Home / ComeDonChisciotte / EJA, EJA … RENZALA'
16518-thumb.jpg

EJA, EJA … RENZALA'

DI ROSANNA SPADINI

comedonchisciotte.org

La tv cattiva maestra (Karl Popper), la tv strumento fondamentale di diffusione della propaganda di regime, la tv della società di massa occidentale si spaccia per essere libera, invece non è altro che lo strumento fondamentale per diffondere fandonie seriali a sostegno del potere di turno. Nessun centralismo fascista è riuscito a fare ciò che ha fatto il centralismo della civiltà occidentale odierna … il fascismo proponeva un modello, reazionario e monumentale, che però consentiva frange di resistenza per i dissidenti ostinati, che non volevano uniformarsi al sistema. Oggi al contrario, l’adesione ai modelli imposti dal centro di potere è unica e incondizionata e la repressione è compiuta.

Carlo Freccero, membro del Consiglio di Amministrazione della RAI dice che “La questione che si pone dopo la decisione del Cda di cambiare alcuni giornalisti bisogna inquadrarla in un contesto ben preciso: il clima pre-elettorale per il il prossimo Referendum Costituzionale. Questo è il dato di fatto, e il motivo è molto preciso, il referendum costituzionale è un tema capitale, perché richiesto da JP Morgan, sancirà la mutazione della Repubblica parlamentare italiana in Repubblica presidenziale.

Sono in corso grandi operazioni di trasformazione delle linee politiche dei Tg, che devono essere dunque tassativamente renziane doc. E naturalmente Monica Maggioni, presidente della Rai, membro del gruppo non governativo della Commissione Trilaterale, e guest star del Gruppo Bilderberg, si è accorta che il 3 agosto l’Agcom faceva una verifica sui telegiornali nazionali e scopriva che il Tg1 aveva una percentuale di 36,9% dedicato al “NO” mentre il 60,9% al “SI“… di conseguenza confermava a pieni voti il direttore del Tg1 Mario Orfeo, mentre Bianca Berlinguer (Tg3) e Marcello Masi (Tg2), che avevano dati molto più oggettivi, venivano candidamente silurati.

Infatti un mese prima Mario Orfeo si era già dimostrato il perfetto pitbull renziano, quando aveva ringhiato in diretta su Porta a Porta contro Barbara Lezzi, lamentatasi di essere stata interrotta mentre stava parlando: “Lei è Tele Pd1, direttore, la prego, parla sempre e soltanto della sua parte, la prego di non interrompermi”. A quel punto, dopo averla invitata a “comportarsi bene”, Orfeo si rivolgeva a Vespa: “Bruno è vergognoso – diceva – non posso essere offeso !!”. Immediata la replica dell’imenottero brufoloso verso l’indecenza della grillina: “Esistono delle regole di galateo ed io non le posso consentire, con tutto il rispetto che ho per lei, di insolentire il direttore del Tg1. Nella conversazione capita anche di interrompersi, però ciascuno stia al suo posto”.

Ma altre vittime sacrificali di Viale Mazzini avevano anticipato le ultime liste di proscrizione … Massimo Giannini il più antirenziano dei conduttori, sempre piuttosto critico verso il Premier, legato alla corrente di De Benedetti, trafitto dai renziani viene bannato da Ballarò. Nel mirino la frase “il rapporto incestuoso sull’Etruria”, ma ancheil fatto di aver ospitato esponenti dei Cinque Stelle nel faccia a faccia senza contraddittorio (orrore, orrore!!).

Del resto una raffica era già stata sparata a luglio dalla Tessera Numero Uno del Pd, mentre il Premier si trovava a Varsavia, al vertice Nato: “O cambia l’Italicum, o io voto no alla pur «positiva» riforma costituzionale” … perché, secondo l’editore di Repubblica, il «combinato disposto» delle due cose «consentirebbe ad una minoranza anche modesta di prendersi tutto, dalla Camera al Quirinale ed è un pericolo che l’Italia non può correre», tanto meno in tempi di dilagante «populismo» incarnato dai grillini. Il capo del governo rappresenterebbe «un cambiamento cinicamente violento ma assolutamente utile al Paese», e insomma … se non cambia l’Italicum, Renzi «fa la fine di Fassino», sarebbe stritolato al ballottaggio.

