma c’è una cosa che spesso ignoriamo la “flora che rallegra le feste” e tutte le piante di questo genere, sono tutti parassiti. Il vischio è una pianta incapace di produrre una propria fotosintesi per nutrirsi e per questo, si attacca ad un’altra pianta per rubare la sua acqua e il suo nutrimento.
Dal punto di vista del vischio, sembrerebbe una grande idea almeno per un pò.

Succede così che impoverita delle sue sostanze nutritive, la crescita della pianta ospite diventa sempre più stentata. I suoi rami si seccano e alla fine, se il vischio diventa abbastanza forte, l’intera pianta ospite muore.

Così, il vischio letteralmente si alimenta sia della casa che di chi lo ospita.

Questa, di solito, non è esattamente una strategia solida che si può applicare al lungo termine, ma osservandone il comportamento sembra che la maggior parte dei governi appartenga proprio a questa specie. Per esempio il settore pubblico non ha nessuna capacità di sostenersi da solo e, in teoria, per sopravvivere dovrebbe assorbire solo una modesta parte dei redditi dei suoi cittadini attraverso la tassazione, e con questo alimento fornire in cambio dei servizi di valore (essenziali).

In Natura si chiama simbiosi’. Ma la vita raramente segue la teoria.

Nella realtà, una classe di burocrati e politici che non producono niente che abbia un vero valore, sono come dei parassiti che stanno soffocando la classe produttiva con regole e tassazioni eccessivamente onerose.

Questo non potrà durare in eterno, perché a un certo punto non avranno più di che alimentarsi, se si saranno mangiati tutto quello che potrebbe ancora nutrirli.

L’Ucraina di oggi ne è un esempio perfetto.

Si è venuti a conoscenza di una versione della nuova proposta di budget (in ucraino), dove stiamo assistendo a richieste di misure drastiche con cui un governo in bancarotta vuole continuare a nutrirsi di chi li ospita.

– La proposta include misure che prevedono il taglio dell’istruzione pubblica in Ucraina da 11 a 9 anni e ancor più importante è che la scuola non sarà più finanziata dallo Stato.

– Non ci sarà più cibo gratuito per i bambini che vanno a scuola o per i pazienti negli ospedali, e l’assistenza sanitaria non sarà più completamente finanziata dallo stato.

Il governo propone anche di ridurre drasticamente le prestazioni pensionistiche. Le donne dovranno lavorare 10 anni in più per arrivare alla pensione, e gli uomini 5 anni in più.

Stanno anche proponendo di CONGELARE le prestazioni pensionistiche, cioè bloccare qualsiasi adeguamento all’inflazione dilagante dell’ Ucraina di oggi. Ma avrebbero piacere anche a dar via una serie di altri servizi pubblici; hanno proposto il taglio del numero dei giudici, dei pubblici ministeri e della polizia.

Hanno anche proposto la riduzione del numero dei parlamentari da 450 a 150.

Ora, diciamo che ci piace molto l’idea che un governo si tiri fuori dal business della scuola, della salute, della sicurezza, etc…. ma allora dobbiamo farci la domanda : Se il governo non ha intenzione di fornire questi servizi allora perché diavolo qualcuno dovrebbe pagare le tasse?

Naturalmente, pagare le tasse è ancora obbligatorio.

Così vediamo che il governo – da un lato – è inadempiente per tutti gli obblighi che ha assunto con i suoi cittadini essenzialmente ha rotto il contratto sociale. Ma d’altro – sta ancora buttando in galera chi non paga le tasse.

Proprio come il vischio, questo è un rapporto altamente parassitario. Ed è proprio quello che succede quando un paese sta andando in bancarotta.

L’Ucraina è in questa posizione per una serie di motivi; certamente la guerra è stata molto costosa e ha portato fino alla distruzione dell’economia. Ma il governo dell’Ucraina viene da una lunga storia di decisioni pietosamente sbagliate, di corruzione e di cattiva gestione finanziaria. [fermatemi se qualcosa che scrivo vi suona già familiare]

A questo punto sono riusciti a far volatilizzare la maggior parte delle riserve in valuta estera (cioè i risparmi in dollari USA del paese). Se volessimo fare due conti, questa mattina, il totale delle riserve estere dell’Ucraina è pari allo 0,34% del suo enorme livello di debito.

Basterebbe a malapena per pagare sei settimane di interessi sul debito pubblico ! Stupefacente !

Oh però aspettate un momento. Ma guarda ….. avevo sbagliato riga. Questo dato e quello degli Stati Uniti.

Il fatto è che :

– L’Ucraina ha 10 miliardi di dollari in riserve estere con 70 miliardi di dollari di debito. Quindi il 14,2%.

– Gli USA , dal canto loro, hanno 61 miliardi di dollari per la cassa corrente [meno della Apple], che equivale allo 0.34% del suo debito di 18 TRILLIONI di Dollari USA.

Ma non c’è niente di cui preoccuparsi, però.

Sono sicuro che il resto del mondo continuerà a cedere il passo al Paese delle Libertà.

Il senso della cosa sta nel fatto che l’Ucraina si trovi nel bel mezzo di una epica crisi finanziaria, mentre il governo degli Stati Uniti in effetti si trova in una situazione finanziaria di gran lunga peggiore.

Infatti non devono esserci assolutamente problemi di nessun genere con il governo degli Stati Uniti se questo è effettivamente insolvente, se non dispone di nessuna liquidità, se è un governo guerrafondaio e se mente persino con i suoi stessi alleati.

Qui ci muoviamo in un ambiente dove le conseguenze non contano. Non c’è niente da vedere qui, signori, non dovete preoccuparvi assolutamente se il 100% dei vostri risparmi e dei vostri beni fanno parte del patrimonio vincolato di un governo in bancarotta. Un governo che è in condizioni peggiori di quello dell’Ucraina. Che cosa potrebbe andare storto?

Ehi piuttosto guardate ! C’è Kim Kardashian che fa vedere un bel culo!

Il nostro obiettivo è molto semplice: dobbiamo aiutarvi a raggiungere la vostra libertà personale e la vostra prosperità finanziaria non ci importa niente di quello che succede intorno.

Se vi è piaciuto questo post, siete pregati di cliccare qui sotto per vedere un video che troverete molto interessante.

Potrà servire quando, tutto quello che ora diamo scontato, potrebbe cambiare in una sola notte!

Basta pensarci per un paio di minuti. Che cosa succederebbe se il dollaro USA non fosse più la valuta di riserva del mondo? Meditate che cosa succederebbe se

Gli imperi nascono, raggiungono il loro apice, declinano, collassano, questo è il ciclo della storia.

Questo è un modello storico che è sempre esitito ovunque e che vale anche per gli Stati Uniti.

[…]

Simon Black è un investitore, imprenditore internazionale e viaggiatore permanente, uomo libero e fondatore di Sovereign Man. Le sue free daily e-letter and crash course derivano dalla sua esperienza e dalla vita di un viaggiatore per aiutare a raggiungere un pò più di libertà.

Fonte: http://www.sovereignman.com

Link: http://www.sovereignman.com/trends/leaked-document-ukraines-government-to-eliminate-everything-15717/

10.12.2014

Il testo di questo articolo è liberamente utilizzabile a scopi non commerciali, citando la fonte comedonchisciotte.org e l’autore della traduzione Bosque Primario.

Pubblicato da Bosque Primario