Home / ComeDonChisciotte / ECCO IL PADRE MODERNO DEL VERO POTERE, E DEI SUOI DISTRATTORI DI MASSA (IN ITALIA, M5S, TRAVAGLIO, CIOTTI ET ALTRI)
15301-thumb.jpg

ECCO IL PADRE MODERNO DEL VERO POTERE, E DEI SUOI DISTRATTORI DI MASSA (IN ITALIA, M5S, TRAVAGLIO, CIOTTI ET ALTRI)

DI PAOLO BARNARD

paolobarnard.info

Non sono necessariamente consapevoli di essere usati. Ma certo sono consapevoli dei guadagni in termini di denaro o di fama e microinfluenza di cui godono. Sono i grandi DISTRATTORI DI MASSA dal Vero Potere qui in Italia. Ne ho parlato tanto, ma ora una breve aggiunta. Cito nientemeno che il loro Padre Creatore (che loro neppure conoscono): Samuel P. Huntington, oltre a spiegarvi perché lui li creò. Huntington professore di Studi Strategici e Internazionali alla Harvard University, l’uomo che più di nessun altro al mondo ha influenzato le strategie del Vero Potere Occidentale dall’inizio dei tempi (scusa Machiavelli, tu hai fatto la tua bella figura di certo, ma troppo tempo fa).

Huntington è una mia vecchia conoscenza che ho ampiamente incluso nel mio volume ‘Il Più Grande Crimine 2011’ (online). Ma questa volta mi è balzato alla mente in cantina ieri sera mentre scaraventavo vecchi libri in scatoloni (io non sono uno di quei ridicoli intellettuali che si fa filmare con dietro scaffali di 10.000 libri per far vedere che “io ssso cccolto, aooo!”, e i libri letti li butto fuori casa). Ho ripreso in mano ‘From Wealth to Power’ di Fareed Zakaria, ed. Princeton Univ. Press 1988, che acquistai a Londra. L’ho aperto dove avevo lasciato un vecchio sticker giallo su suggerimento allora di Noam Chomsky (e se non ci fosse stato lui…), e vi ho trovato una citazione, in una minuscola nota, attribuita al nostro Samuel P. Hintington:

Gli architetti del Potere negli Stati Uniti devono creare una forza che sia sentita ma non vista. Il Potere rimane forte quando rimane nell’oscurità; se si espone alla visibilità del popolo, esso inizia a evaporarsi.

E’ stato come un pugno nel petto. Come cazzo mi sono dimenticato per tutti questi anni di una citazione di questa portata? Spiega tutto, ma soprattutto spiega come l’intera struttura criminosa dell’Eurozona tecnocratica, da F. Von Hayek in poi, ha imparato a memoria la lezione di Huntington per aver potuto fare quello che ci ha fatto in questi decenni. Infatti il 99,99% di cittadini, personaggi Tv, intellettuali, politici ignora totalmente le macro-strutture del Vero Potere in UE, proprio perché rimaste nell’oscurità su istruzione del politologo americano. Una rapida ricerca mi conferma, se ce n’era bisogno, l’autenticità della citazione: fu scritta da Huntington in ‘American Politics: The Promise of Disharmony’, 1983.

E qui vengo alla mia aggiunta. Spiace se è spiacevole ‘belle anime’… Vi scasso sempre le uova nel vostro panierino di ‘giusti’ d’Italia…

Il Vero Potere che diligentemente applica le istruzioni di Huntington – “Il Potere rimane forte quando rimane nell’oscurità; se si espone alla visibilità del popolo, esso inizia a evaporarsi.” – sa che in un qualsiasi momento un intellettuale, un reporter, possono rompergli alla base l’intero castello di segretezza attirando l’attenzione del pubblico vero di esso, e verso la sua implacabile opera di egemonia su finte democrazie, opera nascosta, oscura ‘a la’ Huntington. Allora ecco che il Vero Potere necessita di potenti, potentissimi, DISTRATTORI DI MASSA, che abbiano la caratteristica di sembrare veramente eroici dissidenti anti potere, ma in realtà sono dissidenti anti ladri di polli.