“Fuori i partiti dalla RAI”, lo slogan che ammorba da anni le agenzie e i talk show, tutti a chiederlo, tutti a gridarlo … con diverse motivazioni e con slogan più o meno attendibili, mentre i partiti non perdevano occasione per mostrarsi puri e incontaminati dal vizio di lottizzazione, e appassionati maniacali all’esercizio della democrazia. Il sistema partitico naturalmente non può rinunciare alla sua RAI, terreno fertile per la quotidiana disinformazione di massa e cassa di risonanza delle teorie falsate che depistano l’opinione pubblica sui temi più sensibili della realtà politica nazionale e internazionale, incidendo pesantemente su una percezione distorta della realtà:

– Killary e Obamacare, figure di riferimento spacciate a sostegno della pace universale, contro il pazzo narciso nazista Trump l’oeil

– Terrorismo islamico trattato più come uno Sato depressivo isterico, che come una vera e propria “strategia della tensione”, che mira a consolidare il potere imperiale

– Brexit presentato come una disgrazia per il Regno Unito, piuttosto che come un’opportunità

– “Buona scuola” definita tramite la neolingua, che nasconde i disastri sociali provocati dalla riforma

– “Jobs Act”, proposto come un toccasana per il mondo del lavoro, in realtà una vera precarizzazione a vita per le nuove generazioni

– la guerra in Libia appare una guerra necessaria contro i tagliagole dell’ISIS, in realtà sappiamo bene che è una guerra imperialistica, una vera e propria spoliazione delle preziose risorse energetiche del territorio, da parte di Francia, Inghilterra, Usa

– l’Eurozona è lievemente in crisi, ma le cose si sistemeranno, perché è una fondamentale risorsa economica e politica per tutti noi, diversamente saremmo spazzati via dalle grandi potenze internazionali

– il premier ha un forte potere contrattuale con l’Europa e gli Usa … in realtà l’Italia sta per essere completamente svenduta ai potentati stranieri e non ha alcun potere contrattuale con le grandi potenze, dato lo zerbinaggio praticato da sempre

– il FMI si preoccupa del benessere del pianeta, in realtà è la mafia finanziaria più potente del mondo

– e infine il Referendum Costituzionale di ottobre, inevitabile per rendere più efficiente l’iter legislativo parlamentare secondo la Femmina Alfa Maria Elena d’Etruria, in realtà vorrebbe trasformare la Repubblica parlamentare, in Repubblica presidenziale

Il tutto orchestrato dalla Riforma della Rai targata Renzi, che prevede un Direttore generale, o meglio un Amministratore delegato indicato dal ministero del Tesoro, un CDA non più eletto dalla Vigilanza, ma in parte dal Parlamento, in parte dal governo e in parte dall’assemblea dei dipendenti, un presidente “di garanzia” che avrà bisogno dei due terzi della commissione di vigilanza … quindi altro che “i partiti fuori dalla Rai”, come blaterava il Maschio Alfa Matteuccio … la riforma della Rai in realtà blinda l’eterno conflitto d’interessi tra informazione libera e lottizzazione partitica, cioè un infame spoil system all’interno della tv pubblica, il principale “vettore culturale” del Paese, pagata dal canone televisivo inserito sulla bolletta energetica.

Roberto Fico denuncia l’imbroglio su Facebook : «Non esiste nessuna riforma della Rai. Quella approvata al Senato è una Gasparri2» … ovvero «la peggiore legge che si potesse congegnare per il servizio pubblico». Poi contesta: «In pericolo ci sono il pluralismo e la libertà di informazione con gravi conseguenze per gli equilibri democratici».

“Da oggi – osservano nella nota Fnsi e Usigrai – la Rai sarà guidata da un amministratore delegato, quindi da un capo azienda con molti più poteri, scelto direttamente dal governo. Allo stesso tempo, con la Legge di Stabilità, il governo si prende il controllo anno per anno anche dei finanziamenti del Servizio Pubblico, uno degli strumenti più forti per condizionare la gestione e le scelte editoriali della Rai”. Quindi a contare molto più di prima è solo il Direttore Generale, Antonio Campo Dall’Orto, equiparato di fatto ad amministratore unico direttamente dipendente dal premier, e vero yes man della restaurazione renziana.

Ci va giù duro anche il direttore de “Il Giornale” Alessandro Sallusti, il gollum nostrano, che accusa il premier di avere agito come Erdogan. «Tutto organizzato nei minimi dettagli, come in un romanzo dove il mandante poi si dilegua dalla scena del delitto per garantirsi un alibi», riferendosi all’imminente partenza per Rio di Renzi. #Renzi avrebbe preparato l’agguato per estromettere anche Bianca Berlinguer dalla guida del Tg3, “icona inviolabile” di Rai3, assumendo in questo modo il controllo assoluto della Tv di stato, “in stile sultanato“.

Dalle epurazioni Rai la Maggioni si difende: «Non è una vendetta contro Porro e Giannini, ma solo voglia di più inchieste … una Rai con meno risse nei talk show e più informazione con le inchieste … l’informazione non diminuisce e non diminuirà … è un disegno generale di riscrittura dei racconti della realtà e una differenziazione dell’offerta sulle varie reti», ha detto in un’intervista a La Repubblica.

Intanto l’Istituto Luce Renziano si è scagliato direttamente sul nuovo obiettivo romano, il problema della raccolta rifiuti a Roma, riversando letame di sospetti sul nuovo assessore all’ambiente della giunta Raggi, Paola Muraro, accusata di conflitto d’interessi per aver avuto rapporti stretti con le giunte travolte da “mafia capitale”.

E anche se Buzzi, il “re delle coop”, imputato nel processo di “Mafia Capitale”, parla dal carcere «Caos rifiuti creato ad arte, perché vogliono togliere la Muraro» … negando di aver mai avuto rapporti con lei «Si dovrà dimettere ingiustamente, vittima della campagna creata per mettere in crisi la nuova giunta del Campidoglio» … il maschio alfa continua a manipolare l’informazione a 360 gradi, attraverso l’attivazione della macchina del fango.

Così il dramma dell’informazione blindata ha contribuito ad istituzionalizzare una politica del malaffare e ha demolito lo stato di diritto … non è più lo stato che attraverso i poteri e gli ordini istituzionali governa un paese nella giustizia e nel rispetto delle leggi, ma un’organizzazione politica del malaffare che opera sulla scia dei clan mafiosi. Lo stato diventa una cupola affaristico mafiosa, e l’informazione falsata e inquinata dai potentati d’interesse mantiene l’opinione pubblica nella più totale ignoranza di quelli che sono i veri gangli del potere che conta.

Di ciò ne approfitta il premier, show man, giuggiolone ed erede naturale del grande Silvio, istruito perfettamente dal suo spin doctor Sensi, sa adottare alla perfezione le tecniche dello spin britannico, inviando quotidianamente ai giornalisti privilegiati l’agenda politica del giorno attraverso sms … e le agenzie riprendono in maniera maniacale il palinsenso … escludendo naturalmente i dissidenti dal novero dei giornalisti di carriera.

Il maschio alfa dominante non può che usare una forma di dominio totale sull’opinione pubblica italiana, solo questo gli consentirà di restare in sella fino ad ottobre e vincere (forse) il Referendum, così che ogni singolo individuo della società dello spettacolo, possa assistere nella più totale inerzia, alla meta-narrazione assillante e ostinata, proposta dal premier sul proprio operato di governo … per mezzo di un esasperato stream of consciousness elogiativo.

Rosanna Spadini

Fonte: www.comedonchisciotte.org

6.08.2016

Pubblicato da Davide

  • AlbertoConti

    Renzie sta (da troppo tempo) commettendo l’errore di sovraesposizione. Con quella faccia da culo tiraschiaffi non può durare ancora a lungo. La Maggioni con la sua faccia si ritroverà anche lei sui vialoni, e così tutto tornerà al suo posto. Almeno spero ….

  • annibale51

    Nulla di nuovo purtroppo. Queste cose si son già viste fin dai tempi della prima repubblica…dalla seconda ancora peggio sia a sx che a dx…fascisti entrambi oltre che stravenduti.

  • CarloBertani

    Ciao Rosanna,
                         "sussurri e grida", un film di Imgar Bergman, che ci presta il titolo per questa fase, onirica, della caduta renziana. In autunno, basta che c’impegniamo tutti, prenderà una batosta che andrà via storto come una serpe, qual è.
    Uno scenario nuovo, perché il PD sarà irrecuperabile, ossia, dopo Renzi la demolizione sarà completata: PCI, PdS, DS, PD, nulla.
    Questo apre degli scenari nuovi, e vorrei chiederti – so che sei vicina al M5S – che cosa succederà dopo. Casaleggio è morto, Grillo è assente: chi detterà l’agenda? Non mi sembra che i vari Di Battista siano in grado di farlo, sono al più dei bravi polemisti, non degli statisti. Che ne pensi? Non sarebbe il caso di dedicarci un articolo? Ciao

  • ProjectCivilization

    Questo frullato di errori e lucidita’….e’ molto giovanile , ma rivela l’iimpossibilita’ di far svolgere un ruolo critico al popolo . Non si riesce a capire la matrice della sua malafede . Probabilmente perche’ si tratta di matrice passionale .

    Le interruzioni in TV non le sembrano una cosa brutta ? La lottizazione portava qualcosa di utile ? Si ricorda che situazione c’era prima del jobs act…o non ha mai dovuto assumere nessuno ?? Non le piace un governo che possa governare…..ma ha capito in che pantano ci siamo trovati ?? I grillini…che aspetti positivi hanno ?

    Ma sopratutto : perche’ non facciamo media alternativi , per mettere a punto una proposta Democratica , con quelle energie che spendiamo a sparlare di chi si mette in gioco ? Lo sa che qundo proposi ai grillini la Democrazia , non mostrarono alcun interesse ?