Essi guideranno OSSESSIVAMENTE immense fette dell’opinione pubblica verso le quasi insignificanti periferie del potere da pollaio, dove campano i ladri di polli che sappiamo o i furti di croste di formaggio che ci spacciano per la rovina d’Italia, o la Mafie, altro fantasma di entità assai relativa. Essi, i distrattori di massa, marginalizzeranno come folli, “squinternati” (Travaglio su di me), come fantasiosi stupidi, i pochi intellettuali che invece hanno saputo vedere attraverso l’inganno di cui sopra. Vi cito a caso alcuni dei maggiori servetti italiani (più o meno consapevoli) di Samuel P. Huntington:

Licio Gelli e la P2 (poi P3, 4 ecc). Marco Travaglio e Peter Gomez, Il Fatto Quotidiano. Lorenzo Fazio e Chiarelettere. Casaleggio Grillo M5S. Giulietto Chiesa e soci. Don Ciotti e Libera. Diego Fusaro. Claudio Messora. Massimo Fini e soci. Milena Gabanelli e Report. Massimo Cacciari. La ‘sinistra’ PD (è una barzelletta parlare di sinistra nel PD, ma ok). E King of the Kings, His Majesty the Fraudster, Roberto Saviano.

Non che il sottoscritto obietti alcunché al fatto che tutta sta gente corra dietro a, e vi faccia conoscere, i ladri di tacchini, polli, prosciutti, nel gioco del Potere. Per carità, è bene che anche sti fattori di pericolo democratico junior vengano perseguiti. Ma dovrebbero però sapere, i DISTRATTORI DI MASSA, che le loro brillanti carriere furono sparate sotto i riflettori dei media col SI’ PALESE DEL VERO POTERE – perché se no ti sparano alla testa o, oggi è preferibile, ti sparano dritto in un buco nero a 200 m. sottoterra, e io ne so qualcosa.

Venendo però alla sostanza, si tenga conto che l’apocalittica gravità del precetto di Samuel P. Huntington sta nell’aver suggerito alle colonne portanti della modernità, cioè alle DEMOCRAZIE, la segretezza tipica di istituzioni criminose minori come quelle verso cui i distrattori di massa ci portano. Che fosse segreta una frazione provinciale come la P2 è scontato (sorry Colombo e Turone). Non è altrettanto scontato che siano segreti, oscurati agli elettori i capisaldi della Civiltà Moderna, come invece suggerì l’americano. Certo, lo abbiamo sempre sospettato noi pochi osservatori del Vero Potere, lo abbiamo scritto… Ma…

Altra cosa è avere la fonte originale e storicamente datata nero su bianco, nome e cognome e concetto espresso, dell’immenso inganno globale chiamato democrazie.

Ok. Leggetevelo Samuel. E’ lui Goldfinger, se tanto lo volevate sapere, finalmente. E la mia non è una battuta.

Paolo Barnard

Fonte: www.paolobarnard.info

Link: http://www.paolobarnard.info/intervento_mostra_go.php?id=1295

28.09.2015

Pubblicato da Davide

  • Primadellesabbie

    I Radicali sembrano essere stati, da noi, i predecessori di questi "distrattori di massa".

    Il vero "potere nell’ombra" non lo ha certo inventato Huntigton, lo ha ricordato ai giovanotti dei nostri tempi che, travolti dalle novità, se ne erano dimenticati.
    Certo la P2 ha distratto dalla P1.
    Alcuni, io tra questi, stanno ancora cercando di capire quali siano state le vere forze dietro gli avvenimenti dell’ultima guerra.
    E, parlando di oggi, tutta la tensione che costringe sui problemi economico finanziari cosa sta coprendo?
  • ROE

    Il maggior potere è di chi, mediante stati e banche, controlla il denaro in tutto il mondo.

  • Hamelin

    Ottimo spunto .
    Anche se devo dire ultimamente che Barnard mi stupisce per scrivere un giorno rosso e un giorno nero .

    Ma questo articolo è ineccepibile .
    Bisognerebbe che tutti prendessero le distanze o almeno valutassero con cura i professionisti della morale e dello sdegno , delle poche verità nascoste in mezzo ad una fiumana di distrazioni di massa .

    Credo tuttavia che molti di questi distrattori non siano consapevoli di esserlo ma che siano finemente usati allo scopo . 

  • cardisem

    Continuo a leggere CDC, che è un “aggregatore” di notizie, un aggregatore che apprezzo e lodo…
    Ho però deciso di intervenire sempre meno nel Forum…

    Quanto a Barnard produce in me una grande tristezza, perché vedo un uomo in profonda crisi… e me ne dispiace davvero.