    Se vogliamo parlarne , non fara’ fatica a rintracciarmi .



  • robotcoppola

    Buona descrizione dello stato attuale in cui ci troviamo oggi.
    Questi bei risultati sono stati raggiunti anche grazie all’enorme aiuto di chi vede come nemico alla propria esistenza il M5S (unica forza di opposizione esistente, fatevene una ragione).
    Non parlo dei lecchini/opportunisti al servizio del sistema clientelare, messo a disposizione da chi governa da anni, ma di quelli che pur subendo dei danni/svantaggi preferiscono supportare teorie astruse contro il M5S alimentando il "divide et impera" e quindi producendo dubbi e divisioni sul fronte anti-renziano/oligarchico.
    Raccogliamo quello che stiamo seminando.
    Giusto per ricordare a questi fenomeni che Giaroberto Casaleggio è morto a 61 anni (strano evento per un esponente chiave del NWO, come denunciato da alcune menti eccelse …)mentre tutti i meravigliosi esponenti del partito unico al palese servizio della troika/banche/multinazionali/ecc stanno godendo di una salute di ferro.
    Notare bene come in questi ultimi 10 anni c’è una lunga scia di morte (haider, governo polacco, chavez, …) e disgrazie (governatori del sud america e molti oppositori allo status quo poco noti) che ha casualmente colpito un solo fronte, quello non allineato alla politica dominante …

  • Rosanna

    Grazie per il suggerimento Carlo, una buona idea su cui riflettere … spero che le cose vadano come dici tu, la sconfitta al referendum segnerebbe il declino definitivo di Renzi … la cui buona stella è ormai in fase calante  … però il PD è ancora forte, e ha ancora dalla sua tutte le tv e tutti i tg … l’informazione è fondamentale per colonizzare le coscienze di coloro che ancora non hanno capito un granché … e sono la maggioranza … 

    io penso che il referendum sarà una un fallimento per Renzi, però non dovremmo cantare vittoria prima del tempo, perché il potere ha risorse da vendere, infatti come avrai notato hanno spostato la data che slitterebbe da ottobre a dicembre probabilmente, e si stanno organizzando per cambiare la legge elettorale … per impedire appunto ai 5 stelle di vincere. 

    La vittoria del MoV alle prossime politiche sembra abbastanza favorita dai ballottaggi, ma se cambiano l’Italicum conserveranno il potere con l’ennesimo colpo di stato.

    Quanto alla conduzione politica del MoV, riconosco che la scomparsa di Casaleggio è stata una grave perdita, perché la mente geniale era la sua infatti … però credo anche che le numerose figure che hanno acquisito visibilità negli ultimi tempi, si siano spesso esercitate nel difficile compito della gestione dei problemi politici dimostrando buone competenze …  sono tanti e sono numerosi … Di Battista, Di Maio, Marco Zanni, Di Stefano, Barbara Lezzi, Danilo Toninelli, Carlo Sibilia  … 

    Comunque la gestione di Roma sarà la prova del nove … se la giunta Raggi riuscirà a districarsi in quel ginepraio di affarismo mafioso, che si appropria di tutti gli appalti in maniera criminale … allora potremo dire che i 5 stelle possono governare anche l’Italia …
    Certo il percorso è difficile, però nonostante le tante criticità che ci sono state, fin qui ci siamo arrivati …

    ciao e grazie !!

  • Rosanna

    Mah … io credo che il M5S sia l’unica e possibile opposizione al sistema, non mi sembra che ce ne siano altre … perché se anche la protesta della Lega sembra rappresentare una novità politica, in realtà manca di progettualità e si accontenta di slogan autoreferenziali, che servono soprattutto per navigare il marasma politico contemporaneo …

    invece le proposte del MoVimento vanno in questa direzione:

    1) vincolo
    di mandato (eviterebbe il trasformismo)
    2) limite del mandato (due legislature e a casa, evita il radicarsi del
    lobbismo)
    3) senza finanziamenti pubblici né ai partiti né ai giornali (quindi più
    trasparenza dei finanziamenti e della stampa)
    4) difesa della costituzione, welfare, scuola pubblica, sanità pubblica
    5) Glass-Steagall Act, divisione tra banche commerciali e banche speculative
    6) nazionalizzazione Bankitalia
    7) fuori dall’euro 
    8) no-opere pubbliche inutili, no-tav, no-muos, no-triv
    9) no agli inceneritori e per la raccolta differenzaita a difesa dell’ambiente
    10) per le energie rinnovabili
    11) no-Equitalia
    12) Reddito minimo garantito

  • PietroGE

    D’accordo con Sallusti, questo è un golpe in stile Erdogan. Renzi ha preso atto che il Paese si sta terzomondizzando e ne ha tratto le conseguenze. Come i dittatorelli africani, va al potere con il proprio clan, mettendo gli uomini (o le donne) fidati nei posti chiave, svendendo il Paese alle multinazionali e arricchendosi sulle spalle della povera gente. Nello Zinbabwe, Mugabe ha fatto sempre questa politica : chi vota per me mangia, chi vota contro di me non mangia. È al potere da più di 35 anni. Noi stiamo andando in quella direzione.

  • Rosanna

    Purtroppo è vero, PietroGe … l’Europa è stata da tempo sottoposta ad un progetto di riconversione della sua economia industriale ad un’economia di sottosviluppo da terzo mondo, che importa masse disperate di migranti disposti a lavorare a poco prezzo … mentre esporta all’estero le menti più raffinate … 

    Sallusti ha molte ragioni … peccato però che il suo editore di riferimento faccia comunque parte integrante del sistema … 
  • gix

    Una volta la Rai era il massimo della partigianeria ma anche della chiarezza. Tre canali, tre TG, uno democristiano, uno socialista, uno comunista. Quest’ultimo ancora con qualche fantasma dell’epoca, tipo la Berlinguer, che per questo andava eliminata. La Rai di oggi non si sa cosa sia, anche se in generale è una ciofeca. Ma, altro spunto per la Rosanna, oltre al suggerimento di Bertani, ci si potrebbe preoccupare anche degli altri canali. Ciòè, in Italia, le masse televisive (quelle che ancora la guardano la TV si intende), per formarsi un’idea e coltivare uno stile di vita, per cosi dire, non hanno a disposizione solo la Rai, ma più o meno anche quegli altri 3-4 canali che si conoscono. In particolare negli ultimi tempi ci sono movimenti strani intorno a mediaset e, in seconda battuta, intorno alla 7. Mister B. sta vendendo tutto il vendibile a potentati stranieri, Milan, Premium, e forse gli stessi tre canali principali. Per la scalcagnata politica italiana potrebbe diventare un problema enorme, mezza TV in mano a entità esterne che, probabilmente, non faranno prigionieri, altro che Berlinguer. 

  • Vocenellanotte

    Oggi non darei così scontata la vittoria del No. Si incominciano a percepire i sommovimenti per ribaltare quello che la logica, l’intelligenza, la civiltà, la democrazia, la storia, la tradizione, gli aneliti, degli onesti fino a pochi giorni fa davano per scontato, e cioè la vittoria del No, e credo che gli ultimi mesi sarà un tambureggiare continuo in modo palese, strisciante, occulto, ingannatorio per fare vincere il Si. Le epurazioni di cui chiaramente espone la Spadini, ne sono l’inequivocabile segno. E ancora prima delle epurazioni non è che le cose fossero così rispettose del pluralismo . . . . . !

    Il degrado culturale degli ultimi 25 anni di Tv, ha insozzato, infettato e contaminato fino al midollo ogni aspetto della nostra vita anche il più recondito. In casa, nella vita privata coi propri cari, sul posto di lavoro, i trasporti, le strade, i parchi, la scuola, gli ospedali, tutto è diventato una melma maleodorante di competizione, sopraffazione, speculazione, finalizzato alla conquista di un posticino al sole, che in verità si rivela solo un posto meno vicino alla fogna che si è costruita. Si è accettato di pagare un prezzo salatissimo in termini di coesione sociale, con la chimera del diventare ricchi e famosi.

    L’avversione che percepisco per il M5S nei commenti su CDC non mi da la speranza che qualcosa sia prossimo al cambiamento.

  • Rosanna

    Hai perfettamente ragione … un buon spunto per riflettere … ci ritroveremo una RAI di regime a senso unico, e tante altre tv internazionali, tipo Sky, Discovery Channel, 
    Disney Channel …. che mostrano la più totale superficialità nell’affrontare i problemi sociali e politici … naturalmente la visione del mondo resta sempre e comunque dalla parte dei potentati d’interesse ..


    Il pensiero unico è servito sul palinsesto quotidiano … e chi non beve con me, peste lo colga !!
  • ProjectCivilization

    Lei dov’era , agli albori del M5S  ( liste civiche beppe grillo ) quando si trattava  di stimolare , di indirizzare , verso un Movimento Democratico , riformista ? Io c’ero , e mi avete lasciato solo . La proprieta’ , che agiva su committenza , in modo predatorio , ha prevalso . Ma c’erano le condizioni per verificare l’interesse del popolo per la Giustizia e per il rinnovamento . Se fossero esistite…avrebbero prevalso su casaleggio . Io sono stato scrupoloso…..e ho verificato che nel Movimento non si muoveva nulla . Ho selezionato solo poche persone non cattive , ma non abbastanza capaci di organizzare .  Nessuna e’ sopravvissuta all’approdo in parlamento . E questa e’ la somma , il bilancio di quel momento .