    Huntington?
    Ma si l’ho letto, pure lui, sta sepolto in qualcuno dei miei scaffali (oltre 100 metri e passa)…
    Senza bisogno di leggere questo signore, basta sapere un poco di mafia per arrivare alla profonda verità che pensa di aver scoperto…

    Barnard può criticare tutti quelli che vuole, magari a ragione… chi lo sà, ma per me resta il fatto che se non crei grandi aggregazioni di gente non vai da nessuna parte…

    Non sono un fanatico del Movimento, ma se quel 25 % venuto fuori per miracolo si disaggrega e va a finire in mille rivoli, io credo che abbia vinto il sistema anglosassone del bipartismo dove i due partiti sono uguali l’uno all’altro e sono assolutamente d’accordo su una cosa: escludere il terzo…

    Che il 70 % non vada a votare, per lor va benissimo… La cosa fondamentale è che resti un 70 % disperso, se proprio non vuole ritornare all’ovile, ossia o nel partito A o in quello B…

    Saluti: non ritorno sulla pagina!

  • tamerlano

    Non andare a votare è sbagliato

     Andare a votare è sbagliato
    In altre parole, qualunque cosa si faccia si sbaglia sempre.
  • Stodler

    Il colpo grosso sarebbe utilizzare i distrattori di massa contro i loro burattinai.

  • gix

    Ciò che dice Barnard è quasi sempre ineccepibile, il fatto è che a volte può essere più o meno banale, più o meno essenziale ecc. In questo caso la constatazione che esistono dei servetti del potere nascosto è certamente ineccepibile, ma un pò banale. Io però non sottovaluterei una forza che , magari inconsapevolmente, aggrega il 25% di persone disposte a metterci la faccia, sul cambiamento. E’ sempre un discreto problema da gestire, anche per quelli nascosti, cambiano equilibri consolidati, bisogna rimettere in moto meccanismi nuovi di posizionamento e corruzione ecc , comunque pur sempre una bella scocciatura.

  • ohmygod

    Barnard, che fascino quel dottore -:…:- Cito nientemeno che il loro Padre Creatore (che loro neppure conoscono): Samuel P. Huntington.

    le incollo la copia. non dico se la cerchi, mi dia il tempo di cercare quel commentar.
    nel frattempo si legga questa astrazione non a caso estratta.

    del resto osservando S.K si può arguire che ognuno parla a ognuno. quasi come se fosse un enigma, un codex, un rimando di specchi.
    tre sono i giorni del condor, tre le vite di S.K, due le morti di ?!?
    sfaccettature, disprezzo .:::Eyes wide shut:::.
    :::Bakinga:::

  • TitusI

    Ma Paolo, a noi interessa poco chi ha dato gli strumenti intelletuali a questa gentaglia, soprattutto se è morto…Samuel Phillips Huntington (New York, 18 aprile 1927Martha’s Vineyard, 24 dicembre 2008.

    Certo, buono conoscere questa logica, ma non la davamo ormai per scontata? O qualcuno pensava che in Italia comandasse Renzi?

    Il punto sarebbe individuare quelli che ORA sono i giunti cardanici di questo sistema criminale e buttarli giù in lista come in un trattato di demonlogia, che in fondo per certi versi di quello si tratta, perhé non si possono concepire simili condotte verso gli altri esseri umani se non si ha un concetto del bene e della vita umana che non posso che definire demoniaco (non che abbia una visione religiosa della cosa ma non ho altro termine che calzi)

  • Vocenellanotte

    La verità caro Paolo è che i distrattori dicono esattamente ciò che i distratti vogliono sentire.

    Mica come te che non ti fila nessuno.
    Non c’è vittima senza carnefice.
    Ciao.
  • bandy

    la mente cioè il potere non si può combattere quindi ci sta che gli obiettivi siano le braccia.

  • Vocenellanotte

    Ovviamente ça va sans dire, i carnefici sono i distratti.

  • makkia

    Il contrario di quello che ha detto cardisem.
    Ma fa niente…

  • Cataldo

    Il tarlo della tirannia nascosta era noto al pensiero politico già dai tempi del Beccaria, Huntington  non si può paragonare certo a maestri come Beccaria, è infatti un intellettuale organico al potere e scrive quello che vogliono leggere i famosi masters of the universe, non ha la profondità per ispirare niente a nessuno.

    Non  capisco il senso di certi articoli di Barnard, in ogni caso non esisterà mai una singola voce dell’opposizione al sistema, vera o finta che sia, in grado di essere esaustiva della critica, saranno sempre critiche parziali, e poi non si puo mettere nello stesso calderone Chiesa e Saviano, dai.