  • gix

    Sull’avversione al M5S qui su CDC non sarei così pessimista, in fondo sono i soliti 4 gatti…

  • AlbertoConti

    7) fuori dall’euro …. magari! E fuori dalla UE e dalla NATO?

    La trappolona ha molti lacci, se non li si taglia tutti non ci libereremo mai.

  • patrocloo

    "Se vogliamo parlarne , non fara’ fatica a rintracciarmi ."    

    Si, in qualche sede del pd

  • Rosanna

    Beh … non hai tutti i torti 
    Un articolo interessante di Marco Travaglio sulla Giunta Raggi ne dà una testimonianza molto efficace e veritiera : L’affare s’ingrossa 

    https://infosannio.wordpress.com/2016/08/09/laffare-singrossa-di-marco-travaglio/

    L’ultima frontiera del precariato giornalistico è quella dei cronisti pagati a metro quadro, come la pizza al taglio. Gli sventurati colleghi, ai quali va tutta la nostra solidarietà, devono assicurare ai giornaloni almeno due pagine quotidiane su Paola Muraro, ex consulente dell’Ama e neoassessore all’Ambiente di Roma. Fino a un mese fa, era una delle più apprezzate e contese esperte italiane di compostaggio. Poi, ingenua, ha accettato di lavorare nella giunta Raggi. E dall’oggi al domani è diventata un rifiuto umano, una putribonda figura e una criminale matricolata, collezionando centinaia di titoli e articoli di cronaca giudiziaria che neanche Totò Riina. Cosa comprensibilissima, se avesse rubato, concusso, corrotto, truccato appalti, evaso il fisco, falsato bilanci, frequentato stragisti. Putroppo, al momento, nulla di tutto ciò risulta: ogni giorno tg e giornaloni scoprono ciò che scrive lei stessa nel suo curriculum, e cioè che fra l’altro si occupò del tritovagliatore di Rocca Cencia del ras del pattume Manlio Cerroni, da tre anni usato nelle emergenze dopo la chiusura della discarica di Malagrotta, che lei stessa aiutò il Comune di Roma ad archiviare nel 2013, stroncando il monopolio di Er Monnezza con 900 milioni di risparmio per il Comune. O almeno così si pensava fino a ieri, quando i migliori giornaloni hanno calato l’arma-fine-del-mondo, incastrandola irrimediabilmente alle sue gravissime responsabilità …
  • ProjectCivilization

    ma le sembra che si possa ridare un vigore alla Cultura Italiana , con queste poche righe di retorica ?

    La prego , cerchi di guardare piu’ in alto .

    Parliamo di Partecipazione , di Cultura , di ambiente , di Diritti e quindi di economia non finanziaria , di limiti alla sovrapopolazione , di benessere fisico , di Urbanistica .

    Lei affiderebbe le chiavi della sua auto a di maio ??

    La prego ancora , cerchi di guardare piu’ in alto .


  • RicardoDenner

    Mah..!

    L’unica vera dittatura che vedo è quella della pubblicità..
  • Hamelin

    Stavamo andando in quella direzione già da un bel po’ di tempo , da Craxi ed Andreotti al Berlusca .

    La differenza dei politici di vecchia data a quelli piu’ recenti è che comunque  quelli della Prima Repubblica cercavano di fare anche gli interessi dello Stato .

    Quelli della seconda se ne fregano altamente .

  • Hamelin

    A me la cosa da una certa soddisfazione .

    Si vede chiaramente la superiorità morale dei compagni pronti ai girotondi cantando bella ciao per poi alla fine farsi appioppare senza elezione e sostenere un comico che si atteggia da dittatore ( In realtà è solo una comparsa , un puppazzo , chi ne tira i fili non sta neanche in Italia ) .

    Spero che comprendano come loro sono in realtà molto piu’ fascisti dei fascisti stessi che affermano di combattere .

  • Rosanna

    Beh certo … ma la responsabilità è del capitale, che in quel momento era industriale produttivo, quindi aveva interesse a formare quadri dirigenziali … di conseguenza si affermava una gestione nazionale del welfare, scuola pubblica, sanità pubblica, previdenza sociale pensionistica … 

    ora il capitale si è finanziarizzato, trae vantaggio e rendita dalle speculazioni finanziarie e dalle privatizzazioni dei beni dello stato … e come una piovra, svuota e spolpa tutto ciò che è pubblico … ieri costruiva scuole e oggi chiude ospedali, marginalizza i diritti sociali e prosciuga il benessere nazionale …
  • ProjectCivilization

    Pupazzo ? Grillo e’ un professionista della recitazione . Non tutti possono essere idealisti…Ha molte ville e molti figli .