  • makkia

    Ma tu chiedi troppo 😉
    Barnard te l’ha detto che chi fa nomi rischia la morte "per incidente".
    Ti ha detto chi sono i partner, nome e cognome (tanto lì non si rischia niente).
    Ti ha detto come è strutturato il patto col diavolo (un po’ vagamente, così ci rientra tutto e tutti, alla bisogna).
    Un po’ di distrazione di nicchia, visto che la distrazione di massa è un thriller senza finale (neanche il proverbiale maggiordomo).
    Sarà fiction o docufiction? Ah, saperlo…

  • Truman

    Barnard espone una visione del potere molto tipica degli USA, egli dice:
    “Il Potere rimane forte quando rimane nell’oscurità; se si espone alla visibilità del popolo, esso inizia a evaporarsi.”
    E’ una visione ad una dimensione che già notavo in "Il potere. Una
    visione radicale", di Steven Lukes.
    Ha una sua profondità questa visione, ma è sempre legata ad una visione del potere come potere nascosto di una elite. Non solo non riesce a capire che esistono forme di potere diverse, ma nemmeno capisce che esistono altri tipi di elite.
    Questa visione ha una sua rozza efficacia, non per nulla si identifica con la visione tradizionale della mafia, quella forma di potere che è tento più forte quanto meno se ne parla. Ma proprio la mafia da decenni ha capito che il potere può essere più forte quando esso prende volto.
    Le organizzazioni criminali italiane da tempo hanno scelto di venire alla luce del sole, riciclando il denaro sporco ed investendolo in attività legali. Il mafioso è così diventato un imprenditore, che ha fatto fortuna con tecniche poco ortodosse, ma è degno di stima perchè il denaro non puzza, dà lavoro a tante persone, a volte si impegna in opere benefiche, nei casi più astuti cerca addirittura diportare giustizia nel mondo, autando qualche bisognoso con il suo potere (ad esempio dandogli un lavoro onesto).

    Ma noi italiani da millenni conosciamo le contraddizioni del potere. S. Agostino faceva notare che tra Alessandro Magno ed un pirata non c’era poi molta differenza.
    Machiavelli distingueva tra leoni e volpi (e qui ricordo che i leoni hanno bisogno di mostrare la faccia).
    Weber proponeva anche lui due forme di potere (con due termini tedeschi ostici da tradurre e scomodi da trascrivere, trovateveli), di cui una era il potere come autorità riconosciuta, stimata, autorità che ha una valenza morale.

    Ma forse una delle migliori analisi del potere è quella di Gramsci (le Note sul Machiavelli): qui Gramsci rilegge Machiavelli e propone una nuova forma di principe, che ha l’astuzia dei Medici, ma anche un’autorità morale superiore. Il principe di Gramsci è il partito politico, che si muove alla luce del sole, ma è trainato da un’elite visibile, la quale è contemporaneamente spinta dalle masse, le quali approvano l’elite (in termini leninisti sarebbe un’avanguardia).

    Mi resta la sensazione che Lukes abbia letto Gramsci senza capirlo, ma forse è meglio così.
    Mi resta la tremenda delusione di vedere che il partito che era di Gramsci è diventato il PD.

  • RenatoT

    Oblivion, film del 2013 illustra un po che succede… loro.. non sanno.

    Come i chi si laurea in medicina non sa che il suo unico scopo è creare malati e usare le persone come discariche per molecole costosissime brevettate, progettate per nascondere i sintomi ed aggravare le cause.
    Penso che il potere abbia i tentacoli dappertutto e Oblivion, film americano, sia un bel esempio di quello che succede.
    Per fermare tutto questo basterebbe smettere di comprare prodotti delle multinazionali… cosa che noi facciamo ormai da anni (siamo in 8).. perchè il potere glielo diamo noi.. continuando ad indebitarci per far diventare ricche queste ultime.
  • pasa

    "Credo tuttavia che molti di questi distrattori non siano consapevoli di esserlo ma che siano finemente usati allo scopo ."

    Che i "DISTRATTORI" non sappino di avere un padrone mi sembra molto poco probabile.
    che non siano consapevoli ancor meno, non stiamo parlando dell’uomo qualunque ma della classe degli "PSEUDO INTELLETTUALI" d’Italia, grandi nomi osannati.
    Dove sei Indro Montanelli? tu che hai cercato una tua indipendenza e sei stato più volte tacciato di essere …….. caro Indro la tua voce suonò in un periodo della nostra vita ancor piacevole.
    Dove siete voi Intellettuali, voi che dovreste guidare i popoli verso la verità del mondo?
    I giornalisti veri non si vendono e non hanno padroni, ma la pagano cara.
    Come mai Falcone e Borsellino furono scortati da 4 gatti ed altri sicuramente al confronto, vista anche la diversità abissale del ruolo, minoritari  oggi hanno dietro le spalle un apparato che costa allo stato….vorrei sapere quanto?
    E sono solo romanzieri?
    SAPETE non avrei mai immaginato di rimpiangere Indro Montanelli: per fortuna c’è ancora Barnard.