  • pietrogori

    Cara Rosanna, dai del maschio alfa a Renzi.
    Così offendi il regno animale

  • sotis

    L’avversione contro i 5S si nota sempre sui soliti due o tre troll che invadono questo sito. Il vero problema è che ho paura che i dati delle votazioni possano esser manipolati. Comunque dal numero dei SI scopriremo tante cose sugli italiani. Tra l’altro è inutile spiegare le motivazioni del SI e del NO perchè non ci si può fidare più di nessuno. La cosa migliore sarebbe votare No, ritornare alle elezioni e concentrare un nuovo parlamento sulle modifiche da apportare nella costituzione senza passare per le segrete stanze. Se no che tutto rimanga così come è adesso. Da tempo, ogni volta che ascolto i politici penso sempre di fare il contrario e mi infastidisco perchè sento che mi prendono in giro. Basta. A casa i politici che hanno fatto 2 legislature. 

  • Rosanna

    Credo che il MoV abbia fatto una scelta strategica mediatica  quando dicono fuori dall’euro, ma restiamo in Europa … perché ancora la maggioranza della popolazione italiana non è consapevole del grave danno prodotto dall’euro all’Italia, quindi sostenere una battaglia estrema costerebbe una buona perdita di consensi … solo nel momento in cui fossero al governo e potessero controllare i media potrebbero fare una campagna d’informazione a largo raggio …

    ma quando mai potrà capitare ?? se persino la maggior parte dei sovranisti avanza continuamente pesanti riserve sull’onestà politica del MoV ?? Poi però chiedono di costruire insieme un CLN … che non ha alcuna chiara e credibile possibilità di realizzazione … 
  • ProjectCivilization

    Il suo articolo , come altre volte , contiene anche analisi acute . Ma , passano gli anni , e lei continua a masticare la stessa solfa grillina , superficiale che piu’ non si puo’ , priva di idee riformiste , democratihe , priva di sostanza . Anche lei sara’ una persona inutile ? Cosa si deve fare per allargarle gli orizzonti ?

  • ProjectCivilization

    Bisogna aggiungere , poi , che la parte gliela ha offerta la Telecom . Lui rompeva loro le scatole , dando visibilita’ ai piccoli azionisti…e allora se lo sono comprato .

  • Truman

    Per conto di Rosanna:

    ahahahaha … hai ragione pietrogori !!

    ma io mi riferivo alla serie tv Teen Wolf, quindi non tanto lupi veri …

    quanto LUPI MANNARI

    http://tinyurl.com/lupomannar [tinyurl.com]

  • sotis

    Grazie per l’informazione. Non tutti riescono a farsi dare queste notizie dal mago Otelma.

  • gaia
    Nella sua teoria, signora Rosanna, si è dimenticata d’includere spadaccinonero, non ha presente: "Chi disprezza ama"?
    Il Nostro nutre un amore sviscerato per il movimento a cui lei consegna le sue simpatie, tale da tramutarsi in odio, ma sono certa che una volta incluso darà una spinta politica propulsiva immane. 
  • gaia
    Non so sotis e Vocidellanotte dove vedete ‘sti oppositori al movimento 5 stalle qui in CdC?
    L’unica oppositrice ai personaggetti cri cri in Italia sono io.
  • Pyter
    Un giorno Apollo gli donò la direzione del Tg1 e le muse gli insegnarono le regole della propaganda e lui divenne talmente abile che Seneca racconta che persino la controinformazione accorreva al suo richiamo. 
    Suonava così bene che aggiunse al suo strumento altri canali in alta definizione.

    Come prima grande impresa Orfeo partecipò alla spedizioni degli US Argonavy Seals ad Abbottabad e fu grazie a lui e alla sua prosa che gli argonavy riuscirono a non cedere alle insidie nascoste nei nemici dei fatti oggettivi.

    Ma Orfeo aveva occhi solo per una donna: Eurodice, patrona della cultura e del progresso.
    La bellezza di Eurodice fece battere il cuore di Merkelunda, ma lei fuggì e nel fuggire fu morso dal velenoso Erdoganeo, e morì. 

    Ma Orfeo ottenne di scendere nel tartaro per riportarla indietro, munito di dentrificio e un cd con tutte le pubblicità dei dentifrici dal 1954.
    Eurodice, fautrice del progresso snob autoreferenziale, intimò: "Se vuoi condurmi in alto, non devi mai guardarti indietro."