  • pasa

    proprio così, ma più che smettere di comprare dalle multinazionali, non è possibile a breve termine, bisogna iniziare a comprare prima i prodotti provinciali, poi quelli regionali poi  nazionali, alla fine, ma proprio alla fine gli altri.

  • TitusI

    Beh, Barnard merita sempre di essere letto, fa informazione vera. Ma credo che questo articolo, semlicemente, non fosse per persone come te o me.

    Il punto è che credo che chi doveva "scoprire" queste cose ormai le ha "scoperte" e chi ha bisogno di sentirsele dire non credo leggerà mai Barnard su CDC.

    Ma lui continua, e mi sento di dirgli grazie, credo anche che sia stanco e forse "disperato", e difficile combattere con una penna contro tutti gli eserciti del mondo. Lo fanno, o provano a farlo o credono di farlo, in tanti, chi bene chi male chi peggio, ma pochi avvertono le reali proporzioni dello scontro.

    Barnard le conosce.

  • geopardy

    Mi baso sui fatti e non sulle supposizioni.

    Al Parlamento Europeo, l’unico gruppo che ha spinto con maggior forza e davanti alla Commissione Europea (dove agisce il potere occulto di cui parla Barnard) perchè sia desescretato il TTIP (altro occulto trattato dell’occulto potere) è stato il M5s.
    L’unico gruppo politico italiano che ha cercato di fermare l’accordo interbancario europeo, svolgendo un’approfondita ricerca sulle intricatissime intererrelazioni tra multinazionali e grandi gruppi bancari (il fulcro di quello stesso potere), mettendo in guardia il Governo Italiano per impedire di firmarlo, è stato il M5s, non certo Barnard.
    Qui mi fermo
  • tersite
    Ma se i ‘distrattori di massa’ lavorano per il potere, i rubagalline, ancor più ricattabili, per chi finiscono per lavorare? Come mai i nostri rubagalline godono di immunità, decennali latitanze, omertà mediatica e protezioni varie?

  • pasa

    Barnard non è un politico, è un GIORNALISTA, informa la Genteeeeee!

  • makkia

    Mi meraviglio di te! Non conosci i Testi Sacri? Ahiahiahi, ti mancano i fondamentali…

    Pag. 15 e segg. di "Manuale del Gombloddisda" [ed.MilleniumBug, 2001]:
    "I Gate Keeper sono coloro che si fingono contro il potere ma servono a distogliere l’attenzione dei Veri Credenti dal Sentiero della Verità. […] Fate attenzione ai Gate Keeper! Essi sono dappertutto! Chiunque può essere uno di loro! E non c’è modo di distinguerli da un Vero Credente! […]
    Anche se il potere li combatte in vari e diversi modi, in realtà lo fa solo per farvi CREDERE che siano nemici, mentre sono dei droni pilotati.[…]
    Solo l’autore di questo libro sa La Verità e ve la svela. Chiunque altro è Il Nemico.
    "

    Dopo il break, trasmetteremo: "Un po’ di Verità" (offerto dalla Premiata Ditta "Meglio Soli Che Utili")

  • rbk

    Io però non capisco da cosa,da quale obbiettivo,da quale politica da quale visione del futuro il popolo viene DISTRATTO.
    Il popolo non possiede una Visione del futuro.La Verità ,da cui il potere deriva,nel popolo è parcellizzata (democrazia=potere diviso)ogni individuo possiede la sua Verità (libertà di pensiero)ed il potere non è potente.Condividere 1na sola Verità determina invece il Potere di realizzarla. Come disse Pilato a ….Quid est Veritas ?…

  • pasa

    Mai sentito parlare del falso scopo?

    Chi ha fatto il militare lo sa(non tutti , solo quelli che hanno sparato).
    Tu punti un obiettivo (falso scopo) per prendere quello cui miri veramente.
    Il potere , tramite i distrattori di massa e Barnard ne ha citati parecchi, distrae l’attenzione dai veri problemi, le masse non sanno ed il Potere AGISCE indisturbato.
    Se poi un informazione corretta arrriva da gente come PB o pochi altri ,quei pochi vanno distrutti con ogni tipo di mezzi.
    Quali sono le distrazioni?:
    mafia, corruzione spicciola etc.
    A questo proposito voglio citare una frase che cade a fagiolo:
    "La corruzione è la nostra unica speranza. 
    Finchè c’è quella , i Giudici sono più miti, e in Tribunale
    perfino un innocente può
    cavarsela"
    Bertoll Brecht