    Riuscirà Orfeo a non voltarsi a guardare Eurodice? 
    Non cambiate bolletta, rimanete con noi, fino a novembre. 
  • natascia

    Non di solo pane, ma soprattutto di brioches….Vede, chi partecipa al gruppo di quattro persone   mangiando due polli,  e continuando  a dire alle  altre tre di rilassarsi , perchè essi  ne mangiano o ne mangeranno in futuro  mezzo a testa, è in cattiva fede, quando si pensa bene. Nono vedere in quale baratro sociale, economico  e culturale ci siamo cacciati a causa dell’ignavia dei governati degli ultimi 25 anni, e continuare come se niente fosse è veramente biasimevole. Il M5S al momento sta cercando di mettere in sicurezza la società. Al pronto soccorso non si discute se se sia opportuna o no una trasfusione, la si fa e basta. Continuando con l’ignavia si puo’ discutere di moltissime belle concettualità, ma sempre due sono i polli…..

  • Rosanna

    ahahahahaha  … bella ricostruzione della mitologia contemporanea !!

  • GioCo

    Si, si, lo so che è presto, lo era anche prima, prima di tutto questo, quando pregavo il nostro buon Renzi di rititarsi.
    Allora e adesso dico: uno infine è andato appeso per i piedi, chi è il prossimo?

    L’agenda è pienda di shift, ma il problema è che ce sempre chi indossa l’anello di suron accecato dal suo potere perché crede di poter veramente essere lui l’agente del cambiamento. Il forte forte che dominerà l’anello.

    Che illusione mortale.

  • Chigi

    Ma va a cagare…

  • ProjectCivilization

    e adesso che non hai affrontato i problemi , e hai detto la parolaccia , ti senti a posto ? Sereno ? Ma perche’ vieni su questo sito ? Se affronti i problemi , le cose migliorano , e ti passa la voglia di fare il vandalo .

  • ProjectCivilization

    Prego . Puo’ verificare . Perche’ le battutaccie ?

  • ProjectCivilization

    ma siamo arrivati ai troll , anche qui ?

  • Chigi

    "Si ricorda che situazione c’era prima del jobs act…o non ha mai
    dovuto assumere nessuno ?? Non le piace un governo che possa
    governare…."

    ma a te ti manda renzi?
    sei tu il problema…

  • Fischio

    Siamo vicini alla resa dei conti, in senso generale: Italia, Europa , Mondo. E mentre i popoli  continuano a osannare il tizio o il caio a prescindere, e la TV in questo senso è lo strumento più micidiale, i poteri, quelli veri, che manipolano i burattini di turno, vuoi che si chiamino Renzi, Grillo o chi per loro, s’affaccendono per cucinare a dovere le masse inconsapevoli… 

  • whugo

    Grande Chigi, l unica risposta sensata agli sproloqui pidioti di costui l hai data tu!

    Non serviva aggiungere altro.
    Il problema sono questi qua, hai ragione mille volte.
  • ProjectCivilization

    Lei confonde la cieca , egoista opposizione per la conquista del potere , con la realta’ .

    Non mi manda nessuno , ma quando ho fatto i conti per dare lavoro a qualcuno , prima del jobs act , non potevo . Dopo …posso . Verifichi e poi attendo le sue scuse .

  • sandman972

    Si scrive "battutacce"…e il comico di cui stava parlando il suo interlocutore non era Grillo ma Renzi, il vero comico-dittatore di questa nazione.

  • sotis

    Ho trovato in rete questo piccolo filmato sulla percezione che hanno all’estero del nostro presidente del consiglio :https://www.youtube.com/watch?v=8IvqHkYlWPo.

    Sarebbe da far girare?
  • ProjectCivilization

    direi che le due versioni hanno pari dignita’….e sul comico….non sapevo ancora che CDC fosse stato occupato . Il gestore abbia il coraggio di dire se lo ha venduto…Ma , allora parlo a vuoto , sapete gia tutto della Telecom e del resto .  E non capisco il senso di pubblicare articoli intelligenti o stimolanti . La vostra e’ una esaltazione ottusa .

  • sandman972

    Ma ti leggi? Non arrivi neanche a capire il senso dei commenti altrui, sei a senso unico nella tua difesa ad oltranza del potere costituito, mandi messaggi agli amministratori chiedendo di creare un luogo libero da discussioni ovviamente allineato col tuo modo di vedere la realtà, e poi dai degli ottusi agli altri? Fai schiattare dalle risate, altrochè!

  • Chigi

    e quanto paghi?
    2 euro all’ora o 3?

    ti ripeto
    ma vai a cagare…
    e non serve che ti scusi, vai…

  • egenna

    E’ solo un’impressione(!),ma penso che la signora abbia letto solo i programmi(?) del M5s,se sfagiola un elenco di proposte,mai lette o sentite in nessuna occasione,forse interloquite sul web,per chi lo usa,che la Lega ha sempre sostenuto,purtroppo,forse prima che nascesse il M5s,credo !?

    Cordiali saluti